Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Hotel Roma prima colazione Hotel Roma 3 stelle San Lorenzo Camere con terrazzo a Roma Roma camere con vista
Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

 

Rom hotel Sonderangebote
Für unsere Zwecke lag das Hotel ideal: tagsüber gute Verkehrsanbindungen in die Innenstadt, abends in direkter Nähe diverser sehr leckerer und preiswerter Trattorien und Restaurants! ..by TripAdvisor"




 

Concerto della Banda Musicale della Marina Militare

2015-09-06

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia


L'Orecchio di Giano : Dialoghi della Antica & Moderna Musica - ''Seasons''

2015-09-23

Musiche di Geminiani, Giuliani,Castelnuovo-Tedesco,LÃ¥ngbacka, con Rita Graziani - flauto e Fernando Tavolaro - chitarra, presentato da Musicaimmagine.
Proseguono dopo la pausa estiva gli appuntamenti della quattordicesima edizione de «L'Orecchio di Giano: Dialoghi della Antica & Moderna Musica», il ciclo di concerti nella spettacolare loggia di Villa Lante al Gianicolo organizzato da Musicaimmagine in collaborazione con l'Institutum Romanum Finlandiae, il sostegno del Mibact e con il patrocinio dell'Ambasciata di Finlandia : otto concerti con artisti e compositori illustri, ospiti dell'Ensemble Seicentonovecento, fondato e diretto da Flavio Colusso, da sempre impegnato nella rivisitazione del passato e nell¿esecuzione di nuove opere.

Mercoledì 23 settembre Rita Graziani e Fernando Tavolaro eseguiranno brani per flauto e chitarra di Francesco Geminiani, Mauro Giuliani, Mario Castelnuovo-Tedesco e una prima assoluta di Ulf Långbacka (1957), eclettico compositore finlandese il quale ha spesso trovato a Roma la fonte d'ispirazione per le sue composizioni..
Per informazioni 328.6294500.

Ampere

2015-09-04

Conte Staccio

Con M. Di Lecce (voce), J. Tedeschi (piano, synth, cori), D. Di Lecce (cajon, melodica e cori).
I romani Ampere nascono dall'incontro di gusti musicali profondamente differenti, appartenenti a background culturali anche molto distanti: il risultato è uno stile decisamente originale, un dark contaminato da reggae e soul. I testi sono impegnati e raccontano delle paure e dell'alienazione dell'uomo di oggi all'interno delle grandi metropoli..
Ingresso libero.

Raf

2015-11-13

Auditorium Conciliazione


Briga

from 2015-11-07 to 2015-11-08

Atlantico Live


Sun Hee You

2015-11-22

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Sun Hee You (Corea)
Sun Hee You pianoforte


Sun Hee You, pianoforte. La pianista coreana Sun Hee You sta raccogliendo successi e consensi sia dalla critica delle sale da concerto che dalle giurie dei concorsi. In particolare, è stata fortemente apprezzata la sua passionalità alla tastiera fondata su una profonda serietà artistica e professionale.
Sin dal suo debutto con l'orchestra Yangeum di Seoul come solista nel Secondo Concerto di Beethoven, è riuscita a trasformare le doti di un enfant prodige nella maturità espressiva e tecnica di un'artista completa. Il suo vasto repertorio spazia dal Barocco al contemporaneo. In uscita il suo nuovo disco dedicato alle musiche di Nikolai Kapustin, artista unico nel suo genere, poco conosciuto in Italia, che si è distinto per l’utilizzo delle strutture della musica classica, integrandole con il linguaggio e lo stile del jazz.

Chihiro Yamanaka London Trio

2015-11-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Chihiro Yamanaka London Trio
Chihiro Yamanaka pianoforte
Shaney Forbes batteria
Daniel Casimir contrabbasso
Acclamata negli States e considerata miglior pianista del suo paese, il Giappone, Chihiro Yamanaka è sicuramente una delle più raffinate interpreti del pianismo jazz contemporaneo. All'attivo ben 13 dischi, quasi tutti pubblicati dall'illustre casa discografica Verve (da poco tempo ha firmato per la Blue Note) e un curriculum davvero invidiabile. Le caratteristiche principali della pianista giapponese, originaria di Tokyo ma ormai newyorchese d'adozione, sono una tecnica sopraffina, grande senso della melodia, eleganza e uno stile davvero impeccabile. Orgoglio nazionale per il jazz nipponico, si è esibita spesso insieme a personaggi leggendari del jazz tra cui Curtis Fuller, Gary Burton, George Benson ed Herbie Hancock. In seguito ad un lungo soggiorno in Brasile si è appassionata anche alla musica di Antonio Carlos Jobim e alla bossa nova in generale, elementi che hanno certamente influenzato il suo stile nel corso degli anni.

Fabrizio Bosso, Luciano Biondini

2015-11-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Fabrizio Bosso, Luciano Biondini, Paolo Silvestri String Ensemble (Italia)
Fabrizio Bosso tromba
Luciano Biondini fisarmonica
Quintetto d’archi
diretto da
Paolo Silvestri

Fabrizio Bosso e Luciano Biondini, due artisti che non hanno bisogno di particolari presentazioni. Tecnica individuale, totale padronanza del proprio strumento, estro consolidato e maturità artistica per un connubio musicale che si esprime a livelli altissimi. Da questa unione è nato, nel 2012, il disco “Face to face”, proprio in un momento di forma eccellente per il trombettista torinese e il fisarmonicista spoletino.
In occasione del festival, gli artisti presenteranno in prima assoluta un nuovo progetto “Melodies” con la collaborazione del compositore e direttore Paolo Sivestri. Lo serata regalerà dialoghi molto colorati e spettacolari fra i due strumenti e il quintetto d’archi, in un susseguirsi di tappeti, melodie e scambi essenziali e mai banali. Brani di piacevole ascolto, a volte scoppiettanti, altre più dolci e meditativi, elaborati con grande maestria e con curiose incursioni in territori semi-inesplorati.

Vinicius Cantuària

2015-11-23

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Vinicius Cantuària (Brasile)
Vinicius Cantuària chitarra e voce
Chitarrista, cantante e percussionista di talento, Vinicius Cantuària può vantare collaborazioni celebri con artisti del calibro di David Byrne, Arto Lindsay, Laurie Anderson e Bill Frisell.
Nato e cresciuto a Rio de Janeiro, si è trasferito a New York, dove tuttora vive, a metà degli anni ’90. Profondamente influenzato dalla bossa nova e da tutto il panorama jazz brasiliano, Cantuària propone dal vivo spesso spettacoli dedicati all’arte del maestro Antonio Carlos Jobim, punto di riferimento per tutta la musica brasiliana. Acclamato nel suo paese come la quintessenza dei musicisti, Vinicius Cantuaria si è conquistato il prestigioso posto che oggi occupa nel panorama artistico brasiliano vestendo i panni del cantante, del chitarrista e del percussionista, nonché firmando numerosi brani di successo per Caetano Veloso, Gal Costa, Gilberto Gil. Un girovago dalle orecchie ricettive, Vinicius è in ciò perfetto esempio per i fecondi incroci del villaggio globale.

Girotto, Servillo, Mangalavite

2015-11-24

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Girotto, Servillo, Mangalavite (Argentina/Italia)
Javier Girotto sax soprano e baritono
Peppe Servillo voce
Natalio Mangalavite piano, tastiere, voce

Una raffinata miscela italo-argentina per questa serata all'insegna della fusione fra poesia, tango, milonga e cumbia. Il trio, dopo un'assenza durata sei anni dall'uscita dell'ottimo disco “Futbol”, è tornato più ispirato che mai in questo 2015 con un nuovo album dal titolo “Parientes”. Un nuovo intreccio di musica ed esperienze, vita vissuta e ricordi lontani, amalgamati sapientemente dai due musicisti argentini e dal cantante napoletano Peppe Servillo, fondatore e leader dalla band italiana Avion Travel. Il nuovo album “Parientes” si configura dunque come un percorso fra reminiscenze del passato, persone e tutto l'immaginario collettivo di un popolo migrante che ha creato una nuova cultura pur preservando gelosamente le vecchie e romantiche abitudini, anche enogastronomiche.

Vincent Peirani, Emile Parisien

2015-11-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Vincent Peirani, Emile Parisien (Francia)
Vincent Peirani fisarmonica
Emile Parisien sax soprano

In pieno stile francese, un duo di grande classe, quello composto Peirani e Parisien. Uno spettacolo raffinato, divertente e a tratti anche scanzonato quello offerto dai due, che si cimentano in un percorso alla ricerca di innovazione e modernità, senza tralasciare il background musicale d'oltralpe e l'ispirazione da parte di vere leggende come Richard Galliano e Sydney Bechet. Proprio in questo mood, nasce l'album “Belle époque”, una versione aggiornata e rivista, a tratti effervescente e sofisticata, della tradizione del duo fisarmonica/sax soprano. Il disco, ha ricevuto ottimi feedback da parte della critica internazionale. Vincent Peirani, è considerato il più promettente giovane fisarmonicista a livello mondiale, degno erede del citato Richard Galliano, mentre Emile Parisien, si sta facendo apprezzare come raffinato interprete sia con il sax alto che con quello soprano, vantando collaborazioni con artisti come Wynton Marsalis e Bobby Hutcherson. Entrambi, inoltre, hanno ottenuto il premio Django Reinhardt nel 2012 e nel 2013.

Alfredo Rodriguez Trio

2015-11-17

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Alfredo Rodriguez Trio (Cuba)
Alfredo Rodriguez pianoforte
Reiner Ruano contrabbasso
Michael Oliveira batteria
Alfredo Rodríguez è un giovane e talentuoso pianista cubano, scoperto nel 2006 al Montreux Jazz Festival dal celebre musicista e produttore Quincy Jones. Da allora la fama di questo ragazzo, formatosi nel prestigioso conservatorio “Manuel Saumell” di L’Avana, è cresciuta notevolmente, anche grazie alla guida del suo mentore che ha prodotto nel 2010 il suo primo album “Sounds of space”. Virtuoso e versatile, Rodríguez riesce a fondere modernità e passato in ambito jazz, senza mai dimenticare gli studi classici e le proprie radici cubane. Nella sua musica è sempre possibile scorgere la grande influenza di geni del novecento come Keith Jarrett, Bill Evans e Thelonious Monk, nonché il ritmo e i colori del connazionale Chucho Valdes. In pochissimi anni ha inanellato una serie di eccellenti collaborazioni (tra cui il compositore Tan Dun e il citato Quincy Jones) e ha condiviso il palco dei più grandi festival internazionali insieme a vere proprie leggende del jazz del calibro di Wayne Shorter, Herbie Hancock e McCoy Tyner.

Mauro Ottolini Sousaphonix

2015-11-29

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Mauro Ottolini Sousaphonix e Cookink show dello chef Giorgione (Italia)
Mauro Ottolini trombone, sousaphone, voce
Vanessa Tagliabue Yorke voce
Stephanie Ocean Ghizzoni voce, riti voodoo
Vincenzo Vasi voce, theremin, strumenti giocattolo
Paolo Degiuli cornetta
Guido Bombardieri clarinetto, sax alto
Dan Kinzelman sax tenore, clarinetto, clarinetto basso
Paolo Botti viola, dobro
Enrico Terragnoli banjo, chitarra, podofono
Franz Bazzani pianoforte, armonio liturgico a pedali Galvan
Danilo Gallo contrabbasso
Zeno De Rossi batteria
Mauro Ottolini, veronese, è uno dei jazzisti più ecclettici e sperimentali a livello italiano. Trombonista, Tubista e arrangiatore, da anni esprime il proprio talento come compositore e come esecutore non solo per i progetti a suo nome, ma anche per importanti formazioni jazz, rock, pop e avant-garde. Carismatico ed imprevedibile, leader fantasioso e sempre sorprendente. Alla sua ascesa hanno contribuito la fiducia e la stima che altri grandi musicisti dimostrano per lui, come Enrico Rava, Franco D'Andrea, Gianluca Petrella, Francesco Bearzatti, e il grandissimo cantautore Vinicio Capossela. Mauro Ottolini è stato più volte votato dalle riviste specializzate come miglior trombonista e miglior arrangiatore italiano. Nel 2012 è stato votato dal referendum TOP JAZZ Migliore Musicista Italiano mentre il gruppo Sousaphonix è considerato dalla critica una delle migliori realtà musicali italiane. Appassionato di cucina e ottimo cuoco, Ottolini dividerà il palco con il cuoco Giorgione, Giorgio Barchesi, uno dei volti del Gambero Rosso Channel. Lontano anni luce dall'immagine patinata degli chef televisivi più fashion, e dalla cucina gourmet, fatte di minuterie e cesello. Il suo stile è generoso e pieno: tutto “orto e cucina” come recita il titolo della sua trasmissione. Al grido di “Laidi e corrotti per voi è finita!” racconta una cucina genuina, golosa, tradizionale come la musica di Sousaphonicx.

Dhafer Youssef Quartet

2015-11-18

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Dhafer Youssef Quartet (Tunisia)
Dhafer Youssef oud, voc
Kristjan Randalu piano
Phil Donkin double bass
Ferenc Nemeth drums


Atmosfere nord-africane e melodie sognanti arabe in un viaggio che porta dalla tradizione Sufi alla contaminazione con il jazz europeo in un’ottica di multiculturalità e misticismo: questi i presupposti che accompagneranno lo spettacolo di Dhafer Youssef, polistrumentista e cantante tunisino, attivo fin dalla prima metà degli anni ’90. Al centro della sua musica si colloca l’affascinante sound del’oud, il liuto arabo di cui Youssef è un virtuoso. I suoi album sono imperniati di grande forza concettuale e d’influenze jazzistiche che hanno aperto nel corso degli anni grandi spazi al dialogo fra la tradizione musicale di oriente e occidente. Ha vissuto per tanti anni in diversi paesi europei calcando i palchi più prestigiosi e ricevendo nomine ad importanti premi musicali. Quattro straordinari album all’attivo e numerose collaborazioni, fra cui spiccano quelle con il nostro Paolo Fresu e con Markus Stockhausen.

Avishai Cohen Trio

2015-11-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Avishai Cohen Trio (Israele)
Avishai Cohen basso e voce
Nitai Hershkovits pianoforte
Daniel Dor batteria


Avishai Cohen, classe 1970, è un contrabbassista, bassista e cantante jazz israeliano. Compositore eclettico e poliedrico, è noto soprattutto per aver collaborato, dal 1996 al 2003, con Chick Corea (che lo ha spesso definito “un musicista geniale”) oltre che per l'intensa attività del suo Avishai Cohen Trio. Ispirato dal grande genio evocativo di Jaco Pastorius inizia a studiare il basso elettrico da adolescente, dopo aver abbandonato il pianoforte, e solo a 16 anni si dedica allo studio del contrabbasso, guidato dal maestro Michael Klinghoffer. Ha collaborato, tra gli altri, con musicisti del calibro di Bobby McFerrin, Roy Hargrove, Herbie Hancock e Kurt Rosenwinkel. Nel marzo 2015 è uscito il suo ultimo lavoro intitolato “From Darkness”, album di una bellezza forte e controversa, molto apprezzato sia dal pubblico che dalla critica. Con ben quindici album all’attivo in meno di vent’anni di carriera, Avishai Cohen si presenta come un musicista dalla forte carica “live”, accompagnato sempre al piano e alla batteria da partner eccellenti.

Sarah McKenzie Quartet

2015-11-20

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Sarah McKenzie Quartet (Australia)
Sarah McKenzie pianoforte e voce
Hugh Stuckey chitarra
Alex Boneham contrabbasso
Marco Valeri batteria
La pianista e cantante Sarah McKenzie viene spesso descritta come un autentico patrimonio nazionale australiano. Residente da anni a Boston, ha conquistato il panorama mondiale con la sua particolare timbrica ed un groove squisitamente jazzy al pianoforte. Dopo aver vinto numerosi premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali, nel 2012 con il suo disco “Close your eyes” è risultata vincitrice per la categoria “best jazz album” degli ARIA Awards (Australian Grammys). Nel 2014 si è inoltre diplomata a pieni voti presso il rinomato Berklee College of Music. In un breve periodo, ha inanellato una serie di partecipazioni a festival illustri come Monterey e Wangaratta Jazz Festival ed è stata in tour con alcuni grandi del jazz e del pop come Michael Bublé, Chris Botti, John Patitucci ed Enrico Rava.

Gregory Porter Quintet

2015-11-14

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Gregory Porter Quintet (USA)
Gregory Porter voce
Yosuke Satoh sax alto
Chip Crawford pianoforte
Aaron James contrabbasso
Emanuel Harrold batteria
Direttamente da New York, per l’apertura del Roma Jazz Festival 2015, arriva Gregory Porter, nuova star del canto jazz internazionale. La sua voce baritonale ha conquistato negli ultimi anni pubblico e critica e si configura come una straordinaria miscela di soul, gospel, blues e jazz che rimanda direttamente alle atmosfere affascinanti dei club anni ’50. Porter, classe 1971, nato e cresciuto in California, si è avvicinato fin dall’infanzia al canto gospel proprio grazie alla madre Ruth, ministro di culto, che aveva subito notato il talento e l’estro del figlio. Tanta gavetta, un passato da giocatore di football semi-professionista e una passione viscerale per la musica di Nat King Cole, questo il percorso che ha portato Gregory Porter (vincitore del Grammy nel 2014 come “best vocal jazz album”) al successo planetario, anche grazie alla celebre etichetta Blue Note con l’album “Liquid Spirit” (2013). Si esibisce dal vivo sempre con un curioso cappello paraorecchie che ormai è divenuto una sorta di tratto distintivo. Accompagnato da musicisti straordinari, dà sempre il meglio di sé, trascinando il pubblico in un sublime vortice di malinconia e romanticismo.

Thegiornalisti

2015-09-12

Villa Ada Savoia


INRI Night

2015-09-11

Villa Ada Savoia


Giovanni Truppi + Giorgio Canali e Rossofuoco

2015-09-10

Villa Ada Savoia


Tree Gees Band

2015-09-05

Fonclea

Con A. Sammarini, P. Amati, F. Bancalari, E. Zaccagnini.
I Tree Gees sono una delle più importanti tribute band dei mitici Bee Gees nel mondo. La band è stata formata dai musicisti di Gianni Morandi nell'inverno del 1997 e da allora ha avuto un intensa attività live in tutta Italia con eventi, partecipazioni televisive e radiofoniche, proponendo uno show assolutamente unico, in qualità di una proposta originale, di una grande esperienza live, e soprattutto di uno straordinario repertorio eseguito con rigore e perfezione stilistica nonché con leggerezza e ironia..
Ingresso libero.

Recital Lucio Battisti

2015-09-04

Fonclea

Con L. Vicari, S. Grammatico.
Una serata interamente dedicata a Lucio Battisti. Tra i più grandi, influenti e innovativi cantanti italiani di sempre, è considerato una delle massime personalità nella storia della musica leggera italiana sia come autore ed interprete della propria musica, sia come autore per altri artisti..
Ingresso libero.

Armonicamente...cinema concerto musiche Rota, Mancini, Chaplin, Morricone

2015-10-18

Teatro Eliseo

Musiche di N. Rota, H. Mancini, C. Chaplin, E. Morricone.
orchestra del conservatorio S. Cecilia, armonica Gianluca Littera, fisarmonica Samuele Telari, direttore Rinaldo Muratori.

Concerto musiche Ravel

2015-10-04

Teatro Eliseo

Musiche di M. Ravel.
orchestra del conservatorio di S. Cecilia direttore Claudia Patanè.

Penso che un sogno così

from 2015-11-24 to 2015-12-06

Teatro Sistina

Di G. Fiorello, V. Moroni, regia di G. Solari, con G. Fiorello.
Lo spettacolo è un omaggio a Domenico Modugno dove Giuseppe Fiorello fa rivivere la storia del padre della canzone italiana..

Renzo Arbore e l'Orchestra Italiana

from 2016-04-28 to 2016-04-30

Teatro Sistina


Oblivion: The Human Juke-Box

from 2016-05-03 to 2016-05-22

Teatro Sistina


Serata rock con i Laundromat Band

2015-09-26

Centro Culturale "Gabriella Ferri"


Serata rock con i Laundromat Band

2015-09-19

Centro Culturale "Gabriella Ferri"


Orchestra Del Gabriella Ferri – Vieni A Suonare Con Noi!

2015-09-16

Centro Culturale "Gabriella Ferri"


Sospeso fra due mondi

2015-09-06

Conservatorio di Musica di Santa Cecilia


Festival Chitarristico Internazionale "Delle due Città" - Tom Kerstens "Fuoco"

2015-09-17

Biblioteca Casanatense


Festival Chitarristico Internazionale "Delle due Città" - Adalisa Castellaneta "Aria"

2015-09-16

Biblioteca Casanatense


Festival Chitarristico Internazionale "Delle due Città" - Philippe Villa "Terra"

2015-09-15

Biblioteca Casanatense


Festival Chitarristico Internazionale "Delle due Città" (concerti a Roma)

from 2015-09-15 to 2015-09-18


Festival Chitarristico Internazionale "Delle due Città" - Andrea Vettoretti - Andrew York

2015-09-18

Teatro di Villa Torlonia


Vive la France!

2015-09-22

Palazzo Antonelli


Da Bach a Wagner... in 4 violoncelli!

2015-09-18

Palazzo Antonelli


Viva Vivaldi!

2015-09-15

Palazzo Antonelli


Soavi armonie

2015-09-11

Palazzo Antonelli


Chopin mon amour

2015-09-08

Palazzo Antonelli


Appassionato Beethoven!

2015-09-04

Palazzo Antonelli


Musica a Palazzo Antonelli

from 2015-09-04 to 2015-09-22

Palazzo Antonelli


Ludovico Einaudi

2015-12-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Ludovico Einaudi pianoforte





Ritorna all’Auditorium Parco della Musica uno degli artisti più amati della musica contemporanea, Ludovico Einaudi, per presentare dal vivo il nuovo lavoro Elements, dai contorni ancora più trascinanti e decisi. Come nei precedenti lavori del compositore, anche questo si sviluppa come una suite in cui ogni brano ha una precisa relazione con gli altri. Il suono è ricco e stratificato, gli elementi sonori si sommano e s'intrecciano con una freschezza d'insieme che unisce con sapiente naturalezza suoni acustici, elettrici ed elettronici.
"Elements” nasce da un desiderio di ricominciare daccapo, di intraprendere un nuovo percorso di conoscenza. C’erano nuove frontiere - sul filo di quello che conoscevo e di quello che non conoscevo - che da tempo desideravo indagare: i miti della creazione, la tavola periodica degli elementi, le figure geometriche di Euclide, gli scritti di Kandinsky, la materia sonora, ma anche i colori, i fili d’erba di un prato selvaggio, la forme del paesaggio. Per mesi ho vagato dentro una miscela apparentemente caotica d’immagini, pensieri e sensazioni; poi, tutto gradualmente si è amalgamato in una danza, come se tutti gli elementi facessero parte di un unico mondo, ed io anche.”
“Questo è Elements. Se non fosse musica sarebbe una mappa dei pensieri, a volte chiari, a volte sovrapposti, punti, linee, figure, frammenti di un discorso interno che non si ferma mai".

Hindi Zahra

2015-10-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Hindi Zahra è cresciuta in Marocco, le prime melodie che ascolta sono quelle della musica tradizionale berbera, la musica indiana ed egiziana, per poi passare al rock psichedelico, al reggae e alla musica soul. A dodici anni si trasferisce a Parigi ed è in Francia che inizia la sua carriera da musicista. A diciassette anni sale sul palco per la prima volta in occasione della “Fête de la musique”. Hindi Zahra si è formata prima di tutto esibendosi dal vivo, sul palcoscenico trova l’ispirazione che la porta in seguito in studio di registrazione a dare vita al suo primo album, Handmade. Insieme al successo di pubblico arrivano i riconoscimenti professionali: il contratto con Blue Note, il premio Costantin nel 2010, il Premio Victoire de la Musique nella categoria World Music; il suo album esce in oltre 20 paesi. Con Handmade, Hindi Zahra si esibisce in 400 concerti, viaggiando in tutto il mondo per due anni e mezzo. Alla fine della sua tournée Hindi Zahra decide di trasferirsi per un anno a Marrakech dove ritrova la pace e il cammino per la sua musica. La sua ricerca parte dalla ripetizione, inizia ad esplorare i ritmi con Rhani Krija, un musicista di Essaouira. Esce poi dall’isolamento, le sue canzoni la riportano a viaggiare. A Cuba, in Giordania, in Egitto, in Italia, in Andalusia – a Cordoba registra con il chitarrista flamenco Juan Fernandez “El Panky”. E’ attrice in due film: The Narrow Frame of Midnight di Tala Hadid e The Cut del regista tedesco Fatih Akin (La sposa turca, Soul Kitchen). Durante i suoi viaggi, alcune passioni musicali si affermano con maggiore vigore (Miriam Makeba, Césaria Evora, Marvin Gaye e Nina Simone, per quest’ultima Zahra ha ripreso Just Say I Love Him in un recente album-tributo) e tracciano la strada ascensionale per il disco Homeland. La registrazione dell’album si conclude a Parigi, dove onora le sue radici tuareg invitando il
chitarrista Bombino a suonare in To The Forces. Il percussionista brasiliano Ze Luis Nascimento ridona il gusto del viaggio alle canzoni, e una squadra di musicisti si forma attorno a lei. Hindi Zahra arriva finalmente alla conclusione di un’odissea d’iniziazione che è durata due anni e mezzo. Ma per l’ascoltatore questo è solo l’inizio del suo viaggio. Homeland si ascolta con semplicità. C’è essenzialità, un qualcosa di elementare in questo lavoro: il calore del sole, il rumore dell’Oceano, lo spazio, le canzoni che si muovono come maree o come nuvole. Riconosciamo dei generi musicali, molti stili diversi, ma sono solo richiami, qui tutto è stato amalgamato insieme, mescolato, il ritmo ondeggiante ed impetuoso trasporterà tutti in nuovi porti. Canzoni di un’avventuriera che, risalendo le profondità, danza sulle onde e naviga nei deserti. C’è malinconia nelle sue canzoni, ma c’è l’estasi nella sua voce, e melismi che fanno il giro del mondo in spirale. L’anima dell’umanità, capace di liberare i corpi e i cuori in dolcezza, in profondità.

Enrico Giaretta

2015-10-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Enrico Giaretta, cantautore con la passione del volo (è un pilota di linea), pianista per lungo tempo al fianco di Franco Califano, sarà in concerto all’Auditorium Parco della Musica per presentare il suo secondo album Blu. L’artista si ispira ad itinerari immaginari del cielo, oltre che alle rotte realmente attraversate, ai personaggi incontrati che hanno attirato la sua attenzione, alle musiche che si rincorrono nella testa, alle suggestioni arrivate da lontano o semplicemente riposte nella memoria: " Forse c’è qualche nota azzurra presa dai cieli che ho volato, messa su carta da musica o catturata involontariamente dal pentagramma di qualcuno. Blu, come certi cieli Libici. Chi li ha vissuti e chi solo immaginati. Questi cieli Libici hanno in comune con l’album oltre al colore, la poesia e l’andare oltre ”.

Serena Brancale

2015-10-09

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
La giovanissima cantante ed autrice barese Serena Brancale, è sicuramente una delle voci più talentuose emerse nell’ultimo periodo in Italia. Partendo proprio dalla Puglia, la regione che negli ultimi anni si è particolarmente distinta per i suoi talenti. Serena è riuscita a conquistare il pubblico più raffinato come quello del jazz ma anche il grande pubblico, come è accaduto al Festival di Sanremo 2015 con la sua composizione “Galleggiare”.

Brian May e Kerry Ellis

2016-02-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Brian May e Kerry Ellis in concerto al Parco della Musica per una delle tappe del loro tour “One Voice – The Tour!”
Il progetto nasce dopo l’incontro dei due artisti alle audizioni di “We Will Rock You - The Musical” a Londra nel quale Kerry ha interpretato il ruolo originale di Meat.
Brian May ha affermato in merito al brano che dà il titolo al progetto One Voice: “Questo brano è concepito come arte per il piacere di fare arte, qualcosa di cui vado già molto orgoglioso, con la magnifica voce di Kerry Ellis e con un messaggio sociale cristallino: “Avete una voce, una voce può fare la differenza”. Questa canzone sarà presentata durante il nuovo tour insieme alle più significative canzoni estratte dai rispettivi repertori, oltre che da quelli di altri grandi artisti del passato.
Brian May ha prodotto il suo album di debutto ‘Anthems’ nel 2010, seguito dall’”Anthems Tour” nel 2011. Il successivo “Born Free Tour” è stato presentato con una serie di show intimi e acustici in suggestive cornici illuminate da candele e sensibilizzando l’audience sul lavoro del duo a favore della Born Free Foundation. Da questo ultimo tour Brian May e Kerry Ellis hanno inciso il live album “Acoustic by Candlelight” uscito nel 2013.

Festival Imago Muzak presso il Castello di Lunghezza e il Bosco di San Vittorino

from 2015-09-11 to 2015-09-13

Vari luoghi

Il Festival si propone di valorizzare la musica e l’immagine come mezzi di conoscenza, creazione e socializzazione. Tra centro e periferia.


La via del successo

from 2016-05-03 to 2016-05-15

Teatro Olimpico

Di T. D'Anella, L. Sarsen, regia di E. Sanny, J. Michel Danquin (coreogr.), con A. Stewart, L. Campeti, F. Haicha Tourè, W. Weldon Roberson, J. Michel Danquin.

Semo o nun semo

from 2015-09-29 to 2015-10-04

Teatro Olimpico

Di N. Piovani, con Ensamble Aracoeli, P. Ingrosso, D. Pandimiglio, C. Proietti, S. Fois, M. Wertmuller.

Carmen di Georges Bizet secondo L'Orchestra di Piazza Vittorio

from 2015-10-22 to 2015-11-08

Teatro Olimpico

Presentato da Accademia Filarmonica Romana.

Regina - Live at Wembley

2016-01-04

Teatro Olimpico


Across The Beatles - Sgt Pepper's Magical Mystery Live

2016-01-05

Teatro Olimpico


AlefBa

2015-10-08

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Con F. Cassol (sassofono), S. Galland (batteria), M. Hatzigeorgiou (basso fender), E. Bailly (chitarra), T. Limberger (violino), presentato da RomaEuropa Festival.
Inventare un alfabeto per esprimersi insieme, ma ognuno nella propria lingua, e comprendersi: un sogno antico e un esperimento contemporaneo animano ''AlefBa'', il concerto creato da Fabrizio Cassol, assieme al suo gruppo Aka Moon e a musicisti di quattro continenti, Africa, America, Asia, Europa. Compositore e sassofonista belga, Cassol adora le avventure interculturali, dove la musica è il tramite di scambi tra le persone e quindi tra le culture..

Marco Masini

2015-11-26

Auditorium Conciliazione


Scorpions

2015-11-09

Palalottomatica


Simply Red

2015-11-14

Palalottomatica


Tiziano Ferro

from 2015-11-21 to 2015-11-22

Palalottomatica


Nickelback - CANCELLED

2015-10-25

Palalottomatica


Negramaro

2015-11-26

Palalottomatica


Max Pezzali

2015-10-08

Palalottomatica


Malika Ayane

2015-11-24

Auditorium Conciliazione


Lorenzo Nei Palazzi dello Sport

from 2015-12-27 to 2015-12-30

Palalottomatica


Lorenzo Fragola

2015-10-02

Atlantico Live


Laura Pausini

2016-06-11

Stadio Olimpico


Il Volo

2016-01-16

Palalottomatica


Jack Savoretti

2015-10-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Jack Savoretti chitarra e voce
Pedro Vita Vieira De Souza chitarra elettrica
Jesper Lind Mortensen batteria e percussioni
John Bird basso elettrico
Henry William Bower-Broadbent tastiere

Torna all’Auditorium Parco della Musica, dopo il concerto sold out di aprile scorso, la voce ruvida, appassionata e struggente del giovane cantautore Jack Savoretti. A fianco al giovane talento del rock internazionale ci sarà la sua band originale: The Dirty Romantics, ovvero Pedro Vitor Vieira De Souza, alla chitarra elettrica, Jesper Lind Mortensen, alla batteria e percussioni, John Micheal Bird, al basso elettrico, e Henry William Bower-Broadbent, alle tastiere. Quest’anno Jack Savoretti è stato premiato agli Onstage Awards 2015, concorso indetto dalla rivista Onstage Magazine dedicato ai migliori performer ed eventi live dell’anno, come Miglior Nuova Proposta Internazionale con 520.000 voti del pubblico e le preferenze di una giuria di addetti ai lavori.
Il suo ultimo album “Written in Scars”, è un viaggio introspettivo, il racconto intimo di una presa di coscienza, di una maturazione. Un percorso preciso come un cerchio che si apre sulle note malinconiche del brano Back To me per arrivare alla risoluzione e alla rinascita con Fight ‘till the end, il brano di chiusura o come dice Jack Savoretti stesso: “il lucchetto che chiude la scatola e raccoglie la summa di tutto ciò che ho voluto raccontare nel disco”. Nel cuore dell’album le considerazioni private e intime sulla propria esistenza, sui luoghi che abitano lo spazio indefinito e labile del diventare adulti, mantenendo sempre uno sguardo attento allo sfondo sociale e politico attuale. Tra queste canzoni il cantautore italo-inglese ha voluto inserire una sua interpretazione di Nobody ‘cept you, uno splendido brano poco conosciuto di Bob Dylan, uno dei suoi autori di riferimento. Nato a Londra nel 1983 da padre italiano e madre tedescopolacca, Savoretti trascorre la sua infanzia in Inghilterra per poi trasferirsi adolescente in Svizzera. Sarà la madre a suggerirgli di prendere in mano una chitarra e di trasferire in musica le sue parole. Nel 2007 pubblica il suo primo album in studio, “Between the minds”, molto apprezzato dalla critica inglese che non tarda a descrivere Jack come il nuovo Bob Dylan. Il disco successivo, “Harder than easy” esce nel 2009. Segue nel 2012 esce “Before the storm” registrato con i musicisti della sua nuova band: The Dirty Romantics.Nel 2014 esce il suo nuovo EP “Tie me down”: quattro pezzi che anticipano il nuovo album, “Written in scars”, uscito all’inizio del 2015. L'album ha visto la collaborazione dell'autore Samuel Dixon (coautore di Sia e produttore di Adele) e del cantautore genovese Zibba. Sul palco sarà affiancato dai The Dirty Romantics, ovvero Pedro Vita Vieira De Souza, chitarra elettrica,
Jesper Lind Mortensen, batteria e percussioni, John Bird, basso e Henry William Bower-Broadbent, tastiere.

Festival Imago Muzak - Scene digitali di un film di periferia

from 2015-07-28 to 2015-09-13

Accademia Filarmonica Romana, Sala Casella, Vari luoghi

Il Festival si propone di valorizzare la musica e l’immagine come mezzi di conoscenza, creazione e socializzazione. Tra centro e periferia.

Si comincia il 28 e 29 luglio presso I Giardini dell’Accademia della Filarmonica Romana per continuare l' 11,12,13 settembre presso il Castello di Lunghezza e il Bosco di San Vittorino.


Fabri Fibra

2015-10-24

Atlantico Live


David Garrett

2015-09-06

Auditorium Conciliazione


iCasa Patas en Roma!

2015-10-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
José Valencia cantaor de Lebrija
Pepe Torres bailaor de Morón
Juan José Amador cantaor de Sevilla
El Perla guitarrista flamenco de Cádiz
Gema Moneo bailaora de Jerez



Casa Patas, ubicata al centro di Madrid, è una taverna-ristorante con annesso tablao. E' considerata un punto di riferimento nel mondo del flamenco e uno dei luoghi di culto di questa arte, riconosciuta a livello nazionale e internazionale.
Fin dalla sua apertura, Casa Patas è stata un punto di incontro per gli artisti di flamenco che vivono nella capitale e per quelli di passaggio; oltre che per esibirsi, gli artisti frequentano abitualmente il tablao anche da spettatori, mescolati tra appassionati esigenti e semplici curiosi. Ciò costituisce uno stimolo costante per chi sta sul palco e crea le condizioni per serate colme di duende, magiche e stuzzicanti.
La storia di Casa Patas ha seguito l'evoluzione del flamenco degli ultimi decenni e le tavole del suo palcoscenico sono state calcate dai ballerini più celebri. Ogni anno il locale ospita più di 400 rappresentazioni eseguite da oltre 100 gruppi diversi e le performance non lasciano mai indifferenti gli spettatori, che siano esigenti puristi o osservatori inesperti.

iMiriam Méndez!

2015-10-07

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Miriam Méndez composizione, regia, piano, voce, percussioni
Irene “La Sentío” baile
Guillermo Mcguill percussioni
Ricart Renard violino


Pianoforte, percussioni, voce, violino e danza. Prendendo le mosse da ciò che è essenziale alla vita (il battito cardiaco, il ritmo), gli interpreti ci trascineranno nell’universo del flamenco moderno che riesce a essere innovativo pur conservando intatta la propria natura. La spoglia semplicità del flamenco puro si mescolerà – attraversando mondi e stili disparati – al rap urbano, ai preludi e alle fughe di Bach, al jazz, al pop, alla techno e alla musica contemporanea. I testi e il contenuto dello spettacolo ci riveleranno i segreti di quest’arte millenaria permettendoci di comprendere meglio l’essenza del flamenco. Senza dubbio non potremo non lasciarci coinvolgere da questa esplosione di sentimenti e “nudità”.
Miriam Méndez, pianista concertista e compositrice. Considerata dalla critica internazionale una delle artiste più originali del nostro tempo, impiega con la massima disinvoltura la voce e il proprio virtuosismo al piano per proporre una personalissima visione del flamenco. La sua musica è una perfetta combinazione di tradizione e avanguardia.

iRosario la Tremendita, Mohammad Motamedi!

2015-10-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Rosario la Tremendita cante (Spagna)
Mohammad Motamedi cante (Iran)


“ Il cante jondo si forma con gli elementi più antichi dell’Oriente e i poeti granadini comunicano con gli antichi autori persiani mediante la telegrafia senza fili o gli specchietti delle stelle ”.
Federico García Lorca
Federico García Lorca ha descritto il cante jondo come un pianto interiore, profondo, un raro esempio di canto primitivo nelle cui note è distillata l’emozione spoglia e terribile delle prime civiltà orientali. Quasi a confermare le parole di Lorca giunge il progetto Qasida , uno straordinario incontro lirico e musicale tra flamenco e musica classica persiana affidato alle voci della giovane cantaora sivigliana La Tremendita e del suo omologo iraniano, il talento emergente Mohammad Motamedi. Lirico perché ascolteremo i versi dei grandi poeti Rumi, Omar Khayyâm e Hafez interpretati seguendo vari palos della tradizione flamenca. Musicale poiché rimarcando gli elementi ritmici, armonici e melodici che li accomunano i due ensemble in scena compiono un ottimo lavoro di avvicinamento.
“Essere più flamenchi della Tremendita è impossibile”, ha scritto il quotidiano francese “Le Monde” dopo la presentazione del suo album di debutto, A tiempo , in occasione della Biennale di Siviglia del 2010. In Qasida la cantante cerca le radici del flamenco nelle improvvisazioni e nei canti poetici di Mohammad Motamedi. Brani della poesia popolare spagnola e della tradizione persiana si fondono in un’espressione musicale che ci trasporta e ci fa rivivere per un momento nello splendore di al-Andalus.

iPablo Rubén Maldonado!

2015-10-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Pablo Rubén Maldonado pianoforte
Saúl Quirós y Antonio Fernández cante
Kike Terrón percusión
Karen Lugo baile y coreografía


" Sarà l’alito della sua anima, la sua personalità, non so bene cosa, ma in questo disco Pablo “vende” qualcosa di più di un “sol minore”, un “3/4” o una scala, vende qualcosa di più un suono... da Fuera de la realidad trasuda lo spirito con cui fa musica... " Jorge Pardo. Sassofonista, flautista e compositore
Fuera de la realidad di Pablo Rubén Maldonado è una riflessione sul mondo in cui viviamo oggi, un mondo in cui il capitalismo e le sue guerre continuano il proprio corso inesorabile, causando grande instabilità e lasciando inalterati gli enormi divari sociali che ancora permangono sull’intero pianeta. La devastazione delle risorse naturali sta provocando danni di dimensioni incalcolabili e trascina il nostro ecosistema sull’orlo dell’abisso.
Pablo Rubén Maldonado muove i primi passi nel mondo della musica ad appena quattro anni di età grazie all’aiuto del padre che gli insegna i primi rudimenti del pianoforte. A otto anni presso la sede granadina delle Juventudes Musicales inizia a coniugare lo studio dello strumento con l’amore per il flamenco, due anni dopo entra al Conservatorio Victoria Eugenia dove prosegue gli studi di pianoforte, armonia, solfeggio... con maestri di fama tra i quali Gloria Emparán, José Luis Hidalgo, Enrique Rueda, Luis Megías, Chano Domínguez e Albert Bover.
Per tre anni è tenore della prestigiosa corale Generalife di Granada diretta dal compositore Luis Megías.
Musicista dalle radici flamenche è nato nella stessa famiglia gitana di “Antonio Cujón”, il fondatore della zambra granadina, del carismatico cantaor Pepe Albaycín, dell’iconico ballerino José Carmona e del bailaor, coreografo e maestro Mario Maya. Negli corso del tempo ha arricchito il proprio bagaglio tecnico frequentando gli stili più diversi quali la musica afro-caraibica, il pop, il tango, il funky e il jazz. Il suo primo album e DVD, Almanjáyar, è stato accolto con favore dalla critica nazionale e internazionale.

iNinJazz Tap Toc!

2015-10-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Carmen Vela flauto traverso
Lucía Rey piano
Franco Bianco batteria
Tomás Merlo basso elettrico
Cristina San Gregorio ballerina di flamenco
Lucas Tadeo ballerino di tiptap


NinJazz è un progetto nato nel 2009 dal desiderio di combinare le armonie del jazz con i ritmi del flamenco. Il quartetto guidato da Carmen Vela (flauto) e Lucía Rey (pianoforte), interpreta composizioni originali e arrangia brani di grandi maestri di entrambi i generi musicali arricchendoli di sfumature che superano i confini di una mera fusione di stili.
Nel 2013 l’ensemble, ribattezzato NinJazz Tap Toc, amplia i propri orizzonti grazie all’ingresso in pianta stabile nel gruppo di Cristina San Gregorio (ballerina di flamenco) e Lucas Tadeo (ballerino di tiptap). La danza si aggiunge alla musica per arricchire e completare il processo di fusione tra le due culture musicali. Il gioco creativo si fa più ampio, introduce nuove dinamiche e fornisce ai suoi membri nuove possibilità di comunicazione tra di loro e con il pubblico.

iMiguel Ángel Cortés, José María Gallardo!

2015-10-11

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Miguel Ángel Cortés
José María Gallardo
Esperanza Fernández cante

Due paia di mani e le rispettive anime pronte a ripercorrere le rotte dei vecchi maestri della chitarra spagnola.
José María Gallardo del Rey e Miguel Ángel Cortés, eredi entrambi di una tradizione ermetica, presentano il progetto chitarristico più ambizioso tra quelli attuali. Con la loro musica e una mentalità aperta, si propongono di abbattere alcuni robusti muri della tradizione spagnola. Hanno a disposizione ottimi arnesi. Il piccone delle loro mani e scroscianti sonate che hanno raccolto il consenso di tutti.
Il titolo Lo Cortés no quita lo Gallardo [“La cortesia non esclude la gagliardia”, N.d.T.] allude al fatto che interpretare musica classica non impedisce di conservare una vena flamenca e popolare. Indica che il rigore non si contrappone all’intuizione. C’è qualcosa di più rigoroso dell’istinto naturale? Non si tratta di un semplice gioco di parole. José María e Miguel Ángel sanno bene che la vita è condivisione e che confrontare le rispettive idee è un impegno che va al di là dello spartirsi il palcoscenico. Sono giunti alla conclusione di essere fratelli e in una famiglia unita nessuno esclude nessuno, tutti apportano qualcosa per il bene di tutti. La loro indole li ha condotti l’uno di fronte all’altro, li ha posti l’uno al fianco dell’altro. E così si presentano in scena.

Tra la carne e il cielo

2015-11-02

Teatro Brancaccio

Di Bach, Pasolini, con E. Fantastichini (voce recitante), G. Mattiuzzi (soprano), E. Bonazzi (contralto), J. Rodil Rodríguez (tenore), G. Serra (basso), Orchestra Lirico Sinfonica del Teatro di Volterra, dirige V. Corvino.

Noa in concerto

2015-11-09

Teatro Brancaccio


Sounds and visions of Caravaggio - Caravaggio and the music of his time

from 2015-09-05 to 2015-12-26

Palazzo Doria Pamphilj

Art and music for an unforgettable experience.
The Itinerary Sounds and Visions of Caravaggio includes a guided tour in English language in the Doria Pamphilj Palace, the most prestigious private Gallery of Rome, and an enthralling live musical performance in some Halls of the Palace and a final concert in the superb Jupiter Hall reserved for our guests. The musicians will perform all music on Baroque instruments.


Dalle tenebre alla luce - Tour nel museo dei Cappuccini e concerto di musica sacra

from 2015-09-04 to 2015-10-28

Museo e Cripta dei Cappuccini

The event begins with a tour in the Capuchins Museum that hosts the shocking Crypt with 4.000 bones of Capuchins friars and paintings of Caravaggio, Domenichino, Reni and ends in the marvelously restored Church of Capuchins with an enthralling vocal concert.

It consists of a wonderful performance of a complex, highly specialized and internationally recognized group: Schola Romana Ensemble in which the music of the Masters of the Sistine Chapel resonate inside the Church and in the Capuchins Choir, a Chapel where the friars met together to pray, both reserved for our guests.
A succession of wonders will immerse us in the heart of sacred Rome, for an unforgettable experience.


Caravaggio e il fantasma del suonatore di liuto - Tour della Galleria Doria Pamphilj e concerto di musica barocca

from 2015-09-14 to 2015-10-26

Galleria Doria Pamphilj

A mysterious presence moves around the masterpieces of Caravaggio in the Doria Pamphilj Palace.
The young Lute player, repeatedly painted by Caravaggio, appears in the Halls of the Palace during our guided tour and with his Lute plays the scores presented by the Genius in his works.
After these apperances, at the end of the visit, the lute player will receive you in a specially reserved Hall of the Palace for a final concert in which the sound of Lute, Theorbo and Baroque guitar will resonate for an unforgettable experience during your stay in Rome.


Opera Serenades by night in Rome - A magic night with the Italian Opera

from 2015-09-15 to 2015-10-27

Stadio di Domiziano

Experience romance in the heart of Rome with an evening of Arias and love duets.
The best Songs and Music of the Great Italian Tradition will be performed in one of the most ancient and impressive archeological location in Rome the Stadio di Domiziano nestled in the wonderful Piazza Navona
You will be Serenated while surrounded by the Imperial Roman ruins and you will become one with the protagonists of the Operas of Verdi, Puccini, Bellini with all of their passion and emotions.
A crescendo of feelings that will bring you into the fantastic world of the most famous melodies of the Great Italian Opera and Neapolitan Songs.
For all of the passion of Italian music and the stunning setting of Rome join us for an unforgettable evening filled with the music of the heart.

Concert and traditional Roman dinner.
This Is An Evening Of Simultaneous Pleasures, Listening And Tasting
After your Opera Concert, we offer you the chance to discover even more flavors of Rome with a special dinner.


La serva padrona - Il capolavoro dell’Opera buffa a Palazzo Doria Pamphilj

from 2015-09-18 to 2015-10-30

Palazzo Doria Pamphilj

The “Teatro dell’Opera buffa” presents masterpieces of the Italian Opera Tradition.
An entirely performance in the sumptuosus Doria Pamphilj Palace a prestigious Venue nestled in the heart of the historic center.

La serva padrona (The head servant) is the masterpiece of the Opera buffa (Comic Opera) the product of the genius of Giovan Battista Pergolesi.
Serpina, a young servant clever and ambitious, Uberto her boss and Vespone another servant who is a little incompetent, together they create a funny and lively story that takes place in the superb Throne Hall which is a perfect scenography and belongs to the Doria Pamphilj Princess private apartment.
As a Special guest the Doria Pamphilj Princess will attend the performance seated on stage in the place of honour.

Il Teatro dell’Opera buffa, a group of singers, actors, musicians, scenographers, costumers, offer a performance of the highest artistic standard for unique and unforgettable experience that will stay in your memory forever.


Mina Essential

2015-09-04

TramJazz

Con C. Arcari (voce), G. Possenti (piano), A. Romanazzo (contrabbasso).
Le canzoni più belle della Regina della pop music italiana. Reinterpretate dalla voce di Cristiana Arcari, soprano eclettico con la passione per la Canzone d'autore, avvolta dalle atmosfere jazz di Gaia Possenti e Andrea Avena..

Milagro Acustico Medina Sound

2015-09-05

Palazzo delle Esposizioni

Arab Sicily

oud, voice, krakab – Marwan Samer

ney, baglama, daf, soprano sax – Bob Salmieri

baglama, classic guitar, oud – Andrea Pullone

double bass – Maurizio Perrone

percussion – Carlo Colombo

In this outstanding musical event, the Scuderie del Quirinale's exhibition halls will resound to the captivating rhythm of traditional Arab music revisited and brought up to date by Milagro Acustico Medina Sound, one of Italy's most interesting groups and the recipient of much praise for its exploration of traditional Mediterranean sounds.  This is a unique and exciting opportunity for the public to admire the masterpieces of Islamic art to the accompaniment of the sounds of the Arab world and, in particular, of the Sicilian tradition on which that world had such a profound influence.  The Milagro Acustico Median Sound's live music will take us on a journey around the Mediterranean, offering an enthralling interpretation of its traditions and a revisitation of the Arabs' impact on the lands that they conquered over the ages.  The concert, entitled Arab Sicily, marks the culmination of research conducted over more than twenty years, using music to narrate Sicily's remotest and least known past around the turn of the first millennium.  To play its music, the group uses such traditional Mediterranean instruments as the oud, the baglama, the friscaleddu, the ney and the daf, accompanied by the original verses of the Arab poets in the rendition of Iraqi-Tunisian singer and musician Marwan Samer.  These outstanding verses of unparalleled delicacy were the Sicilian Arab poets' nostalgic tribute to their now distant land, revealing their nostalgia for their lost "paradise".


Joe Barbieri Quartet

2015-09-15

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Joe Barbieri voce, chitarra
Giacomo Pedicini basso e contrabbasso
Stefano Jorio violoncello
Antonio Fresa pianoforte
“Cosmonauta da appartamento” è il titolo dell’ultimo album di Joe Barbieri, un raffinato viaggio cosmico che vede, tra l’altro, la partecipazione di quattro star internazionali, il musicista brasiliano Hamilton De Holanda, la galiziana Luz Casal e la spagnola La Shica, oltre a Peppe Servillo. «Come una nave che leva gli ormeggi dal molo amico, come un abbraccio prima di sparire nel ventre di altre terre, come un arrivederci che resta in sospeso sulle labbra, come un buon augurio. Così immagino ogni fermata del tour di “Cosmonauta da Appartamento”»: con queste parole il cantautore napoletano ci racconta l’emanazione live del suo ultimo album dedicato al tema del viaggio. E così come il disco, anche la sua versione ‘dal vivo’ promette di conservare il suo centro nelle andate e nei ritorni, attraverso la scelta di un repertorio che custodisca la stessa eterna malinconia e la stessa indomabile speranza di chi vive perpetuamente sospeso tra gli arrivederci e gli addii. In scaletta sono previsti molti dei brani - alcuni con nuovi vestiti - che hanno reso Joe Barbieri l’artista tanto amato dal pubblico di molti paesi, oltre a una corposa parte delle canzoni appartenenti al nuovo progetto. Non mancherà infine qualche sorpresa, pensata appositamente per il nuovo tour.

Kcrimsonick

2015-09-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Kcrimsonick
Riccardo Romano tastiere e voce
Andrea Bassato violino elettrico
Giacomo Anselmi chitarra
Lorenzo Feliciati basso
Daniele Pomo batteria e percussioni

opening acts
Axis Chemicals
Marco Proietti chitarra ed elettronica
Eugenio Petrarca elettronica

opening acts
Concerto
Biancamaria Scoccia voce
Alessandro Donadei chitarra
Dario Zeno tastiere e synth
Daniele Chiantese batteria
Cristian Capasso basso
Christian Rizza dub master e percussioni
Jammin' 2015, un'istantanea in bianco e nero sulla musica di oggi, senza filtri, sovraesposta quanto basta per accentuare, esagerare, colpire, magari illuminare. Giovani artisti poco più che ventenni, custodi di una visione pura, moderna, viva e limpida che affidano il proprio messaggio a una bottiglia nell'oceano, fiduciosi nell'uomo e la donna che lo leggeranno, consapevoli con George Orwell che “nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario”. Giunta alla nona edizione la rassegna, prodotta dal Saint Louis College of Music di Roma in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, ospita concerti tratti da “Italian Jazz on the Road” un'idea fiorita e sostenuta dal Saint Louis di Roma con il contributo del MiBact, che porterà 40 giovani musicisti italiani in tour europeo, da Roma a Helsinki, Londra, Barcellona, Maastricht, Berlino. E poi, ancora, musica elettronica che sfida il rock, melodie e ritmi dannati, voci collettive e campi magnetici. E solo dopo aver generato la stella danzante, Jammin' libera energia, come un defibrillatore carico, sulla coscienza dell'uomo moderno.
Stefano Mastruzzi Direttore artistico

Marco Villan - White Gold - Saint Louis Voices

2015-09-12

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Marco Villan "Strade"
Marco Villan voce
Davide Sambrotta piano
Francesco Raucci chitarra
Roberto Sanguigni basso
Bernardino Ponzani batteria

White Gold
Valentina Shanti voce
Thomas Rocca tastiere
Lucio Mastroianni chitarra
Stefano Zandomeneghi basso
Luca Avvantaggiato batteria

Saint Louis Voices
Jaqueline Branciforte
Teresa Benvenuti
Beatrice Rigillo
Sara Pochesci
Chiara Cusumano
Marta Iacoponi
Elisa Benedetti
Valentina Pedron
Sara Provitali
Francesca Pugliese
Rita Panza
Federica Capretti
Maddalena Morielli
Elisa Tronti
Alessandra Formica
Margherita Flore
Paolo Boccadamo
Alessandro Virgilio
Gregorio Calculli
Andrea Ceccarelli
Matteo Pangia
Alessandro Cicone
Simone Contini
Davide Volpini
Brian Riente
Simone Lontano
Giorgio Balestra
Daniele Serafini
Francesco Angiolini
Diego Caravano direttore
Jammin' 2015, un'istantanea in bianco e nero sulla musica di oggi, senza filtri, sovraesposta quanto basta per accentuare, esagerare, colpire, magari illuminare. Giovani artisti poco più che ventenni, custodi di una visione pura, moderna, viva e limpida che affidano il proprio messaggio a una bottiglia nell'oceano, fiduciosi nell'uomo e la donna che lo leggeranno, consapevoli con George Orwell che “nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario”. Giunta alla nona edizione la rassegna, prodotta dal Saint Louis College of Music di Roma in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, ospita concerti tratti da “Italian Jazz on the Road” un'idea fiorita e sostenuta dal Saint Louis di Roma con il contributo del MiBact, che porterà 40 giovani musicisti italiani in tour europeo, da Roma a Helsinki, Londra, Barcellona, Maastricht, Berlino. E poi, ancora, musica elettronica che sfida il rock, melodie e ritmi dannati, voci collettive e campi magnetici. E solo dopo aver generato la stella danzante, Jammin' libera energia, come un defibrillatore carico, sulla coscienza dell'uomo moderno.
Stefano Mastruzzi Direttore artistico

Saint Louis Combo

2015-09-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Saint Louis Combo
Simone Pala sax alto
Aldo Sorella sax tenore
Mauro Massei sax baritono
Antonio Padovano 1° tromba
Giuseppe Panico 2° tromba
Edoardo Impedovo 3° Tromba
Daniele Martinelli 4° Tromba
Michele Fortunato trombone
Vittorio Solimene piano
Edoardo Cicchinelli basso
Luigi Piergentili chitarra
Alessio Baldelli batteria
M° Antonio Solimene direttore
Saint Louis Voices section
Marta Marciano, Lucia Mossa, Milena Nigro, Alessia Tavian, Paolo Caiti, Stefano Latteri

feat.
Gegè Telesforo

opening act
Three For Play
Vittorio Solimene piano
Dario Piccioni contrabbasso
Alessio Baldelli batteria


Jammin' 2015, un'istantanea in bianco e nero sulla musica di oggi, senza filtri, sovraesposta quanto basta per accentuare, esagerare, colpire, magari illuminare. Giovani artisti poco più che ventenni, custodi di una visione pura, moderna, viva e limpida che affidano il proprio messaggio a una bottiglia nell'oceano, fiduciosi nell'uomo e la donna che lo leggeranno, consapevoli con George Orwell che “nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario”. Giunta alla nona edizione la rassegna, prodotta dal Saint Louis College of Music di Roma in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, ospita concerti tratti da “Italian Jazz on the Road” un'idea fiorita e sostenuta dal Saint Louis di Roma con il contributo del MiBact, che porterà 40 giovani musicisti italiani in tour europeo, da Roma a Helsinki, Londra, Barcellona, Maastricht, Berlino. E poi, ancora, musica elettronica che sfida il rock, melodie e ritmi dannati, voci collettive e campi magnetici. E solo dopo aver generato la stella danzante, Jammin' libera energia, come un defibrillatore carico, sulla coscienza dell'uomo moderno.
Stefano Mastruzzi Direttore artistico

I Circolabili

2015-09-11

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
i Circolabili
Sebastiano Forti clarinetto, sax soprano e voce
Daniela Iezzi voce
Valerio Prigiotti tromba e flicorno
Marco Orfei trombone
Giulio De Martin fisarmonica
Alessandro Russo chitarra
Mauro Gavini contrabbasso e basso elettrico
Enrico Pulcinelli percussioni
Giulio Caneponi batteria, disturbi sonori
artisti circensi
stanghe
Enrica Di Benedetto, Marilù Nardelli, Ilaria Macherelli
danzatrici
Francesca Rasi, Anastasia Francaviglia
Carola Lorea tessuti
Alessandra Di Francesco action painting
Una serata straordinaria in compagnia dei Circolabili. Il nome del gruppo suggerisce uno stile bizzarro, circense e, nel suo doppio senso, fruibile in diversi contesti, dal teatro di giro a luoghi deputati all’aperto. Il repertorio è principalmente strumentale con brani cantati; le composizioni, tutte originali, nascono da esperienze e influenze diverse: musica popolare, balcanica, tango, jazz. Ogni performance è un evento unico e irripetibile perché non nasce da uno schema fisso e stereotipato ma cambia forma a contatto con il pubblico, mutando in base al feeling che viene a crearsi con esso; un viaggio attraverso l’anima e il cuore plasmato dagli impulsi di chi suona e di chi ascolta. E ancora sorprese, improvvisazioni, scherzi a scena aperta, interazioni con la platea… si direbbe che la musica de “I Circolabili” è anche “visibile” e non manca mai di divertire e far riflettere al tempo stesso. In questa occasione presenteranno il cd/dvd “Io me ne vado sul cammello”, interazione di nove musicisti e nove artiste circensi. Un lavoro discografico che pone una pietra miliare nel percorso artistico dei Circolabili.

From the Ashes

2015-09-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Marco de Vincentiis voce, chitarra acustica
Andrea Colitto chitarra
Carlo Buttinelli chitarra, synth
Carlo Venezia basso
Gianluca Terrinoni batteria
I From the Ashes sono un'alternative rock band nata a Roma nel 2012 dall'unione di musicisti provenienti da realtà underground quali Me for rent, Dirtynova, Fleven e Sweetsick. Il sound dei From the Ashes spazia dal progressive rock al dream pop e al momento stanno preparando un concept album che verrà pubblicato nell'autunno del 2015. Nella primavera del 2015 il cantante Marco De Vincentiis ha partecipato al programma televisivo "The Voice of Italy" nel team di Piero Pelù.

Steve Hogarth

2015-09-12

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Steve Hogarth

Artista di lunghissima esperienza, con la sua splendida voce ha reso inconfondibile il suono dei Marillion. Steve Hogarth si proporrà per questa unica data italiana come solista e celebrerà così il 35° anniversario della band, eseguendone i grandi classici. Un’occasione irrinunciabile per gli amanti del genere progressive e rock. Hogarth ha cominciato il suo tour da solista nel 2006 con l’idea di andarsene in giro con nient’altro che un pianoforte, una valigia zeppa di reminiscenze rock‘n’roll e un vastissimo repertorio di brani che vanno da David Bowie a Leonard Cohen, da Simon and Garfunkel ai The Waterboys e molti altri, più il suo personalissimo senso dell’umorismo (dopotutto è inglese). “Non è uno spettacolo perfettamente provato, rigido e ‘professionale’. Voglio che sia l’atmosfera generale a dettare i tempi di ciò che accade serata dopo serata. Il progetto è quello di arrivare con una lista di canzoni che hanno avuto o hanno tuttora un significato nella mia vita e di conseguenza parlerò di cose che avrei voluto dire quando ero più giovane, delle canzoni che ho scritto negli anni con i Marillion. Se sarò nel giusto spirito e se anche voi lo sarete, chiacchiereremo un po’… Se qualcuno mi chiederà una canzone la farò, sia che la ricordi o meno. Se l’atmosfera è quella giusta, andrò avanti, a volte anche per ore. Quindi vediamo dove tutto questo ci condurrà.”

Raf Ferrari 4tet

2015-09-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Raf Ferrari piano, composizioni e arrangiamenti
Vito Stano violoncello
Guerino Rondolone contrabbasso
Claudio Sbrolli batteria
Raf Ferrari 4tet incarna un crossover che va al di là delle categorie musicali con eleganza e raffinatezza, attraverso soluzioni musicali di grande impatto emotivo. Raf Ferrari, pianista eclettico che ragiona come un compositore classico, ci trasporta nel suo universo lirico e ispirato fatto di contrasti e dualismi resi attraverso un'originale fusione di melodia, ritmo e improvvisazione. Dopo la pubblicazione di due dischi Pauper (2009) e Venere e Marte (2012) e una serie di concerti e collaborazioni con musicisti di rilievo internazionale come Gabriele Mirabassi, Maurizio Giammarco, Jenny Bae, Raf Ferrari e il suo quartetto tornano con un nuovo disco dal titolo “Quattro”.

A-Trio - Saint Louis Choir

2015-09-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
A-TRIO
Gianluca Massetti piano
Dario Giacovelli basso
Moreno Maugliani batteria

feat.
Javier Girotto&Rosario Giuliani

Saint Louis Jazz Choir
Isabella Alfano
Ileana Baldassi
Gilda Fabiano
Nicoletta Febbraio
Daniele Giannetti
Serena Lo Curzio
Luca Michelsanti
Stefano Minder
Valentina Ramunno
Daniela Santoro
Biancamaria Scoccia
Elisabetta Antonini direttore


Jammin' 2015, un'istantanea in bianco e nero sulla musica di oggi, senza filtri, sovraesposta quanto basta per accentuare, esagerare, colpire, magari illuminare. Giovani artisti poco più che ventenni, custodi di una visione pura, moderna, viva e limpida che affidano il proprio messaggio a una bottiglia nell'oceano, fiduciosi nell'uomo e la donna che lo leggeranno, consapevoli con George Orwell che “nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario”. Giunta alla nona edizione la rassegna, prodotta dal Saint Louis College of Music di Roma in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, ospita concerti tratti da “Italian Jazz on the Road” un'idea fiorita e sostenuta dal Saint Louis di Roma con il contributo del MiBact, che porterà 40 giovani musicisti italiani in tour europeo, da Roma a Helsinki, Londra, Barcellona, Maastricht, Berlino. E poi, ancora, musica elettronica che sfida il rock, melodie e ritmi dannati, voci collettive e campi magnetici. E solo dopo aver generato la stella danzante, Jammin' libera energia, come un defibrillatore carico, sulla coscienza dell'uomo moderno.
Stefano Mastruzzi Direttore artistico

The Musical Box

2015-10-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
The Musical Box





Ritornano all’Auditorium Parco della Musica, dopo il grande successo dello scorso anno, The Musical Box, la tribute band dei Genesis per una delle tappe del nuovo tour italiano. Rinomati per le loro riproduzioni di alta qualità degli spettacoli storici dei Genesis dal 1993, The Musical Box guidano i fan in un viaggio nel tempo, offrendo loro la possibilità di rivivere la magia di un’esperienza unica. L'aspetto visivo degli spettacoli The Musical Box si basa su migliaia di foto e molti film amatoriali dei concerti dei Genesis, così come le diapositive originali utilizzate dal gruppo durante gli spettacoli; la ricerca musicale consiste invece nel rintracciare gli strumenti musicali originali utilizzati dalla band. The Musical Box è l'unica tribute band supportata dai Genesis e da Peter Gabriel; ha presentato quasi 1000 concerti in tutto il mondo per più di un milione di spettatori, in venue prestigiose come la Royal Albert Hall di Londra, l'Olympia di Parigi e il Bell Center di Montreal.

Alessandra Tiraterra (pianoforte)

2015-09-04

Teatro di Marcello

Musiche di

F. J. Haydn (Sonata in Do Maggiore Hob. XVI – 50);

L. van Beethoven (Variazioni sopra un tema dell’Eroica, Op. 35);

A. Fumagalli (“Casta Diva” da Norma di Vincenzo Bellini, trascrizione per la sola mano sinistra);

G. Fauré (Notturno in Si Maggiore, Op. 33 n. 2);

F. Liszt (Mefisto Valzer n. 1 S.514)


Sungkook Kim (baritono) - Hildegarde Fesneau (violino) - Antoine de Grolée (pianoforte) - Poeti e poesia ai Concerti del Tempietto: Iolanda La Carrubba, Sarah Panatta, Amedeo Morrone

2015-09-05

Teatro di Marcello

ore 20.30
Concerto di musica classica in collaborazione con l’Association FLAME di Parigi

Concerto dei vincitori del Concorso FLAME 2015

Sungkook Kim (baritono) - Hildegarde Fesneau (violino) - Antoine de Grolée (pianoforte)
Musiche di

P. Sarasate (Introduzione e Tarantella Op. 43, Fantasia sulla Carmen di Bizet Op. 25);
W. A. Mozart (”Tutto è disposto… Aprite un po` quegli occhi…” da Le Nozze di Figaro);
C. Mandon (Moto perpetuo);
V. Bellini (“Or dove fuggo io mai… Ah! Per sempre io ti perdei” da I Puritani);
F. Liszt (Rapsodia ungherese n. 12);
G. Tartini (Sonata in Sol Minore “Il Trillo del Diavolo”);
G. Verdi (”Perfidi! All’anglo contro me v’unite…. Pietà, rispetto, amore” da Macbeth);
G. Bizet ("Votre toast, je peux vous le rendre" canzone del Toreador da Carmen)

ore 19.45
Poeti e poesia ai Concerti del Tempietto:
Iolanda La Carrubba, Sarah Panatta, Amedeo Morrone.


Michele Greci (chitarra)

2015-09-06

Teatro di Marcello

Musiche di

A. de Mudarra (Fantasia que contrahaze la harpa a la mañera de Lodovico);

J. S. Bach (Fuga BWV 1000);

M. Giuliani (Grande Ouverture Op. 61);

G. Petrassi (Nunc);

E. Sainz de la Maza (Campanas del Alba);

F. Tarrega (Capriccio Arabo);

A Lauro (Due Valzer Venezuelani)


Marco Lo Muscio (pianoforte) - Poeti e poesia ai Concerti del Tempietto: Alberto Toni, Monica Martinelli e Mauro Corona - Racconto in 2000 battute: esponenti illustri della cultura leggono i loro scritti

2015-09-07

Teatro di Marcello

ore 20.30
Marco Lo Muscio (pianoforte)
Musiche di Musiche di E. Grieg (Sarabanda e Preludio dalla Suite “Dai tempi di Holberg” Op. 40); J. S. Bach (Preludio dalla Suite per violoncello solo n. 1 in Sol Maggiore BWV1007); G. Fauré (Sicilienne Op.78); M. Lo Muscio (Gymnopédie n. 0 “Homage to Satie”; Iliade - III volume; Blue Ostinato “To Keith Jarrett”; Nastagio degli Onesti); E. Satie (Gymnopédie n. 3); A. Kalejs (Gymnopédie n. 5 “Homage to Satie”); M. Ravel (Le Gibet): K. Jarrett (Paris Concert: Opening, Part I; The Cure); L. Tristano (Requiem)

ore 19.45
Poeti e poesia ai Concerti del Tempietto
Alberto Toni, Monica Martinelli e Mauro Corona
ore 20.15
"Racconto in 2000 battute"
a cura di Anna Addamiano - quinta edizione.
Esponenti illustri della cultura leggono i loro scritti.


TuttoMozart - Claudio Bonechi (pianoforte) - Poeti e poesia ai Concerti del Tempietto: Rita Pacilio, Melania Panico, Giuseppe Vetromile

2015-09-08

Teatro di Marcello

ore 20.30
Claudio Bonechi (pianoforte)
Musiche di W. A. Mozart (Fantasia in Re Minore KV 397, Sonata in La Minore KV 310, Fantasia in Do Minore KV 475, Sonata in Do Minore 457)

ore 19.45
Poeti e poesia ai Concerti del Tempietto:
Rita Pacilio, Melania Panico, Giuseppe Vetromile.


Alessandro Romagnoli (pianoforte) - Racconto in 2000 battute: Stefania Severi

2015-09-09

Teatro di Marcello

ore 20.30
MOZART: SONATA IN LA MINORE KV 310
MENDELSSOHN: VARIATIONS SERIEUSES OP. 54
MUSORGSKIJ: QUADRI DI UN’ESPOSIZIONE
Alessandro Romagnoli (pianoforte)

ore 20.15
RACCONTO IN 2000 BATTUTE: Stefania Severi
"Racconto in 2000 battute"
a cura di Anna Addamiano - quinta edizione.
Esponenti illustri della cultura leggono i loro scritti.


Hyung-joo Lim (tenore) - Kwag Jongrey (pianoforte)

2015-09-10

Teatro di Marcello

Musiche di

P. Mascagni (Intermezzo dalla Cavalleria Rusticana);

G. Donizetti (Una furtiva lagrima da L'Elisir d'Amore; Me voglio fa´’na casa);

V. Herbert (Italian Street Song from the operetta Naughty Marietta);

G. Giordani (Caro Mio Ben);

W. A. Mozart (Eine kleine Nachtmusik);

G. Faure (Apres Un Reve);

C. Franck (Panis Angelicus);

A. e E. Morricone (Love Theme from the movie Cinema Paradiso);

E. Morricone (Fantasia from the movie Mission);

R. Lovland (You Raise Me Up);

A. Lloyd Webber (Phantom of the opera medley);

F. Wildhorn (Once Upon A Dream from the musical Jekyll & Hyde);

L. Bernstein (Tonight from the musical The West Side Story)


Can Cakmur (pianoforte) - Racconto in 2000 battute: Carmine Siniscalco

2015-09-11

Teatro di Marcello

ore 20.30
Concerto: La Scuola Superiore di Marcella Crudeli
Can Cakmur (pianoforte)

Musiche di:
Chopin: Polonaise - Fantaisie op. 61 & Barcarolle op. 60
Schubert: Sonata in si b op. post D 960

ore 20.15
Racconto in 2000 battute: Carmine Siniscalco
a cura di Anna Addamiano - quinta edizione.
Esponenti illustri della cultura leggono i loro scritti.


Mieczyslaw Szlezer (viola) - Danuta Mroczek - Szlezer (pianoforte)

2015-09-12

Teatro di Marcello

Musiche di:

Mozart: Sonata in si b Kv 454

Beethoven: Sonata in la op. 47 “Kreutzer”


Michele Pentrella (pianoforte)

2015-09-13

Teatro di Marcello

Musiche di:

L. van Beethoven (Sonata in Do Minore Op. 13”Patetica, Sonata quasi una Fantasia in Do # Minore Op. 27 n. 2 “Al chiaro di luna”);

F. Chopin (Mazurka in La Minore Op. 17 n. 4, Mazurka in La Minore Op. 68 n. 2, Studio in La Minore Op. 25 n. 11, Studio in Do Minore Op. 25 n. 12, Ballata n. 1 in Sol Minore Op. 23)


Rossana Lanzillotta (pianoforte)

2015-09-14

Teatro di Marcello

Musiche di:

Schubert: Sonata in la minore op. 42 D 845

Chopin: Ventiquattro preludi op 28


Isabella Stabio (sassofono solo) - Poeti e poesia ai Concerti del Tempietto: Tiziana Marini, Laura Pezzola, Massimo Pacetti - Racconto in 2000 battute: Maddalena Santeroni

2015-09-15

Teatro di Marcello

ore 20.30
Concerto
Isabella Stabio (sassofono)

Musiche di:
J. S. Bach (Suite per violoncello n. 3 BWV 1009); N. Paganini (Capriccio n. 2);
E. Vahl (Jewish sonata for saxophone solo Op. 57);
R. Noda (Improvisation II);
P. Ugoletti (Olive’s dream);
R. Fronte (Sonatina per sax alto);
I. Volante (Vox Perceptionis)

ore 19.45
Poeti e poesie ai Concerti del Tempietto: Tiziana Marini, Laura Pezzola, Massimo Pacetti.
ore 20.15
"Racconto in 2000 battute": Maddalena Santeroni
a cura di Anna Addamiano - quinta edizione.
Esponenti illustri della cultura leggono i loro scritti.


Viaggi di Ulisse

from 2016-01-26 to 2016-01-31

Teatro Eliseo

Di N. Piovani, regia di N. Piovani, con N. Piovani. Ensemble Aracoeli.

Antonello Venditti - Tortuga il Tour

2015-09-05

Stadio Olimpico

Vecchi e nuovi successi per il ritorno live di Antonello Venditti ....

Steampunk Festival

from 2015-09-11 to 2015-09-13

CAE - Città dell'altra economia


Carmen Consoli

2015-09-10

CAE - Città dell'altra economia


Brunori Sas presenta Brunori Srl

2015-09-09

CAE - Città dell'altra economia


Make your Festival

from 2015-09-04 to 2015-09-05

CAE - Città dell'altra economia


E.T.E.R.E. Project - My Cat is an Alien

2015-09-05

Largo di Pietralata

Programma

19:30/21:00 mostra di videoarte

21:00/22:30 performance live di E.T.E.R.E. Project

22:30/23:50 performance live di MY CAT IS AN ALIEN

23:50/00:00 ringraziamenti e conclusione dell'evento

Mostra di Videoarte
Prima dello spettacolo è esposta sugli schermi all'aperto una piccola antologia di opere di videoarte in digitale dall'archivio di C.A.R.M.A. il quale conta attualmente più di 200 opere (selezionate tra migliaia da una equipe di esperti) da tutto il mondo.
Artisti in mostra: Alessandro Amaducci, Valeria Del Vacchio, Igor Imhoff, Ivan Gasbarrini, Igor Krasik, Francesco Lettieri, Artem Ludiankov, Lino Strangis, Tian Xiaolei, Zhou Yi


Shamans of Digital Era

from 2015-09-04 to 2015-09-05

Largo di Pietralata

Prima edizione di SHAMANS OF DIGITAL ERA, il nuovo festival interamente dedicato ad alcune delle più intense esperienze di sperimentazione nel campo delle ricerche musicali/sonore in sinergia con quelle delle arti audiovisive (videoarte, video-scenografie, video-installazioni).
L'intero allestimento, attrezzature comprese, è concepito come uno scenario in cui accogliere le performance dei 4 progetti di ricerca musicale, sonora ed intermediale selezionate: ACRE, ANGELINA YERSHOVA, E.T.E.R.E. Project e MY CAT IS AN ALIEN.

Organizzata dall'associazione IMPULSI Onlus insieme a C.A.R.M.A.- Centro d'Arti e Ricerche Multimediali Applicate, la manifestazione prende forma da un'idea dell'artista intermediale Lino Strangis, direttore artistico dell'evento, che ha interpretato la piazzetta, situata nella zona est della capitale, “come un ambiente in cui intervenire con una installazione site specific”: “abbiamo scelto quella piazza per la sua forma che sembra ricordare vagamente un mancato anfiteatro che attende una scena... E quale miglior luogo per ambientare un rituale urbano di audiovisioni dal vivo come SHAMANS OF DIGITAL ERA Festival?"

Mostra di Videoarte
Prima di ogni spettacolo è esposta sugli schermi all'aperto una piccola antologia di opere di videoarte in digitale dall'archivio di C.A.R.M.A. il quale conta attualmente più di 200 opere (selezionate tra migliaia da una equipe di esperti) da tutto il mondo.
Artisti in mostra: Alessandro Amaducci, Valeria Del Vacchio, Igor Imhoff, Ivan Gasbarrini, Igor Krasik, Francesco Lettieri, Artem Ludiankov, Lino Strangis, Tian Xiaolei, Zhou Yi


Mika

2015-09-29

Palalottomatica

Mika torna finalmente live in Italia per festeggiare con i suoi fan il tanto atteso nuovo album ''No Place in Heaven''..

I was looking at the ceiling and then I saw the sky

from 2015-09-11 to 2015-09-17

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Musica di John Adams

Song play in due attiLibretto di June Jordan

Direttore Alexander Briger

Regia Giorgio Barberio Corsetti

Scene Giorgio Barberio Corsetti e Massimo Troncanetti

Costumi Francesco Esposito

Video Igor Renzetti

Luci Marco Giusti

ORCHESTRA DEL TEATRO DELL’OPERA
Allestimento del Théâtre du Châtelet di Parigi
in lingua originale con sovratitoli in italiano e inglese

Interpreti principali
Dewain Carlton Ford

Consuelo Jeanine De Bique

David Joël O’Cangha

Leila Janinah Burnett

Mike Grant Doyle

Tiffany Wallis Giunta

Rick Patrick Jeremy

In un quartiere povero di Los Angeles, le vite di sette giovani personaggi si intrecciano quando Dewain, ex capobanda, viene arrestato da un poliziotto (Mike) per aver rubato due bottiglie di birra. Dewain stava andando verso casa per incontrare la sua fidanzata Consuelo, una rifugiata politica salvadoregna senza documenti, che è anche la madre di suo figlio. In caso di condanna, Dewain dovrà scontare una dura pena, essendo questa la terza volta che infrange la legge. L'arresto di Dewain da parte di Mike viene registrato su una videocamera di sicurezza e trasmesso in un programma di una tv locale condotto da una presentatrice di nome Tiffany. Lei è attratta da Mike, ma il suo interesse non è ricambiato. Nel frattempo, David, un carismatico predicatore locale, ha una storia d’amore con Leila, un attivista della comunità. Rick, il difensore d’ufficio assegnato al caso di Dewain, fa un accorato appello in tribunale per il rilascio Dewain. Un terremoto colpisce la città, e la crisi provoca delle riflessioni tra i vari personaggi. David si rende conto che è veramente innamorato di Leila; Mike ammette di essere gay; Tiffany rivolge la sua attenzione verso Rick, che rimane da lei affascinato durante il processo; e Consuelo cerca di convincere Dewain a scappare con lei in El Salvador, ma lui decide di rimanere.

llustrazione di Gianluigi Toccafondo


Qatar Philarmonic Orchestra

2015-09-15

Auditorium Parco della Musica


Orquesta Juvenil Universitaria Eduardo Mata de Mexico

2015-09-14

Auditorium Parco della Musica


"With you Armenia" - Filarmonica della Scala, Daniel Harding direttore

2015-09-05

Auditorium Parco della Musica


Il giro del mondo in tre orchestre

from 2015-09-05 to 2015-09-15

Auditorium Parco della Musica


Notti Romane al Teatro di Marcello - I Concerti del Tempietto

from 2015-07-14 to 2015-09-15

Teatro di Marcello

Il Tempietto presenta la Rassegna NOTTI ROMANE A TEATRO DI MARCELLO con un Calendario di Concerti di Musica Classica che va da Martedì 14 Luglio a Martedì 15 Settembre 2015 con un Concerto ogni sera alle 20.30, preceduto alle 19.45 da una Visita Guidata all’Area Archeologica del Tempio di Apollo Sosiano, del Teatro di Marcello e del Portico di Ottavia.
Il Parco Archeologico, che accoglie i resti della più antica storia di Roma, fin dal 1980 è animato dalla presenza delle attività musicali e dagli eventi creati dal Tempietto, grazie all’incoraggiamento, al sostegno e al patrocinio del Comune di Roma e dalla sua Sovraintendenza ai Beni Culturali: Basilica di San Nicola in Carcere, Sala Baldini, Chiostro di Campitelli, Chiesa di Santa Maria in Portico di Campitelli, ma soprattutto Parco Archeologico del Teatro di Marcello con i suoi Templi Antichi di Bellona e Apollo Sosiano, sono i nomi che echeggiano nella Città di Roma durante le sue stagioni artistiche e culturali.
Gli eventi che costellano la Stagione 2015 dell’Estate Romana saranno arricchiti da “chicche” di poesia, letteratura, storia antica o musicale con esponenti illustri della cultura che leggeranno i loro scritti (una piccola rassegna con racconti in duemila battute curata da Anna Addamiano).
Tutto ciò si svolge nell’ambito del FESTIVAL MUSICALE DELLE NAZIONI che, dal 1989, accoglie moltissimi artisti provenienti da tutto il mondo grazie alla collaborazione e al patrocinio di tutte le importanti Ambasciate ed Istituzioni Culturali e Musicali: con particolare attenzione e gratitudine ai migliori pianisti usciti dalla Scuola Pianistica di Marcella Crudeli e di Sergio Perticaroli.


Linkin Park Special guest Simple Plan

2015-09-06

IPPODROMO CAPANNELLE

Rock in Roma annuncia un altro grande nome del rock internazionale: per la per la prima volta da headliner nella capitale i LINKIN PARK - domenica 6 settembre.

L’estate scorsa ha visto i LINKIN PARK come protagonisti assoluti della stagione live. Infatti, a distanza di 10 anni dalla loro ultima performance nel nostro paese, sono tornati in grande stile, raccogliendo più di 40.000 persone all’Ippodromo del Galoppo di Milano. Un concerto che è rimasto impresso nella memoria di tutti, consacrandoli definitivamente nell’Olimpo delle grandi rock band internazionali.
Quest’anno, arrivano nella capitale, per il loro primo show da headliner a Roma che sarà composto da tutti i grandi classici della band e dai nuovi successi tratti dall’applaudito sesto album della band: The Hunting Party.

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Rock in Roma

from 2015-06-14 to 2015-09-06

IPPODROMO CAPANNELLE

Dopo il successo dell’edizione 2014, Rock In Roma punta a confermarsi anche nel 2015

Giunto alla sua settima edizione, Rock in Roma rappresenta ormai uno dei maggiori festival rock internazionali.
Con più di un mese di programmazione, la manifestazione è ormai un punto fisso per gli amanti del rock e per tutti gli appassionati di buona musica.

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Roma Opera Aperta - Caracalla 2015

from 2015-07-06 to 2015-09-17

Teatro dell'Opera (Costanzi), Terme di Caracalla

Gli spettacoli si svolgono alle Terme di Caracalla, tranne "Golgota" e "I was looking at the ceiling..." che si svolgono al Teatro dell'Opera (Costanzi).


ArteScienza 2015 nuova pratica ed ecosistema

from 2015-06-26 to 2015-09-30

Accademia Filarmonica Romana, FGTecnopolo - Parco Tecnologico Tiburtino

In programma fino al 30 settembre a Roma, nelle sedi dei Musei di Villa Torlonia, Accademia Filarmonica Romana, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea e Fgtecnopolo – Parco Tecnologico Tiburtino, la rassegna accoglie esposizioni d’arte, installazioni sonore, concerti, performance di musica-danza, video d’autore, colloqui con artisti incentrati sul tema “Nuova pratica ed ecosistema”.
Lo “spazio” come un ambito di fruizione esteso è fondamentale per la filosofia del CRM, un esempio è l’appuntamento di apertura del Festival, l’installazione audio/visiva site specific per il Casino Nobile e il Bunker di Villa Torlonia L’OMBRA DELLA LUCE dell’artista tedesco Nasan Tur, curata dallo storico e critico d’arte Pier Paolo Pancotto.
Le giornate del 3, 4, 6 e 9 luglio saranno realizzate in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana e si svolgeranno nei suoi Giardini, alle pendici di villa Borghese, e nella Sala Casella. Ogni giornata (ad eccezione del 9) avrà più appuntamenti e si aprirà con i concerti-istallazioni che impiegheranno gli spettacolari Olofoni - una sorta di grandi proiettori sonori - che dalle ore 19.00 alle 19.45 avvolgeranno il pubblico dei Giardini di musica di diversi autori chiamati a comporre su diversi temi (Oceani, Natura Astratta, Concitato).
Inoltre dal 3 al 12 luglio tutti i giorni dalle 19.00 alle 19.45 nei Giardini della Filarmonica sarà possibile vedere e ascoltare Voci di terra installazione d’arte elettroacustica su frammenti di poesie italiane, a cura di Silvia Lanzalone e Debora Mondovì: da delle sculture in ceramica vengono elaborate e diffuse sonorità poetiche in molteplici voci…
Nel Parco Tecnologico Tiburtino - il polo della città di Roma dove convivono e si confrontano diverse realtà lavorative, di ricerca e artistiche volte a sviluppare iniziative ad alto contenuto tecnologico -, ArteScienza organizza anche per questa edizione la sua ormai seguitissima Festa di Mezza Estate dal titolo Improvvisi che quest’anno coinvolge ancora di più le tante realtà che hanno sede e operano nel polo: venerdì 17 luglio (dalle 19 alle 24) una grande festa fra concerti (con diverse prime assolute), installazioni, cinema, esposizioni di progetti d’architettura e arte, mostra di opere scultoreo-musicali, incontri con gli artisti e performance realizzati in collaborazione con i Conservatori di Musica di Roma, L’Aquila, Sassari e Salerno. Fra le novità di quest’anno la collaborazione con l’Accademia Nazionale di Danza con tre coreografie ideate per ArteScienza e la Photoboot Experience, con la famosa agenzia Silverlake Photography che apre al pubblico le porte del suo nuovo studio di Roma, mostrando le sue attività legate alla fotografia, al video e alla comunicazione.
Il Festival si completa con una serie di incontri e stage: domenica 5 luglio e domenica 6 settembre (ore 11.30) presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, l’incontro del pubblico con Michelangelo Lupone e Laura Bianchini per illustrare le caratteristiche estetiche e le modalità di fruizione dell’opera musicale adattiva Forme Immateriali, inaugurata lo scorso febbraio, posta nel Cortile del partigiano, parte della collezione permanente del Museo (Committenza GNAM 2014).
Infine al Parco Tecnologico Tiburtino mercoledì 29 e giovedì 30 settembre gli stage interattivi per pazienti con disagio psichico dal titolo Musica emozioni. Il progetto, al quarto anno, sviluppa un programma di incontri per la riabilitazione attraverso forme innovative d’arte musicale e strumenti musicali aumentati per pazienti con disagio psichico.

Riconosciuta come “Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città 2014-2016” (prima in graduatoria), ArteScienza è realizzata con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma - Dipartimento Cultura - Servizio Spettacoli ed Eventi - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.


Bussoletti

2015-10-11

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Approda nella sua città natale Bussoletti, cantautore romano che con l’album Pop Therapy e con i quattro singoli estratti si è affacciato nella Top10 delle vendite. Reduce dagli opening act dei concerti di Tricarico e di Jack Savoretti, Luca Bussoletti porterà sul palco quei suoni degli anni ottanta che ne caratterizzano l’anima musicale ma anche quei testi taglienti che lo hanno portato ad aggiudicarsi importanti premi come il Lunezia e il Donida e a collaborare con Dario Fo nella canzone “A solo un metro”.
Luca Bussoletti inizia ufficialmente il suo percorso nel 2004 quando pubblica l’album “E’ soltanto un salto nel vuoto” prodotto dal tastierista di Ligabue Josè Fiorilli. Seguono la partecipazione al Tim Tour e le aperture dei concerti di Irene Grandi e Silvia Mezzanotte. Nel 2011 arriva la collaborazione con Dario Fo, che duetta nella sua canzone “A solo un metro”, e l’interessamento de Il Fatto Quotidiano. L’album successivo, “Il Cantacronache”, è il primo in assoluto ad essere distribuito dal quotidiano. Il 2014 è l'anno del reboot. L'artista si fa chiamare semplicemente "Bussoletti" e registra l'album Pop Therapy sotto la produzione artistica di Luca Mattioni. Firma un contratto discografico con la 8 Beat di Tommaso Tessarolo (CEO di Current tv Italia) ed inizia una nuova vita artistica come autore. Durante il suo percorso artistico, Luca Bussoletti ha ottenuto moltissimi riconoscimenti dalla Targa Speciale MEI al Premio Lunezia passando per il Premio Donida e La Miglior Canzone Originale al Rome International Film Fest.

Yo La Tengo

2015-10-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Il trio Yo La Tengo, arriva per la prima volta all’Auditorium Parco della Musica per celebrare il trentesimo anniversario come una delle band più amate e influenti dell’indie rock. Il trio composto da sempre da Ira Kaplan, Georgia Hubley e James McNew torna adesso come un quartetto dopo il ricongiungimento con il membro originale Dave Schramm alla chitarra elettrica in occasione delle date per celebrare i 25 anni dell’album Fakebook. Questa formazione che vede Ira alla chitarra acustica, Georgia in prima fila con una batteria ridotta all’essenziale, James al basso e Dave alla chitarra elettrica non si riuniva da 30 anni e non è escluso che ce ne vorranno altrettanti per rivederli insieme!
Il nuovo lavoro, Stuff like that there, in uscita ad agosto, contiene versioni ri-registrate di brani del passato di YLT così come cover dei Cure, Hank Williams, the Parliaments, Sun Ra, the Lovin' Spoonful, Darlene McCrea, e altri. Stuff Like That There è una sorta di sequel di Fakebook, il loro bellissimo lavoro del 1990 che conteneva cover e ri-registrazioni di brani contenuti in album precedenti. Scovare tesori nascosti nella cantina dell’indie è il passatempo preferito di Yo La Tengo. Dal rock al pop degli anni 60 passando per il country, il folk, il grunge, il punk per finire al soul. Sono gli Yo La Tengo, alfieri e innovatori del rock che da oltre 30 anni esplorano tutte le possibili direzioni musicali riuscendo sempre a rimanere se stessi, incarnando perfettamente l’emblema dell’alternative rock americano.

New Year’s Concert - I Virtuosi dell'opera di Roma

from 2015-12-31 to 2016-01-01

San Paolo entro le mura


La Traviata - I Virtuosi dell'opera di Roma

from 2015-11-21 to 2016-01-02

San Paolo entro le mura

Opera in three acts by F.M. Piave with orchestra, singers, choir and scenography


Apparat

2015-10-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Apparrat
Transforma

opening act
Prairie
Sascha Ring, vero nome dell’artista berlinese, è un protagonista inarrestabile dell’ultimo decennio della musica elettronica. Dopo aver pubblicato tre acclamati album con il nome di Apparat ed essersi esibito in intensi live in migliaia di club e festival di tutto il mondo, Sacha sarà all’Auditorium Parco della Musica per una attesissima tappa del Soundtrack Live che prenderà il via dal Katovice Festival ad agosto e si concluderà a novembre. Apparat, sull’onda di una (meritatissima) popolarità, ha attraversato ambiti diversi (per Mario Martone ha realizzato la colonna sonora de “Il giovane favoloso”, il film sulla vita di Giacomo Leopardi, candidato a ben 14 David di Donatello, tra i quali anche quello per il miglior musicista). Sascha è una esile e spettinata figura dandy, un programmatore esperto, capace di creare brani ricchi di sfaccettature, elettronica emozionale e sci-fi soul. E’ il link mancante tra Steve Reich e i Radiohead, animato dalla volontà di “smuovere le persone, fargli provare qualcosa”. Il set di Apparat includerà nuova musica scritta per il teatro e per il cinema e sarà accompagnato dai memorabili visuals dei collaboratori di lunga data Transforma. Gli artisti tedeschi hanno già collaborato con Apparat nel tour del 2013 Krieg and Frieden , in cui Sacha aveva musicato lo spettacolo teatrale tratto da Guerra e Pace di Tolstoj.

Cesare Cremonini

2015-10-27

Palalottomatica


La Traviata

from 2015-06-02 to 2015-09-30

San Paolo entro le mura

The Great Opera Arias.

CELEBRI ARIE D’OPERA: Mozart, Verdi, Rossini

PROGRAM

I tempo 

W. A. MOZART
Eine Kleine Nachtmusik KV525
I. Allegro
Strumenti

Don Giovanni
Madamina, il catalogo è questo
Baritono

FRIEDRICH HAENDEL
Serse
Ombra mai fu
Tenore

W. A. MOZART
Don Giovanni
La’ ci darem la mano
Baritono e Soprano

J. S. BACH
Aria sulla quarta corda
Strumenti

FRIEDRICH HAENDEL
Lascia ch’io pianga
Soprano

W. A. MOZART
Don Giovanni
Dalla sua pace 
Tenore

W. A. MOZART
Il flauto magico
Der Hölle Rache
Soprano 

W.A. MOZART
Il flauto magico
Papagena! Weibchen, Täubchen
Baritono e Soprano 

 


II tempo 

GIOACCHINO ROSSINI
Il Barbiere di Siviglia
Ouverture
Strumenti
Largo al factotum della città
Baritono

GAETANO DONIZETTI
L’elisir d’amore
Una furtiva lagrima
Tenore

Gianni Schicchi
O mio babbino caro
Soprano
Era uguale la voce?
Baritono

AMILCARE PONCHIELLI
La danza delle ore
Strumenti

GIUSEPPE VERDI
Rigoletto
La donna è mobile
Tenore

VINCENZO BELLINI
Norma
Casta Diva
Soprano

GIUSEPPE VERDI
Nabucco
Va Pensiero
Soprano-Tenore-Baritono

GIUSEPPE VERDI
La Traviata
Libiam nei lieti calici
Soprano Tenore e Baritono


Il trio: chitarra, flauto e viola

2015-09-15

Sant'Agnese in Agone


L'ensemble del Capriccio Italiano

2015-10-27

Sant'Agnese in Agone


L'operista in salotto

2015-10-13

Sant'Agnese in Agone


I capolavori del Barocco per violino

2015-10-20

Sant'Agnese in Agone


Sonata a tre

2015-09-22

Sant'Agnese in Agone


Capriccio Italiano

from 2015-04-22 to 2015-10-27

Sant'Agnese in Agone


New Year's Baroque concert - Tour and Baroque music concert inside the prestigious Doria Pamphilj Palace

2015-12-31

Galleria Doria Pamphilj

Celebrate the New Year among the wonders of art and Baroque music.

The scintillating music of Roman Baroque is the star of this extraordinary event. The sound of the Baroque music comes alive in the original instruments from the period in one of the most famous Palaces in Rome from the 1600: Doria Pamphilj Palace. The art Gallery hosts more than 400 paintings, from which are masterpieces of Caravaggio, Raphael, Tiziano, Bernini, Velàzquez.

The event consists of a beautiful Guided tour of the Gallery in English language accompany with live Baroque music on original instruments. The multisensory experience concludes with fabulous concert in the specially reserved Hall..


Christmas Baroque concert - Sistine Chapel music with art and music presentation

2015-12-23

Sant'Agnese in Agone

Relive the Glory of an extraordinary artistic and cultural moment.

The wonderful liturgies performed inside the Sistine Chapel from the Baroque time were replicated in the most important Churches of Rome, attracting a lot of visitors from all over the world during the 1600. In our event of Art and Music, which is unique in Rome, you can relive the glory of an extraordinary artistic and cultural moment.

It consists in a wonderful performance in which the music of the masters of the Sistine Chapel such as Palestrina, Victoria, Arcadelt, Lasso, Morales, Anerio, resonate inside the marvelous Church of Sant’Agnese in Agone that contains large marble, sculptures, frescoes and other wonders.
This special Baroque Christmas Concert will be performed by the prestigious Schola Romana Ensemble, the most regarded local group that is specialized in Roman music of the Baroque period.

Music, Art and Food bring about an unforgettable evening.

After your Art and Music exploration we offer you the opportunity to continue your experience with the tastes of Rome. La Scaletta degli Artisti a very special Roman restaurant near the church (10 mt.) has joined with us to allow you to have a full sensory experience by sampling the finest food and wine that Rome has to offer. You will enjoy the local pasta dish followed by a famous main course and homemade dessert. Reservation on the company's website.


Music in Bernini’s Rome - Music and art in the heart of Baroque Rome

from 2015-04-23 to 2015-12-17

Sant'Agnese in Agone

In the heart of Roman Baroque.
This rich musical program explores the diverse musical heritage of the 17th century. It combines voice and original instruments of the period with a presentation of the marble, sculptures, frescoes and artistic wonders that begins in the Borromini Sacristy and ends with a moving final concert in Sant’Agnese in Agone, the jewel of Roman Baroque.

Music, Art and Food bring about an unforgettable evening.
After your Art and Music exploration we offer you the opportunity to continue your experience with the tastes of Rome. La Scaletta degli Artisti a Roman restaurant near the church (10 mt.) has joined with us to allow you to have a full sensory experience by sampling the finest food and wine that Rome has to offer. You will enjoy the local pasta dish followed by a famous main course and homemade dessert. Reservation on company's website.


The Legend of Zelda: Symphony of the Goddesses

2015-11-15

Auditorium Conciliazione


Claudio Baglioni Gianni Morandi - Capitani Coraggiosi

from 2015-09-10 to 2015-09-26

Centrale del Tennis


Nek

2015-11-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
A pochi mesi dalla pubblicazione del nuovo album “Prima di parlare”, Filippo Neviani in arte Nek ritorna a esibirsi dal vivo all’Auditorium Parco della Musica per presentare i nuovi brani del suo ultimo lavoro discografico, oltre alle grandi canzoni che hanno segnato la sua brillante carriera, dal debutto ad oggi. Nek si è piazzato al secondo posto nella categoria Big nell’ultimo Festival di Sanremo, dove ha vinto anche il premio “Miglior Esibizione Cover” con la sua incredibile interpretazione di “Se Telefonando” di Mina, e ha ottenuto il Premio per il Miglior Arrangiamento e il Premio Sala Stampa Lucio Dalla. Il suo singolo “Fatti Avanti Amore” ha raggiunto la certificazione oro per le vendite e lo streaming ed è il singolo più trasmesso dalle radio e che ha superato 7 milioni di visualizzazioni.

Scorpions

2015-11-09

Palalottomatica


Eros Ramazzotti in concerto

from 2015-10-14 to 2015-10-16

Palalottomatica


A very special evening with Dave Matthews Band

2015-10-20

Palalottomatica


Joe Satriani

2015-10-07

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Joe Satriani chitarra
Mike Keneally tastiere, chitarra
Marco Minnemann batteria
Bryan Beller basso

opening act
Markus James

Joe Satriani torna in Italia con il suo “The Shockwave Tour” per la prima volta nei teatri. A maggio 2013, Joe Satriani ha pubblicato il suo ultimo album solista, “Unstoppable Momentum”. Registrato allo studio Skywalker Sound, vicino a San Francisco, il disco è stato prodotto da Satriani e Mike Fraser e contiene undici brani che vedono la partecipazione di musicisti di prim’ordine come Vinnie Colaiuta (Sting, Jeff Beck, Frank Zappa, Megadeth) alla batteria, Chris Chaney (Janes Addiction) al basso e Mike Keneally (Dethklok) alle tastiere. Dopo aver iniziato la sua carriera come insegnante di alcuni tra i principali chitarristi degli anni ’80 e ’90, come Kirk Hammet dei Metallica e Steve Vai, Joe Satriani è stato riconosciuto a livello mondiale come uno dei chitarristi rock più influenti fin dall’uscita nel 1987 del suo album di debutto “Surfing With The Alien”. Da allora Satriani, che cita Jimi Hendrix come sua principale influenza, ha consolidato la sua reputazione come fenomeno della sei corde: Mick Jagger lo ha scelto nel 1988 per accompagnarlo in tutto il mondo nel suo primo tour da solista, e i Deep Purple lo hanno chiamato a suonare con loro in Europa e Giappone nel ‘95. Dopo aver pubblicato numerosi e acclamati album solisti, nel 1996 Satriani dà vita al progetto G3, e intraprende una serie di tour sold out ai quattro angoli del globo al fianco di Steve Vai ed Eric Johnson. Nel 2009 si unisce a Sammy Hagar e Michael Anthony dei Van Halen e a Chad Smith dei Red Hot Chili Peppers per formare i Chickenfoot, con i quali pubblica l’omonimo album di debutto, a cui fa seguito “III” del 2011. Con il supergruppo Satriani ha intrapreso un tour europeo nel 2012; nello stesso anno ha pubblicato il DVD/Blu-Ray del film in 3D “Satchurated: Live In Montreal”.

Crosby, Stills, Nash

2015-10-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
David Crosby
Stephen Stills
Graham Nash
Ritorna all’Auditorium Parco della Musica il più leggendario trio della storia del rock. David Crosby, Stephen Stills e Graham Nash faranno tappa a Roma nel corso del tour che è partito dagli Stati Uniti in primavera e toccherà in estate i luoghi più prestigiosi di diverse città d’Europa.
Dopo più di 4 decadi dalla prima volta in cui i CSN hanno armonizzato le loro voci a Laurel Canyon e hanno eseguito il loro primo concerto al leggendario Woodstock Festival, i suoi membri proseguono una delle più lunghe ed influenti partnership creative della scena musicale. Ha scritto David Crosby: “ Tutti e tre eravamo dei ragazzi di talento, ma solo noi sapevamo che quella combinazione era in qualche modo benedetta. Noi tre avevamo voci differenti. Avevamo accenti differenti. Avevamo attitudini differenti. La cosa, però, che successe quando mettemmo insieme le nostre voci fu sorprendente. Come cominciammo a cantare, sapevamo di essere in qualcosa di nuovo, in una splendida terra incognita. C’era qualcosa di magico lì ”.
David Crosby, Stephen Stills e Graham Nash sono stati tutti inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame 2 volte, una con i CSN e una rispettivamente con The Byrds, Buffalo Springfield e The Hollies. Sono anche stati inseriti nella Songwriter's Hall of Fame sia come membri del gruppo che come artisti individuali. La musica dei CSN è divenuta una pietra angolare del Rock 'n roll a partire dall' omonimo album d'esordio del 1969, inserito da Rolling Stone nei 500 migliori album di tutti i tempi. Da allora attraversando cambi di epoca, diverse configurazioni e acclamate carriere soliste Crosby, Still&Nash hanno continuato ad andare in tour e in studio di registrazione come un trio. Nel 1970 uscì Deja-Vù, anch'esso nominato tra i top 500, che fu il primo album che prevedeva la presenza di Neil Young nel gruppo (CSN&Y). Da allora attraverso periodi diversi e diverse configurazioni Crosby, Stills e Nash continuano a registrare e ad andare in tour come "threetogether". Nell' ottobre del 2009 CSN hanno suonato ad un memorabile concerto al Madison Square Garden di New York in occasione del 25° anniversario della Rock and Roll Hall of Fame, di cui CSN sono entrati a far parte nel 1997.

Enchanting Opera Arias - i Virtuosi dell'Opera di Roma

from 2015-05-12 to 2015-11-15

Teatro Salone Margherita


La Traviata - i Virtuosi dell'Opera di Roma

from 2015-05-13 to 2015-12-30

Teatro Salone Margherita

Opera in three acts by F.M. Piave with orchestra, singers, choir and scenography


I maestri dell'organo - Serie concertistica internazionale 2015

from 2015-01-18 to 2015-12-07

S. Antonio dei Portoghesi


Integrale dell’opera organistica di Johann Sebastian Bach

from 2015-01-10 to 2015-12-13

S. Antonio dei Portoghesi


I Concerti al Quirinale nella Cappella Paolina 2015

from 2015-01-11 to 2015-12-06

Palazzo del Quirinale


The Three Tenors: Opera arias, Naples and songs

from 2015-01-09 to 2015-12-18

San Paolo entro le mura

The Three Tenors: Opera arias, Naples and songs

Inspired by the popular Three Tenors concert of L. Pavarotti, P. Domingo e J. Carreras, in this event the most famous Italian opera arias from Tosca, La Traviata and L’Elisir d’amore and the most popular Neapolitan songs like “O’sole mio” and “Torna a Surriento” will be performed by the wonderful voices of three tenors accompanied by strings quartet and grand piano.

Opera, Naples and Italian songs give rise to an incredible musical experience if they are mixed together.


The Great Italian Opera

from 2015-01-08 to 2015-12-17

San Paolo entro le mura

The Great Italian Opera: The most beautiful opera arias of the famous Verdi, Rossini, Puccini and Donizetti melodrama are the protagonists of this incredible concert.
The arias, performed by Soprano, Tenor and Baritone accompanied by string quartet and grand piano, belong to the great  masterpieces of the Italian Opera tradition: La Traviata (G. Verdi), Il Barbiere di Siviglia (G. Rossini), Nabucco (G. Verdi), Madama Butterfly (G. Puccini), Norma (V. Bellini), L’elisir d’amore (G. Donizetti).
All the most incredible opera arias of the Italian Bel Canto presented in an attractive pot-puorri so to offer to the spectator a voyage in the Italian Opera history.


Deep Purple

2015-11-06

Palalottomatica


XXIV Concorso Pianistico Internazionale - Concerto dei Vincitori

2015-10-25

Auditorium Conciliazione


Hotel roma


hotel roma san lorenzo
hotel roma centro
 hotel roma 3 stelle

Hotel 3 stelle Roma: Hotel Laurentia ™ Hotel Address: Largo degli Osci ,  65 - 00185 ROMA (RM)
 Tel +39 06/4450218 Fax +39 06/4453681 City Zone of Rome : City Center Termini University La Sapienza San Lorenzo