Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Hotel Roma prima colazione Hotel Roma 3 stelle San Lorenzo Camere con terrazzo a Roma Roma camere con vista
Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

 

Rom hotel Sonderangebote
Der Aufenthalt im Hotel war gut, die Leistungen waren auch gut, lediglich, da man wegen dem Lrm nachts nicht das Fenster ffnen konnte, war strend. Insgesamte Bewertung trotzalldem gut. ..by TripAdvisor"




 

Ridendo con le stelle di Brignano...

2015-08-08

Le Terrazze

Con I giovani attori de la Scuola di Arti Sceniche di Enrico Brignano,.
''Ridendo con le stelle di Brignano'' è uno spettacolo laboratorio dove è sempre possibile vedere interpreti nuovi e ascoltare storie diverse scritte dagli allievi di Brignano. Il risultato? Una kermesse scoppiettante e piena di ritmo, con l'unica pretesa di far passare al pubblico due spensierate..

Tre attacchi di materia

2015-08-01

Cavea/anfiteatro di Corviale

Di E. Gaber, con E. Gaber, presentato da Corvialeide Festival.
Tre attacchi di materia ''del teatro e della lotta di corpo'' è un tentativo plurimo. Trattasi di tre corti teatrali; in ordine di apparizione: ''T'' luna, Evolu ''z'' ione, ed ultimo, Edda Gaber. Tre attacchi di materia si mostrerà come una collettiva di corti che aspirano a vita propria e autonoma, una vita individuale, da ''far passare prima'' di spettacoli di prosa o di musica, d'avanguardia e qualsivoglia altra denominazione. In scena Edda Gaber, una che fa la fame comunque. Ecco la più sostanziale delle pluralità dell'incipit: la fame; quella di corpo, e perciò dello stomaco ma pure del cervello..
Ingresso libero.

Mounsieur Le Pauvre

2015-08-07

Cavea/anfiteatro di Corviale

Di J. Sabar Giacchino, con J. Sabar Giacchino, presentato da Corvialeide Festival.
Commedia morale senza parere, Monsieur le Pauvre non vorrebbe farvi arrossire un'aragosta né un uovo. Coloro che dovessero temere queste ''evocazioni'' non hanno che da rapprendersi, aleatori: Monsieur le Pauvre è un'opera demi-mondaine che si augura di non avere fastidi con la psicopolizia (la psicopolizia non apprezza le sparizioni e non capisce niente di magia) e si dedica al compositore normanno Erik Satie, autore, tra l'altro, di Vexations. La Sottigliezza alla portata di tutti..
Ingresso libero.

Postumi tra le avventure di Pinocchio

2015-08-08

Cavea/anfiteatro di Corviale

Di M. Schiano, con M. Schiano, presentato da Corvialeide Festival.
La stanza di Pinocchio è la scena. Tutto si svolge come fosse un gioco che il burattino dirige tutto da sé. Tenta di raccontare le sue disavventure, mentre si capisce bene che nell'affastellamento del discorso, la sua intenzione è fare in modo di non essere richiamato da suo padre e dal Grillo-parlante. Ne consegue la sua avventura linguistica apparentemente priva di nessi logici. Ma Pinocchio una sua logica ce la mette: il gioco. Così non vedo miglior motivo per portare ''Le avventure di Pinocchio'' in scena se non quello del mettere il teatro in gioco..
Ingresso libero.

La trappola

2015-08-15

Cavea/anfiteatro di Corviale

Di M. Cammarata, con M. Cammarata, presentato da Corvialeide Festival.
Le vie dell'arte sono infinite, e foriere di stupore e meraviglia, laddove era solo rassegnazione e malattia. Capita così che un corpo intrappolato in un'armatura di gesso, immobilizzato da un morbo che ne mina le midolla, rinasca alla danza e non solo. Si può danzare da fermi, costretti in una trappola che vista a una lente non troppo metaforica, somiglia a quel tranello/tesoro di jodorowskyana memoria, la famiglia. Ma ancora più e meglio, si danza liberi da gabbie fisiche e non, improvvisando il proprio cammino, al di là di vincoli simili ad accidenti manzoniani. Testi trattati da La clinica dei sogni di Claudio Morici e dal libro Avere o essere di E. Fromm..
Ingresso libero.

Nastro

2015-08-21

Cavea/anfiteatro di Corviale

Con M. Cascone, F. Petricca, presentato da Corvialeide Festival.
''Manuel Cascone e Francesco Petricca tornano con Terzo Mondo, una sorta di tribal voodoo metropolitano dove il terzo mondo non è l'Africa bensì la stessa Capitale. Ne nasce un lavoro percussivo e spastico, sicuramente poco accattivante, ma altrettanto intrigante nella sua ricerca comunque fisica quanto deviata e fuori di testa. L'ansia e lo stress della città si mutano in un assalto musicale in cui vengono utilizzate ferraglie varie violentate, flauti stonati, campionamenti, elementi di digitale povera. Le foreste sono lontane, al massimo c'è qualche parco dove il verde è coperto dalle cartacce e dalla neo-barbarie quotidiana che sta vivendo la Città Eterna, e questo senso di caos si esprime in maniera creativa in un disco non facile ma tutto da esplorare, avendo la pazienza come alleata. Se si vuole proprio spendere qualche termine di paragone allora si può pensare ai più oltranzisti Matmos quanto a Blevin Blectum straniata e che non sa cosa possa essere la melodia. Decadenza allo stato brado''. (Gianluca Polverari).

Xenofilia

2015-08-22

Cavea/anfiteatro di Corviale

Di L. Guerrieri, regia di L. Ciambrelli, con E. Gusmano, compagnia Xenos Teatro, presentato da Corvialeide Festival.
''Xenofilia'' racconta la storia dell'incontro tra Margherita e una creatura alata che la giovane, finita fuori strada in seguito a un incidente stradale, crede essere un alieno venuto dallo Spazio a salvarla. Margherita lo carica in macchina e lo conduce nella sua cameretta per inscenare con lui lo spettacolino che appaghi tutti i suoi sogni e i suoi capricci. La creatura geme, trema, sembra sperduto, scaraventato nel mondo come dal nulla. Margherita con lui può inventarsi un mondo su misura dei propri desideri. Vorrebbe educarlo, disciplinarlo e renderlo spettacolare per il suo pubblico. La creatura osserva Margherita, la decifra e ne impara la lingua, per poterle finalmente parlare e svelare così il vero motivo della sua presenza. Un racconto surreale, onirico, grottesco..
Ingresso libero.

Madlet - will i am shake speare

2015-08-28

Cavea/anfiteatro di Corviale

Di R. Frattolillo, con R. Frattolillo, presentato da Corvialeide Festival.
Non è un semplice Amleto, o un exAmleto, ma un PazzAmleto. Un povero pallore gonfiato, principe di un guscio di noce, di un giardino in seme infestato dai rovi. Non è un semplice spettacolo, o un tributo, ma una psicosi, un'ossessione, un'allucinazione, una trappola per topi. Oppure è solo uno scherzo: si avvelenano per scherzo. Realizzato in occasione dei 450 anni dalla nascita di William Shakespeare..
Ingresso libero.

Dove metterò i piedi? - affetta di isteria rivoluzionaria / Lettura dislessica per Goliarda Sapienza

2015-08-29

Cavea/anfiteatro di Corviale

Di E. Turco Liveri, con E. Turco Liveri, presentato da Corvialeide Festival.
Scrittrice, attrice, ballerina, figlia di anarchici: Goliarda Sapienza attraverso i suoi scritti ha messo in atto l'arte della rivoluzione. Amava fare l'attrice ma detestava il mondo falso dei colleghi attori; fu reclusa in carcere per furto, ma di Rebibbia descrisse la bellezza e ''la libertà nella reclusione'', ma soprattutto la forza di una comunità ai margini. Percorso ad ostacoli per una danz'attrice, un tentativo di ricerca all'insegna della stonatura, della dislessia, dunque della rivolta, (quella non sbandierata e ostentata, la rivolta di chi sceglie lo sprofondamento nella propria natura che non aderisce, non può farlo, a nessuna altra ''corrente''). Corpo e voce si muovono sempre sull'orlo di un precipizio, alla ricerca di una strategia di sopravvivenza, si muovono all'interno di un meccanismo che mette continuamente alla prova, impone la resistenza ad ogni passo. Resistere alle definizioni, alla gabbia delle parole, ai marchi di riconoscimento. Il pavimento dissestato dell'arena del Corviale è il punto partenza. Dove metterò i piedi? Il primo di una serie di ostacoli..
Ingresso libero.

Anche se sei stonato

from 2015-11-10 to 2015-11-22

Teatro Olimpico

Di M. Presta, M. Paiella, con M. Presta, M. Paiella.

Di mamma non ce n'è una sola

from 2015-11-24 to 2015-12-06

Teatro Olimpico

Con M. Tortora, P. T. Cruciani.

E' sempre colpa dei grandi? Pop Musical sul Bullismo

from 2015-11-26 to 2015-12-04

Teatro Olimpico

Di A.M. Piva (testi), regia di M. Mandolini, I. Amaldi (coreogr.), con La Compagnia delle Stelle.

Allegro ma non troppo

from 2015-12-08 to 2016-01-03

Teatro Olimpico

Di M. Battista, con M. Battista.

Tutto quello che le donne (non) dicono - 2016

from 2016-01-12 to 2016-01-17

Teatro Olimpico

Di F. Reggiani, con F. Reggiani.

Pezzi da 90

from 2016-01-19 to 2016-01-24

Teatro Olimpico

Con M. Giusti.

Supergmagic 2016 - Sogno

from 2016-01-28 to 2016-02-07

Teatro Olimpico


Marchette in trincea (work in regress)

from 2016-02-23 to 2016-04-03

Teatro Olimpico

Di Lillo & Greg, con Lillo & Greg.

Un'ora di tranquillità

from 2016-04-05 to 2016-04-24

Teatro Olimpico

Di F. Zeller, con M. Ghini, G. Ranzi, C. Bigagli, M. Ciavarro, G. Lionello, L. Scapparone, A. Giuggioli.

La Lupa

from 2015-11-17 to 2015-11-29

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di G. Verga, regia di G. Ferro, musiche di M. Pace, scene di F. Raybaud, con L. Sastri, G. Zeno.

Bisbetica - La bisbetica domanata di William Shakespeare messa alla prova

from 2015-12-01 to 2015-12-20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di S. Bertola (traduzione e dramm.), regia di C. Pezzoli, musiche di A. Nidi, scene di G. Andrico, con N. Brilli, M. Cremon, F. Bussotti, G. Igi Meggiorin, G. Di Biase, A. Vinci, D. Merlini, B. Lodigiani, S. Annoni, V. Santoro.

Storie di Claudia

from 2015-12-26 to 2016-01-17

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di G. Solari, C. Gerini, P. Galassi, M. Andreozzi, regia di G. Solari, con C. Gerini con un corpo di ballo composto da 6 ballerini e musica dal vivo.

Nerone - Duemila anni di calunnie

from 2016-01-19 to 2016-01-31

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di E. Sylos Labini da M. Fini, regia di M. Crisolini Malatesta, musiche di P. Vallery, con E. Sylos Labini, S. Tringali, D. Roncione, G. Condè, G. Scola, P. Vallery, F. Rubino (partecipazione).

Don Giovanni

from 2016-02-02 to 2016-02-14

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di Molière, regia di A. Preziosi, musiche di A. Farri, scene di F. Iliou, con A. Preziosi, N. Paone, L. Guidone, B. Giordano, R. Manzi, D. Paoloni, D. Vitale, M. Guma.

I duellanti

from 2016-02-23 to 2016-03-06

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di J. Conrad, regia di A. Boni, R. Aldoras, musiche di L. D'Alberto, scene di M. Troncanetti, con A. Boni, M. Prayer, F. Meoni.

Modigliani

from 2016-03-08 to 2016-03-20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di A. Longoni, regia di A. Longoni, musiche di R. Sakamoto, scene di G. Amodio, con M. Bocci, G. Di Rauso, C. Potenza, V. Dragone, R. Mondello.

La Scuola

from 2016-03-29 to 2016-04-10

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di D. Starnone, regia di D. Lucchetti, scene di G. Basili, con S. Orlando, V. Ciorcalo, R. Citran, M. Massironi, R. Nobile, A. Petrocelli, M.L. Rondanin.

Lei è ricca, la sposo e l'ammazzo

from 2016-04-12 to 2016-04-24

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di M. Scaletta, regia di P. Rossi Gastaldi, scene di S. Manciagli, con G. Jannuzzo, D. Caprioglio, A. Piccolo, C. Bazzano, A. Fulfaro, C. Coltraro.

Il consiglio d'Egitto

from 2016-04-26 to 2016-05-08

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di L. Sciascia, regia di G. Ferro, scene di S. Manciagli, con E. Guarneri, I. Rigano, V. Volo, F. Ferro, R. Minardi, R. M. Amato, P. Barbaro, C. Abela, G. Fontanarosa, M. Sapienza, G. Culici.

Danza macabra

from 2016-05-10 to 2016-05-22

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di A. Strindberg, regia di L. Ronconi, scene di M. Rossi, con A. Asti, G. Ferrara, G. Crippa.

Il bugiardo

from 2015-10-13 to 2015-11-01

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di C. Goldoni, regia di A. Arias, musiche di M. Gioia, scene di C. Obolenski, con G. Gleijeses, M. Bargilli, A. Giordana (partecipazione), L. Gleijeses, M. Gioia, V. Contadino, L. Giordana, L. D'Amico.

Il giardino dei ciliegi

from 2015-11-03 to 2015-11-15

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di A. Cechov, regia di L. De Fusco, musiche di R. Bagno, scene di M. Balò, con G. Aprea, P. Cresta, C. Di Palma, S. Marziale, A. Pacifico Griffini, G. Palmarini, A. Postiglione, F. Sandrini, G. Saurio, S. Scuccimarra, P. Serra, E. Turrin.

Autori nel cassetto, attori sul comò

from 2015-07-20 to 2015-08-01

Teatro Lo Spazio

Ottava Edizione del concorso di corti teatrali Autori nel cassetto, attori sul comò.

Ti amo o qualcosa del genere

from 2015-10-01 to 2015-10-18

Teatro Ghione

Di D. Ruiz, regia di D. Ruiz, con R. Ciufoli, G. De Laurentis, F. Nunzi, D. Ruiz.

Caveman

2015-10-12

Teatro Ghione

Di R. Becker, regia di T. Teocoli, con M. Colombi.
L'Uomo delle Caverne, l'esilarante one man show che affronta uno di temi più spinosi dell'umanità: il rapporto tra uomo e donna.

Anche gli avvocati hanno un cuore

from 2015-10-20 to 2015-11-01

Teatro Ghione

Di M. Setaro, F. Nardi, regia di M. Setaro, con Pablo & Pedro, E. Ottaviano, F. Canto.
Due stimati avvocati quarantenni si ritrovano coinvolti in una avventura extra coniugale con la stessa donna, molto più giovane di entrambi e per giunta loro cliente. Gags esilaranti e battute fulminanti per indagare, con ironia, su come un avvocato sia capace di mantenere la lucidità senza cedere agli impulsi dei sentimenti..

Separati

from 2015-11-03 to 2015-11-15

Teatro Ghione

Regia di A. Capone.

La Tempesta

from 2015-11-19 to 2015-12-13

Teatro Ghione

Di W. Shakespeare, regia di D. Salvo, con G. Albertazzi, M. Bonadei, T. Cardarelli, R. Caronia.
Shakespeare inizia l'immagine della sua Tempesta con la visione di una società che cola a picco. Un luogo in cui un Re e la sua corte, dalle loro lussuose stanze interne alla nave, tentano invano di dettar legge agli elementi naturali..

Arsenico e vecchi merletti

from 2015-12-17 to 2016-01-10

Teatro Ghione

Di J. Kesselring, regia di G. Marinelli, con I. Monti, P. Quattrini, S. Muniz, F. Nardi, N. di Renzo, A. Ralli.

Una pura formalità

from 2016-01-12 to 2016-01-24

Teatro Ghione

Di G. Mauri dal film di G. Tornatore, regia di G. Mauri, con G. Mauri, R. Sturno, Compagnia Glauco Mauri Roberto Sturno.
Glauco Mauri: L'intensità del racconto, il suo ritmo, illuminato da emozionanti colpi di scena, una razionale e al tempo stesso commossa visione della vita, mi hanno spinto, in pieno accordo con Tornatore, ad una libera versione teatrale. Già il film ha una sua struttura sospesa fra cinema e teatro e questo mi ha molto aiutato nel lavoro. E come negli ''incontri'' fortunati, la storia così magnificamente raccontata nel film, ha fatto germogliare in me emozioni inaspettate che diventavano sempre più mie. Un'opera tanto più è valida quanto più dona a un interprete la possibilità di scoprire sfumature umane e poetiche in essa nascoste..

Memorie di Adriano

from 2016-01-28 to 2016-02-14

Teatro Ghione

Di M. Yourcenar, regia di M. Scaparro, con G. Albertazzi. Eterno, intramontabile, capace di parlare al cuore di ogni spettatore, ad ogni suriedizione. E' Memorie di Adriano, l'autobiografia immaginaria che Marguerite Yourcenar dedica all'uomo che fu imperatore di Roma dal 117 al 138 d.C., e che è diventata, con la regia di Maurizio Scaparro, uno spettacolo culto che da oltre 15 anni accompagna Giorgio Albertazzi, straordinario protagonista. Un Giorgio Albertazzi ''di strepitosa semplicità e misteriosa verità'' interpreta l'imperatore che ha ''governato in latino ma in greco ha pensato, in greco ha vissuto''. Un Adriano immerso in riflessioni e malinconie, che viene attraversato da ricordi che si materializzano sul palcoscenico: con gli occhi della mente e del cuore vede l'amato Antinoo che danza il suo amore senza domani, si intenerisce per un canto dell'infanzia, si appaga dei precetti dell'antico maestro. Momenti della vita di un grande uomo che sapeva che ogni felicità è un capolavoro da assaporare tra tensioni e travagli..

Sogno di una notte incantata

from 2016-02-16 to 2016-02-21

Teatro Ghione

Di P. Barra e F. Bancale da '' Lo cunto de li cunti'' di G. Basile, regia di F. Bancale, con P. Barra.

Per non morire di mafia

from 2016-02-23 to 2016-02-28

Teatro Ghione

Di P. Grasso, dramm. di M. Rubino, regia di A. Pizzech, con S. Lo Monaco.
Viene ora riproposto in versione teatrale da Sebastiano Lo Monaco il testo del Procuratore nazionale antimafia: Pietro Grasso..

Maradona è meglie 'e Pelè

from 2016-03-01 to 2016-03-13

Teatro Ghione

Di G. Clementi, A. Grosso, regia di P. Triestino, con A. Grosso, L. Radice.

Medea

from 2016-03-14 to 2016-03-24

Teatro Ghione

Di J. Anouilh, regia di F. Branchetti, con B. De Rossi, C. Caprioli, T. winteler, L. Costa, F. Fiori.
''La mia regia, di matrice classica ma attenta sempre al lato simbolico e immaginifico di un testo, seguirà la via dello scavo psicologico nei personaggi e nei loro rapporti dolorosi e dolenti e secondo la linea, indicata da Anouilh, che mirabilmente rende sentimenti e rapporti sempre più assoluti e universali, nella loro più scoperta quanto complessa umanità.'' Francesco Branchetti.

Alle cinque da me?

from 2016-03-30 to 2016-04-17

Teatro Ghione

Di P. Chesnot, regia di A. Prete, con P. Insegno, A. Navarro.

Aspettando Godot

from 2016-04-19 to 2016-04-30

Teatro Ghione

Di S. Beckett, regia di C. Boccaccini, con P. De Silva, F. Della Corte.

Fausto e gli sciacalli

from 2016-05-03 to 2016-05-15

Teatro Ghione

Di G. Clementi, regia di N. Pistoia e P. Triestino, con N. Pistoia, P. Triestino.
Una storia di oggi, esilarante ed amara, avvincente e poetica, accompagnata dalle note di una bellissima canzone. Il cantante e il batterista di un gruppo (Fausto e gli Sciacalli, appunto) hanno vissuto negli anni '80 un certo successo per una canzone. E poi nulla più. La vita li ha portati in altre direzioni, con le inevitabili amarezze di chi un sogno lo nutriva....

Dignità autonome di prostituzione

from 2015-07-14 to 2015-08-01

Teatro1 di Cinecittà

Di L. Melchionna, regia di L. Melchionna.
Nella Casa chiusa dell'Arte gli attori - come prostitute - sono alla mercé dello spettatore. Rigorosamente in vestaglia o giacca da camera, adescano e si lasciano abbordare dai clienti/spettatori, che muniti di ''collarini'' - il denaro locale - contrattano il prezzo della prestazione con una ''Strana Famiglia'' tenutaria della Casa..

Cabaret

from 2015-10-07 to 2015-10-11

Teatro Brancaccio

Di J. Masteroff, regia di S. Marconi, G. Bruce, musiche di J. Kandr, scene di G. Moreschi, con G. Ingrassia (M° cerimonie), G. Ottonello, compagnia Comagnia della Rancia.

Priscilla la regina del deserto - Il Musical

from 2015-10-21 to 2015-10-25

Teatro Brancaccio

Di S. Elliot, A. Scott, regia di S. Phillips.
''Priscilla la Regina del Deserto'' è il musical sfavillante e spumeggiante per eccellenza..

Cuisine et confessions

from 2015-11-25 to 2015-11-29

Teatro Brancaccio

Con Les 7 Doigts de la Main, presentato da RomaEuropa Festival.
Una cucina fornita di tutto punto e funzionante, compresi i fornelli, l'acquaio, il frigo e il forno a microonde: è la scenografia di ''Cuisine & Confessions'', potente spettacolo di acrobazie culinarie di Les 7 doigts de la main. Surreale fin dal suo nome, che si può tradurre in ''Le sette dita della mano'', questa compagnia di teatro-circo del Québec si è imposta sul piano internazionale grazie alla qualità dei suoi artisti, acrobati straordinari, ottimi danzatori e performers di teatro contemporaneo..

Sister Act - Il Musical

from 2015-12-10 to 2015-12-13

Teatro Brancaccio

Di C. Steinkellner, B. Steinkellner, regia di S. Marconi, R. Pivano (coreografie), musiche di A. Menken, Compagnia della Rancia.

Burattino senza fili - Il Musical

from 2016-02-18 to 2016-02-21

Teatro Brancaccio

Regia di M. Colombi, scene di E. Bennato.

Rapunzel - Il Musical

from 2016-04-06 to 2016-04-17

Teatro Brancaccio

Di M. Colombi, F. Del Vecchio, regia di M. Colombi, scene di A. Chiti, con L. Cuccarini, A. Ferrari, G. Corso.
''Rapunzel - Il Musical'' vuole portare sulla scena l'eterna lotta tra il bene e il male, tra la brama delle vanità delle cose fatue e il gusto per le cose semplici, a favore di una vita in armonia con il mondo..

Grease - il musical

from 2016-05-03 to 2016-05-15

Teatro Brancaccio

Di J. Jacobs e W. Casey, regia di S. Marconi, Compagnia della Rancia.
E' sempre Greasemania con lo spettacolo che ha dato il via alla Musical-Mania in Italia e che compie 18 anni..

Maurizio Mattioli e Pietro Romano in "Il Conte Tacchia"

2015-09-02

Villa Ada Savoia


Antonio Rezza e Flavia Mastrella in "Fratto_X"

2015-08-30

Villa Ada Savoia


Paolo Migone in "Rexital"

2015-08-29

Villa Ada Savoia


Marco Marzocca e Stefano Sarcinelli in "Tutto Ariel"

2015-08-27

Villa Ada Savoia


Nduccio in "La gente sta esaurita"

2015-08-25

Villa Ada Savoia


Gianfranco D'Angelo in "A tu per tu" Tutto su mio padre

2015-08-24

Villa Ada Savoia


Massimo Bagnato in "Quanti pensano..."

2015-08-22

Villa Ada Savoia


I Vianella in "Semo gente de borgata"

2015-08-21

Villa Ada Savoia


Martufello in "L'aria che tira"

2015-08-20

Villa Ada Savoia


I Sequestrattori in "Roma a misura Duomo"

2015-08-19

Villa Ada Savoia


Valentina Persia in "Spinga, signora, spinga"

2015-08-18

Villa Ada Savoia


FROZEN in La regina dei ghiacci – Frozen Tribute Live/ VIOLETTA in Il sogno di Violetta – Story Tribute

2015-08-16

Villa Ada Savoia


Maurizio Battista in "Ero felice e non lo sapevo"

from 2015-08-14 to 2015-08-15

Villa Ada Savoia


887

from 2015-09-23 to 2015-09-26

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Di S. Blanchet, regia di R. Lepage, scene di A. Sauvé, con R. Lepage, compagnia Ex Machina / Robert Lepage, presentato da RomaEuropa Festival.
Robert Lepage apre la trentesima edizione del Romaeuropa Festival con ''887'', uno spettacolo che si nutre di ricordi, li analizza e li fa deflagrare in una scena multimediale. Di questo ''887¿ Lepage sarà l'interprete principale, affiancato da un'affascinante scenografia tecnologica in cui è maestro indiscusso: il titolo corrisponde al numero civico di Rue Murray, dove l'artista quebecchese viveva da bambino, e simboleggia un'incursione magica, emozionante, ironica e passionale nelle sue memorie familiari..

Maurizio Mattioli e Marko Tana in "Tana per Mattioli"

2015-08-13

Villa Ada Savoia


Giorgio Montanini in "Nemico pubblico"

2015-08-12

Villa Ada Savoia


Carmine Faraco in "Pekkè 2 – La vendetta"

2015-08-11

Villa Ada Savoia


Il gruppetto di Zelig in "Una serata di sana follia"

2015-08-10

Villa Ada Savoia


Simone Schettino in "Fondamentalista si nasce"

2015-08-09

Villa Ada Savoia


Rodolfo Laganà in "Nudo proprietario"

2015-08-08

Villa Ada Savoia


Max Giusti in "30 Anni di Personaggi"

from 2015-08-07 to 2015-09-03

Villa Ada Savoia


Antonio Giuliani in "Confusion"

from 2015-08-06 to 2015-09-05

Villa Ada Savoia


Baz in "Live 2015"

2015-08-05

Villa Ada Savoia


Giobbe Covatta in "Recital" (dal 2012 al 2112)

2015-08-04

Villa Ada Savoia


Francesca Reggiani in "Francesca Reggiani Show"

from 2015-08-03 to 2015-08-31

Villa Ada Savoia


Riccardo Rossi in "L’amore è un gambero"

from 2015-08-02 to 2015-09-01

Villa Ada Savoia


Dario Bandiera in "Ci penso io live"

2015-08-01

Villa Ada Savoia


Undertime

2015-08-01

Accademia Filarmonica Romana

Compagnia Francesca Caprioli
presenta
Undertime
con Simone Borrelli, Lavinia Carpentieri, Anna Ferraioli Ravel, Laurence Mazzoni

regia Francesca Caprioli

PRIMA c’era Chaos. Il fluido creativo. Il vortice oscuro. E da Chaos nascono Gaia, la terra, ed Eros, l’energia. Gaia ha in se stessa tutte le vite. Le montagne alte e gli abissi sconfinati, gli animali, le piante, gli esseri umani, tutto è dentro la pancia di questa terra gravida e potente. E l’energia di Eros sarà la forza che permetterà a Gaia di partorire ciò che sta crescendo al suo interno.
La prima creatura di Terra è Ouranos, il Cielo, l’opposto della terra. Ouranos si sdraia su Gaia e la feconda di nuove creature. La terra è gravida di mille forme ma non può partorirle, perché non c’è spazio tra lei e il cielo. La terra si rivolge al Tempo, Chronos, che evira Ouranos.
Il Cielo grida così forte che il suo corpo viene sbalzato via, scollato da quello di Gaia. E nasce l’aria. Nascono gli umani. Ma cosa rimane dentro la terra? Cosa rimane sotto il gesto del tempo? Rimane il Chaos, l’oscurità nera e creativa, il buio da cui veniamo e che ci serve per sopravvivere. Il petrolio.
ADESSO il petrolio è finito, non c’è più Eros, Gaia è secca e avvelenata, Ouranos cieco di fumo e gas. Siamo sotto tempo. Siamo fuori tempo. Dobbiamo ridiventare forza creativa, dobbiamo ridiventare chaos. Dobbiamo essere petrolio, fare la scelta del tempo e annientare la nostra origine. Per diventare qualcos’altro.Attraverso cinque storie di cinque personaggi, chiusi insieme in un mondo sotterraneo, ripercorriamo il mito antico della costruzione del nostro mondo, e la storia moderna della decostruzione della nostra razza.

Pagina Facebook

telefonica al n° 06 3240098 o inviando una e-mail

Memnon - Giulia Balbilla e la voce magica

2015-08-04

Accademia Filarmonica Romana

Ass. cult La Compagnia dei Masnadieri
presenta
Memnon – Giulia Balbilla e la voce magica
di Maricla Boggio
da “Gli epigrammi” di Giulia Balbilla
di Amalia Margherita Cirio
con Massimo Roberto Beato e Nicoletta La Terra
musiche di Angela Bruni
danze Maria Borgese
regia di Jacopo Bezzi

realizzato con il contributo di Università “Sapienza” Dip. di Scienze dell'Antichità.

Tre scene tre canzoni tre danze compongono lo spettacolo che ha per protagonista Giulia Balbilla, una poetessa amica dell’imperatore Adriano in visita in Egitto. Meta del viaggio, rendere omaggio a Memnon, il Colosso che emette suoni flautati o stridenti sonorità quando il sole ne riscalda la misteriosa pietra e che viene considerato una sorta di divinità dagli egiziani, che lo assommano addirittura a un antico e potente Faraone. Adriano progetta di riunire tutti i popoli del suo immenso impero rispettando le loro divinità e sentendosene lui stesso il massimo rappresentante.
Già allora il sincretismo religioso apriva al dialogo e allo scambio fra etnie. E’ la storia di un amore che rimane acerbo, potendo soltanto sostenere il desiderio di Giulia a comunicare con Memnon attraverso la scrittura dei suoi versi tramite Bes, un giovane scalpellino. Avvalendosi di videoproiezioni e costumi originali, lo spettacolo si avvale di musiche particolari e suggestive a cura di Angela Bruni che andranno a suggerire quelle atmosfere uniche di luce, sole e colori che incorniciano le immagini sceniche di una storia antica ma estremamente moderna, di potere e di libertà, d'amore e di poesia, di storia dimenticata che va rispolverata dalle sabbie di una memoria storica a volte troppo miope per poter apprezzare le cose più semplici che il tempo ci ha generosamente restituito: le parole, i versi ...i nostri stessi sogni.

Pagina Facebook

telefonica al n° 06 3240098 o inviando una e-mail

Chiusa Dentro

2015-08-05

Accademia Filarmonica Romana

Stage Academy
presenta
Chiusa Dentro
di Barbara Chiesa
regia Patrick Rossi Gastaldi e Barbara Chiesa

costumi a cura di Cristina Noci e Mariella D’Amico

con Martina Astolfi, Matilde Borelli, Alice De Crais, Valeria di Paola, Niccolò Faedda, Giulia Gizzi, Mariana Higuita, Ilaria Orsi, Ludovica Pagano, Barbara Palmiero, Maria Carola Proietti

Ad ottobre presso la scuola di recitazione “Stage Academy” diretta da Patrick Rossi Gastaldi, è nato un progetto strutturato in forma laboratoriale e chiamato “corso propedeutico al professionale”, dedicato agli adolescenti che si avvicinano al teatro per la prima volta. Il fatto che a parteciparvi fossero dieci ragazze tra i quattordici e i diciassette anni e un ragazzo di sedici anni, ci ha fatto subito pensare che il diario di Anna Frank potesse essere un ottimo punto di partenza per esplorare il complesso mondo emotivo e comportamentale dell’adolescenza, al di là dei contesti politico e storici in cui si colloca. Abbiamo quindi iniziato con un’accurata lettura e analisi del testo, ci siamo confrontati, abbiamo condiviso le nostre esperienze e immaginato le nostre reazioni in una situazione dura e violenta come quella in cui Anna si à venuta a trovare nei quasi tre anni in cui è stata costretta a restare nascosta con la sua famiglia e altre quattro persone in un “alloggio segreto”. Abbiamo cercato in tutti i modi di sviluppare la creatività dei ragazzi, nella scelta delle pagine del diario a cui loro si sentivano più vicini e da queste siamo partiti insieme per poi far nascere un testo teatrale che fosse un po’ il diario di tutti partecipanti al laboratorio. Grazie a questa esperienza meravigliosa, abbiamo attraversato tutti insieme l’arcobaleno degli stati emotivi e degli umori di Anna: la sua forza interiore e di carattere, la sua infinita fiducia nel mondo e nella bontà dell’uomo, nonostante tutto!, la sua vita interrotta sul nascere, le sue riflessioni mature, i suoi capricci, le sue insofferenze, le sue difficoltà, la sua gioia, la depressione, la scoperta dell’amore, la speranza, la voglia di fare, l’inconsapevolezza della tragica fine. E ne siamo usciti profondamente arricchiti! Grazie a tutti i ragazzi!
Patrick e Barbara

Fuori Programma

Pagina Facebook

telefonica al n° 06 3240098 o inviando una e-mail

Tony Pagoda Ritorno in Italia

2015-08-06

Accademia Filarmonica Romana

Pierfrancesco Pisani e OffRome in collaborazione con Infinito s.r.l
presentano
Tony Pagoda
Ritorno in Italia
di Paolo Sorrentino
tratto dal romanzo Hanno tutti Ragione
con Iaia Forte
e Francesca Montanino
musiche eseguite dal vivo da Fabrizio Romano
aiuto regia Carlotta Corradi
scene e luci Nicolas Bovey
foto di scena Marco Ghidelli

L’incontro con Tony P. e con la scrittura di Sorrentino è stato così felice e naturale, nonostante l’innaturalezza della mia incarnazione in questo maschiaccio napoletano, che ho deciso di ritornarci. Nel primo spettacolo, “Hanno tutti ragione”, Pagoda è a New York, e canta al Radio city Music hall davanti a Sinatra. In questo secondo lavoro lo ritroviamo ad Ascoli Piceno in un concerto di capodanno in cui, insieme ai suoi cavalli di battaglia canta standard americani, in una sorta di autocelebrazione del recente successo americano.
Passata la mezzanotte, Pagoda si ritrova in un sordido ristorante con la sua corista a impartire lezioni sulla seduzione - compito che si fa più articolato quando “non si è belli” – e, dopo una serie di avventure al limite del surreale, finirà per decidere di abbandonare la carriera di cantante e di reinventarsi una vita in Sudamerica.
Tra fiumi di champagne, delusioni amorose, battute fulminanti e riflessioni malinconiche, l’ironia e la complessità di questo personaggio si delineano con ulteriori sfaccettature, regalandoci “perle di saggezza” e una disperata, calda vitalità.
Mi rivolgo a voi, a quelli che, come me, bellissimi non lo sono mai stati. Quelli, insomma, che non è che una passa e vi muore dietro, magari non vi nota neanche e allora, è palese, resta una sola e unica arma nel vostro bagaglio, ma un’arma che può essere possente e smisurata e può smuovere le montagne: la parola… e quindi, il teatro.

Pagina Facebook

telefonica al n° 06 3240098 o inviando una e-mail

Anima Animale

2015-08-07

Accademia Filarmonica Romana

Zerkalo produzioni
presenta
Anima Animale
con Daniela Poggi
drammaturgia e allestimento Luca De Bei
musiche originali Francesco Verdinelli
grafica Francesca Mazzara

Oggi sono finalmente numerose le voci che si levano a difesa degli abitanti non umani che condividono con noi la vita sulla Terra, ma sempre più numerosi sono anche coloro che sostengono che gli animali abbiano un’anima. Del resto chi vive con un cane o un gatto può testimoniare che questi animali hanno oltre all’intelligenza, all’istinto, a un loro linguaggio, anche una profonda sensibilità, una memoria inossidabile e poi il coraggio, la generosità, l’attitudine a prendersi cura, alla fedeltà, all’abnegazione. Di cosa altro dovrebbe essere dotato un essere vivente per poter affermare che possiede un’anima? Ma degli altri animali, quelli meno fortunati, quelli che vengono trattati come oggetti, stipati negli allevamenti intensivi prima di essere uccisi per finire sulla nostra tavola, cosa sappiamo? E di quelli selvaggi che vivono lontani da noi? Ebbene, attraverso storie di mucche coraggiose, galline caparbie, maiali innamorati, elefanti che si commuovono (oltre naturalmente a storie dei nostri amici cani e gatti) entreremo nel meraviglioso mondo della sensibilità animale per conoscere i sentimenti e le emozioni degli animali attraverso racconti, testimonianze, storie di vita.

Daniela Poggi darà voce alle vite di queste creature identificandosi con i loro sentimenti fino a diventare essa stessa quella creatura e fino a farci vivere (anche attraverso immagini, suoni, musiche) ciò che gli animali provano, sentono, temono ed amano. A conferma che l’uomo non è l’unico depositario di emozioni, sentimenti, passioni, ma che ciò appartiene ad ogni creatura di questo pianeta.

Pagina Facebook

telefonica al n° 06 3240098 o inviando una e-mail

Das Schloss “Come un’incomprensibile stella in un’incomprensibile oscurità”

2015-08-09

Accademia Filarmonica Romana

Compagnia Francesca Caprioli
presenta
Das Schloss - “Come un’incomprensibile stella in un’incomprensibile oscurità”
da Franz Kafka
con Gabriele Abis, Simone Borrelli, Laurence Mazzoni, Alberto Melone, Paolo Minnielli, Eleonora Pace, Paola Senatore
musiche Stefano Caprioli
costumi Antonella De Iorio
regia e drammaturgia Francesca Caprioli

“Come un’incomprensibile stella in un’incomprensibile oscurità”. Con questa frase de “il Castello” Franz Kafka descrive il sorriso del protagonista che disperato, disperso e spogliato dei suoi abiti, trovandosi da solo nella neve, ride. Quel taglio di sorriso sulla faccia è il timbro della sua forza, la garanzia della sua lotta contro un muro di oscurità sempre più autoritaria con cui la società lo sta circondando.

Lo spettacolo mostra cosa significa lottare da soli per se stessi contro qualcuno che non ci accetta, per raggiungere un premio che non esiste. Combattere per un illusione, per un’idea, per raggiungere un castello verso il quale non esiste una strada. Attraverso l’universo violento e crudele di Kafka, parliamo di un nostro universo violento e crudele, di un sistema che ci guarda e non ci riguarda, un sistema di immagini che non immagina, che produce mostri e virus e parole nuove e cattive.
“E’ la vita che è diventata servizio o il servizio che è diventato la vita qui?”.
A questa società governata da tribunali, a queste teste che guardano e scivolando fuori dalle ante degli armadi, a questi messaggi che volano al posto degli uccelli nel cielo; a tutto questo non si può far altro che sorridere.

Pagina Facebook

telefonica al n° 06 3240098 o inviando una e-mail

Cuoro lo spettacolo

2015-08-10

Accademia Filarmonica Romana

Progetto Goldstein
presenta
Cuoro lo spettacolo
uno spettacolo di e con Gioia Salvatori
regia Giuseppe Roselli
aiuto regia Francesca Romana De Berardis
disegno luci Javier delle Monache
scene Ciro Paduano
costumi Le costumistiche
foto di Manuela Giusto

“Cuoro lo spettacolo” vuole presentare al pubblico le tematiche del disagio della generazione dei trentenni, incarnati nella figura di una donna, attrice, autrice, artista e precaria della vita. Il pubblico è invitato a prender parte ad un’esibizione intima e dissacratoria della vita partendo dal punto di vista particolare e linguisticamente giocoso del blog ma passando per le caratteristiche peculiari di un’attrice esplosiva e comica. “Cuoro lo spettacolo” parla della difficoltà dello stare innanzitutto a contatto con se stessi, con i propri desideri ma anche con le proprie idiosincrasie, con i dubbi, ma anche dandosi la possibilità di giocare con le domande che ci si pone, e mentre si sperimenta questa difficoltà di stare a galla, in mezzo accade la vita, e si passa dall'aver a che fare con se stessi, ad aver a che fare con gli altri: la famiglia, gli amici, la società, l'amore.

E sull'amore ci si arena sempre un po', ci si inceppa, ci si blocca.
Poi si ricomincia.
Si prova a ridere di quanto tutto questo incespicare sia un po' vivere, portandosi avanti, cercando di mordere con autenticità le cose, i desideri, il piacere e anche il dolore.
Ognuno per quello che ha con quello che può.
Non consola del tutto ma siamo così: umani, imperfetti, da ridere.

Pagina Facebook

telefonica al n° 06 3240098 o inviando una e-mail

Ma l'amor mio non muore

2015-08-11

Accademia Filarmonica Romana

Bartolini/Baronio - 369gradi - Sycamore T Company
presentano
RedReading #5
Ma l'amor mio non muore
cronache pasionarie
a partire dal libro La Miliziana di Elsa Osorio
di e con Tamara Bartolini e Michele Baronio
e con la partecipazione di Danila Massimi

Cronache pasionarie dedicate ai percorsi ribelli delle donne, alla loro spinta passionale e d’amore, motore di lotta e rivoluzione. Cronache dedicate alla storia continuata e perpetua della castrazione di questa lotta, di questa passione, e di questo amore, e quindi del femminile e della sua potenza rivoluzionaria. Le cronache che presentiamo sono la testimonianza di forza e di passione nell’amore, come quello di Mika Etchebéhère che insieme al suo compagno Hìpolito, lascia l’Argentina per andare a combattere in Spagna durante la Guerra civile, senza saper nulla di strategie militari per ritrovarsi poi, suo malgrado, a imbracciare il fucile, vincendo le diffidenze degli uomini e conquistandosi la stima, l’appoggio incondizionato dei suoi miliziani e l’appellativo di «capitana». E’ Elsa Osorio, che ha riportato alla luce questa donna straordinaria dimenticata dalla storia ufficiale e l’ha fatto come scrive lei stessa, nel delirio di una missione. La sua storia è costellata dalle testimonianze di altre donne di diverse generazioni che a loro modo hanno lottato, e lottano, con passione, nelle loro vite, nel loro quotidiano. Vi invitiamo ad ascoltare queste cronache immaginando di ritrovarci davanti al fuoco di un camino, sul letto di una nonna, sui gradini di una piazza o davanti al mare, a voi scegliere il luogo, l’importante è non smettere di amare e di raccontare, di loro e di noi, perché “il tempo che abbiamo non è infinito ma la storia che abbiamo scritto quella sì.” E così l’amor mio non muore.

RedReading è un incontro appassionato tra il teatro e i libri. E’ un viaggio sentimentale che attraversa epoche, corpi e pensieri, a partire da un lavoro sulla memoria e sulla storia. E’ un incontro intimo con autori, ospiti, pubblico e territori. E’ un esercizio di vicinanza.
RedReading è un progetto ideato da Tamara Bartolini e Michele Baronio.

Fuori Programma

Pagina Facebook

telefonica al n° 06 3240098 o inviando una e-mail

Voi siete qui

2015-08-12

Accademia Filarmonica Romana

CrAnPi in collaborazione con Anna Crivelli
presentano
Voi siete qui
di Paola Minaccioni e Michele Santeramo
con Paola Minaccioni
regia Veronica Cruciani
musiche Paolo Coletta
scene e costumi Barbara Bessi
luci Gianni Staropoli

In un appartamento di non troppi metri quadri abita una quantità disarmante di persone: sono costrette a stare lì dentro tutte pigiate, perché non hanno un lavoro, oppure hanno mariti lontani, o sono troppo giovani, o troppo anziane.

I due vecchi proprietari, Mario e Wanda, 105 anni lui e pochi meno lei, forse non sanno più nemmeno quanta gente abiti nel loro appartamento. C’è addirittura un centro dimagrante, una badante rumena che si prende cura di nonno Mario; c’è una donna, che davvero ama troppo, capitata in quella casa e che non riesce più ad andare via.
Ci sono anche visitatori occasionali, tutti portatori sani di assurdità e risate. Ma un giorno, nella strana normalità di questa casa, succede un fatto inaspettato: il vecchio Mario è sparito. In casa forse non se ne sono neanche accorti oppure sono complici di quella scomparsa improvvisa. Che fine ha fatto il vecchio? La storia scorre tra le testimonianze di tutti i presenti e le disavventure che capitano a Wanda per strada mentre cerca suo marito. Paola Minaccioni dà corpo e voce a tutti questi strani personaggi nel tentativo di scattarne un’istantanea, di portarli, attraverso la comicità, in un contesto più assurdo che non rinuncia a essere specchio di una realtà nella quale proviamo tutti a districare le nostre giornate, per scoprire almeno dove siamo finiti.
Chissà che un giorno non si possa ritrovarsi, come si prova a fare con Mario, e riuscire a dire: ecco, io sono qui.
L’attrice ripropone i suoi personaggi comici nati in teatro e resi noti dalla televisione e insieme al drammaturgo Michele Santeramo inserisce in una struttura drammaturgica fortemente teatrale. La regia è firmata da Veronica Cruciani che continua anche con questo spettacolo la mappatura emotiva dell’Italia contemporanea a partire dai piccoli traumi e dalle grandi speranze.

Pagina Facebook

telefonica al n° 06 3240098 o inviando una e-mail

Cuento de aguas para voce y orquestra

2015-08-13

Accademia Filarmonica Romana

Metec Alegre
presenta
Cuento de aguas para voces y orquestra
musiche originali Walfrido Dominguez e Valerio Virzo
arrangiamenti musicali Sandra Rosa Agüero Quesada e Ivan Ariel Sánchez
Ivan Ariel Sánchez e Valerio Virzo saxofono,
Sandra Rosa Agüero Quesada basso
Adonis Hechavarría Gonzalez e Gianni Imparato percussioni
Lisandra Hechavarría Hurtado cantante attrice
Zonia Morales García attrice
produzione e direzione musicale Sandra Rosa Agüero Quesada
distribuzione Lia Zinno
direzione artistica Alina Narciso

Il concerto Cuento de aguas para voces y orquestra è il frutto di un lungo e “avventuroso” percorso di residenza creativa a Cuba della compagnia italiana Metec

Alegre finalizzato all’allestimento di uno spettacolo con compagnia mista italo/cubana. La residenza, andata avanti per tappe (2010/2015), ha visto il coinvolgimento di attori e musicisti cubani e italiani in un processo, finalizzato alla creazione artistica, di conoscenza reciproca e di “dialogo” tra le due culture, quella italiana e quella cubana, e tra due città, Napoli e Santiago de Cuba, che, pur se molto distanti geograficamente, presentano sorprendenti somiglianze.
La tradizione musicale – di cui entrambi i paesi/città sono ricchi - ha rappresentato un importantissimo terreno d’incontro per “dialogare” con più immediatezza, superando i limiti delle barriere linguistiche… e così poco a poco il racconto ha finito per mescolarsi con la musica, la partitura musicale ha finito per assumere un ruolo di primo piano, oltre che di funzione narrativa, spingendoci a ricercare nel solco della tradizione del teatro musicale e popolare fino ad arrivare a costruire una colonna sonora che di per se stessa ha acquisito autonomia artistica. Attraverso un processo collettivo sono stati reinterpretati brani della tradizione, sono stati trovati nuovi arrangiamenti e nuove sonorità fino ad arrivare a comporre partiture in cui la musica tradizionale cubana ed i suoi ritmi e la musica tradizionale napoletana con i suoi ritmi “meticciandosi tra loro” danno luogo a un concerto che evocando di volta in volta le due città e avvalendosi della partecipazione di due attrici, secondo la tradizione del Cabaret Cubano, costruisce un vero e proprio “cuento” musicale.

Pagina Facebook

telefonica al n° 06 3240098 o inviando una e-mail

Massimo Popolizio e Valerio Magrelli “I sonetti di G. G. Belli”

2015-08-10

Villa d'Este - Tivoli


eVent - installazione multimediale

2015-08-19

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

eVent
installazione multimediale
serata Son et Lumière: musica, videografia e video-mapping dedicati alla Mostra dell’Aqua Paola


Schermi Europei | I edizione | Il Cinema Norvegese

from 2015-08-20 to 2015-08-22

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

Schermi Europei | I edizione | Il Cinema Norvegese
audiovisivi
in collaborazione con il Norwegian Film Institute


MOMS! il primo varietà sulla maternità

from 2015-08-23 to 2015-08-24

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

MOMS! il primo varietà sulla maternità
commedia musicale
di Jill Daum, Linda Carson, Alison Kelly, Barbara Pollard, Robin Nichol e Deborah Williams
con Carla Ferraro, Valentina Martino Ghiglia, Laura Mazzi, Silvia Siravo,
scena e costumi Marta Crisolini Malatesta
testi canzoni Toni Fornari
arrangiamenti Stefano Fresi
regia Ferdinando Ceriani


Cattivi e cattivissimi nel teatro Shakespeariano

2015-08-26

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

Cattivi e cattivissimi nel teatro Shakespeariano
di Luigi Lunari
con Antonio Salines


FontanoneClassica | Musique Francaise

2015-08-27

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

FontanoneClassica | Musique Francaise
concerto
Berten D'Hoallaender, Flauto
Andrea Calvani, Pianoforte


Roberto Herlitzka in Decamerone

2015-08-28

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

Roberto Herlitzka in
Decamerone
Reading
Di Giovanni Boccaccio
a cura di Enzo Aronica


Piccolo e squallido carillon metropolitano

2015-08-29

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

Piccolo e squallido carillon metropolitano
spettacolo teatrale
Scritto e diretto da Davide Sacco
con Eva Sabelli, Giovanni Merani e Orazio Cerino
scene di Luigi Sacco
costumi di Silvia Tagliaferri
luci di Francesco Barbera


Performing Media/Storytelling dell'Acqua Paola

2015-08-30

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

Performing Media/Storytelling dell'Acqua Paola
esplorazione urbana
a cura di Carlo Infante


Tenete la croce alta

from 2015-08-31 to 2015-09-01

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

Tenete la croce alta
spettacolo teatrale
scritto e diretto da Francesca Caprioli
con Laura Woof, Eleonora Pace


C'era una volta Napoli ..e non solo

2015-08-01

Parco di Collina della Pace

TEATRO – CANZONE
Open Theatre
C'ERA UNA VOLTA NAPOLI.. E NON SOLO
Omaggio alla musica, agli anni ’60 e alle donne.
con MIRANDA MARTINO
musiche eseguite da Cinzia Gangarella
arrangiamenti e direzione musicale Cinzia Gangarella
Le più belle canzoni dei suoi tre spettacoli: “Napoli senza tempo”, “I miei anni ‘60”, “Le donne di Brecht, Viviani e le altre”


Le Beatrici

2015-08-02

Parco di Collina della Pace

TEATRO – COMICITA' D'AUTORE
Bottega Rosenguild e Litta produzioni in collaborazione con Pierfrancesco Pisani, Progetti
Dadaumpa, NidoDiRagno, OffRome con il sostegno di Spoleto 55 Festival dei Due Mondi e
Nuovo Cinema Palazzo
LE BEATRICI di Stefano Benni
con Valentina Chico, Elisa Benedetta Marinoni, Beatrice Pedata, Gisella Szaniszlo, Valentina
Virando
regia Stefano Benni e Collettivo Beatrici
I cliché femminili vengono smontati in modo ironico e graffiante dando vita a donne che
scoprono la propria natura più profonda.


TONY PAGODA Ritorno in Italia

2015-08-03

Parco di Collina della Pace

TEATRO
Pierfrancesco Pisani e OffRome in collaborazione con Infinito s.r.l
TONY PAGODA Ritorno in Italia di Paolo Sorrentino (tratto dal romanzo “Hanno tutti
Ragione”)
con IAIA FORTE e Francesca Montanino
Tra fiumi di champagne, delusioni amorose battute fulminanti e riflessioni malinconiche, Tony
Pagoda con la sua ironia ci regala “perle di saggezza”


Materiali per Medea

2015-08-04

Parco di Collina della Pace

PRIMA NAZIONALE TEATRO – PERFORMATIVO
Ass, Cult. Dinosaurs e Ass. Cult. Toutfaitmain
MATERIALI PER MEDEA di HeinerMuller
performer Lvia Caputo
costume simulacro Marina Sciarelli e Pino Genovese
regia Souphiene Amiar
La scena abitata da un costume, un’opera, un simulacro contenitore di un corpo quello di Medea: la maga, la straniera, l’assassina, l’innamorata.


Hanno tutti ragione

from 2015-10-07 to 2015-11-01

Teatro Piccolo Eliseo Patroni Griffi

Di P. Sorrentino, regia di I. Forte, con I. Forte.

Mar della Plata

from 2015-11-04 to 2015-11-22

Teatro Piccolo Eliseo Patroni Griffi

Regia di G. Marini, con P. Reggiani, C. Casadio, F. Bussotti.

Una giovinezza enormemente giovane

from 2015-11-25 to 2015-11-29

Teatro Piccolo Eliseo Patroni Griffi

Di G. Borgna, regia di A. Calenda, con R. Herlitka.

La regina Dada

from 2016-03-29 to 2016-04-03

Teatro Eliseo

Di S. Bollani, V. Cenni, regia di S. Bollani, V. Cenni, musiche di S. Bollani, con S. Bollani, V. Cenni.

China doll

from 2016-04-05 to 2016-04-24

Teatro Eliseo

Di D. Mamet, regia di A. D'Alatri, con E. Pagni.

Arancia meccanica

from 2016-04-26 to 2016-05-15

Teatro Eliseo

Di A. Burgess, regia di G. Russo, musiche di Morgan, con A. Angelici, G. F. Janni, M. Galletta, S. Gavasso, A. Piazza, D. Russo, P. Sambo.

Una tigre del Bengala allo zoo di Baghdad

from 2015-09-29 to 2015-10-11

Teatro Eliseo

Di R. Joseph, regia di L. Barbareschi, con L. Barbareschi.

Tempeste solari

from 2015-10-13 to 2015-11-01

Teatro Eliseo

Di L. de Bei, regia di L. de Bei, con U. Pagliai, P. Quattrini, D. Sebasti, P. Lanciotti, M. Conte, C. Augenti.

Ivanov

from 2015-11-03 to 2015-11-15

Teatro Eliseo

Di A. Cechov, regia di F. Dini, con F. Dini, S. Bertelà, N. Pannelli, G. Gobbi, O. Notari, V. Angelozzi, I. Zerbinati, I. Falini, F. Pepe.

Grand guignol all'italiana

from 2015-11-17 to 2015-11-29

Teatro Eliseo

Di V. Franceschi, regia di A. D'Alatri, con L. Savino.

Tradimenti

from 2015-12-01 to 2015-12-20

Teatro Eliseo

Di H. Pinter, regia di M. Placido, con A. Angiolini, F. Scianna.

Cercando segnali d'amore nell'universo

from 2015-12-22 to 2016-01-03

Teatro Eliseo

Di L. Barbareschi, regia di C. Noschese, con L. Barbareschi, M. Zurzolo 5tet.

Sei personaggi in cerca d'autore

from 2016-01-05 to 2016-01-24

Teatro Eliseo

Di L. Pirandello, regia di G. Lavia, con G. Lavia.

Scandalo

from 2016-02-02 to 2016-02-14

Teatro Eliseo

Di A. Schnitzler, regia di F. Però, con S. Rocca, F. Castellano.

Il grande dittatore

from 2016-02-16 to 2016-03-06

Teatro Eliseo

Di C. Chaplin, regia di G. Marini, M. Venturiello, con M. Venturiello, Tosca, L. Cibelli, C. Grassi, F. Silvestri, G. Palla, G. Cuomo, N. Di Crescenzo, P. Scarponi, A. Aiello.

La dodicesima notte

from 2016-03-08 to 2016-03-20

Teatro Eliseo

Di W. Shakespeare, regia di C. Cecchi, musiche di N. Piovani, con T. Ragno, A. Truppo, E. Costantini, D. Iubatti, B. Ronchi, R. Stella, L. Fabiani, F. Brugnone, D. Giordano, R. Marino, G. Scarpinato.

Il cambio dei cavalli

from 2015-09-17 to 2015-09-27

Teatro della Cometa

Di F. Valeri, regia di G. Marini, con F. Valeri, U. Barberini, A. Torriani.

Mi piacerebbe tanto non andare al mio funerale

from 2015-10-01 to 2015-10-18

Teatro della Cometa

Di P. Villaggio, regia di P. Strabioli, con P. Villaggio P. Strabioli.

Cattivi ragazzi

from 2015-10-22 to 2015-11-08

Teatro della Cometa

Di V. Rossi, G. Governale, regia di V. Rossi, G. Governale, con F. Montanari e la compagnia Omnes Artes.

Mistre Green

from 2015-11-12 to 2015-11-29

Teatro della Cometa

Di J. Baron, regia di P. Piccoli, con M. De Francovich, M. Nisi.

Parzialmente stremate

from 2015-12-03 to 2015-12-20

Teatro della Cometa

Di G. Ricciardi, regia di M. La Ginestra, con B. Fazi, F. Cifola, G. Ricciardi, B. Begala.

Vicini di stalla

from 2015-12-26 to 2016-01-10

Teatro della Cometa

Di A. Grosso, F. Stella, regia di N. Bruschetta, con C. Scalera, A. Grosso, A. Pascale, F. Carruba Toscano.

Vita, morte e miracoli

from 2016-01-14 to 2016-01-31

Teatro della Cometa

Di L. Gioielli, regia di R. Scarafoni, con V. Rossi, F. Sabatucci, R. Scarafoni, F. Venditti.

Buonasera Buonasera

from 2016-02-04 to 2016-02-14

Teatro della Cometa

Di C. e P. Insegno, regia di C. Insegno, con P. Insegno, i Baraonna.

Frida Kahlo - Il ritratto di una donna

from 2016-02-16 to 2016-02-28

Teatro della Cometa

Di Prete, Maltagliati, Setaccioli, regia di A. Prete, con A. Navarro.

Il peccato erotico

from 2016-03-03 to 2016-03-20

Teatro della Cometa

Di G. Cannavacciuolo, regia di G. Cannavacciuolo, con G. Cannavacciuolo.

Le belli notti

from 2016-03-22 to 2016-04-03

Teatro della Cometa

Di G. Clementi, regia di C. Boccaccini, con un cast di 17 giovanissimi interpreti.

Blue Tooth

from 2016-04-07 to 2016-04-17

Teatro della Cometa

Di G. Clementi, regia di C. Boccaccini, con F. Pannofino.

Mi hanno rimasto solo

from 2016-04-21 to 2016-05-08

Teatro della Cometa

Di M. La Ginestra, regia di M. La Ginestra, con M. La Ginestra, lessia Lineri, I. Morelli, A. Fineo
al pianoforte P. Tagliapietra.

Karma letale

from 2016-05-10 to 2016-05-22

Teatro della Cometa

Di M. Zadra, regia di M. Zadra, con M. Zadra, G. Mandarini, T. Rossi Vairo.

CyBorg Film Festival | VIII edizione internazionale

from 2015-08-04 to 2015-08-05

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

CyBorg Film Festival | VIII edizione internazionale
Audiovisivi
a cura di Luisella Chiribini


FontanoneClassica | Il Pianoforte…all’Opera!

2015-08-06

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

FontanoneClassica | Il Pianoforte…all’Opera!
concerto
Adolfo Capitelli e Andrea Calvani, pianoforte


Polvere e veleno

2015-08-07

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

Polvere e veleno
spettacolo teatrale
di Alberto Bassetti
regia Stefano Messina
con Marco Simeoli e Miranda Martino
musiche Francesco Verdinelli
aiuto regia Virginia Franchi


Real Madrid - Roma

2015-08-02

Accademia Filarmonica Romana

Real Madrid - Roma
spettacolo teatrale
di Giuseppe Manfridi
con Paolo Triestino
in video Ariele Vincenti
scena Francesco Montanaro
luci Marco Laudando
video Davide Maria Marucci
regia Paolo Triestino
In collaborazione con I Solisti del Teatro
presso i Giardini dell'Accademia Filarmonica Romana | via flaminia, 118


Germano Mazzocchetti Ensemble

2015-08-03

Accademia Filarmonica Romana

Germano Mazzocchetti Ensemble
concerto
Germano Mazzocchetti, fisarmonica
Francesco Marini, sax soprano e clarinetti
Paola Emanuele, viola
Marco Acquarelli, chitarra
Luca Pirozzi, contrabbasso
Valerio Vantaggio, batteria
Sergio Quarta, percussioni
In collaborazione con I Solisti del Teatro
presso i Giardini dell'Accademia Filarmonica Romana | via flaminia, 118


Opera Recital - Le più belle arie d'opera

from 2015-07-17 to 2015-09-06

Teatro Salone Margherita

Con I Virtuosi dell'Opera di Roma.
Un viaggio tra le più emozionanti e famose opere di Puccini, Rossini e Bizet interpretate con passione e stile dalle brillanti voci dei Virtuosi dell'Opera di Roma..

I solisti del teatro

from 2015-07-15 to 2015-08-13

Accademia Filarmonica Romana

Anche nel 2015 la rassegna “I Solisti del Teatro” si conferma un appuntamento di grande qualità, tanto da aver conquistato una rilevanza storica all'interno dell'Estate Romana. 19 spettacoli tra cui diverse prime nazionali, che puntano sull'innovazione, proponendo contaminazioni sorprendenti tra musica, arti figurative e teatro, e che anche quest'anno dimostrano il coraggio di saper scommettere sulle giovani proposte e i grandi temi di attualità sociale. In questa edizione del Festival, ci saranno appuntamenti speciali con i protagonisti del mondo dello spettacolo nazionale e internazionale come: Lucrezia Lante Della Rovere, Francesco Montanari, Giorgio Colangeli, Daniela Poggi, Paola Minaccioni, Michela Andreozzi, Iaia Forte per citarne alcuni.

Pagina Facebook

Prenotazioni: telefono 06 3240098 o con mail

Arcipelago Donna

from 2015-07-25 to 2015-08-04

Parco di Collina della Pace

Arcipelago Donna, suggerisce una molteplicità di isole uniche ed irripetibili nel loro genere, come l’espressione artistica della donna può essere. Espressioni artistiche femminili come isole, legate da un filo rosso che è l’innovazione, la mescolanza, la diversità dei linguaggi . Giovani officine d’impegno civile poiché la manifestazione prevede di realizzarsi ed integrarsi coi suoi contenuti artistici con un luogo simbolo della cittadinanza attiva che è il parco Peppino Impastato/Collina della pace a Finocchio, parco espropriato alla mafia, Tre prime Nazionali di artiste UNDER 35 : FRIDA AM I , OGNI VOLTA CHE GUARDI IL MARE e MATERIALI PER MEDEA; storie di impegno civile dal MEMORANDUM DI ANNA POLITOVSKAJA, portato in scena dall' Arvigo, alle DONNE E MAFIA di Simonetta De Nichilo ed infine Il Palcoscenico avrà l'onore d'essere la casa di artisti quali IAIA FORTE con il suo TONY PAGODA 4 agosto; MIRANDA MARTINO 1 agsoto con le suo donne da Viviani a Brecht ; ed ancora ANDREA COSENTINO con la sua ANGELICA 25 luglio


Dario Cassini in “Il Professor Rimorchio”

2015-08-09

Parco S. Gregorio al Celio

Torna a All’Ombra del Colosseo il ciclone Dario Cassini. Questa volta indossa i panni del professor Rimorchio, un grande luminare dei sentimenti di coppia, il vero guru del rapporto uomo/donna.

Dal suo studio, infatti, sono passati moltissimi pazienti famosi: da Putin ad Obama, da Mario Balotelli a George Clooney.

In particolare il professor Rimorchio ci rivela come sopravvivere ad una donna e restarle accanto per tutta la vita senza farsene accorgere.

Un vademecum, una sorta di decalogo per convivere con l’altra metà del cielo… dove, di solito, piove.

Dario Cassini analizza quattro fasi, secondo lui decisive del rapporto di coppia: sotto al portone con lei, al ristorante con lei, lo shopping con lei, a letto con lei.

Naturalmente, non mancha anche la classica analisi iniziale sull’attualità, che il pubblico del comico romano d’adozione ha imparato a conoscere bene.

Pubblico che di solito si divide in due fazioni: le donne che dicono “sì, sei simpatico, ma non rido neanche morta” e gli uomini che pensano “dai Dario, diglielo tu che io non glielo posso dire…”.

Dario Cassini/Marco Terenzi: regia, testi ed interpretazione.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Enzo Salvi e Mariano D'Angelo

2015-08-13

Parco S. Gregorio al Celio

Interessante” è il nuovo, esilarante spettacolo della coppia Enzo Salvi-Mariano D’Angelo.

Il nuovo millennio ha portato con sé innovazioni tecnologiche, contaminazioni di nuove culture e ha sdoganato, all’interno della società, minoranze e stili di vita underground.

Di fronte a questo “interessante” mutamento, quale può essere la reazione di due uomini di mezza età, abituati ad altri stili di vita e modi di parlare?

A questa domanda risponderanno Enzo & Mariano (i “Mamma mia che impressione”), proponendoci una serie di gag, monologhi e situazioni comiche che rappresentano a pieno il mondo che ci circonda, sketch che ci mostreranno come sopravvivere al giorno d’oggi.

Uno spettacolo che tende ad esorcizzare le paure nei confronti della realtà quotidiana e che fa della risata il rimedio e la cura alle ansie che ci procurano i pilastri della nuova società: tecnologia, cellulari, raccolta differenziata, sanità, il concetto di “outing” etc.

Le indiscusse capacità artistiche ed espressive di Enzo Salvi e Mariano D’Angelo, la facilità con cui riescono a trasformarsi da un personaggio all’altro, regaleranno al pubblico uno spettacolo dinamico, fresco, brillante e riflessivo. In una parola, uno spettacolo “Interessante”

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Fabrizio Nardi e Nico Di Renzo (Pablo e Pedro) in “Anche gli avvocati hanno un cuore”

2015-08-20

Parco S. Gregorio al Celio

Fabrizio Nardi e Nico Di Renzo (Pablo e Pedro) in “Anche gli avvocati hanno un cuore”

Gli avvocati lo fanno sempre. Cercano soluzioni, risolvono diatribe, stabiliscono accordi, e soprattutto si barcamenano più o meno sapientemente tra le sottigliezze dei codici e gli artifici dell’eloquenza.

Sono disposti a tutto? Quasi. Quando a farne le spese è il proprio cuore preferiscono fare un passo indietro. Al cuore non si addicono le arguzie del dibattimento e gli inganni che, in apparenza, si rivelano dietro le leggi scritte.

Questo il sottile senso della commedia che Fabrizio Nardi e Nico di Renzo mettono in scena in questa stagione. Un senso che si scorge tra le maglie di un intreccio di situazioni bizzarre, equivoci e colpi di scena, nello stile della coppia di attori comici che hanno fatto del ritmo e del paradosso il loro segno caratteristico.

A dar loro un valido sostegno ci sono Giusy Ricchizzi e Enrico Ottaviano. In genere per definire una commedia di questo tipo si usa l’aggettivo esilarante. Quando un comico si confronta con successo nella prosa si dice che è convincente. Quando la messinscena è ben fatta si dice che è accurata.

Auspicando un largo uso di questi aggettivi, Fabrizio, Nico e il resto della compagnia faranno di tutto per fare in modo che il pubblico, semplicemente, si diverta.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Dado in "Dado comico"

2015-08-21

Parco S. Gregorio al Celio

Lo spettacolo di Dado, nuovo di zecca, mostra le sue sei facce: Attore, Autore, Cantante, Padre, Marito e Mutuatario.
Ma è soprattutto di figli che trattano le serate dell’artista. Tra un “Non mi capisci” e un “Che c’hai 5 euro?” scorrono a ritmo esilarante le disavventure di un padre alle prese con la figlia e il suo complicatissimo mondo adolescenziale.
Ce la farà il nostro eroe a farla franca? O dovrà arrendersi a linguaggi criptati fatti di tvb, selfie e velocissime comunicazioni “extratecnologiche”, sconosciute alle vecchie generazioni, in grado di connetterci col mondo intero mentre ci rifacciamo comodamente le unghie? E come affrontare il problema se non a suon di canzoni irriverenti?
Quello di Dado è un intreccio d’accordi e risate che metteranno a nudo le situazioni e i tabù con cui ogni padre è costretto a fare i conti. Sebbene la storia lasci spazio all’immaginazione, una cosa risulterà chiara a tutti: ogni padre, di qualsiasi età, sa quando iniziano i sedici anni dei propri figli, ma non ha idea di quando finiscano.
E alla fine? Alla fine c’è Dado, che con un repertorio originale ed esplosivo e con i suoi immancabili cavalli di battaglia vi trascinerà in due ore di divertimento puro, in cui rivedrete un po’ delle vostre vite e dal quale, chissà, potrete prendere spunto.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Alessandro Di Carlo in “Come viene viene”

2015-08-22

Parco S. Gregorio al Celio

Lo spettacolo di Alessandro Di Carlo travolge, abbraccia, provoca, emoziona e spiazza gli spettatori, analizzando vizi e virtù della società passata e presente.

Un cabaret dissacratorio e spassoso a cui l’artista si dedica da sempre anima e corpo e che lo ha visto protagonista in tutta Italia per il suo amato pubblico.

Entusiasmo, partecipazione e risate sono solo alcuni degli ingredienti di “Come viene viene”, in cui Alessandro ci obbliga ad analizzare vizi e virtù della società passata e presente in un corrosivo, dissacratorio e divertentissimo spettacolo.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Demo Mura e Salvatore Gisonna

2015-08-23

Parco S. Gregorio al Celio

Demo Mura in “L’amore ai tempi di Facebook

Oggigiorno, quando si conosce una donna non le si fa più un semplice complimento. La domanda ferale è: “Sei su Facebook?”.

Nel suo spettacolo, Demo Mura racconta questo nuovo approccio virtuale leggendo, commentando e interpretando numerosi post, anche dei supernoti, nel tentativo di delineare una realtà che coinvolge, sconvolge, crea, ma allo stesso tempo distrugge tutto molto in fretta.

Oggi hai 1000 amici su Facebook, ma se esci di casa non ti parla nessuno.
Uno spettacolo, dunque, con un sottotesto amaro, ma se arrivasse un giorno il black out globale, saremo forse costretti a ricominciare a parlare tra noi?

Questa è la speranza di chi racconta un mondo purtroppo non più tanto parallelo. L’unica richiesta, quando uscite da Teatro, è di non scordarvi di mettere “Mi Piace” sulla pagina dello spettacolo.

Salvatore Gisonna
Salvatore Gisonna, napoletano, uno dei pilastri del fortunatissimo programma di RAIDUE “Made in Sud”, nel suo spettacolo porta in scena il quotidiano con tutti i suoi vizi, portandoli all’esasperazione.

Il comico napoletano prende di mira il gossip, le notizie di prima pagina fino ad analizzare la situazione economica italiana, oltre a portare in scena i personaggi che in questi anni lo hanno reso famoso sul piccolo schermo: il postino di “C’è Posta per Te”, Tonino il concorrente dei quiz, il calciatore Sasino e l’ultimo nato Cupido.

Sul palco è accompagnato da Bruno Gaipa, attore e speaker di Radio Punto Nuovo, che fa da spalla e da anima narrante dello spettacolo.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Colorado Show

2015-08-26

Parco S. Gregorio al Celio

Una serata all’insegna della comicità dove ridere è una costante.

Una serata all’insegna della comicità dove ridere è una costante.
Direttamente dalla trasmissione di Italia Uno “Colorado”, uno spettacolo in cui i protagonisti si alterneranno sul palco per creare una sinergia comica irripetibile.
Mercoledì 26 agosto salgono sul palco:
- Alberto Farina, lo stralunato di “Torgnoranza”;
- Gianluca Fubelli, “Il Giulio Cesare”, il bello d’Italia “Romolo Prince” nonché “il Ninja di Colorado”;
- Gianluca Impastato, l’enologo “Chicco d’Oliva” e l’uomo dei misteri “Mariello Prapapappo”.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Antonello Costa in “Kitmancula world tour 2015″

2015-08-27

Parco S. Gregorio al Celio

Uno spettacolo frizzante, divertente, coinvolgente e assolutamente da non perdere, adatto a tutte le fasce di pubblico.

In queste quattro date l’artista sarà affiancato da sua sorella Annalisa (soubrette e coreografa) e il suo corpo di ballo, per presentare “il meglio o il peggio del suo repertorio di varietà”, spettacolo che porterà quest’estate in tour nelle più importanti piazze e manifestazioni italiane. Non mancheranno, ovviamente, i “più richiesti” e “gli ultimi arrivi”.

A rendere unico Antonello nel panorama dello spettacolo italiano è la sua poliedricità: è lui stesso, infatti, a creare i personaggi, a comporre ed arrangiare le sue canzoni, a scrivere e a dirigere la sua compagnia da anni, come solo i grandi capo-comici sanno fare.

È ormai considerato un esponente di spicco dell’avanspettacolo, in grado di rinnovare e rinnovarsi con maestria senza mai tradire le proprie radici artistiche.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Dado in "Dado comico"

2015-08-28

Parco S. Gregorio al Celio

Lo spettacolo di Dado, nuovo di zecca, mostra le sue sei facce: Attore, Autore, Cantante, Padre, Marito e Mutuatario.
Ma è soprattutto di figli che trattano le serate dell’artista. Tra un “Non mi capisci” e un “Che c’hai 5 euro?” scorrono a ritmo esilarante le disavventure di un padre alle prese con la figlia e il suo complicatissimo mondo adolescenziale.
Ce la farà il nostro eroe a farla franca? O dovrà arrendersi a linguaggi criptati fatti di tvb, selfie e velocissime comunicazioni “extratecnologiche”, sconosciute alle vecchie generazioni, in grado di connetterci col mondo intero mentre ci rifacciamo comodamente le unghie? E come affrontare il problema se non a suon di canzoni irriverenti?
Quello di Dado è un intreccio d’accordi e risate che metteranno a nudo le situazioni e i tabù con cui ogni padre è costretto a fare i conti. Sebbene la storia lasci spazio all’immaginazione, una cosa risulterà chiara a tutti: ogni padre, di qualsiasi età, sa quando iniziano i sedici anni dei propri figli, ma non ha idea di quando finiscano.
E alla fine? Alla fine c’è Dado, che con un repertorio originale ed esplosivo e con i suoi immancabili cavalli di battaglia vi trascinerà in due ore di divertimento puro, in cui rivedrete un po’ delle vostre vite e dal quale, chissà, potrete prendere spunto.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Dario Cassini in “Il Professor Rimorchio”

2015-08-29

Parco S. Gregorio al Celio

Torna a All’Ombra del Colosseo il ciclone Dario Cassini. Questa volta indossa i panni del professor Rimorchio, un grande luminare dei sentimenti di coppia, il vero guru del rapporto uomo/donna.

Dal suo studio, infatti, sono passati moltissimi pazienti famosi: da Putin ad Obama, da Mario Balotelli a George Clooney.

In particolare il professor Rimorchio ci rivela come sopravvivere ad una donna e restarle accanto per tutta la vita senza farsene accorgere.

Un vademecum, una sorta di decalogo per convivere con l’altra metà del cielo… dove, di solito, piove.

Dario Cassini analizza quattro fasi, secondo lui decisive del rapporto di coppia: sotto al portone con lei, al ristorante con lei, lo shopping con lei, a letto con lei.

Naturalmente, non mancha anche la classica analisi iniziale sull’attualità, che il pubblico del comico romano d’adozione ha imparato a conoscere bene.

Pubblico che di solito si divide in due fazioni: le donne che dicono “sì, sei simpatico, ma non rido neanche morta” e gli uomini che pensano “dai Dario, diglielo tu che io non glielo posso dire…”.

Dario Cassini/Marco Terenzi: regia, testi ed interpretazione.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Andrea Perroni in “Siete tutti invitati”

2015-08-30

Parco S. Gregorio al Celio

Una festa, un’occasione di incontro, confronto, gioco.

Un’opportunità per ridere di noi e con noi e per giocare a fare l’italiano medio.

“Siete tutti invitati” è prima di tutto un gioco, uno spettacolo nello spettacolo. Il protagonista interpreta se stesso ad un party in cui incontra i più svariati personaggi che gli permettono di mostrarci il bello e il brutto dell’Italia.

Andrea Perroni, dopo il successo dei suoi concerti “Hai capito chi è?” nell’ultima stagione di “Zelig”, e ancora in onda tutti i sabati e le domeniche con “Radio 2 Social Club” ‒ programma che conduce insieme a Luca Barbarossa e Neri Marcorè ‒ porta ora in scena uno spaccato del nostro Paese.

In un momento storico così complesso, in cui la politica entra sempre più prepotentemente nel nostro quotidiano attraverso giornali, televisione e web, Andrea ci farà planare sulle ali dell’ilarità, per volare sopra il malcontento e la sfiducia che si assaporano di questi tempi.

Imitatore e musicista al tempo stesso, Andrea metterà in scena da solo tutti i personaggi dello show, in uno spettacolo che lo vedrà sul palco insieme al pianoforte di Marco D’Alatri e al sax di Tommaso Costantini.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Fabrizio Gaetani e gli Effervescenti Naturali

2015-09-02

Parco S. Gregorio al Celio

Il 2 settembre sul palco del Festival All’Ombra del Colosseo si fonderanno due realtà della comicità: gli Effervescenti Naturali e Fabrizio Gaetani, che insieme daranno vita ad uno show dalle molteplici sfumature: gags, personaggi, monologhi, imitazioni, numeri musicali.

Cosa volere di più dalla vita?
Chi risponde “un Lucano” paga il doppio

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Enzo Salvi e Mariano D'Angelo

2015-09-03

Parco S. Gregorio al Celio

Interessante” è il nuovo, esilarante spettacolo della coppia Enzo Salvi-Mariano D’Angelo.

Il nuovo millennio ha portato con sé innovazioni tecnologiche, contaminazioni di nuove culture e ha sdoganato, all’interno della società, minoranze e stili di vita underground.

Di fronte a questo “interessante” mutamento, quale può essere la reazione di due uomini di mezza età, abituati ad altri stili di vita e modi di parlare?

A questa domanda risponderanno Enzo & Mariano (i “Mamma mia che impressione”), proponendoci una serie di gag, monologhi e situazioni comiche che rappresentano a pieno il mondo che ci circonda, sketch che ci mostreranno come sopravvivere al giorno d’oggi.

Uno spettacolo che tende ad esorcizzare le paure nei confronti della realtà quotidiana e che fa della risata il rimedio e la cura alle ansie che ci procurano i pilastri della nuova società: tecnologia, cellulari, raccolta differenziata, sanità, il concetto di “outing” etc.

Le indiscusse capacità artistiche ed espressive di Enzo Salvi e Mariano D’Angelo, la facilità con cui riescono a trasformarsi da un personaggio all’altro, regaleranno al pubblico uno spettacolo dinamico, fresco, brillante e riflessivo. In una parola, uno spettacolo “Interessante”

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Dado in "Dado comico"

2015-09-04

Parco S. Gregorio al Celio

Lo spettacolo di Dado, nuovo di zecca, mostra le sue sei facce: Attore, Autore, Cantante, Padre, Marito e Mutuatario.
Ma è soprattutto di figli che trattano le serate dell’artista. Tra un “Non mi capisci” e un “Che c’hai 5 euro?” scorrono a ritmo esilarante le disavventure di un padre alle prese con la figlia e il suo complicatissimo mondo adolescenziale.
Ce la farà il nostro eroe a farla franca? O dovrà arrendersi a linguaggi criptati fatti di tvb, selfie e velocissime comunicazioni “extratecnologiche”, sconosciute alle vecchie generazioni, in grado di connetterci col mondo intero mentre ci rifacciamo comodamente le unghie? E come affrontare il problema se non a suon di canzoni irriverenti?
Quello di Dado è un intreccio d’accordi e risate che metteranno a nudo le situazioni e i tabù con cui ogni padre è costretto a fare i conti. Sebbene la storia lasci spazio all’immaginazione, una cosa risulterà chiara a tutti: ogni padre, di qualsiasi età, sa quando iniziano i sedici anni dei propri figli, ma non ha idea di quando finiscano.
E alla fine? Alla fine c’è Dado, che con un repertorio originale ed esplosivo e con i suoi immancabili cavalli di battaglia vi trascinerà in due ore di divertimento puro, in cui rivedrete un po’ delle vostre vite e dal quale, chissà, potrete prendere spunto.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Fabrizio Nardi e Nico Di Renzo (Pablo e Pedro) in “Anche gli avvocati hanno un cuore”

2015-09-05

Parco S. Gregorio al Celio

Fabrizio Nardi e Nico Di Renzo (Pablo e Pedro) in “Anche gli avvocati hanno un cuore”

Gli avvocati lo fanno sempre. Cercano soluzioni, risolvono diatribe, stabiliscono accordi, e soprattutto si barcamenano più o meno sapientemente tra le sottigliezze dei codici e gli artifici dell’eloquenza.

Sono disposti a tutto? Quasi. Quando a farne le spese è il proprio cuore preferiscono fare un passo indietro. Al cuore non si addicono le arguzie del dibattimento e gli inganni che, in apparenza, si rivelano dietro le leggi scritte.

Questo il sottile senso della commedia che Fabrizio Nardi e Nico di Renzo mettono in scena in questa stagione. Un senso che si scorge tra le maglie di un intreccio di situazioni bizzarre, equivoci e colpi di scena, nello stile della coppia di attori comici che hanno fatto del ritmo e del paradosso il loro segno caratteristico.

A dar loro un valido sostegno ci sono Giusy Ricchizzi e Enrico Ottaviano. In genere per definire una commedia di questo tipo si usa l’aggettivo esilarante. Quando un comico si confronta con successo nella prosa si dice che è convincente. Quando la messinscena è ben fatta si dice che è accurata.

Auspicando un largo uso di questi aggettivi, Fabrizio, Nico e il resto della compagnia faranno di tutto per fare in modo che il pubblico, semplicemente, si diverta.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Alessandro Di Carlo in “Come viene viene”

2015-09-06

Parco S. Gregorio al Celio

Lo spettacolo di Alessandro Di Carlo travolge, abbraccia, provoca, emoziona e spiazza gli spettatori, analizzando vizi e virtù della società passata e presente.

Un cabaret dissacratorio e spassoso a cui l’artista si dedica da sempre anima e corpo e che lo ha visto protagonista in tutta Italia per il suo amato pubblico.

Entusiasmo, partecipazione e risate sono solo alcuni degli ingredienti di “Come viene viene”, in cui Alessandro ci obbliga ad analizzare vizi e virtù della società passata e presente in un corrosivo, dissacratorio e divertentissimo spettacolo.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Luciano Lembo

2015-08-07

Parco S. Gregorio al Celio

Lo spettacolo dello showman romano è un contenitore di gags ispirate alla vita di tutti i giorni, per rendere comico ogni lato umano ma senza trascurare quel pizzico di riflessione che rende ogni risata più ricca di significato.

Luciano sul palco scherza, ride, canta e incanta, e non perde occasione per improvvisare col suo pubblico come ad una festa in casa di amici.

Non mancheranno le nuove parabole di Padre Ramzy di Radio Globo

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Andrea Perroni in “Siete tutti invitati”

2015-08-08

Parco S. Gregorio al Celio

Una festa, un’occasione di incontro, confronto, gioco.

Un’opportunità per ridere di noi e con noi e per giocare a fare l’italiano medio.

“Siete tutti invitati” è prima di tutto un gioco, uno spettacolo nello spettacolo. Il protagonista interpreta se stesso ad un party in cui incontra i più svariati personaggi che gli permettono di mostrarci il bello e il brutto dell’Italia.

Andrea Perroni, dopo il successo dei suoi concerti “Hai capito chi è?” nell’ultima stagione di “Zelig”, e ancora in onda tutti i sabati e le domeniche con “Radio 2 Social Club” ‒ programma che conduce insieme a Luca Barbarossa e Neri Marcorè ‒ porta ora in scena uno spaccato del nostro Paese.

In un momento storico così complesso, in cui la politica entra sempre più prepotentemente nel nostro quotidiano attraverso giornali, televisione e web, Andrea ci farà planare sulle ali dell’ilarità, per volare sopra il malcontento e la sfiducia che si assaporano di questi tempi.

Imitatore e musicista al tempo stesso, Andrea metterà in scena da solo tutti i personaggi dello show, in uno spettacolo che lo vedrà sul palco insieme al pianoforte di Marco D’Alatri e al sax di Tommaso Costantini.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Marco Capretti in “Ti presento Roma mia”

2015-08-16

Parco S. Gregorio al Celio

Nel Tempio del Cabaret estivo romano, Marco dedica lo spettacolo alla sua città, come risulta evidente fin dal titolo, “Ti presento Roma mia”, che richiama uno dei successi di Lando Fiorini, simbolo musicale capitolino.

Un racconto della sua Roma, dunque, città che ogni cittadino vive in maniera differente, ma sempre con esperienze intense e colorate.
Nello spettacolo si rincorrono vicende e chiavi comiche estremamente divertenti che toccano tutti i principali aspetti
della vita quotidiana cittadina.

“Ti presento Roma mia”: per ridere di pregi e difetti della Città Eterna, che è un po’ la città di tutti, perché se è vero che tutte le strade portano a Roma… allora è anche vero che prima o poi capiti all’Ombra del Colosseo.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Alessandro Serra in “Italiani ma non troppo”

2015-08-02

Parco S. Gregorio al Celio

La performance dell’artista è arricchita dagli stacchetti musicali suonati dal vivo dai Red & Vegas e ballati da 18 giovanissime ballerine della Crazy Gang, ovvero le Selfine.

Alessandro Serra ripercorre la storia di “Noi Italiani” (Romani) attraverso i ricordi della sua infanzia: dai cartoni animati impressi nella sua memoria e in quella del pubblico che interagisce con lui, al periodo dello sviluppo e della scuola, dai primi amori ai primi viaggi (No alle droghe), ironizzando sui “vari” difetti dell’italiano medio e sul suo comportamento nell’ambito della quotidianità.

Alessandro è inoltre autore e interprete della canzone “Selfie Coatto”, scritta con Mario Liti (Red & Vegas), di cui ha girato anche un video: un brano che per allegria e orecchiabilità diventerà probabilmente il “tormentone” dell’estate.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Dado in "Dado comico"

2015-08-05

Parco S. Gregorio al Celio

Lo spettacolo di Dado, nuovo di zecca, mostra le sue sei facce: Attore, Autore, Cantante, Padre, Marito e Mutuatario.
Ma è soprattutto di figli che trattano le serate dell’artista. Tra un “Non mi capisci” e un “Che c’hai 5 euro?” scorrono a ritmo esilarante le disavventure di un padre alle prese con la figlia e il suo complicatissimo mondo adolescenziale.
Ce la farà il nostro eroe a farla franca? O dovrà arrendersi a linguaggi criptati fatti di tvb, selfie e velocissime comunicazioni “extratecnologiche”, sconosciute alle vecchie generazioni, in grado di connetterci col mondo intero mentre ci rifacciamo comodamente le unghie? E come affrontare il problema se non a suon di canzoni irriverenti?
Quello di Dado è un intreccio d’accordi e risate che metteranno a nudo le situazioni e i tabù con cui ogni padre è costretto a fare i conti. Sebbene la storia lasci spazio all’immaginazione, una cosa risulterà chiara a tutti: ogni padre, di qualsiasi età, sa quando iniziano i sedici anni dei propri figli, ma non ha idea di quando finiscano.
E alla fine? Alla fine c’è Dado, che con un repertorio originale ed esplosivo e con i suoi immancabili cavalli di battaglia vi trascinerà in due ore di divertimento puro, in cui rivedrete un po’ delle vostre vite e dal quale, chissà, potrete prendere spunto.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Antonello Costa in “Kitmancula world tour 2015″

2015-08-06

Parco S. Gregorio al Celio

Uno spettacolo frizzante, divertente, coinvolgente e assolutamente da non perdere, adatto a tutte le fasce di pubblico.

In queste quattro date l’artista sarà affiancato da sua sorella Annalisa (soubrette e coreografa) e il suo corpo di ballo, per presentare “il meglio o il peggio del suo repertorio di varietà”, spettacolo che porterà quest’estate in tour nelle più importanti piazze e manifestazioni italiane. Non mancheranno, ovviamente, i “più richiesti” e “gli ultimi arrivi”.

A rendere unico Antonello nel panorama dello spettacolo italiano è la sua poliedricità: è lui stesso, infatti, a creare i personaggi, a comporre ed arrangiare le sue canzoni, a scrivere e a dirigere la sua compagnia da anni, come solo i grandi capo-comici sanno fare.

È ormai considerato un esponente di spicco dell’avanspettacolo, in grado di rinnovare e rinnovarsi con maestria senza mai tradire le proprie radici artistiche.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Accattone

2015-08-04

Carcere Regina Coeli

Accattone (teatro)
Da Pasolini e Anonimo Spagnolo del '500
testo e regia Alba Bartoli

Produzione Artestudio con il gruppo Jesse James di Regina Coeli

Questo spettacolo non poteva avere un legame più stretto e un rimando più diretto con la realtà del carcere e con la voglia di redenzione o di riscatto. Il celebre film di Pasolini,con la storia di Accattone interpretato da FRANCO CITTI che si dipana tra piccoli furti e altre delinquenze, con un ritratto della miseria della Città che al tempo stesso commuove e appassiona, diventa la traccia per recuperare le storie attuali delle persone che oggi si trovano in carcere intrecciandolo con un altro celebre testo di disavventure umane, il LAZZARILLO di anonimo spagnolo del ‘500.
Lo spettacolo diventa uno sguardo attuale e contemporaneo sulla Roma degli esclusi oggi.


La canzone degli F.P. e degli I.M.

2015-08-07

Carcere Regina Coeli

La canzone degli F.P e degli I.M. (performance)
da IL MONDO SALVATO DAI RAGAZZINI
di Elsa Morante
con Caterina Murino

Chiude la rassegna la partecipazione straordinaria di CATERINA MURINO non è casuale poiché oltre ad essere un’attrice nota a livello internazionale, è anche ambasciatrice di AMREF in particolare per i diritti delle bambine africane. Con piacere dunque ha accettato questo invito dove presenterà una performance, una lettura concerto dall’opera di ELSA MORANTE, IL MONDO SALVATO DAI RAGAZZINI con materiali tratti da LA CANZONE DEGLI F.P E DEGLI I.M.


Hamlet Machine

from 2015-08-05 to 2015-08-06

Odradek Libreria

HAMLET MACHINE Breakfast show / caffè+performance
da Muller / in tedesco e italiano
A cura di Lars Rohm


L'arte del racconto. Vinicio Marchioni - La più lunga ora. Ricordi di Dino Campana

2015-09-16

MAXXI Museo nazionale delle Arti del XXI secolo

Con V. Marchioni (letture), R. Rigillo (musiche dal vivo).
La più lunga ora è il racconto della vita di Dino Campana, narrata in prima persona dal poeta stesso, nel manicomio di Imola dove ha trascorso gli ultimi 14 anni della sua vita. La sua famiglia, il suo paese, il suo amore, la scrittura dei Canti Orfici. Il racconto dell'esistenza straordinaria e grottesca, tra realtà e mitologia, di uno dei più grandi e controversi poeti italiani..
Ingresso libero.

All'Ombra del Colosseo 2015

from 2015-06-18 to 2015-09-06

Parco S. Gregorio al Celio

Compie 25 anni All’Ombra del Colosseo, la storica kermesse romana dedicata alla comicità che ritorna, dal 18 giugno al 6 settembre, nella splendida cornice del Parco del Celio, a due passi dall’anfiteatro Flavio.
L’edizione 2015 della rassegna festeggia quest’anno le nozze d’argento presentando diverse novità all’interno delle ottantuno serate in cartellone: oltre ai numerosi spettacoli dei comici, all’Ombra del Colosseo propone anche la rassegna Colosseo Jazz Fest

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


Comic Ring Show di Stefano Fabrizi

from 2015-07-14 to 2015-09-01

Parco S. Gregorio al Celio

Un’ora e mezza di spettacolo in cui comici di lunga esperienza accanto a giovani promesse della risata intratterranno il pubblico con tutti gli ingredienti del buon umore: monologhi, parodie, imitazioni, magia comica, personaggi ed improbabili disturbatori.

Lo spettacolo, scritto e diretto da Stefano Fabrizi, proporrà ogni martedì un nutrito cast di comici provenienti da diversi programmi televisivi come “Zelig”, “Made in Sud” e “Colorado”: Marco Capretti, Alessandro Serra, Antonio Covatta, Paolo Arcuri, Oscar Biglia, Marco Passiglia, Andrea & Simone, Marina Marchione, Fabio Parisella, Mario Barletta, Marco e Mattia, Mago Lupis, Felice Capello, João Turchi, Denise Sicignano, Giuseppe De Siato, Stefania Pellegrino, Davide Silvestri, Michela Fontana e Lucrezia Petracca.

Pagina Facebook

Instagram

Twitter

Ingresso diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale Parco del Celio


La Dolce Vita in Swing

from 2015-07-08 to 2015-09-09

Teatro Ivelise

Con ''La Dolcevita in Swing'', lo spettacolo di Teatro Canzone, dalle sonorità swing della musica italiana degli anni '50, a pochi passi dal Colosseo, vi riporteremo all'epoca delle gonne a ruota a pois e delle buone maniere, salirete sulla vespa con grandi occhiali da sole per le vostre ''Vacanze Romane'' fino a calarvi nel bianco e nero della Dolce Vita Felliniana..

Teatro a righe 2015 - Il Festival

from 2015-07-08 to 2015-08-07

Carcere Regina Coeli, Casa Internazionale delle Donne, Odradek Libreria

Il festival Teatro a righe si svolge presso il Carcere Giudiziario di Regina Coeli, nel Giardino della Casa Internazionale delle donne, a circa cento metri dal carcere, e presso la Libreria Odradek, in Via dei Banchi Vecchi, ovvero poco dopo passato il ponte Principe Amedeo che da via della Lungara conduce a Largo dei Fiorentini. Un triangolo urbano, scenico e storico di Roma straordinario per luoghi e storia che dal carcere esce in strada, passa il fiume e torna nel carcere. Spettacoli teatrali, Performance e Readings.

Sono proposti nei tre luoghi in un mese di appuntamenti, 17 eventi, legati tutti dal tema Roma come Capitale d'Europa perché luogo d’incontro e del dialogo.

Il progetto riunisce teatro, musica, una mostra, installazioni, performance e breakfast show: appuntamenti col pubblico per spettacoli bilingue in compagnia di una colazione tipica romana. L’ antica Roma diventa la città del futuro, il vecchio carcere un luogo di produzione culturale.
Teatro a righe propone un mese di appuntamenti articolati come momento di aggregazione sociale e culturale proprio facendo incontrare il carcere e la città e viceversa, promuovendo un’immagine contemporanea di Roma dislocando in maniera sperimentale le iniziative in tre diversi contesti urbani: la rotonda del carcere, luogo chiuso, il giardino della Casa Internazionale delle Donne, spazio aperto, la libreria Odradek luogo di passaggio, facendo così di Roma un racconto plurale e differenziato.
Gli autori in programma, poeti rappresentativi della storia romana e italiana, si intrecciano con i grandi autori europei anche proponendo in contemporanea in alcuni casi spettacoli in doppia versione: in lingua originale e tradotti. In questo senso il cartellone è ricavato dalla storia intima dei luoghi interessati dove molti degli artisti sono chiamati a realizzare più di un lavoro specificatamente legato al tema e agli spazi. Se il carcere ispira autori legati al mondo degli esclusi, il giardino prevede installazioni dedicate al colore del tramonto romano e spettacoli che fanno incontrare autori diversi per consonanze, la libreria diventa un site specific dove è possibile a spese degli attori fare colazione e partecipare a performance bilingue.

Prenotazioni telefono: 338 6090425 - 338 1240457

Fontanonestate | 2015 | XX edizione

from 2015-07-14 to 2015-09-06

Accademia Filarmonica Romana, Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)

Fontanonestate giunge alla sua XX edizione, (14 luglio – 6 settembre 2015) nella splendida cornice della Mostra dell’Acqua Paola al Gianicolo di Roma.
Questo prestigioso anniversario è dedicato soprattutto a celebrare lo scrigno architettonico in cui la manifestazione nacque nel 1996, con un cartellone di oltre trenta titoli che punta sulla presenza di giovani artisti emergenti, sulle collaborazioni con importanti enti e organizzazioni internazionali, sulla molteplicità e alternanza delle arti (dalla Commedia dell’Arte ai moderni linguaggi multimediali, pas¬sando per Danza, Teatro, Musica e Cinema), il tutto incastonato nella magica struttura barocca del Fontanone del Gi¬anicolo.
Un luogo reinventato con spettacolari videografie e video-mapping, ambientando tra le sue volte eventi connessi alla sua storia e aprendo al pubblico il giardino barocco anche durante il giorno, ripresentando, rinnovandole, tutte le varie forme di spettacolo che sono state accolte dal cartellone di Fontanonestate in questi 20 anni di fortunata attività.

Gli spettacoli de I Solisti del teatro si svolgerano presso I Giardini dell'Accademia Filarmonica Romana, via flaminia, 118


Festival dell’Arte Reclusa – ed. 2015

from 2015-06-08 to 2015-12-14

Teatro del Carcere di Rebibbia

A partire dal 2004 il Carcere di Rebibbia N.C. è stato “aperto” alle porte della Città con il primo Festival di spettacolo dal vivo di arte penitenziaria, trasformando un luogo di reclusione in un luogo di promozione culturale per artisti, attori, compositori, scrittori, cittadini reclusi e cittadini liberi.

Quest’anno il cartellone (dal 8 giugno al 14 dicembre 2015) offre: Tempo Binario, drammaturgia e regia di Valentina Esposito; Il violinista sul Tevere a cura del M° Franco Moretti; Arturo Ué, da B.Brecht, regia di Fabio Cavalli; Chiudi gli occhi di Patrizia Zappa Mulas, con Elia Shilton, Fabio Bussotti e Luciano Virgilio; Seminario Segnalibro 2015: “teatro ed editoria digitale”; Sonata a Kreutzer, da L.Tolstoij, regia di Fabio Cavalli; Cinema a Rebibbia: rassegna cinematografica di video e film a tema; Per l’alto mare aperto – La zattera di pietra, di Laura Andreini e Valentina Esposito.

Altri contatti:
Facebook: centrostudienricomariasalerno
Twitter: @LaRibalta1

Accessibile ai disabili


Chiudi gli occhi

2015-09-12

Teatro del Carcere di Rebibbia

Chiudi gli occhi
Di Patrizia Zappa Mulas
Con Elia Schilton, Fabio Bussotti e Luciano Virgilio.
Regia di Patrizia Zappa Mulas.
In collaborazione con Teatro di Roma.

Facebook: centrostudienricomariasalerno
Twitter: @LaRibalta1

Accessibile ai disabili


Stagione 2015 del Silvano Toti Globe Theatre

from 2015-07-02 to 2015-09-27

Silvano Toti Globe Theatre

La magia del teatro shakespeariano torna a Villa Borghese: il 2 luglio si accendono le luci del Silvano Toti Globe Theatre, unico teatro elisabettiano d’Italia, nato nel 2003 grazie all’impegno dell’Amministrazione Capitolina e della Fondazione Silvano Toti per una geniale intuizione di Gigi Proietti. Sotto la sua direzione artistica il teatro ha raccolto un successo sempre crescente arrivando ai 56.000 spettatori del 2014.
La stagione 2015 è promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma con la produzione di Politeama srl, organizzazione e comunicazione di Zètema Progetto Cultura e il supporto di G.V. srl.


Re Lear

from 2015-07-16 to 2015-08-02

Silvano Toti Globe Theatre

Regia di Daniele Salvo

Traduzione di Emilio Tadini
Prodotto da Politeama Srl

La programmazione del Silvano Toti Globe Theatre prosegue con RE LEAR in scena dal 16 luglio al 2 agosto ore 21.15, uno studio per la regia di Daniele Salvo che affronta questo testo inesauribile con una compagnia formata quasi interamente da giovani. Lear, leggendario sovrano della Britannia, impersona la tragedia dei padri, incapaci di capire i loro figli e ciechi di fronte alle loro adulazioni. Un’analisi del Potere e dei suoi effetti sulla mente umana: l’ego smisurato acceca gli occhi del sovrano e del politico fino al totale isolamento affettivo. Essenziale la scenografia perché l’azione è trasferita su un piano interiore. E i lampi i tuoni la pioggia che vengono rappresentati in scena, altro non sono che la metafora di una tormentata emotività: follia, innocenza, energia, dolcezza e determinazione, caratteristiche proprie dei giovani.
La stagione 2015 del Silvano Toti Globe Theatre - unico teatro elisabettiano d’Italia, nato nel 2003 grazie all’impegno dell’Amministrazione Capitolina e della Fondazione Silvano Toti per una geniale intuizione di Gigi Proietti - è promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma. La produzione degli spettacoli è di Politeama srl, l’organizzazione e la comunicazione sono di Zètema Progetto Cultura.
Note di regia
Lear è un leggendario sovrano della Britannia, vissuto alcuni secoli prima di Cristo che, vicino alla vecchiaia, decide si dividere il suo regno tra le figlie e i mariti, pur mantenendo la sua autorità regale. E' la tragedia dei padri incapaci di capire i loro figli, padri che sono ciechi di fronte all'adulazione dei figli che li vogliono ingannare e ciechi di fronte alla devozione dei figli che invece li amano. Lear pagherà i suoi "errori politici" a caro prezzo: non riconoscerà l'affetto e la sincerità di Cordelia e affiderà il potere nelle mani sbagliate con effetti distruttivi.
Sino a quel momento Lear aveva potuto dettare leggi e norme. Improvvisamente la sua vita viene sconvolta da un'esperienza che lo pone non dal punto di vista del dominatore ma del dominato. Lear si rifugia così in una sorta di "seconda infanzia" che gli procura un'innocenza che rende ancora più crudeli le azioni delle due figlie Goneril e Regan e nel momento in cui finalmente inizia a dire la verità viene considerato pazzo. Molti elementi di questo testo naturalmente fanno pensare alla nostra società e alle sue discutibili consuetudini: si tratta di un analisi puntualissima del Potere e dei suoi effetti sulla psiche umana. La lente deformante dell'ego e del dominio acceca gli occhi del sovrano e del politico e lo spinge al più totale isolamento affettivo.
Per non distrarre lo spettatore dal lavoro sull'interiorità di questi straordinari personaggi, ho pensato di sottrarre quanto più possibile elementi decorativi, effetti e trovate registiche per giungere ad un'essenzialità e nitidezza interpretativa quanto mai necessaria, a mio avviso, alla messinscena di questo testo. Grazie all'utilizzo di una scenografia davvero essenziale, l'azione viene trasferita su un piano interiore, con momenti privatissimi e tesi, di un'emotività fortissima, pura ed arcaica. Gli elementi naturali dominano : la pioggia, i tuoni e i lampi sono metafora della condizione interiore dei personaggi rispecchiandone l'emotività tormentata. Si tratta di un lavoro "sperimentale", low budget, frutto di un laboratorio rivolto a giovani artisti (con l'eccezione di due attori di grande esperienza come Graziano Piazza e Francesco Biscione, nei due ruoli principali) ma non cercate in questa occasione elementi performativi o di ricerca visiva accattivante: non è mia intenzione e non è questa la sede giusta. Intendo invece qui lavorare esclusivamente sull'interpretazione e sulla direzione degli attori, cercando di avvicinarmi al cuore del mistero di questo meraviglioso testo, confrontandomi con umiltà con le grandi interpretazioni del passato, che non vanno dimenticate o rinnegate. In questo percorso ci guidano la follia, l'innocenza,la ricerca, l'energia, la dolcezza e la determinazione propria dei giovani. La realtà degli uomini del 2000 ha necessità assoluta di Poesia, rispetto, correttezza, professionalità, solidarietà, dolcezza, precisione ed artigianato. In questo piccolo e sfortunato Paese, fatto di consorterie, esperti politicanti, specialisti e marionette senz'anima forse, anche solo per una sera, non sarà una colpa essere ancora giovani.
Daniele Salvo

Interpreti (in ordine alfabetico)

Edmund Ivan Alovisio
Glouchester Francesco Biscione
Il Duca di Cornovaglia Marco Bonadei
Cordelia Mimosa Campironi
Duca di Albany Simone Ciampi
Primo cavaliere - Un servo Clio Cipolletta
Conte di Kent Elio D'Alessandro
Edgar Pasquale Di Filippo
Goneril Marcella Favilla
Re di Francia - Medico Alessio Genghi
Capitano - Cavaliere Francesca Mària
Fool Selene Gandini
King Lear Graziano Piazza
Regan Silvia Pietta
Duca di Borgogna - Curan Tommaso Ramenghi
Oswald Giuliano Scarpinato

Figuranti: Francesco Brunori, Ruggero Cecchi, Nicola De Santis, Giuseppe De Siato, Piero Grant, Franco Maria Rocco, Francesco Silella.

SCENE E COSTUMI
Silvia Aymonino assistente ai costumi Vera Pierantoni Giua
MUSICHE
Marco Podda
DISEGNO LUCI
Umile Vainieri
PROGETTO FONICO
Franco Patimo

IMMAGINI VIDEO
Indyca

COLLABORATORE AI MOVIMENTI
Antonio Bertusi

ASSISTENTE ALLA REGIA
Alessandro Gorgoni

COACH ATTORI
Melania Giglio

Prenotazione consigliata

The Comedy of Errors

from 2015-09-24 to 2015-09-27

Silvano Toti Globe Theatre

Testo in lingua originale
Regia di Chris Pickles

in coproduzione con Bedouin Shakespeare Company

La Bedouin Shakespeare Company comunica con grande piacere la messa in scena di The Comedy of Errors al Silvano Toti Globe Theatre di Roma, nell'ambito della stagione 2015. Obiettivo della Compagnia è portare Shakespeare nel mondo e questa sarà la prima rappresentazione in lingua inglese al Globe e la prima italiana della BSC. La Bedouin Shakespeare Company è stata fondata nel 2012 da due entusiasti giovani attori, Edward Andrews e Mark Brewer, sotto il patronato di S.A.R. lo Sceicco Zayed Bin Sultan Bin Khalifa Al Nahyan e S.A.R. la Sceicca Hissa Bint Sultan Bin Khalifa Al Nahyan, della Famiglia Reale di Abu Dhabi, con l'intento principale di portare i temi universali e la lingua di Shakespeare in vari paesi del mondo.

The Comedy Of Errors promette di essere stravagante e molto divertente e incontrerà senz'altro il gusto degli spettatori italiani e stranieri.

Dopo l'esordio al Silvano Toti Globe Theatre, la produzione effettuerà una tournee ad Abu Dhabi, Dubai e Londra.

Enti promotori: Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma, Fondazione Silvano Toti
Con in contributo di: Green Network
Con il contributo tecnico di: Volvo; Dimensione Suono Due
Organizzazione e comunicazione: Zètema Progetto Cultura con il supporto di G.V. srl
Produzione: Politeama srl
Organizzazione spettacoli: Alessandro Fioroni

Prenotazione consigliata

Otello

from 2015-09-03 to 2015-09-20

Silvano Toti Globe Theatre

Regia di Marco Carniti
adattamento di Marco Carniti

Prodotto da Politeama Srl

Shakespeare non tocca sole le corde politiche e razziali del problema ma lo sviluppa in profondità per poter parlare dell’anima dell’uomo. La parte nera, oscura, che distrugge l’essere umano. Otello diventa vittima e complice al tempo stesso della sua autodistruzione. E Iago, con anima chirurgica non farà altro che dilatare una frattura, un vuoto, una debolezza, già esistenti in ognuno dei personaggi della tragedia, facendoli precipitare nel caos sia sul piano politico che psicologico. Tutti diventano marionette nelle mani di Iago e a trionfare è il suo genio. Iago è la mente dell’opera e la macchina da lui costruita il percorso obbligato per tutti i personaggi. Un percorso che diventerà una trappola di morte anche per se stesso. Per questo ho voluto la scenografia dominata da una serie di cancelli e formare un lungo cunicolo, un imbuto capovolto, un simbolico tunnel che via via restringe il campo d’azione isolando i personaggi e le singole scene come frammenti cinematografici. Un percorso obbligato per tutti dove tutti sono condotti verso la morte. (Marco Carniti)

Interpreti (in ordine alfabetico)
Doge-Graziano: Simone Bobini
Desdemona: Maria Chiara Centorami
Montano-I senatore: Nicola Ciaffoni
Bianca: Antonella Civale
Brabanzio: Nicola D'Eramo
Othello: Maurizio Donadoni
Iago: Gianluigi Fogacci
Ludovico: Sebastian Gimelli Morosini
Cassio: Massimo Nicolini
Roderigo: Gigi Palla
Emilia: Carlotta Proietti

Scene: Fabiana Di Marco
Costumi Maria Filippi
Musiche originali: David Barittoni
Consulente musicale: Adamo Lorenzetti

Enti promotori: Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma, Fondazione Silvano Toti
Con in contributo di: Green Network
Con il contributo tecnico di: Volvo; Dimensione Suono Due
Organizzazione e comunicazione: Zètema Progetto Cultura con il supporto di G.V. srl
Produzione: Politeama srl
Organizzazione spettacoli: Alessandro Fioroni

Prenotazione consigliata

Sonetti d'amore - Viaggio tra i più bei versi di William Shakespeare

from 2015-07-20 to 2015-08-02

Silvano Toti Globe Theatre

Novità in arrivo al Globe Theatre per gli amanti di Shakespeare. Lunedì 20 e 27 luglio alle ore 21.15 e da martedì 21 luglio a domenica 2 agosto alle ore 18.30 quattro personaggi daranno voce e corpo ai più bei sonetti shakespeariani: Alfonso Veneroso (William Shakespeare), Melania Giglio (la sua Musa), Clio Cipolletta (il Conte di Southampton) e Francesca Maria (la dark lady). E’ prevista una ricca contaminazione musicale da Marvin Gaye a Amy Winehouse, da Leonard Cohen ad Alanis Morissette.
Samuel Coleridge definì Shakespeare “An androgynous mind”, una mente androgina. In effetti, nessuno come lui ha saputo parlare d’amore accogliendo in sé il maschile e il femminile, la passione carnale e la sublimazione, la vita e la morte.
Basti pensare al fatto che i primi 126 sonetti sono dedicati al fair youth, un giovane ambiguo e narciso di sesso maschile, con ogni probabilità identificabile con Henry Wriothesly, terzo conte di Southampton, patrono e mecenate di Shakespeare; mentre i sonetti dal 127 al 154 hanno come loro fulcro una misteriosa Dark Lady , quasi certamente la tenutaria di un bordello londinese frequentato dal Poeta.
Qual è la natura dell’amore ? Qual è il confine tra amore e amicizia?
In che cosa differiscono l’amore passionale e quello ideale?
Quando possiamo parlare di affinità elettive?

Shakespeare nei suoi sonetti indaga tutti i possibili aspetti dell’amore. E l’amore stesso diviene così lo strumento d’eccellenza per conoscere se stessi, l’altro, il mondo, la poesia, la bellezza e la caducità.
Il poeta è testimone instancabile di un mondo che non c'è più, una realtà costruita con dedizione, fede, potenza espressiva, serietà, competenza e valori indiscutibili.
Nella stanza dell'immaginario del grande poeta ci si può anche smarrire. Là ci sono pochi oggetti, lo spazio è denso, percorso da sussurri e voci dimenticate, memorie di antiche interpretazioni, ombre in transito e riflessi di luce abbaglianti. Il poeta frequenta il futuro nella vita di ogni giorno, si batte per la verità, cade in deliquio, trema, sviene per un istante e in quell'istante elabora universi, sogna l'infinito e tenta di decifrarne la grammatica. Così è la scrittura di Shakespeare, scrittura “vivente”, tracciata nell'inconscio dei suoi interpreti. Così è la sua Poesia.

La stagione 2015 del Silvano Toti Globe Theatre - unico teatro elisabettiano d’Italia, nato nel 2003 grazie all’impegno dell’Amministrazione Capitolina e della Fondazione Silvano Toti per una geniale intuizione di Gigi Proietti - è promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma. La produzione degli spettacoli è di Politeama srl, l’organizzazione e la comunicazione sono di Zètema Progetto Cultura.

SONETTI D’AMORE
Viaggio tra i più bei versi di William Shakespeare

Traduzione
ROBERTO PIUMINI, ALFONSO VENEROSO, MELANIA GIGLIO

Con
ALFONSO VENEROSO William Shakespeare
MELANIA GIGLIO La sua Musa
CLIO CIPOLLETTA Il Conte di Southampton
FRANCESCA MÀRIA La Dark Lady

A cura di
MELANIA GIGLIO

Costumi
ANNA MODE

Disegno Luci
UMILE VAINIERI

Progetto fonico
FRANCO PATIMO

Presso il giardino antistante il Globe Theatre, di fronte al Globar

Prenotazione consigliata

Molto rumore per nulla

from 2015-08-05 to 2015-08-30

Silvano Toti Globe Theatre

Regia di Loredana Scaramella
traduzione e adattamento di Loredana Scaramella e Mauro Santopietro

Prodotto da Politeama Srl

BENEDETTO: “Quale è stato il primo dei miei difetti per il quale ti sei innamorata di me?”
BEATRICE: “Per tutti quanti insieme. Perché hanno organizzato una compagine così perfetta da impedire anche ad una sola qualità di insinuarsi tra loro.” (Atto V, 2)

Rileggo queste note scritte un anno fa, e penso che difficilmente avremmo potuto immaginare che il nostro gusto di creare “festa” attraverso un materiale nobile e un lavoro onesto e appassionato sul racconto avrebbe trovato nel pubblico un ascolto così gioioso e partecipe. Aspettiamo l’inizio delle nuove repliche come si aspetta un amico, ringraziando chi è venuto e chi verrà. A tempo di musica.
Molto rumore per nulla è una favola illuminante sul potere della parola, il titolo racchiude tutti i sensi della storia e li nasconde proprio in quel nothing apparentemente inoffensivo. Nulla come un basso continuo contrapposto al suono di troppe parole, alla frenesia che spinge gli uomini ad amare, giocare, desiderare, combattere. Questa agitazione, esplode in una casa ospitale piena di balli e di feste, d’estate, nella assolata Sicilia, un luogo che per Shakespeare certo significava esotismo e sensualità e che noi spostiamo in un Salento ideale, illuminato da quello stesso sole che esaspera i contrasti della scacchiera di corredi stesi a sbiancare, mentre dal parlato le voci prendono il volo per costruire richiami e canti che irrobustiscono il tessuto musicale già suggerito dal testo. E nothing, nella sua forma gergale antica, allude anche al sesso femminile, attorno al quale tanto rumore si scatena, e ci porta più vicino al tema centrale.
Un gruppo di soldati torna dalla guerra ed invade lo spazio delle donne. E’ la fine della specificità dei generi: l'uomo guerriero, la donna custode del focolare. Questo inter-regno è il tempo della parola, che si fa ponte tra due singoli mondi. E’ il maschile che cerca l'accordo col femminile.
Benedetto e Beatrice, campioni dei rispettivi schieramenti, difendono strenuamente e con sfoggio di battute ironiche le loro autonome identità, come due adolescenti ostinati, lei attaccata al ruolo maschile che ha assunto, lui incapace di liberarsi dall'attrazione del cameratismo adolescenziale. Sono paralizzati da una paura che li rende comici. L’abbandonarsi alle emozioni potrebbe precipitarli su un terreno instabile che sconvolge il carattere, azzera ogni sistema di sicurezza e apre le porte ad una dimensione sconosciuta e incontrollabile. Beatrice è una donna insolita, una Queen Elizabeth in miniatura. Pur non essendo padrona di nulla, parla con libertà a stranieri, a uomini di potere, familiari e non. Tutto con lei si trasforma in motto di spirito, forgiato in una lingua paragonabile solo a quella di Benedetto, brillante e impertinente.
Quando le parole di Beatrice sono rese vane dalla menzogna dei malvagi e il suo senso di giustizia non trova mezzi per farsi valere, Benedetto diventa necessario, la sua virilità un valore. Solo un uomo può impugnare la spada per difendere la giustizia, ma la strada gliela insegna una donna che lo separa dal branco. E così il buffone del Principe si trasforma nel nuovo capo del palazzo, giovane, saggio e brillante.
(Loredana Scaramella)

Interpreti (in ordine alfabetico)
Margherita: Laura Balbo
Claudio: Fausto Cabra
Sorba/Messo: Cristiano Caccamo
Ero: Mimosa Campironi
Don Pedro: Federigo Ceci
Seconda guardia: Jacopo Crovella
Frate Francesco: Diego Facciotti
Borracio: Alessandro Federico
Leonato: Daniele Griggio
Antonio, giudice: Roberto Mantovani
Don Juan: Matteo Milani
Beatrice: Barbara Moselli
Corrado: Ivan Olivieri
Orsola: Loredana Piedimonte
Corniolo, Baldassarre: Carlo Ragone
Benedetto: Mauro Santopietro
Prima guardia: Federico Tolardo

Musiche eseguite da Michele Di Paolo, Luca Mereu , Antonio Pappadà

Maestro movimenti di scena Alberto Bellandi
Costumi Susanna Proietti
Musiche a cura di Stefano Fresi
Assistitenti alla regia Francesca Cioci e Ivan Olivieri
Assistente ai costumi Piera Mura
Enti promotori: Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma, Fondazione Silvano Toti
Con in contributo di: Green Network
Con il contributo tecnico di: Volvo; Dimensione Suono Due
Organizzazione e comunicazione: Zètema Progetto Cultura con il supporto di G.V. srl
Produzione: Politeama srl
Organizzazione spettacoli: Alessandro Fioroni

Prenotazione consigliata

Ex

from 2015-07-30 to 2015-08-02

Teatro L'Aura

Di A. Nicolai, regia di E. De Vito, C. Scalera, con F. Cangiano, E. Guzzardi, S. Ranieri, presentato da R-Estate per ridere.
Cosa c'è di più lieto e divertente al mondo di due donne che hanno ancora voglia di vivere, di mettersi in gioco e ridere più forte che mai? Due donne folli, isteriche, divorziate, ma piene di voglia di vivere senza stereotipi. Due donne che, ridendo, riscoprono il bello della vita..

La Traviata

from 2015-07-01 to 2015-09-02

Teatro Salone Margherita

Di G. Verdi, con I Virtuosi dell'Opera di Roma.

Sei personaggi in cerca d'autore

from 2015-07-09 to 2015-08-08

Giardino di Sant'Alessio


Pirandelliana 2015

from 2015-07-09 to 2015-08-09


Adelphoe (I fratelli)

2015-08-04

Teatro romano di Ostia Antica

Di P. Terenzio Afro, regia di S. Giordani, con P. Longhi, F. Della Corte, P. Bresolin, G. Vincenti, D. Celli, F. Valastro, A. Mantovani, G. Goitre, O. Alvino, presentato da Aspettando la Luna.
Publio Terenzio Afro è stato spesso considerato dai suoi contemporanei ''troppo moderno'' ed ha scritto sei commedie ''palliate'' ispirate quindi ad un modello greco, diversamente dalle ''togate'' di ambientazione romana, operando una vera e propria riforma nell'ambito di questo genere, inserendovi nuovi contenuti ideologici ed attingendo nella ''NEA'' la commedia nuova ellenica di cui Menandro è l'esponente più noto..

Memorie di Adriano

from 2015-08-06 to 2015-08-07

Teatro romano di Ostia Antica

Di M. Yourcenar, L. Storoni Mazzolani (trad.), regia di M. Scaparro, con G. Albertazzi, presentato da Aspettando la Luna. Eterno, intramontabile, capace di parlare al cuore di ogni spettatore, ad ogni suriedizione. E' Memorie di Adriano, l'autobiografia immaginaria che Marguerite Yourcenar dedica all'uomo che fu imperatore di Roma dal 117 al 138 d.C., e che è diventata, con la regia di Maurizio Scaparro, uno spettacolo culto che da oltre 15 anni accompagna Giorgio Albertazzi, straordinario protagonista. Un Giorgio Albertazzi ''di strepitosa semplicità e misteriosa verità'' interpreta l'imperatore che ha ''governato in latino ma in greco ha pensato, in greco ha vissuto''. Un Adriano immerso in riflessioni e malinconie, che viene attraversato da ricordi che si materializzano sul palcoscenico: con gli occhi della mente e del cuore vede l'amato Antinoo che danza il suo amore senza domani, si intenerisce per un canto dell'infanzia, si appaga dei precetti dell'antico maestro. Momenti della vita di un grande uomo che sapeva che ogni felicità è un capolavoro da assaporare tra tensioni e travagli..

La commedia degli errori - I Menecmi

2015-08-01

Teatro romano di Ostia Antica

Di da Shakespeare e Plauto, regia di L. Galassi, con T. Russo, presentato da Aspettando la Luna.
In scena un cavallo di battaglia dell'attore Tato Russo, una libera elaborazione di Tato Russo da Menecmo di Plauto..

Aggregazioni

from 2016-04-28 to 2016-04-30

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di Claudio Greg Gregori, regia di Claudio Greg Gregori, con Claudio Greg Gregori.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Lillo&Greg Best of

from 2016-05-03 to 2016-05-08

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di Lillo&Greg, regia di Lillo&Greg, con Lillo&Greg.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Riccardo III

from 2015-10-22 to 2015-11-01

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di W.Shakespeare, regia di Massimo Ranieri, musiche di Ennio Morricone, con Massimo Ranieri.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Due partite

from 2015-11-12 to 2015-11-22

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di Cristina Comencini, regia di Paola Rota, con G.Bevilacqua C.Guzzanti G.Michelini P.Minaccioni.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Provando...dobbiamo parlare

from 2015-12-03 to 2015-12-20

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di S.Rubini, C. Cavalluzzi, D.De Silva, regia di Sergio Rubini, con F.Bentivoglio M.P.Calzone I.Ragonese S.Rubini.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Spirito allegro

from 2015-12-22 to 2016-01-10

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di Noel Coward, regia di Fabio Grossi, con Leo Gullotta.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Tanti lati -Latitanti

from 2016-01-14 to 2016-01-24

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di A.Besentini A.D.Santis, regia di Alberto Ferrari.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Nudi e crudi

from 2016-01-28 to 2016-02-07

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di Alan Bennett, regia di Serena Sinigaglia, con Maria Amelia Monti, Paolo Calabresi.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Sono nata il ventitré

from 2016-02-09 to 2016-02-14

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di T.Mannino e G.Donini, regia di Teresa Mannino, con Teresa Mannino.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Performance

from 2016-02-18 to 2016-02-28

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di V.Raffaele G.Solari P.Guerrera G. Todescan, regia di Giampiero Solari, compagnia Virginia Raffaele.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Servo per due ( One man two guvnors)

from 2016-03-01 to 2016-03-13

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di Richard, regia di P.Favino P.Sassanelli, con Piefrancesco Favino.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Una giornata particolare

from 2016-03-31 to 2016-04-10

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di Ettore Scola, Ruggero Maccari, regia di Nora Venturini, con Giulio Scarpati, Valeria Solarino.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Buena onda

from 2016-04-14 to 2016-04-24

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di R. Papaleo V.Lupo, regia di Valter Lupo, con Rocco Papaleo , Giovanni Esposito.
Per informazioni 06 83082620- 06 83082884.

Il Majorana show

from 2016-05-10 to 2016-05-29

Teatro De' Servi

Di C. Pallottini, regia di M. Simeoli, con A. Bianchi, S. Colla, A. Giuliano, S. Messina, C. Pallottini, C. Pellegrino, C. Pensiero, C. Proietti, M. Simeoli.
Un caso scottante che diventa un divertente e comico argomento da talk show televisivo.
Nel marzo del 1938 Ettore Majorana s'imbarca sul postale Napoli-Palermo, dopo aver espresso il proposito di suicidarsi.
Da quel momento, di lui non si saprà più niente.
è il fisico più geniale della sua generazione: è uno dei ragazzi di via Panisperna. Appena prima, o forse immediatamente dopo, aver scoperto come innescare la bomba atomica, Majorana sparisce. Si è trattato di una scomparsa o di un suicidio?
Ancora oggi il mistero rimane irrisolto e desta interrogativi incombenti sul ruolo della scienza e sui suoi limiti.
Sul palco - trasformato in uno studio televisivo - il presentatore di un popolare talk show ricostruisce la vicenda e la personalità di Ettore Majorana, in un divertentissimo gioco teatrale che mescola commedia, cabaret, documento storico e teatro di narrazione, il tutto rigorosamente sottoposto al filtro dell'ironia..

Nunsense

from 2015-09-22 to 2015-10-11

Teatro De' Servi

Di D. Goggin, regia di F. Angelini, con L. Del Ciotto, C. Ciampoli, M. Marrone, A. Cipriani, E. Di Stefano, G. Bellomo, V. Di Deo.
''Nunsense'' (gioco di parole in inglese tra ''nun'', suora, e ''nonsense''), è la storia di un gruppo di esuberanti suorine che, impegnate a giocare a Bingo presso le Focolarine, sono le uniche a sopravvivere letteralmente alla fatale zuppa al finocchio della povera Suor Giulia. Non avendo la possibilità economica di seppellire tutte le 52 consorelle, le ''amiche di Maria'' non si danno per vinte e mettono in scena uno spettacolo per raccogliere fondi e poter donar loro una giusta sepoltura. Queste suore - più svitate di ''Sister Act'' - promettono una serata di puro divertimento a suon di risate, danza e musica. Musiche coinvolgenti, gag divertenti, comicità di situazione e originalità del soggetto per una commedia musicale brillante adatta a tutta la famiglia che ''non vederla'' è un peccato!.

Questa volta te lo dico che ti amo

from 2015-10-13 to 2015-11-01

Teatro De' Servi

Di L. Franco, regia di L. Franco, con R. Scardola, C. Gattinara, D. Locci, D. Trombetti, M. Russo, M. Falconi.
Dario, in occasione del Capodanno, organizza una rimpatriata con i vecchi compagni di scuola. Tra questi invita anche Monica, la sua migliore amica dai tempi dell'infanzia, di cui è sempre stato segretamente innamorato. Gli amici arrivano e subito si crea un clima estremamente festoso: dopo un primo momento di ''osservazione'' dei cambiamenti, i ragazzi iniziano a scherzare e a ricordare i vecchi tempi. Dario però si trova in difficoltà con Monica che nel frattempo si è fatta una sua vita... Tra gag, colpi di scena e revival di goliardie scolastiche, la vicenda romantica di Dario e Monica avrà il suo lieto fine? Un intreccio di emozioni e ricordi, di risate e riflessioni, in uno spettacolo che tocca in maniera particolare la corda dei sentimenti d'amore e amicizia, strizzando nostalgicamente l'occhio agli anni `80 e `90..

Il toyboy di mia madre

from 2015-11-03 to 2015-11-22

Teatro De' Servi

Di M. Mazza, regia di E. Pariante, con A. Carpiceci, M. Ferrarini, L. Monaco, E. Pariante.
Luca, un non-più-giovane emiliano aspirante attore trasferitosi a Roma in cerca di successo ed Elena, la padrona di casa, pittrice squattrinata e cantante mancata. Due giovani conviventi, non due fidanzati, solo due che dividono lo stesso appartamento senza uccidersi... e questo non è già un miracolo? E poi dicono che non esiste l'amicizia tra uomo e donna... esiste o no? Vedremo! A questo, si aggiunge un altro miracolo: la madre di lei, Giusina, divorziata da secoli, che all'improvviso decide di sposarsi... Ma lo sposo chi è? Una commedia scoppiettante ed ironica che affronta le difficoltà della vita e le strategie che ognuno di noi mette in campo per sopravvivere il più piacevolmente possibile, cercando abilmente di incrementare la speranza di vita, con tanto ottimismo, un po' di pepe e un finale che è tutto una sorpresa!.

Immigrati brava gente

from 2015-11-24 to 2015-12-13

Teatro De' Servi

Di B. de Bernardis, regia di B. de Bernardis, con B. De Bernardis, A. Ruggiero, F. Minicillo, S. Milone, F. Di Meglio, M. Fasanella, E. Ferraiuolo/E. Verde, A. Coppola, G. De Bernardis.
Cosa succederebbe ad una famiglia napoletana, animata da continue beghe interne, se piombasse in casa un immigrato? Uno di quelli che affronta la traversata del mare che separa il continente africano dall'Italia per approdare in un paese nuovo, uno di quelli che lasciano dietro di sé storie di privazioni e hanno davanti solo scommesse?
Lo scopre la famiglia Croccolo e il capofamiglia Salvatore, che incontrerà Omar e sceglierà di accoglierlo, dargli un lavoro e un¿opportunità, sfidando le paure imperanti e la diffidenza che nel nostro tempo annida ovunque. E allora, tra siparietti e tranche de vie, battibecchi proverbiali con la suocera, sempre pronta a redarguirlo, e il figlio Roberto, impegnato in una crociata di conquista di talent e reality, si srotola una ''commedia sulle paure sociali'', alimentatata da una napoletanità energica e fantasiosa, che mostra, attraverso piccole e continue deflagrazioni comiche, la poesia del quotidiano..

Una splendida vacanza

from 2015-12-15 to 2016-01-03

Teatro De' Servi

Di E. Cantoni, regia di E. Cantoni, con M. Cavallaro, G. Renzo, P. Grossi, E. Cantoni, D. Coscarella.
Riccardo, manager fallito, escogita l'ennesimo stratagemma per convincere la sorella Adriana, affermato architetto, a prestargli i soldi necessari per iniziare l'attività d'allevatore di cani e trasferire l'allevamento, dal giardino di sua sorella in un posto più adeguato. Per uno strano caso del destino, complice dell'intrigo diviene Filippo, pizzaiolo disoccupato, che per guadagnare un po¿ di soldi si presterà ad impersonare un quanto improbabile segretario di un Conte spagnolo, interessato ad acquistare alcuni cani dell'allevamento di Riccardo. La messa in scena elaborata da Riccardo, verrà disturbata dalla presenza di Marta, l'eccentrica amica e coinquilina di Adriana, e del suo fidanzato Nicola, musicista di una band, di cui è terribilmente gelosa. L'incontro tra i cinque sarà una miscela di comicità esplosiva che si svilupperà attraverso situazioni da ''vaudeville'' e meccanismi dal divertimento assicurato, fino all'epilogo, con il fatidico colpo di scena ed il lieto fine..

Se ti sposo mi rovino

from 2016-01-05 to 2016-01-24

Teatro De' Servi

Di M. Cavallaro, regia di M. Cavallaro, con M. Cavallaro, A. Barbi, B. Amodio, R. Gargano, A. Mantovani, O. Alvino.
Cosa succede a un miliardario scapolo con ''il vizio delle donne'' se chiede a tutte di sposarlo?
E se tutte piombano a casa sua con l'intento di organizzare le nozze, ma nessuna sa dell'esistenza dell'altra? Semplice, la sua vita è rovinata... Da qui una serie di girandole per non far incontrare le malcapitate, e soprattutto per non concludere alcun matrimonio. Il tutto coinvolgendo il povero maggiordomo Ugo in un turbinio di bugie e di porte che si aprono e si chiudono. E il lieto fine non sembra far parte dei suoi piani. Una divertente commedia, spensierata, piena di ritmo, dove i sentimenti metteranno a dura prova il materialismo che ci circonda..

Il capo dei miei sogni (III ed. ''Una commedia in cerca di autore'')

from 2016-01-26 to 2016-02-14

Teatro De' Servi

Di S. Palma e D. Benedetti, regia di R. Marafante, con cast da definire.
Il dottor Lamberti, stimato e super professionale, creativo pubblicitario è strozzato dai debiti di gioco e vittima di un allibratore.
Un gruppo di irresistibili impiegati contabili di una nota agenzia pubblicitaria se lo ritrova come capo. Lo adoreranno, ma lui non è li per ciò che pensano: il suo ingrato compito è quello di licenziarli tutti. Lamberti raggiungerà il suo obiettivo percorrendo una strada creativa!
Una volta individuate le loro peraltro non nascoste velleità, molto semplicemente li spingerà a rincorrere a gambe levate ognuno i propri sogni!!! Il licenziamento a questo punto verrà vissuto come l'occasione per ricominciare una nuova vita.
E anche se non tutti riusciranno a realizzare i propri sogni, anche se questa opportunità costringerà alcuni di loro a fare i conti con i propri limiti, comunque, alla fine Lamberti li aiuterà tutti... Questo capo, meschino e subdolo, sarà davvero il capo dei loro sogni?
Una commedia brillante e divertente dove si riesce a trovare il lato positivo di uno dei mali dei nostri tempi, la precarietà..

Abbiamo ucciso Sofocle

from 2016-02-16 to 2016-03-06

Teatro De' Servi

Di L.N. Ironwhite, regia di A. Serrano, con A. Bonanotte, L. Ferrini, S. Nardone, G. P. Scaffidi, A. Serrano, S. Tedeschi, M. Tempèra.
Un teatro di Roma. Una sera come tante.
In scena una tragedia di Sofocle. Sul fondo il palazzo di Ceice a Trachine. Sul palco Eracle, Illo, il Re Trachis, un¿ancella, una nutrice, il coro. Nei camerini un agitato regista. In platea un impaziente produttore.
Ma inatteso, come un fulmine a ciel sereno, un fatale imprevisto provvederà a cambiare le dinamiche di quella disgraziata replica!
I veri caratteri degli attori, vittime e carnefici allo stesso tempo di quella paradossale situazione, si scateneranno dando vita ad una commedia dagli ingredienti perfetti che, nel distruggere battuta dopo battuta l'antico testo sofocleo, mostrerà al pubblico tutto ciò che a teatro non andrebbe mostrato.
Con i suoi ritmi serrati, le battute oblique, l'onnipresente umorismo di situazione e l'entusiasmante tecnica del ''teatro nel teatro'', questa pièce trascinerà gli spettatori in un esilarante vortice di ilarità generale in cui, forse, anche Sofocle stesso, non sarebbe riuscito a trattenersi dal ridere!.

L'accompagno di papà

from 2016-03-08 to 2016-03-27

Teatro De' Servi

Di R. Marafante, regia di R. Marafante, con A. Bellini, G. Cortesi, T. Bellia.
''L'accompagno'' non è soltanto un'espressione garbata da dire a qualcuno che sta camminando da solo, ma è anche la contrazione della frase ''assegno di accompagnamento'', un sostegno economico previsto dallo Stato a persone con un alto grado d'invalidità. Questo assegno fa comodo a Lucia, giovane donna divorziata e licenziata, per sé e per il suo vecchio genitore con il quale condivide ormai casa e pensione. Fa comodo al dottor Mario Magnesio burocrate, a cui Lucia si è ''concessa'' per sveltire le pratiche. Fa comodo a suo fratello Gino che, tornato a casa da Berlino, non ha più voglia di tentare la fortuna all'estero. Insomma tutti sperano di vivere ancora sulle spalle del vecchio genitore... c'è però un piccolo giallo: non si trova papà... e le ipotesi sono tante....

Un bacio dai tuoi papà

from 2016-03-29 to 2016-04-17

Teatro De' Servi

Di G. Pumo, regia di G. Ferrato, con G. Trasselli, M. Conte, G. Pumo, V. Monetti e cast da definire.
Sebastiano e Daniele sono una vera coppia. Dividono una vita, la casa e il letto. La loro serenità viene minata dalla ''naturale'' impossibilità di avere un figlio e dal ''burocratico'' divieto di adottarne uno. A differenza di Daniele, che non sembra turbato da questa condizione, Sebastiano invece non riesce ad arrendersi al pensiero di non poter avere un bambino, così arriva ad escogitare un folle piano...
A rendere la vicenda ancora più bizzarra sarà l'inaspettato arrivo della madre di Sebastiano, una donna stravagante, imprevedibile e soprattutto... ignara di tutto, persino della sua omosessualità!
Attraverso un ritmo serrato, divertenti equivoci, qualche malinconia e verità nascoste, questi personaggi così diversi e inizialmente lontani fra loro, ritroveranno quel forte legame che solo la famiglia può dare. E non per forza quella omologata..

Compagni di banco

from 2016-04-19 to 2016-05-08

Teatro De' Servi

Di F. Moccia, C. Marazziti, G. Corsi, regia di F. Moccia, con M. Andreozzi, F. Apolloni, C. Marazziti, F. Canto, L. Zurzolo.
Stefano incontra dopo 25 anni Antongiulio mentre è in piedi sul parapetto di Ponte Sisto: prima lo tira giù e poi riconosce in lui il compagno di banco e migliore amico del liceo.
Decide quindi di non lasciarlo solo e lo porta con sé a conoscere il figlio Riccardino, con cui non è mai riuscito a entrare in sintonia, e a rincontrare dopo tanti anni la sorella Lorella, con cui c¿è ancora una misteriosa questione da risolvere, fin dai tempi della scuola... A sconvolgere ancora di più la situazione, arriva Claudia, una bellissima attrice, provvisoriamente a Roma e in cerca di ospitalità, che risveglierà l¿energia giovanile dei nostri due protagonisti e la maturità del piccolo Riccardino.
Una commedia - quasi una favola - per chi vuole ridere ed emozionarsi, che tratta con ironia e sentimento l¿importanza di essere testimoni attenti l'uno nella vita dell'altro..

Atti Unici: L'imbecille, Bellavita, L'uomo dal fiore in bocca, La patente

from 2015-07-10 to 2015-08-09

Giardino di Sant'Alessio

Di L. Pirandello, regia di M. Amici, con M. Amici, M. Vincenzetti, P. Tripodo, A. Varlese, G. Bottoni, C. Cubeddu, M. De Amicis, D. De Angelis, A. Ferro, V. Serraiocco, G. Nardinocchi, C. Bari, presentato da Pirandelliana 2015.
Per Pirandelliana 2015, La bottega delle Maschere, diretta da Marcello Amici, mette in scena una rosa di Atti unici di Luigi Pirandello: L'imbecille, Bellavita, L'uomo dal fiore in bocca, La patente..

Clandestini

from 2015-10-06 to 2015-10-18

Di Gianni Clementi, regia di Vanessa Gasbarri, con Marco Cavallaro - Alessandro Salvatori.
Siamo nel 2031. In un mondo capovolto, fra risate e situazioni rocambolesche, quattro italiani sbarcano in Africa in cerca di fortuna..
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

La mia futura ex

from 2015-10-20 to 2015-11-01

Di Luca Pizzurro, regia di Luca Pizzurro, con Franco Oppini - Simona D'Angelo.
Storia frizzante e ritmata che racconta l'amore di un cinquantenne e che fa riflettere sul significato della famiglia ai nostri giorni..
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

Clonazione da Tiffany

from 2015-11-03 to 2015-11-22

Di Giovanni Ribaud, regia di Vanessa Gasbarri, con Gabriella Silvestri - Enzo Casertano.
Commedia esilarante. Un uomo disperato per l'improvvisa morte della moglie, decide di farla clonare per riaverla al suo fianco ma qualcosa decisamente va storto..
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

Il mistero del calzino bucato

from 2015-12-01 to 2015-12-20

Di Marco Zadra, regia di Marco Zadra, con Marco Zadra.
Siamo in Inghilterra e l'ispettore Pendleton di Scotland Yard si trova a dover risolvere uno dei casi più complicati della sua carriera..
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

Kebab

from 2015-12-29 to 2016-01-17

Di Olimpia G.Alvino, regia di Silvio Giordani, con Pietro Longhi - Rosanna Sparapano.
In casa di Giorgio piomba Louise giovane tunisina, spregiudicata, no global e all'ultimo mese di gravidanza e poi il suo ex fidanzato con il quale dovranno fare i conti..
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

Fedra

2016-02-02

Di Lucio Anneo Seneca, regia di Silvio Giordani, con Caterina Costantini - Lorenza Guerrieri.
Rassegna di teatro classico antico..
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

I fratelli

2016-02-03

Di Publio Terenzio Afro, regia di Silvio Giordani, con Pietro Longhi - Felice Della Corte.
Rassegna teatro classico antico.
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

Pluto

2016-02-04

Di Aristofane, regia di Silvio Giordani.
Rassegna teatro classico antico.
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

La donna di Samo

2016-02-05

Di Menandro, regia di Silvio Giordani, con Pietro Longhi - Paolo Perinelli.
Rassegna teatro classico antico.
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

Tutto per Lola

from 2016-02-09 to 2016-02-28

Di Roberta Skerl, regia di Silvio Giordani, con Caterina Costantini - Lorenza Guerrieri.
Storia tragicomica che racconta le disavventure di 4 ex prostitute ormai in pensione che si trovano coinvolte in un giallo-rosa frizzante!.
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

Allegro Allegro

from 2016-03-01 to 2016-03-20

Di A. Costa, regia di Antonello Costa, con Antonello Costa e il corpo di ballo.
Il nuovo varietà di Antonello Costa.
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

La notte della Tosca

from 2016-04-05 to 2016-04-24

Di Roberta Slerl, regia di Silvio Giordani, con Pietro Longhi - Gabriella Silvestri.
Tre infermiere di una casa di cura, disperate per la chiusura della clinica, insieme a Oscar, anziano ospite e amante di Puccini, decidono di inscenare, per protesta, un gesto eclatante che riesca a portare la loro storia in televisione..
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

Colpo basso

from 2016-05-03 to 2016-05-15

Di Gianni Clementi, regia di Ennio Coltorti, con Ennio Coltorti - Jesus Emiliano Coltorti.
Giulio, un ragazzo esile e di buona famiglia, si presenta in una palestra di periferia, chiedendo lezioni di boxe all'allenatore Cesare, intento a preparare Yussuf, un ragazzo africano dal fisico possente.....
Per informazioni 06.7850626 www.ilteatroroma.it.

Aufstieg und fall der stand Mahagonny

from 2015-10-06 to 2015-10-17

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Di K. Weill, regia di G. Vick, scene di S. Nunn, dirige J. Axelrod, R. Gabbiani (M° Coro).

887 - Inaugurazione REf15

from 2015-09-23 to 2015-09-26

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Le Olimpiadi del 1936

from 2015-09-25 to 2015-09-27

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Di F. Buffa, E. Russo, P. Frusca, J. Sica, regia di E. Russo, C. Spadaro, con F. Buffa, A. Nidi (pianoforte), N. Marenco (fisarmonica), C. Gragnani (voce), dirige A. Nidi.
Le Olimpiadi del 1936 è uno spettacolo che miscela differenti linguaggi teatrali per una narrazione civile emozionale che non trascura gli accenti tragicomici. Partendo da una delle edizioni più controverse dei Giochi Olimpici, quella del 1936, racconta una storia di sport e di guerra..

Gigi Proietti

2015-08-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Gigi Proietti ritorna, dopo tre anni di assenza dai teatri, con "Cavalli di battaglia", uno spettacolo che raccoglie i suoi intramontabili successi.
Un'occasione unica, dunque, per rivedere in scena Gigi Proietti, un artista poliedrico da sempre in grado di contaminare diversi generi artistici in un'unica performance. Parti recitate si alterneranno a parti cantate e saranno accompagnate da un gruppo musicale diretto dal M° Mario Vicari e da Marco Simeoli e Claudio Pallottini, affezionati attori che oramai da diversi anni collaborano con Gigi Proietti. Anche Susanna e Carlotta, le due figlie dell'artista, sorprenderanno il pubblico con le loro qualità vocali e con la vis comica. Cavalli di battaglia sarà anche un'ottima occasione per festeggiare i 50 anni di carriera dell'artista.

Achilleide

from 2015-01-12 to 2015-09-06

Teatro Del Centro

Di E. Giglio, con E. Giglio, presentato da Il teatro italiano nel mondo.
Concerto per voce recitante e musiche scelte dal repertorio operistico italiano. Melologo in due atti di Emanuele Giglio dall'omonimo poema epico incompiuto di Publio Papinio Stazio con l'aggiunta di alcuni versi tratti dal dramma per musica Achille in Sciro di Pietro Metastasio..

I was looking at the ceiling and then i saw the sky

from 2015-09-11 to 2015-09-17

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Di J. Adams, regia di G. Barberio Corsetti, con C. Ford, J. O¿Cangha, J. Burnett, W. Giunta, dirige A. Briger.
Hotel roma


hotel roma san lorenzo
hotel roma centro
 hotel roma 3 stelle

Hotel 3 stelle Roma: Hotel Laurentia ™ Hotel Address: Largo degli Osci ,  65 - 00185 ROMA (RM)
 Tel +39 06/4450218 Fax +39 06/4453681 City Zone of Rome : City Center Termini University La Sapienza San Lorenzo