Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Hotel Roma prima colazione Hotel Roma 3 stelle San Lorenzo Camere con terrazzo a Roma Roma camere con vista
Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

Rome hotel special offers
We have stayed twice in this hotel. We liked the location in an active part of Rome with lots of restaurants around. The public areas are very nice and comfortable, breakfast is fine. We had rooms wit ..by GuestReview"




Tosca di G.Puccini

from 2014-05-09 to 2014-05-11

Cinema Teatro Don Bosco


DUPLICATO DI [Franco Battiato]

2014-07-26

Centrale del Tennis

Musica, teatro, comicità: i più grandi artisti del panorama nazionale e internazionale si danno appuntamento nella Capitale per un cartellone unico nel suo genere, proprio come la location scelta per ospitare la rassegna estiva romana giunta quest’anno alla sua seconda edizione. La splendida cornice del Foro Italico si trasforma nuovamente in palcoscenico di prestigio per artisti di fama, tra cui Maurizio Battista, Leonard Cohen, Sting, Pino Daniele and friends, Morcheeba, Cesare Cremonini, Nek, Carlos Santana, Maurizio Battista, Ale & Franz, Enrico Ruggeri.


Mario Brunello

2014-06-21

Villa Adriana Mario Brunello programma Vivaldi Concerto per cello Boccherini Concerto per cello in Sol Boccherini La musica notturna di Madrid - per archi e percussioni Sollima Spasimo Mario Brunello, uno dei più grandi violoncellisti contemporanei, attento ai nuovi fermenti culturali contemporanei, aperto a esperienze musicali che travalicano gli stretti confini dei generi tradizionalmente codificati, salirà sul suggestivo palcoscenico di Villa Adriana il 21 giugno per eseguire Odusia. Traduzione latina di Odissea, Odusia è un immaginario viaggio musicale che scava nella cultura più remota e profonda del Mediterraneo. Il progetto ruota attorno alla composizione Spasimo scritta da un altro grande violoncellista, Giovanni Sollima e ispirata all'omonima chiesa di Palermo.

Richard Galliano

2014-06-26

Villa Adriana Richard Galliano - Tangaria Quartet Richard Galliano fisarmonica Philippe Aerts contrabbasso Rafael Mejias Vegas percussioni Alexis Cardenas violino Richard Galliano è il principale artefice del rilancio a tutto campo della fisarmonica quale strumento dalle innumerevoli capacità espressive, da molti definito l'erede diretto di Astor Piazzolla. Nelle mani di Galliano la popolare fisarmonica acquista ora la policromia di un'orchestra, ora il raccolto timbro di un intimismo di natura cameratistica; con lui la fisarmonica e il bandoneón sono riusciti a conquistare il ruolo di protagonisti nello scenario jazz contemporaneo. "Tangaria Quartet" ci propone un mélange di atmosfere francesi, tango argentino, melodie mediterranee e ritmi brasiliani.

Festival Organistico Internazionale - XVI Edizione

2014-04-27

Con J. Lecian (organo).
Programma - Musiche di: Vivaldi, Bach, Cabanilles.
Ingresso libero.

Histoire du soldat

2014-06-26

Teatro di Villa Torlonia


Là ci darem la mano. Nobiltà e Popolo nel Don Giovanni di W.A. Mozart

2014-06-25

Teatro di Villa Torlonia


Grande concerto in ricordo di Armando Trovajoli

2014-04-26

Conservatorio di Musica di Santa Cecilia


Dal cuore dell'Europa al cuore di Roma

2014-06-21

San Paolo entro le mura


Le quattro stagioni

2014-06-15

San Paolo entro le mura


Cantique de Jean Racine

2014-06-01

San Paolo entro le mura


Wimbledon Choir in concert

2014-05-25

San Paolo entro le mura


Il confronto tra Salieri e Mozart

2014-05-18

San Paolo entro le mura


Una leggenda musicale

2014-05-11

San Paolo entro le mura


La natura in musica

2014-05-04

San Paolo entro le mura


Gloria, Credo & Concerto in Re Magg

2014-05-02

San Paolo entro le mura


Messa in DO MINORE K 427

2014-04-27

San Paolo entro le mura


Le Quattro stagioni

2014-04-25

San Paolo entro le mura


La serata che vi meritate

from 2014-04-25 to 2014-04-27

Teatro Piccolo Eliseo Patroni Griffi

Con A. Carpiceci, R. Rocconi, F. De Antoni, D. Conti, G. Alvino, R. Misseri (part. straord.).
Giovani talenti del teatro e della musica ci regalano una piacevole serata a conclusione della rassegna curata da Giacomo Carlucci. In una cornice festosa di musica e spettacolo, in cui i numerosi artisti si esibiranno per offrire al pubblico una serata all'insegna dell'allegria....

Ex Otago + Twin Room

2014-04-26

Circolo degli Artisti

Gli Ex-Otago si formano nel 2002 nella città di Genova, quartiere di Marassi. All'inizio sono in tre Simone Bertuccini, Maurizio Carucci, Alberto Argentesi e si raccontano con una chitarra acustica, due pianole e qualche giocattolo. Poi, dopo varie vicissitudini, alla batteria arriva Gabriele Floris, Aberto esce dal gruppo, alle tastiere e cori arriva Francesco Bacci e al sax e flauto traverso Olmo Martellacci per l'attuale formazione a cinque. Canzoni leggere, uniche ed emozionanti, ironiche e malinconiche al contempo; un nuovo romanticismo sorretto da storie semplici a tratti commoventi, melodie POP e da un'attitudine quasi punk....

Swing Sunday Swing

2014-04-27

Circolo degli Artisti

Aperitivo musicale.

Montecarlo Fire - Anteprima live di ''Come il giorno e la notte''

2014-05-03

Circolo degli Artisti

Speciale anteprima del nuovo album in un'intelligente unione di italiano e inglese dovuta non alle mode, ma all¿insita necessità linguistica di espressione di una band dall'impronta internazionale..

May 1st concert in Rome

2014-05-01

Piazza San Giovanni in Laterano

The traditional and popular concert of the 1st of May this year is dedicated to the:

Music for the new world.

Host: Geppi Cucciari;

CAST 2013 (Info and updates: http://www.primomaggio.com/cast.php )

La Grande Orchestra Del Rock diretta da Vittorio Cosma
Roberto Angelini
Enzo Avitabile
Boosta - Subsonica
Fabrizio Bosso
Capone Bung&Bangt
Mario Corvini
Sebastiano De Genaro
Stefano Di Battista
Moreno Ferrara and  Silvio Pozzoli
Gnu Quartet
Chicco Gussoni
Alberto Tafuri
Andrea Mariano - Negramaro
Federico Poggipollini
Lorenzo Poli
Elio Rivagli
James Senese
Maurizio Solieri
Nice & Yendri
Francesco Di Giacomo and Vittorio Nocenzi - Banco del Mutuo Soccorso
Appino dei Zen Circus
Emidio Clementi - Massimo Volume
Cosmo
Colapesce
Erica Mou
Ensi
Giovanni Gulino - Marta sui Tubi
Elio
Niccolò Fabi
Federico Zampaglione
Adriano Viterbini
Nicola Piovani ensemble
(Tosca, Fabrizio Bosso and Giovanni Sollima)
Giovanni Sollima & 100 Violoncelli
Daniele Silvestri
Renzo Rubino
Vinicio Capossela
Elio e Le Storie Tese
Max Gazzè
Cristiano De Andrè
I Ministri
Africa Unite
Marta sui Tubi
Motel Connection
Enzo Avitabile e i Bottari
Management Del Dolore Post Operatorio
Marco Notari

1MFESTIVAL 2013 contest finalists:
Aeguana way
Almamediterranea
CRIFIU
Le Metamorfosi
Toromeccanica
honeybird & the birdies


How to get there:
Underground Train Stations: Line A Manzoni and Piazza Re di Roma; please note that San Giovanni stop is closed.

Access for disabled people:
There is a platform reserved to persons with disabilities that can be accessed from the backstage gate, Basilica of San Giovanni in Laterano side.


Malicanti con Mike Maccarone - Mascarimirì

2014-05-18

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Le Puglie. Dal Gargano al Salento

Malicanti
Serenate e balli dei vecchi cantori
con Mike Maccarone (Cantatore di Carpino)

Valerio Rodelli organetto, voce
Elia Ciricillo voce, tamburello, chitarra
Enrico Noviello voce, chitarra battente, tamburello
Giorgio D'Aria voce, tamburo
Pio Gravina voce
Mike Maccarone voce

Mascarimirì
Tam! Pizziche di terra

Claudio "Cavallo" Giagnotti voce, tamburreddhu
Vito Giannone voce, mandolino, chitarra
Alessio Amato voce, programmazioni, syinth
Dario Stefanizzi clarinetto, fiati tradizionali




Protagoniste della seconda giornata del Festival Errare Humanum Est le Puglie con un lungo percorso che dalle tarantelle e le serenate del Gargano arriva all'estremo sud delle pizziche e delle voci a stisa di Capo di Leuca. I Malicanti e i Mascarimirì ci guidano alla scoperta di repertori arcaici ma costantemente in trasformazione e rigenerazione. Ospite speciale dei Malicanti e del loro repertorio è l'eccezionale cantatore di Carpino Mike Maccarone, detto Farfone, musicista novantenne erede della grande tradizione garganica. Infine presentano il loro nuovo disco "Tam!" i Mascarimirì che, nel panorama musicale salentino, rappresentano senza dubbio uno dei gruppi più originali e attivi. Dalla loro matrice musicale legata alla comunità gitana fino ai nuovi suoni del mondo raccolti nel corso delle loro importanti collaborazioni internazionali. Da non perdere!

Vinni la bedda - Le donne nella poesia popolare siciliana

2014-05-17

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Siciliana. La lingua di Pitrè
"Vinni la bedda"
Le donne nella poesia popolare siciliana

Eleonora Bordonaro voce
Cristiano Califano chitarra
Raffaello Simeoni voce, fiati popolari, mandocello
Arnaldo Vacca percussioni
Erasmo Treglia ghironda, torototela, ciaramella

e con Ambrogio Sparagna organetti

Progetto originale dell'Orchestra Popolare Italiana dell'Auditorium Parco della Musica



Seconda edizione del festival di folk e world music ideato per raccontare di viaggi musicali lungo le rotte più curiose. "Umanamente Errando". Il festival apre con un omaggio alla poesia popolare siciliana in un concerto che vede protagonisti alcuni solisti dell'Orchestra Popolare Italiana impegnati a raccontare in musica il mondo antico e ancora attuale della Sicilia delle donne, lavoratrici, amanti, madri, passionali, selvagge e sante. Lingue e dialetti dimenticati, come il gallo italico e l'arbereshe, storie e personaggi emblematici tra versi, parole, melodie tradizionali e ritmi incantatori.

Area Mediterranea

2014-05-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Area Mediterranea

con

Arb Trio e Mario Donatone & Giò Bosco Band
con la partecipazione del World Spirit Orchestra
special guest: Rodolfo Maltese


"Melòs" e "Blues", dopo anni in cui abbiamo assistito alle contaminazioni più diverse, non sono più due suoni così distanti. In questo concerto diventano una metafora geografica, cioè i due fondamentali luoghi musicali dell'anima di due musicisti, Mario Donatone e Alessandro Russo.
Dal 'melòs' delle loro radici legate al Mediterraneo, all'Atlantico della musica americana (nord e sud) questi due percorsi paralleli, attraverso il mare, si incontrano ed ecco che nasce la presentazione comune di due progetti discografici apparentemente lontani ma che si sono sviluppati in un contesto culturalmente omogeneo.

Primavera Musicale

2014-05-23

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Primavera Musicale

con

Lavinia Mancusi e Orchestra Evì Evàn


Lavinia Mancusi presenta il cd "Semilla", che nasce dalla
collaborazione tra la cantante folk e il percussionista
Gabriele Gagliarini. "Semilla", termine derivato dallo spagnolo
e indicante la "semina", vuole essere una metafora
del presente: una "semina" di suoni e culture che,
seppur diversi, germogliano nello stesso prato. La mus?ca
trad?zionale italiana è utilizzata come punto di vista
privilegiato e nucleo ispiratore di un viaggio musicale
che percorre non solo le coste del Mediterraneo ma
anche quelle del Nuovo Mondo. L'evento sarà impreziosito
dalla presenza dell'orchestra italo-greca Evì Evàn.
Impegnata a diffondere la musica Rebetika, è composta
da sette musicisti che propongono un viaggio sonoro
che si snoda fra Istanbul e Atene, da Smirne a
Salonicco. Per l'occasione presenteranno il loro ultimo
cd dal titolo "Itinerario Rebetiko".

MuSix

2014-05-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
MuSix

Un concerto "sei generis"

da un'idea di Raffaele Magrone


Un concerto sui generis o meglio "sei generis", da un'idea di Raffaele Magrone, a ben rappresentare le diverse esperienze e collaborazioni musicali di questi ultimi 15/20 anni "romani" del musicista originario di Ruvo di Puglia.
Dal duetto classico con arpa, si passerà alla musica africana, a quella italiana d'autore, al jazz, al Brasile e al pop (senza escludere incursioni tibetane...), con il clarinetto in Sib a far da ambasciatore e testimone in questa inusuale staffetta musicale, all'insegna dell'abbattimento di ogni tipo di barriere ed etichette, nell'unico ambizioso tentativo di rendere omaggio alla musica.
Compagni di suono una decina di musicisti di varia estrazione: Augusto Alves, Chiara Calderale, Mario Caporilli, Tiziana De Angelis, Laurent Digbeu, Claudia Dominici, Sebastiano Forte, Beppe Frattaroli, Lorenzo "Toto" Giornelli, Mauro Pedone e Giampiero Silvestri.

Open Mic Roma

2014-04-23

Le Mura

Avete a disposizione 10 minuti e tutta la vostra creatività per dimostrare quanto siete bravi..

All Together Now

2014-04-24

Le Mura

Serata musicale: si entra, si beve, si suona!.

San Lorenzo Indie Festival

2014-04-27

Locanda Atlantide

L'appuntamento dedicato alla musica indipendente vede alternarsi musicisti, autori, cantastorie, menestrelli e songwriters della Roma Contemporanea (e non solo) per raccontare attraverso le corde di una chitarra e attraverso un microfono la loro storia..

Renderò grazie al signore con tutto il cuore. Quartonal

2014-06-08

Santa Maria in Aracoeli


Contemporaneo argentino. Vocal de Camara Platense

2014-06-07

Santa Maria in Aracoeli


Il Cantico dei Cantici. Singer Pur

2014-06-06

Santa Maria in Aracoeli


80 ricordi e accordi

2014-04-23

Auditorium del Massimo


L-Ektrica feat. The Field live

2014-04-24

Lanificio

Al Lanificio The Field porta il suo stile inconfondibile e lo investe di suadente minimalismo techno..

Motel | Keep It Dirty - Protopapa djset

2014-04-26

Lanificio

Riapre solo per voi un motel notturno, un luogo dove poter passare poche ore o un'intera serata, una volta al mese in uno spazio come il Lanificio 159, sempre aperto a diverse culture e forme artistiche..

Bottesini e i grandi operisti del secondo 800 | Domeniche in musica

2014-04-27

Teatro Tor Bella Monaca

Con Cecilia Chamber Quartet.

Stefano Battaglia ''Alec Wilder - Songs Were Made to Sing''

2014-04-30

Casa del Jazz

Con a. Cohen (tromba), S. Battaglia (pianoforte), J. Rehmer (contrabbasso), F. Sferra (batteria).
Giornata Internazionale Unesco del Jazz.

FaDe - Acoustic Soul

2014-04-23

Big Mama

Con D. Petrocchi (chitarra, voce), F. Torresi (basso, voce).
Il repertorio è fatto di blues, rock & soul, da Chris Rea ai Depeche Mode, da Joss Stone a John Legend, dai Cranberries a Prince e ai Nirvana, ma ci sono anche brani originali di loro composizione, che sono la colonna portante del loro album..

Gianna Chillà is... Janis is Alive!

2014-04-24

Big Mama

Con G. Chillà (voce), C. Pastorello (chitarra), T. Palazzolo (chitarra), A. Medde (tastiere), F. Martinelli (basso), R. Treppo (batteria).
Il gruppo nasce dall'incontro tra la cantante Gianna Chillà e Cosimo Pastorello e dalla passione dei due verso un mito del rock, Janis Joplin. L'impressionante somiglianza della voce e della presenza scenica di Gianna Chillà con Janis Joplin fanno del gruppo una tribute band assolutamente sui generis..

Mad Dogs

2014-04-25

Big Mama

Con D. Sumner (chitarra e voce), G. Sims (voce e chitara), M. Brill (basso e voce), D. Wilson (batteria).
Un repertorio di rock blues, un sound 100% made in Britain, suonato da chi la Brit-invasion degli anni '60 non l'ha vista passare ma l'ha vissuta e ne è stato protagonista..

Ut Jimi

2014-04-26

Big Mama

Con E. Volpini (voce e chitarra), P. Tudini (basso), G. Milone (batteria).
A proporre la musica di Hendrix è il trio guidato da Elio Volpini, già leader della progressive band Uovo di Colombo, uno dei chitarristi italiani che meglio sa interpretare la musica del genio di Seattle..

Cine TV Music Lab

2014-04-27

Big Mama

Appuntamento con il saggio di fine anno del Laboratorio Musicale del Cine TV Roberto Rossellini..

Rino Gaetano Band

2014-04-29

Big Mama

Con M. Morandi (voce, chitarra), A. Gaetano (voce, chitarra, Ggingilli), Y. Carapacchi (batteria), M. Minervini (basso), A. Ravoni (chitarra elettrica), F. D'Angeli (voce), G. Amendolara (tastiere).
Omaggio a Rino Gaetano che ha avuto il merito di coniare un linguaggio che univa ironia, denuncia, satira, in un solo apparente stile scanzonato. Un analista spietato e lucido dei malcostumi del suo tempo, dei vizi e delle abitudini che ci circondano tutt'ora..

Tu es Petrus

2014-04-27

Santa Maria in Portico in Campitelli


Gli Swinger's Tune

2014-04-24

Cotton Club

Con S. Forti (sassofono), M. Ravallese (piano), S. Arcuri (acoustic bass), P. Diana (drums and backing vocals), F. Lula (vocal).
''Swinger's Tune'' presentano i grandi successi swing con un imperdibile concerto per gli amanti del genere..

Giorgio Cuscito & Swing Valley band

2014-04-25

Cotton Club

Con G. Cuscito (sax tenore), M. Caporilli (tromba), F. Coppola, (sax tenore, voce), D. Cordisco (chitarra), A. Antonucci (contrabbasso), F. Giovannelli (batteria), M. Gilardi (voce).
Il repertorio è specifico per il ballo swing, oggi tornato tanto di moda: è un'occasione unica per poter ascoltare dal vivo la musica dei vecchi dischi a 78 giri di Duke Ellington, Jimmy Lunceford, Chick Webb, Count Basie, Louis Jordan., Cab Calloway, una vera e propria ''Harlem Renaissance''!.

Camarilli Brilli

2014-04-26

Cotton Club

Con A. Vincenti Marei, P. Celico, F. Antonelli, G. Del Negro, F. Pasqualini, M. Maracci, A. Di Gianfelice, C. Cerveza, M. Tojilj, C. Vitale.
I Camarilli Brilli rappresentano la più longeva e importante tribute band dei Blues Brothers a Roma..

Nathalie - Anima di vento in concerto 2014

2014-04-23

Circolo degli Artisti

Il nuovo spettacolo restituisce una Nathalie più intensa e matura: non più la vincitrice a sorpresa dell'edizione 2010 del contest 'X Factor' - che nella sua successiva partecipazione al Festival di Sanremo aveva già impressionato per l'eleganza di scrittura e di interpretazione ¿ ma un'artista vera ormai capace di spaziare con naturalezza dalla canzone d'autore all'indie rock in un equilibrato, originale e personale mix..

Urock Live

2014-04-24

Circolo degli Artisti

gli Urock nascono da un progetto ideato da Umberto Sulpasso, (musicista italoamericano di los angeles). La band incide un album che conta con la firma di sue leggendari produttori: Jack Endino (produttore dei Nirvana, Soungarden, Bruce dickinson) e Alan Parsons (Pink Floyd, Beatles, Alan Parsons Project)..

Glamda & Friends

2014-04-25

Circolo degli Artisti

Programma:
Sandro Venditti
D Hanger - This is not a dress hanger.

Saint Louis Lab On The Road

2014-04-23

Conte Staccio

Serata organizzata dagli studenti della Saint Louis College of music di Roma.

Eptic (Never Say Die Records)

2014-04-24

Brancaleone

Grazie a un successo rapido, sorprendente e che non accenna ad arrestarsi, il ventenne belga Eptic sta letteralmente stravolgendo la scena Dubstep odierna: grazie alle release nel 2012 dei suoi due EP ''Like a boss'' e ''Slime City'' ha scalato velocemente le classifiche Dubstep su Beatport e lo scorso anno è uscito il suo EP - ''Mastemind'', accolto con grandi elogi da parte della critica mondiale del settore - sulla ben nota etichetta ''Never Say Die Records''. Il boss di questa celebre etichetta, Skism, ha infatti fortemente voluto ingaggiarlo, dopo essere rimasto letteralmente impressionato dal suo stile..

Reggae in The Grass

2014-04-25

Brancaleone

Una giornata all'aria aperta nel Sessantanovesimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo..
Ingresso libero.

Welcome 2 The Jungle - Brutta Gente

2014-04-30

Brancaleone

Due squadre si sfidano a a colpi di rap in un che si preannuncia epico! Le due squadre saranno composte dal collettivo Welcome 2 The Jungle, ovvero Danno, DJ Ceffo & Cannasuomo, e dal'altra parte del ring a sfidarli ci sara' il team resident di Brutta Gente con Il Turco, MR.Phil, DJ Fester..

Special Event - Tierra Nueva in Concerto

2014-04-23

Charity Cafe'

Con M. Mandalari (voce, chitarra flamenca), A. Costa (chitarra solista), M. Mirti (cajon, percussioni).

Stefano Carbonelli Trio + Jam Session - Dedicata a: Wayne Shorter

2014-04-24

Charity Cafe'

Con S. Carbonelli (chitarra), M. Bortone (contrabbasso), R. Gambatesa (batteria).
Trio di musica moderna originale del chitarrista Stefano Carbonelli con influenze ritmiche e armoniche dei musicisti degli ultimi decenni: Ben Wendel, Gerald Clayton, Ben Monder così come Dave Holland e Wayne Shorter..

Corvini, Ferrazza & Vantaggio Trio

2014-04-25

Charity Cafe'

Con C. Corvini (tromba, flicorno), J. Ferrazza (contrabbasso), V. Vantaggio (batteria).
Tre grandi artisti questa sera sul palco de Charity. Il suono del trio è caratterizzato da atmosfere miste che spaziano dalla musica contemporanea al jazz newyorkese di oggi.

International Jazz Day

2014-04-30

Auditorium Antonianum


Concerto di organo

2014-05-11

S. Antonio dei Portoghesi


Concerto di organo

2014-05-04

S. Antonio dei Portoghesi


Imperials (Le Bask + D-Mas)

2014-04-24

Init

The Imperials ovvero i due dj Benjamin (Le Bask) e David (D-Mas), hanno creato un progetto del tutto nuovo e originale, fortemente influenzato dal connubio tra l'hardcore e la musica classica..

Mi sono innamorato di Tenco

2014-04-24

Teatro Biblioteca Quarticciolo

Con D. Bazzani (chitarra), R. Rossi (voce).
Luigi Tenco con la sua intensità, le meravigliose melodie, l'attenzione per il jazz e la musica americana, i testi azzardati e innovativi nella loro disarmante semplicità, ha rappresentato una svolta per la canzone d'autore e un solido riferimento per moltissimi musicisti italiani..

Il cielo in una stanza. Spazio e Suono, Finito e Infinito nella Grande Illusione Barocca

2014-04-24

Biblioteca Vallicelliana


Sueno de Tango

2014-05-01

San Paolo entro le mura


Yann Tiersen

2014-07-22

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Di origine bretone, Yann Tiersen è uno degli artisti più stimati della sua generazione con una reputazione consolidata anche grazie ai suoi album in studio (fra Cascade Street del 1997, The Lighthouse del 1998 e Les Retrouvailles del 2005). La musica di questi album è stata usata per la colonna sonora de Il favoloso mondo di Amelie (2001), facendo ottenere a Tiersen fama a livello mondiale.
Gli album più recenti pubblicati su Mute, Dust Lane (2010) e Skyline (2011), insieme a progetti particolari quali l'accompagnamento musicale della saga di Fantômas che ha curato presso il Théâtre de Châtelet - con ospiti Tim Hecker, James Blackshaw, Loney Dear e Amiina - hanno contribuito ad accrescere la sua notorietà e riconoscimento in tutto il mondo.
? (Infinity) segue l'acclamato Skyline del 2011, (album descritto da MOJO come "la definitiva consacrazione", da Clash come "...un notevole talento musicale" e da Drowned In Sound, che l'ha recensito con 8 stelle, "esuberante") e verrà presentato in anteprima il 14 Maggio all' ICA di Londra, performance esclusiva andata sold out in meno di 5 ore.
Tiersen ha collaborato con artisti madrelingua per i brani cantati e parlati in Bretone (Ar Maen Bihan), Faroese (Grønjørð) e Islandese (Steinn).
? (Infinity) è stato composto in Islanda, dove sono cominciati i lavori dell'album, e sull'Isola di Ouessan in Bretagna. E' prodotto da Yann Tiersen e mixato da Gareth Jones con Yann Tiersen e Daniel Miller.

Roberto Vecchioni

2014-07-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Roberto Vecchioni


Dopo il grande successo del dicembre scorso in Sala Sinopoli, Roberto Vecchioni torna nella cavea dell'Auditorium Parco della Musica per raccontare attraverso i suoi nuovi brani «la presa d'atto che l'essere umano più di tanto non riesce a fare, non riesce a dare: talvolta stringe la mano degli altri perché nel buio non capisce niente, o si rivolge al cielo, talvolta si convince che deve farcela da solo». Ad accompagnarlo sul palco, in uno spettacolo rigoroso e semplice, con la musica e le liriche al centro di tutto, sarà la sua storica band composta da Lucio Fabbri (pianoforte, chitarre, violino), Massimo Germini (chitarre), Roberto Gualdi (batteria) e Marco Mangelli (basso), con un trio d'archi di cui fanno parte Costanza Costantino (violino), Riviera Lazzeri (violoncelli) e Chiara Scopellitti (viola).

Patty Pravo

2014-07-07

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Patty Pravo




Patty Pravo prosegue il "SulLa Luna tour" con tanti nuovi appuntamenti live, dopo il suo recente ritorno sulle scene che ha fatto segnare numerosi sold out nelle principali città italiane dando prova, ancora una volta, del grande affetto del pubblico per una delle più importanti icone della musica italiana sempre pronta a rinnovarsi e mettersi in gioco con nuovi progetti. Nei concerti che la vedranno impegnata per tutta l'estate sui palchi del paese da nord a sud accompagnata dalla sua band - Roberto Procaccini (pianoforte, tastiere, programmazioni), Nicola Costa (chitarra elettrica e acustica), Gabriele Bolognesi (chitarra acustica, fiati, percussioni), Donald Renda (batteria), Edoardo Massimi (chitarre) e Adriano Lo Giudice (basso), Patty Pravo riporterà in scena le sue più belle canzoni e le emozioni di una lunga carriera.
In scaletta non mancheranno quindi brani indimenticabili come "La bambola", "Pensiero stupendo", "Se perdo te" e "Pazza idea", canzone che ha festeggiato i 40 anni. E ancora "Parole", "La luna" (scritta da per lei da Vasco Rossi), "Les étrangers" - la meravigliosa canzone frutto della collaborazione con Lucio Dalla - l'omaggio a Lou Reed con "I giardini di Kensington", "E dimmi che non vuoi morire", "Un senso", "Nel giardino dell'amore", "Unisono", "Tutt'al più", "Morire tra le viole", e tanti altri ancora.
Oltre agli impegni live Patty Pravo è al lavoro con numerosi autori ad un nuovo album di inediti la cui uscita è prevista per quest'anno.

Hard Rock Live in Rome

2014-07-12


Mogwai

2014-07-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Mogwai




Ritorna a Luglio Suona Bene la band post-rock più amata e rispettata del panorama indie-rock mondiale, i Mogwai, per presentare oltre ai brani più noti, l'ottavo album in studio Rave Tapes, pubblicato lo scorso gennaio. Registrato al Castle Of Doom, lo studio della band a Glasgow, con Paul Savage, Rave Tapes è senza dubbio uno dei loro migliori lavori. I Mogwai si formano a metà degli anni novanta, contribuendo a rendere Glasgow uno dei punti di riferimento della scena musicale europea. Rave Tapes è il primo album in studio per il quintetto di Glasgow da Hardcore Will Never Die, But You Will, del 2011. Non che i Mogwai siano rimasti a dormire sui loro considerevoli allori, nel frattempo: l'album fu seguito dal disco di remix A Wrenched Virile Lore e quest'anno ha visto l'uscita della colonna sonora di Les Revenants, un lavoro particolare e innovativo per i Mogwai al servizio della splendida serie TV prodotta da Channel 4 e Canal +. Da non dimenticare anche le più recenti esibizioni dal vivo, che hanno portato gli scozzesi a suonare per la prima volta Zidane: A 21st Century Portrait, al Manchester International Festival a Luglio scorso. I Mogwai sono: Stuart Braithwaite (chitarra, voce), John Cummings (chitarra, voce), Barry Burns (chitarra, piano, sintetizzatore, voce), Dominic Aitchison (basso), and Martin Bulloch (batteria). Con una formazione che arriva ad includere 3 chitarristi riescono a creare un un suono maestoso e potente dove raramente entra in scena una voce. Ma sono soprattutto una live band inarrestabile.

Kraftwerk 3D

2014-07-14

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Kraftwerk 3D




Il mitico gruppo tedesco che ha completamente rivoluzionato la musica moderna porta in Italia in un'unica imperdibile data il nuovo spettacolo in 3D, un art-rave elettronico che incarna alla perfezione l'innovazione musicale e tecnica dei Kraftwerk.
Pionieri della musica elettronica, innovatori senza pari della scena musicale moderna, fonte inesauribile di ispirazione, i Kraftwerk nascono a Dusseldorf nel 1970 dall'unione di Ralf Hütter e Florian Schneider e sono noti in tutto il mondo per le loro incredibili performance audiovisive e per la loro capacità di essere costantemente all'avanguardia.
Le loro innovative e immortali composizioni continuano da oltre 50 anni ad ispirare generazioni di musicisti in ogni possibile ambito musicale, dall'elettronica all'hip hop, dalla techno al synth pop, dal rock all'arte contemporanea. Gli otto album registrati e prodotti nel loro leggendario Kling Klang Studio - Autobahn (1974), Radio-Activity (1975), Trans-Europe Express (1977), The Man-Machine (1978), Computer World (1981), Techno Pop (1986), The Mix (1991) e il Tour de France (2003) - sono riconosciuti come veri e propri inni della storia musicale moderna, e come ideale colonna sonora dell'era digitale del 21esimo secolo, grazie alla loro capacità di investigare e sviscerare le problematiche, ancora oggi attualissime, della società tecnologica ed il complesso rapporto tra uomini e macchine.
Il nuovo spettacolo che vedremo a Roma, una forma unica di performance art contemporanea, adatta la tecnologia 3D al linguaggio musicale dei Kraftwerk, dando corpo e volume alle potenti immagini che hanno accompagnato la band nel corso della loro carriera. Lo spettacolo in 3D, dopo l'acclamato debutto nel 2012 al Sónar di São Paulo è stato presentato nei festival e nei teatri più importanti del globo, ottenendo ovunque un incredibile successo di critica e pubblico.

Intuizioni Jazz - Stefano Lenzi Quintet ''Somiglianze''

2014-04-24

Casa del Jazz

Con S. Lenzi (voce), A. De Berti (chitarra), A. Zappulla (pianoforte),
S. Battaglia (contrabbasso), D. Pentassuglia (batteria).
Incontri con i migliori neolaureati del Conservatorio di Musica S. Cecilia..

Let it Beatles

2014-04-25

Atlantico Live

Con E. ''Manny'' Angeletti (voce, piano, chitarra, basso), R. Angelelli (voce, chitarre), M. Goldsand (chitarre, cori), A. Fiorito (basso), E. Valente (synth, piano, cori), N. Valente (batteria).
Direttamente dal musical internazionale sui Beatles ''Let it Beatles'' per una unica data italiana..

Music in Pasolini's films

2014-06-13

Palazzo delle Esposizioni

Marta Rossi flute
Massimiliano Destro, Elvin Dhimitri, Bruno Pucci, Andrea Bergamelli string quartet
Cinzia Gangarella piano and arrangement

Far from being a mere accompaniment to his images, music plays a central role in Pasolini's films ("music is the spearhead element, the spectacular element, almost the external garb of an inner stylistic event") in that it acts as the receptacle for his poetic message. Faced with the rich musical repertoire of Pasolini's films, ranging from the stornello and the popular song to sweeping orchestral and choral symphonies, the concert will be presenting some of the most significant pieces of music as heard on screen (in the original versions and with the orchestration specifically devised by Pasolini) alongside revisitations of songs and themes specially written for the event.

Stanza Barocca

2014-05-11

Scuola Popolare di Musica di Testaccio

Con G. Sasso (violino), T. Ceccato (violino), L. Massotti (viola), A. Fossà (violoncello), S. Cardi (chitarra), M. Fossà (danza, castañuelas, coreografie), presentato da Musica & Musica 2014.
Homenaje a Luis. I Quintetti con chitarra di Luigi Boccherini.

Pasolini's Songs

2014-05-17

Palazzo delle Esposizioni

with Aisha Cerami and Nuccio Siano
and with Andrea Colocci double-bass, Roberto Marino piano and arrangement, Salvatore Zambataro accordion and clarinet
assistant to the director Anna Maria Loliva
directed by Nuccio Siano
an e-performance Cultural Association production

Pasolini's story is told here in a playful mood through his love of music and words both lofty and popular. One of the ways to explore this huge artist's personality is through his passions, transcending literature, the cinema and the theatre, reviving and offering the public the modernity and musicality of his poems, especially the ones he composed in song form. The voices of Aisha Cerami and Nuccio Siano will be interpreting Pasolini's rich and varied rapport with music, or perhaps it would be more accurate to say with song – be they songs written for the cinema, ditties penned for amusement or poetry set to music by such outstanding artists as Morricone, Umiliani, Piccioni, Endrigo, Modugno, Hadjidakis, Fusco and De Carolis, as well as by Roberto Marino himself. This fascinating performance of live music is designed to complement the words and to offset the images on the screen.

Concerto di organo

2014-04-27

S. Antonio dei Portoghesi


Gerardo Di Lella Jazz Orchestra meets Diane Schuur

2014-04-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Gerardo Di Lella Jazz Orchestra


Diane Schuur




Vincitrice di 2 Grammy Awards, Diane Schuur, grazie alla sua imparagonabile vocalità, è unanimemente riconosciuta come stella di prima grandezza a livello internazionale.
A due anni di distanza dalla fortunata collaborazione discografica nello straordinario album a firma di Di Lella "Napoli & Jazz", che ospita tra i più grandi solisti jazz del mondo, i due Artisti si riuniscono per un concerto evento nel quale ripercorreranno le più belle pagine del song book americano. Oltre agli arrangiamenti originali del Maestro Di Lella, elegante, autorevole e soprattutto versatile direttore d'orchestra italiano, verranno riproposte le partiture originali registrate dalla Count Basie Orchestra espressamente per la Schuur nei suoi storici album.
Un concerto unico ed irripetibile, da non perdere.

Serata a favore dell'AISLA Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica

The Musicians of Saint Clare – Stati Uniti

2014-04-27

Sant'Ignazio di Loyola


Charles Aznavour

2014-07-01

Centrale del Tennis

Musica, teatro, comicità: i più grandi artisti del panorama nazionale e internazionale si danno appuntamento nella Capitale per un cartellone unico nel suo genere, proprio come la location scelta per ospitare la rassegna estiva romana giunta quest’anno alla sua seconda edizione. La splendida cornice del Foro Italico si trasforma nuovamente in palcoscenico di prestigio per artisti di fama, tra cui Maurizio Battista, Leonard Cohen, Sting, Pino Daniele and friends, Morcheeba, Cesare Cremonini, Nek, Carlos Santana, Maurizio Battista, Ale & Franz, Enrico Ruggeri.


Suona palazzo suona - E-cor extended

2014-06-08

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Suona palazzo suona" concerti di docenti e studenti del Conservatorio Statale di Musica di Latina, "Ottorino Respighi".

E-cor extended improvvisazioni e composizioni elettroacustiche

Musiche di Pappalardo, Riccardi, Nottoli


Suona palazzo suona - AccoEnsemble

2014-06-15

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Suona palazzo suona" concerti di docenti e studenti del Conservatorio Statale di Musica di Latina, "Ottorino Respighi".

AccoEnsemble quartetto di fisarmoniche

Musiche di Piazzolla, Tiensuu, Iturralde, Galliano


Suona palazzo suona - Il classicismo musicale

2014-06-22

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Suona palazzo suona" concerti di docenti e studenti del Conservatorio Statale di Musica di Latina, "Ottorino Respighi".

Il classicismo musicale

Musiche per quartetto d’archi di Haydn, Mozart


Suona palazzo suona - Ensemble vocale e strumentale del Dipartimento di Musica Antica

2014-05-18

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Suona palazzo suona" concerti di docenti e studenti del Conservatorio Statale di Musica di Latina, "Ottorino Respighi".

Ensemble vocale e strumentale del Dipartimento di Musica Antica

Musiche di autori del 600 italiano


Suona palazzo suona - Giovani solisti del Conservatorio

2014-05-25

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Suona palazzo suona" concerti di docenti e studenti del Conservatorio Statale di Musica di Latina, "Ottorino Respighi".

Giovani solisti del Conservatorio

Musiche di Bach, Beethoven, Debussy, Milhaud


Suona palazzo suona - Ensemble da camera "Ottorino Respighi"

2014-06-01

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Suona palazzo suona" concerti di docenti e studenti del Conservatorio Statale di Musica di Latina, "Ottorino Respighi".

Ensemble da camera "Ottorino Respighi"

Musiche di autori italiani del primo 900


Michele Rabbia, Virgilio Sieni In an open field

2014-05-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Virgilio Sieni, danza
Michele Rabbia, percussioni e elettronica
Garth Knox, viola
Daniele Roccato, contrabbasso


Ultimo appuntamento con il percussionista e multi strumentista Michele Rabbia, artista residente della stagione 2013 - 2014, che incontrerà in un progetto inedito l'arte del movimento del coreografo e danzatore Virgilio Sieni accompagnato da Garth Knox alla viola e Daniele Roccarato al contrabbasso.
"Nel mio principio è la mia fine. Una dopo l'altra case sorgono cadono crollano vengono ampliate vengono demolite distrutte restaurate o al loro posto c'è un campo aperto...". Partendo dall'incipit del secondo dei quattro quartetti di Thomas S. Eliot, questi artisti incrociano le loro esperienze creando spazi sonori che partono dal gesto per ritornare ad esso sotto forma di suono-movimento. Gesto inteso come generatore di materia sonora e suono come disegnatore di spazi drammaturgici.

Daniele Cordisco Trio

from 2014-04-08 to 2014-04-29

Be Bop Jazz & Blues Live Club

Con D. Cordisco (chitarra), G. Rosciglione (dbass), G. Campanella (drums).
Daniele Cordisco è un chitarrista jazz tra i più apprezzati della scena jazz italiana, il cui talento è stato già riconosciuto anche dalla critica che gli ha assegnato diversi premi dedicati alle realtà emergenti.....

La Traviata

from 2014-04-01 to 2014-05-31

Teatro Salone Margherita


Il Barbiere di Siviglia

from 2014-04-04 to 2014-05-30

Teatro Salone Margherita


Opera Recital. Le più belle arie d’opera

from 2014-04-01 to 2014-04-30

San Paolo entro le mura


Marco Serino al violino

2014-04-27

Palazzo del Quirinale


Milky Chance

2014-05-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Per la prima volta a Roma i Milky Chance, ovvero Clemens Rehbein e Philipp Dausch, un duo alternative pop folk rock tedesco, con influenze reggae ed elettroniche.
Clemens proviene da un quartetto jazz, in cui suonava il basso. Philipp ha una formazione come DJ. Cominciano a lavorare nel 2012, caricando del materiale online, in particolare "Stolen Dance", che con il passaparola si è diffusa a macchia d'olio, fino a raggiungere 17 milioni di visualizzazioni. Nel 2013 realizzano l'album autoprodotto "Sadnecessary", accolto bene da pubblico e critica, dove sono inclusi i brani "Stolen Dance" e "Down by the River". Nel maggio del 2013, Milky Chance intraprende un tour interamente sold out in Germania, per promuovere l'album, partecipando a numerosi festival musicali tra cui il Dockville Festival di Amburgo. Nel 2014 parte un meritatissimo tour europeo. In Italia oggi, il singolo che precede l'uscita dell'album è settimo in classifica mentre è quattordicesimo nella classifica dell'airplay mondiale. In Germania sono stati la rivelazione dell'anno: "Stolen Dance" è stato numero 1 su iTunes con 300mila download.

Braschi in Jazz... and more - Little Lies

2014-04-27

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Braschi in Jazz... and more" concerti jazz e non solo, organizzati dall’Associazione "èarrivatoGodot" e dal Centro di Formazione Produzione Artistica "L’Ottava" con la partecipazione di gruppi e solisti di fama internazionale.

"Little Lies"

Alfredo Paixao basso, Domenico Sanna piano e Fabio Sasso batteria


Braschi in Jazz... and more - I heard that lovely song before

2014-05-04

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Braschi in Jazz... and more" concerti jazz e non solo, organizzati dall’Associazione "èarrivatoGodot" e dal Centro di Formazione Produzione Artistica "L’Ottava" con la partecipazione di gruppi e solisti di fama internazionale.

"I heard that lovely song before"

Walter Ricci voce, Andrea Rea piano


Braschi in Jazz... and more - Claudio Filippini trio

2014-05-11

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Braschi in Jazz... and more" concerti jazz e non solo, organizzati dall’Associazione "èarrivatoGodot" e dal Centro di Formazione Produzione Artistica "L’Ottava" con la partecipazione di gruppi e solisti di fama internazionale.

Claudio Filippini trio

Claudio Filippini piano, Luca Bulgarelli contrabbasso, Marcello di Leonardo batteria


Braschi in Jazz... and more - "Omaggio a Wayne Shorter"

2014-05-18

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Braschi in Jazz... and more" concerti jazz e non solo, organizzati dall’Associazione "èarrivatoGodot" e dal Centro di Formazione Produzione Artistica "L’Ottava" con la partecipazione di gruppi e solisti di fama internazionale.

"Omaggio a Wayne Shorter"

Susanna Stivali Voce, Alessandro Gwis piano, Pietro Ciancaglini basso, Emanuele Smimmo batteria


Braschi in Jazz... and more - "Afternoon songs"

2014-05-25

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Braschi in Jazz... and more" concerti jazz e non solo, organizzati dall’Associazione "èarrivatoGodot" e dal Centro di Formazione Produzione Artistica "L’Ottava" con la partecipazione di gruppi e solisti di fama internazionale.

"Afternoon songs"

Sara Della Porta voce, Silvia Manco piano, Vincenzo Florio Bass


Braschi in Jazz... and more - Roberto Tarenzi Trio "Other Digressions"

2014-06-01

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Braschi in Jazz... and more" concerti jazz e non solo, organizzati dall’Associazione "èarrivatoGodot" e dal Centro di Formazione Produzione Artistica "L’Ottava" con la partecipazione di gruppi e solisti di fama internazionale.

Roberto Tarenzi Trio "Other Digressions"

Roberto Tarenzi piano, Luca Bulgarelli basso, Roberto Pistolesi batteria


Braschi in Jazz... and more - M.A.T. Marcello Alulli

2014-06-08

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Braschi in Jazz... and more" concerti jazz e non solo, organizzati dall’Associazione "èarrivatoGodot" e dal Centro di Formazione Produzione Artistica "L’Ottava" con la partecipazione di gruppi e solisti di fama internazionale.

M.A.T. Marcello Alulli

Ermanno Baron batteria, Francesco Diodati chitarra


Braschi in Jazz... and more - Da donne a donna - Songs of Freedom and Spirit: omaggio a Nina Simone

2014-06-15

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Braschi in Jazz... and more" concerti jazz e non solo, organizzati dall’Associazione "èarrivatoGodot" e dal Centro di Formazione Produzione Artistica "L’Ottava" con la partecipazione di gruppi e solisti di fama internazionale.

Da donne a donna - Songs of Freedom and Spirit: omaggio a Nina Simone.


Suona palazzo suona - Brass (b)and friends

2014-05-04

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Suona palazzo suona" concerti di docenti e studenti del Conservatorio Statale di Musica di Latina, "Ottorino Respighi".

Brass (b)and friends diretto da Giuseppe Cangialosi.

Musiche per brass di autori vari.


Suona palazzo suona - Aura ensemble

2014-05-11

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Primavera in Musica a Palazzo Braschi. Per la rassegna "Suona palazzo suona" concerti di docenti e studenti del Conservatorio Statale di Musica di Latina, "Ottorino Respighi".

Aura ensemble, ensemble di percussioni

Musiche americane del 900.


Primavera in musica a Palazzo Braschi. Le Domeniche del Museo di Roma

from 2014-04-06 to 2014-06-15

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Questa primavera Palazzo Braschi è in musica. Dal 6 aprile al 15 giugno, tutte le Domeniche, il Museo di Roma ospita concerti diurni e pomeridiani, con programmi molto diversificati e per tutte le esigenze.

Dal 4 maggio, la mattina alle 11.00, rassegna musicale "Suona Palazzo Suona"

Si esibiranno i migliori studenti e alcuni docenti del Conservatorio Statale di Musica di Latina, “Ottorino Respighi”, secondo un programma che varia dalle musiche del ‘600 ad oggi - con strumenti d’ottone o di legno, a soffio, ad arco, a percussione, passando per gli ‘stromenti’ antichi o quelli elettronici - evidenziando quanto sia varia e sempre attuale la grande tradizione musicale. I concerti si svolgeranno nel Salone d’Onore di Palazzo Braschi e/o nell’elegante cortile del museo.
L’ingresso è gratuito senza diritto alla visita del museo.

Dal 6 aprile, il pomeriggio alle 17.30, rassegna musicale "Braschi in jazz… And more".

Ideata, curata e realizzata dall’Associazione “èarrivatoGodot” e dal Centro di Formazione Produzione Artistica “L’Ottava”. Si alterneranno gruppi jazz nazionali e internazionali già affermati nel panorama musicale italiano, preceduti dall’esibizione di giovani talenti, selezionati nelle scuole romane di musica. L’intera rassegna si svolgerà nel Salone d’Onore di Palazzo Braschi.
Il prezzo del solo concerto è di € 12,00 e, per chi prima del concerto volesse visitare anche il museo, il biglietto cumulativo (concerto + museo) è di € 15,50.


Canzoni senza parole à la manière de...

2014-04-24

Oratorio del Gonfalone

Musiche di Verdi, Bixio, Dalla, Modugno, Celentano, Malgoni, con C. Panone, (pianoforte).
Per informazioni 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17).
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com www.oratoriogonfalone.com.

The Freexielander

from 2014-04-06 to 2014-04-27

Casa del Jazz

Con A. Tontini (tromba), G. Schiaffini (trombone), E. Colombo (sax alto), A. Popolla (clarinetto alto, clarinetto), E. De Fabritiis (sax tenore), F. Lo Cascio (vibrafono), G. Tedeschi (contrabbasso), N. Raffone (batteria).
Il nome del gruppo The Freexielanders è una parola composta derivata dall'unione tra free e (d)iexieland. Un modo di rendere esplicita la vocazione di una musica ben radicata nella tradizione del ''buon vecchio jazz'' ma influenzata dalla molteplicità degli stimoli sonori della nostra contemporaneità..

Simple Minds

2014-07-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Simple Minds


Ritornano a Luglio Suona Bene i Simple Minds, la band scozzese capitanata da Jim Kerr che con cinque acclamatissimi album e oltre sessanta milioni di dischi venduti ha segnato la storia del rock. "The Greatest Hits Tour" vuole celebrare i loro più grandi successi come Don't you forget (about me), Alive & Kicking, Belfast Child, Love Song, New Gold Dream, Waterfront, Sanctify yourself .
Nati sul finire degli anni '70 ed esplosi a livello mondiale negli anni '80, gli scozzesi Simple Minds hanno scritto alcune tra le migliori pagine della musica anni '80 diventando, dopo l'uscita del capolavoro New Gold Dream, vero e proprio inno new wave, uno tra i gruppi più popolari dell'epoca, scopritori di suoni, innovatori e rivoluzionari, tra avant-garde ed art-rock, pop ed ambient.
Con oltre trent'anni di carriera e più di sessanta milioni di album venduti in tutto il mondo, i Simple Minds hanno pubblicato lo scorso anno Celebrate -The Greatest Hits , una nuova raccolta dei loro più grandi successi che ripercorre la lunga carriera della band di Glasgow, dagli esordi del 1979 fino all'ultimo Graffiti Soul, oltre a due brani inediti incisi appositamente per questo progetto, B lood Diamonds e Broken Glass Park .

Loredana Bertè Bandabertè 1974-2014 Tour

2014-07-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Loredana Berté
Bandaberté



Dopo il grande successo del concerto di marzo, a grande richiesta torna Loredana Berté.
1974/2014: quarant'anni di carriera. Quarant'anni di rock. Quarant'anni di successi e trasgressioni. Quarant'anni di passione e d'amore che il pubblico immancabilmente le riserva. Ribelle e anticonformista, trasgressiva e impavida, sincera fino al punto da risultare scomoda, Loredana Berté festeggia con un tour teatrale i 40 anni esatti dall'uscita del suo primo album, "Streaking" (1974). Di recente Loredana ha ricomposto una nuova "Bandaberté" e, più agguerrita che mai, è tornata alla dimensione a lei più congeniale: il live. A farne parte sono: Alberto Linari alle tastiere, Andrea Morelli e Alessandro De Crescenzo alle chitarre, Pier Mingotti al basso, Ivano Zanotti "The big drummer" alla batteria e la sua storica vocalist Aida Cooper. Nello spettacolo riproporrà i suoi grandi successi, da Non sono una signora a Dedicato , da Sei bellissima a Il mare d'inverno e E la luna bussò , pietre miliari della storia della musica italiana, veri e propri gioielli della canzone d'autore, scritti per Loredana da grandi compositori come Ivano Fossati, Bruno Lauzi, Enrico Ruggeri, Maurizio Piccoli, Pino Daniele, Djavan. E ancora: Così ti scrivo , Una sera che piove , Io resto senza vento e gli affettuosi omaggi alla sorella Mia Martini.

Max e Francesco Gazzé Io e mio fratello

2014-05-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Max Gazzè
Francesco Gazzè

Sono relazioni strette, complesse, delicate. Sono relazioni meravigliose e imprevedibili quelle che legano due fratelli. Meravigliose le relazioni che legano le parole e la musica di una canzone. Sono relazioni meravigliose.
Ed è tale che si svelerà al pubblico la relazione artistica che lega i fratelli Gazzè: un rapporto intenso, capace di sorprendere, meravigliare. Un rapporto consolidato, nato per scherzo e per amore quasi vent'anni fa.
"Io e mio fratello" è l'attraversamento di questo percorso comune, il ritratto del come le canzoni nascano e si sviluppino dai versi scritti da Francesco a quelli cantati da Max, dalle ambientazioni musicali immaginate da Max a partire dalle composizioni poetiche di Francesco. Sul palco i due fratelli cercheranno di portare in scena l'articolato, variegato processo col quale compongono una canzone partendo dal talento letterario dell'uno e da quello musicale dell'altro. Tra parole e musica.

Chamber Music Experience. Liszt and friends

from 2014-03-21 to 2014-06-13

Sant'Agnese in Agone


Doctor 3

2014-05-21

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Parco della Musica Records


Danilo Rea pianoforte
Enzo Pietropaoli contrabbasso
Fabrizio Sferra batteria


Un grande successo di critica e di pubblico accompagna Doctor 3 sin dall'esordio e per tutti i primi undici anni di vita. I loro cd ottengono numerosi premi come miglior disco jazz (1998,1999,2001) e il gruppo si esibisce in Italia, dove in poco tempo diventa il beniamino del pubblico jazz e non solo quello degli "addetti ai lavori", ma anche in Europa, negli USA, in Cina, in Brasile e nel Nord Africa. Ma come spesso succede,nel 2009, il gruppo si scioglie, un passaggio inevitabile, fisiologico e Doctor 3, pur avendo rappresentato un raro esempio di longevità non sfugge a questa logica. La sosta, comunque,e a loro utile per ritrovare nuovi stimoli e maturare nuove esperienze personali.
Nel 2014 Danilo Rea, Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra, decidono di ritrovarsi per riprendere insieme il viaggio interrotto, con nuove idee, nuovo entusiasmo, unendo il patrimonio di crescita individuale degli anni trascorsi in lontananza.
Esce quindi, a maggio 2014 il nuovo cd di DOCTOR 3, dal titolo Doctor 3 (Parco della Musica Records, in associazione con Jando Music), seguito da un tour in tutta Italia,con l'anteprima in concerto il 21 maggio, all'Auditorium Parco della Musica di Roma. Questo nuovo lavoro discografico si colloca in una posizione innovativa rispetto ai precedenti, non ci sono più le imprevedibili scorribande musicali da un brano all'altro, anche se questo procedimento creativo non potrà inevitabilmente mancare nelle perfomance live.
Quello che possiamo considerare costante, la cifra stilistica del gruppo da quasi vent'anni, è il repertorio, che conferma una apertura a tutti i generi.
Tra i 12 brani scelti per il cd, c'è una netta prevalenza di derivazione anni '60 e '70: David Bowie, The Doors, Bee Gees, Beatles,Henry Mancini, Carole King, Leonard Cohen, e incursioni nelle origini del jazz con standard, di Irving Berlin. Il viaggio musicale di Doctor 3 continua e le storie da raccontare sono ancora molte.

OPI, Ambrogio Sparagna Le Trincee del cuore

2014-05-01

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
un progetto originale di
Ambrogio Sparagna
con
Orchestra Popolare Italiana
Coro Popolare


diretto da
Annarita Colaianni

ospiti
Davide Rondoni
Gabriella Gabrielli
Nando Citarella


Negli anni della Prima Guerra Mondiale gli italiani riconobbero se stessi nell'orrore e nella fiera e povera umanità delle trincee, dove per la prima volta nella storia italiana si mescolarono dialetti, storie e anche musiche. Dai dispacci e dai canti, i soldati, provenienti dalle terre più remote dello Stato, impararono l'italiano, una lingua fino ad allora conosciuta e praticata solo da una ristretta parte della popolazione del Regno. Dal volto del vicino, forse dalla sua voce spezzata o cantilenata, impararono la disumanità della guerra e la forza della pietà e di una fraternità vera. A 100 anni dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale, lo spettacolo Le Trincee del cuore vuole raccontare gli echi dei tanti canti risuonati tra le pietre delle trincee e nel cuore di quegli uomini. Uomini semplici che cercarono conforto alla disumanità della guerra anche attraverso la voce e la forza della poesia cantata, dando vita, giorno dopo giorno, ad un nuovo genere musicale originale. L'esperienza della vita in trincea favorì la formazione di un originale "corpus" di canti popolari caratterizzato da contenuti e modalità espressive specifiche. Canti che narrano dell'atrocità della guerra, della fierezza del corpo di appartenenza ma anche di amori lontani, di speranze, di ricerca di affetto filiale e anche di momenti di gioia quotidiana, ancor più desiderata. Questa varietà di canti veniva eseguita prevalentemente in italiano. Non mancano però anche esempi in lingue dialettali fra i quali di grande rilievo alcuni in veneto, friulano, napoletano e siciliano. Di certo questo "corpus" ha contribuito alla formazione di un grande e articolato patrimonio di canti popolari ancora diffuso in tutto il territorio nazionale.

The Duke Ellington Orchestra

2014-04-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Il prossimo 30 aprile l' Auditorium Parco della Musica di Roma ospiterà, per la prima tappa dell'atteso tour italiano, la Duke Ellington Orchestra, la big band interprete più autorevole della musica di Ellington. Compositore, pianista e direttore d'orchestra, Edward Kennedy "Duke" Ellington è considerato uno dei più grandi e prolifici musicisti della storia del jazz. L'Orchestra americana, con la formazione di eccellenza, sarà diretta dal nipote Paul Mercer.

Nada

2014-05-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Esplosa al festival di Sanremo appena quindicenne con "ma che freddo fa", Nada è riuscita a conquistare non solo l'Italia, ma tutto il mondo. Proseguendo nel suo originale percorso creativo tra canzone d'autore, rock'n'roll e letteratura, l'artista ha creato un'opera di grande intensità, in cui il richiamo alla tradizione musicale italiana (su tutti Piero Ciampi) si fonde allo spirito libero che la contraddistingue.
Già capitolo fondamentale nella discografia dell'artista livornese, il nuovo album "Occupo Poco Spazio" contiene dentro il suo guscio stilisticamente elegante un'energica anima punk che dà vita ad un pop colto e graffiante che sicuramente lascerà il segno nell'ascoltatore. Suonato in presa diretta da una piccola orchestra di musicisti fra i più apprezzati nel panorama indipendente italiano (già con Afterhours, Baustelle, Le luci della centrale elettrica e Calibro 35), qui magistralmente diretti da Enrico Gabrielli, il disco racconta di storie piccole e grandi, di amori silenziosi, di solitudini, di scelte di vita difficili in un mondo che sembra aver dimenticato il significato più vero della parola Anima.
Con la partecipazione di Amref come partner benefico.

Orquesta Buena Vista Social Club ® Adios Tour

2014-07-17

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Orquesta Buena Vista Social Club ®

feat.
Omara Portuondo
Eliades Ochoa
Guajiro Mirabal
Barbarito Torres
Jesus "Aguaje" Ramos


Torna a esibirsi in Cavea L'Orquesta Buena Vista Social Club, uno uno degli appuntamenti ormai ricorrenti e tra i più attesi di Luglio Suona Bene. Dopo 16 anni di storia, dopo migliaia di esibizioni in tutto il mondo, i musicisti dell'Orquesta Buena Vista Social Club si apprestano a tornare in Europa per l'ultimo tour di addio, con due ospiti d'eccezione: Omara Portuondo ed Eliades Ochoa. Sarà questa volta un'occasione veramente unica, l'ultima, per farsi trascinare dai suoi irresistibili ritmi cubani.
Sotto la direzione musicale del direttore e trombonista Jesus Aguaje Ramos, la line up del tour coinvolgerà diversi elementi dell'album e del film d'esordio come il cantante e chitarrista Eliades Ochoa, l'incomparabile diva cubana Omara Portuondo, il trombettista Guajiro Mirabal e il virtuoso di Laud Barbarito Torres. Sul palco saranno accompagnati dal dinamico veterano di tres cubano Papi Oviedo, dalla giovane star del pianoforte cubano Rolando Luna, da una superba sezione ritmica composta dal contrabbassista Pedro Pablo e dai percussionisti Andres Coyao, Filiberto Sànchez, e Alberto "La Noche". A questo si aggiunge una sezione di tre fiati guidata da Luis Allemany e il celebre cantante di son cubano Carlos Calunga.

Voci dal mondo - Martedì musicali del Palladium

from 2014-03-25 to 2014-06-17

Teatro Palladium


Rolling Stones in concerto - Support Act John Mayer

2014-06-22

Circo Massimo


Tram Tracks - Saint Patrick’s Day

2014-06-17


Sarah Jane Morris Bloody Rain

2014-10-07

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Sarah Jane Morris voce
Henry Thomas basso elettrico
Tim Cansfield chitarra
Tony Remy chitarra
Suntou Susso kora
John Eacott tromba
Adriano Adewale percussioni
Martyn Barker batteria


Sarah Jane Morris sarà in concerto per la prima volta all'Auditorium Parco della Musica per presentare il nuovo progetto musicale Bloody Rains, una celebrazione della vita ispirata alla musica africana. Sarah Jane Morris è un grande nome della musica mondiale che, fin dai tempi in cui era corista nei Communards di Jimmy Sommerville, ha saputo imporsi con uno stile sofisticato e con produzioni importanti che nel tempo hanno spaziato dal pop al blues, fino al jazz e al soul. Da sempre ispirata dal suo idolo Billie Holiday, i suoi lavori sono stati spesso frutto dell'amicizia e della collaborazione con Marc Ribot e della passione per alcuni grandi interpreti del passato come John Lennon, Leonard Cohen e Marvin Gaye.
La storia musicale di Sarah Jane Morris è stata fortemente influenzata dai ritmi e dalle melodie africane, infatti nei primi anni '80 si esibì con la band ghanese Fufu and Light Soup e con la band afro caraibica The Republic. Negli ultimi anni le canzoni scritte con Tony Remy, Dominic Miller e Martyn Barker hanno un legame con l'Africa sia nei testi, che nelle melodie e nei ritmi. Tutte le canzoni sono state scritte con i collaboratori di sempre e i testi affrontano diverse tematiche sociali e umane.

Ron

2014-05-22

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Ron




Dopo la partecipazione al 64° Festival di Sanremo e l'uscita del nuovo album di inediti, "Un abbraccio unico", Ron torna ad esibirsi live per presentare un'anteprima del suo nuovo tour. " Sono stato fermo 5 anni - dichiara il cantautore - e questo lavoro li rappresenta tutti. Lavorare mi rende ancora felice, ho ancora tanto da raccontare. "
Oltre a "Un abbraccio unico" e "Sing in the rain", Ron proporrà i brani del suo nuovo cd, tra cui un testo inedito di Lucio Dalla, "America", di cui il cantante ha curato le musiche.

Roberto Cacciapaglia

2014-06-06

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Roberto Cacciapaglia



Roberto Cacciapaglia è senza dubbio uno dei musicisti e compositori più innovativi d'Italia, convinto iconoclasta di ogni codice musicale, sostenitore di un "Potere del Suono" evocatore di emozioni pure capaci di intercettare la nostra natura primaria, la nostra fisiologica attitudine a cogliere l'armonia delle note. Una filosofia e insieme un vero e proprio "metodo" compositivo, che sono alla base della sua musica.
Roberto Cacciapaglia torna all'Auditorium Parco della Musica per presentare il suo ultimo lavoro discografico dal titolo "Alphabet", e suonando il grand piano utilizzando un sistema di trasmissione del suono attraverso una tecnologia sofisticata ed innovativa, il Maestro sarà inoltre accompagnato, in alcuni brani, da una intensa e giovane voce lirica femminile. Sarà inoltre presente una scenografia filmica che sottolineerà le note del suo pianoforte.

Oneohtrix Point Never + Lorenzo Senni

2014-04-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Oneohtrix Point Never
Audiovisual Show

+ Lorenzo Senni


Un nuovo appuntamento targato "Meet In Town" all'Auditorium Parco della Musica di Roma. Quello che in principio era un festival, ora è un brand vero e proprio: durante il corso della stagione infatti, Meet In Town rappresenta il desiderio di ricerca e sperimentazione di Musica per Roma. Mercoledì 30 aprile la Sala Petrassi ospiterà Daniel Lopatin, meglio conosciuto con l'alias Oneohtrix Point Never, uno degli artisti più interessanti e credibili dell'ultima stagione discografica, nell'ambito della sperimentazione elettronica. Il suo ultimo disco "R Plus Seven" è stato uno dei più acclamati del 2013, sempre posizionato tra i migliori di tutte le più attendibili chart internazionali. Tutta questa attenzione sulle sue produzioni ne ha di fatto consacrato la reputazione a livello intercontinentale, e la sua continua ricerca sul suono gli è valsa diversi riconoscimenti e prestigiosi ingaggi in ambito cinematografico (The Bling Ring di Sofia Coppola) e nelle location più autorevoli dell'arte contemporanea (Museum of Contemporary Art di Detroit). L'apertura è affidata a Lorenzo Senni, musicista e artista multidisciplinare. La sua formazione accademica, unita ad una costante attitudine da ricercatore - caratteristica che lo accomuna a Oneohtrix Point Never, in particolar modo nella passione per i sintetizzatori - gli ha permesso di girare l'Europa con la sua musica.

Francesco Renga Tempo Reale Tour

2014-05-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica
Francesco Renga



Dopo il Festival di Sanremo, Francesco Renga si esibirà all'Auditorium Parco della Musica per l' anteprima live di Tempo Reale Tour, il tour di presentazione del nuovo album. Del nuovo disco, fanno parte anche "A un isolato da te" (scritta da Roberto Casalino) e "Vivendo adesso" (firmata da Elisa), le due canzoni che Francesco Renga presenta alla 64esima Edizione del Festival di Sanremo. Per il cantante (che ha già vinto il Festival nel 2005 con Angelo) un grande ritorno con un album che è nato nel segno della più assoluta novità: nuova casa discografica, nuovo produttore (Michele Canova), nuovi autori che hanno dato la possibilità di utilizzare anche la sua voce in maniera diversa, legando il suo canto ad una contemporaneità che lo vede esplorare differenti territori, registri e timbri che non aveva mai usato in passato. Francesco Renga nasce a Udine il 12 giugno 1968. In tutti gli album della sua carriera, Francesco Renga ha messo in luce straordinarie capacità vocali. Rock, melodia, tensione espressiva ed improvvise aperture orchestrali caratterizzano oggi la sua musica. Ha debuttato come frontman di uno dei più influenti gruppi rock italiani degli anni '90, i Timoria e ha proseguito poi da solista pubblicando cinque album che hanno segnato altrettante fasi della sua carriera in perenne crescita artistica. Tantissimi i grandi singoli che gli hanno portato fortuna, da "Raccontami" (premio della critica a Sanremo 2001) ad "Angelo" (brano vincitore del Festival di Sanremo 2005), passando attraverso alcune delle sue più belle pagine in musica: "Ci sarai", "Cambio direzione", "Favole", "Mai così", "Ancora di lei", "Tracce di te", "Dove il mondo non c'è più" e "La tua bellezza" sono tutti brani del canzoniere di Renga che uniscono come pochi energia e melodia, potenza espressiva e grande immediatezza melodica. Una voce che non ha uguali nel panorama italiano. Una voce che da sempre viaggia su altezze e intensità poco frequentate, richiamando da lontano la lezione di
un grande artista che di Renga è sempre stato uno dei principali ispiratori e modelli, il cantante degli Area Demetrio Stratos.

Renzo Rubino

2014-05-15

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Renzo Rubino




Renzo Rubino arriva per la prima volta all'Auditorium Parco della Musica, reduce dall'ultima ribalta sanremese, dove ha partecipato con i brani Ora e Per sempre e poi basta, e dal successo ottenuto dall'album "Poppins" del 2013.
Renzo Rubrino nasce 24 anni fa a Martina Franca in Puglia. A 20 anni è già leader della resident band dello Show Girl, noto night club di Fasano. A 21, incontra il suo attuale produttore artistico, Andrea Rodini, il quale cura la produzione artistica del primo lavoro in studio: un cd di sette brani dal titolo "Farfavole". Del disco fa parte Bignè, brano con il quale Renzo Rubino è risultato tra i vincitori dell'edizione 2011 del festival Musicultura.
Nel 2012 partecipa al concorso Area Sanremo vincendolo. Partecipa quindi al Festival di Sanremo 2013 nella sezione Giovani con il brano Il postino (amami uomo), vincendo il premio della critica "Mia Martini".
Nel febbraio 2013 esce il suo cd "Poppins", con la produzione artistica di Andrea Rodini e la partecipazione di Fabrizio Bosso, affermato trombettista internazionale, e di altri stimati musicisti: il bassista Cico Cicognani (già con Vanoni, Finardi, Pausini, Nek, Casale), il batterista Pier Foschi (Jovanotti, Terence Trent D'Arby, Celentano), Andrea Libero Cito al violino, Fabrizio "Faco" Convertini al violino e Andrea Benineti alla batteria e al violoncello. Il disco vince il Premio Lunezia e nello stesso mese Rubino è invitato alle serate finali del Festival Gaber.

Bastille

2014-07-26

IPPODROMO CAPANNELLE


Caparezza

2014-07-22

IPPODROMO CAPANNELLE


Prodigy + Die Antwoord

2014-06-21

IPPODROMO CAPANNELLE


Avenged Sevenfolds

2014-06-19

IPPODROMO CAPANNELLE


ENTROPIA & BOB SALMIERI - Radio Samarcanda

2014-05-30

Centro Policulturale Baobab


MEDITERRANTI – Sulle sponde del Mare Nostrum

2014-05-23

Centro Policulturale Baobab


GABRIELE COEN QUARTET - Klezmer Night!

2014-05-16

Centro Policulturale Baobab


NEILOS – Transumanza

2014-05-09

Centro Policulturale Baobab


Intervalli musicali a Palazzo Venezia. L'universo femminile nella musica del Rinascimento

from 2014-02-22 to 2014-05-24

Museo Nazionale di Palazzo Venezia , Palazzo Venezia


Storia dello swing italiano

2014-05-12

Teatro Golden

Di S. Reali, regia di S. Reali, con S. Reali, D. Terrieri.
I più grandi successi di Natalino Otto, Armando Trovajoli, Fred Buscaglione, Lelio Luttazzi, Enzo Iannacci..
Per informazioni 0670493826.

Ambrose Akinmusire

2014-05-14

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Ambrose Akinmusire tromba




Torna all'Auditorium Parco della Musica una delle nuove stelle del jazz, il trombettista californiano Ambrose Akinmusire, strumentista dall'inconfondibile stile eclettico e raffinato, che vanta collaborazioni di grande prestigio con Jon Henderson, Joshua Redman, e Steve Coleman. Dopo aver frequentato e portato a termine la Berkeley High School, la Manhattan School of Music, l'University of Southern California e il Thelonious Monk Institute of Jazz, in cui è stato allievo anche di Herbie Hancock nel 2007, vince la prestigiosa Thelonious Monk Institute of Jazz Competition. Nel 2008 esce l'album di debutto "Prelude: to Cora" (dedicato alla madre Cora) che colpisce subito la critica e gli addetti ai lavori e gli fa guadagnare un contratto con la Blue Note Records. La caratteristica principale di Ambrose Akinmusire è innanzitutto la ricerca di un nuovo linguaggio musicale, che lo porta a sperimentare, analizzare, concettualizzare tutti i generi, gli stili, da Chopin a Bjork. Ma la sua ricerca non è mai fatta a scapito della bellezza. Ama infatti farsi sorprendere da un silenzio, una tensione, un cambiamento, come un ascoltatore attento al minimo dettaglio.

Funk Off

2014-05-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Funk Off




I Funk Off sono stati la prima funky marchin' band italiana a proporre un tipo di musica che unisce il groove della black music ad arrangiamenti di tipo jazzistico, il tutto condito con movimenti e coreografie di grande impatto. Oggi, dopo 15 anni di attività e più di 600 concerti, continuano a proporre una musica coinvolgente ed originale - scritta e arrangiata da Dario Cecchini, fondatore e leader - e a collezionare importanti collaborazioni come quelle con Paolo Fresu, David Liebman, Horacio "El Negro" Hernandez, Stefano Bollani, Gegè Telesforo, Maurizio Giammarco, Fabrizio Bosso, e molti altri. Dario Cecchini, musicista con una carriera più che ventennale sia in ambito jazzistico (Lee Konitz, Natalie Cole, Kenny Wheeler, Eumir Deodato, M. Giammarco, S. Bollani) che pop (Eros Ramazzotti, Adriano Celentano, Jovanotti, Biagio Antonacci, Giorgia, Alexia) è il Deus ex machina e fondatore della band. È presente in oltre 30 cd dei quali otto realizzati come leader. Nelle sue composizioni ritmi funk, dispari, latini e rock si fondono in brani con strutture che a volte si rifanno al jazz e che a volte se ne distaccano completamente, senza preclusioni di stile e sonorità. Con i Funk Off analizza e sviluppa il concetto di "banda" fino ad estremizzarlo in tutte le sue componenti: armonica, timbrica, ritmica e visiva.

Rossana Casale Il Signor G e l'Amore

2014-05-16

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Rossana Casale voce
Emiliano Begni pianoforte
Francesco Consaga sassofono
Ermanno Dodaro contrabbasso



Con il patrocinio della Fondazione Giorgio Gaber, continua il tour di Rossana Casale dedicato al teatro canzone del "signor G", alla sua visione controversa della coppia, del matrimonio e del sentimento amoroso.
Ad affiancarla sui palchi di tutta Italia ci sono il pianista Emiliano Begni, il sassofonista Francesco Consaga e Ermanno Dodaro al contrabbasso, musicisti che si muovono tra jazz, musical e canzone d'autore. «Con loro ogni concerto diventa un viaggio inaspettato ed emozionante», afferma la cantante, insieme al trio già nel tour teatrale "Circo immaginario". «L'unione con Gaber sarà un'ulteriore scoperta meravigliosa».
Interpretando monologhi e canzoni come Quando sarò capace di amare, Il desiderio e Ora che non sono più innamorato, ne "Il signor G e l'amore" Rossana Casale rivisita Gaber in chiave jazz attraverso i testi che descrivono l'amore nella sua complessità, come tensione e insieme desiderio di armonia. Quel dilemma che il cantautore milanese, scomparso dieci anni fa, descriveva così: "L'amore sarà sempre qualcosa che vola, una farfalla che ti si posa un attimo sulla testa e ti rende tanto più ridicolo quanto maggiore è la sua bellezza".

Asaf Avidan Different Pulses

2014-07-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Asaf Avidan




Ritorna nella cavea di Luglio Suona Bene il talento e la voce inconfondibile di Asaf Avidan che continua a raccogliere successi in tutto il mondo con il suo ultimo album Different Pulses. Ci sono artisti che hanno la magia nella loro voce come Janis Joplin o, più di recente, Antony & The Johnsons e Devendra Banhart. La scoperta più recente è Asaf Avidan. Vederlo esibirsi è un'esperienza di disconnessione sensoriale, dove la percezione sonora è in netta contrapposizione con quella visiva. Sul palco sembra un moicano pelle e ossa, mentre dagli altoparlanti esce una voce di donna consumata da fiumi di whisky. L'emozione trasmessa dalla sua voce accattivante richiama reminiscenze iconiche come la potenza della Joplin, la vibrazione fumosa di Loretta Lynn e l'approccio geniale di Johnny Cash. Sapori blues, folk e rock: un sound profondo e ancestrale che sorprende per qualità e consapevolezza, ma soprattutto, visto la provenienza di Asaf, per lontananza e al contempo vicinanza culturale.

James Blunt

2014-07-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
James Blunt


James Blunt torna in Italia con il suo Moon Landing 2014 World Tour, che segue e celebra il quarto lavoro discografico "Moon Landing". Blunt ha detto del suo nuovo album « È un disco molto più personale, alla ricerca di dove tutto è cominciato, e dove ci troviamo adesso. È l'album che avrei registrato se 'Back To Bedlam' non avesse venduto ».
"Moon Landing" è il quarto album di James Blunt, un album che parla di sogni, desideri, primi amori. Parla di James che si guarda allo specchio e vede il ragazzo che era e l'uomo che è, raccontando come ha imparato a stare bene con quell'immagine, con tutti i suoi pregi e difetti. Parla di un ritorno alle origini e riscopre il potere della musica di comunicare emozioni direttamente e onestamente, senza troppi artifici o complicazioni. «C'è qualcosa di romantico, di malinconico e di solitario negli sbarchi lunari - spiega Blunt. Un nostalgico ricordo di qualcosa di importante che facciamo fatica a credere di avere raggiunto, una volta successo, e che per qualche triste ragione non possiamo raggiungere più - come il primo amore».
James Blunt è nato a Tidworth, Wiltshire, Inghilterra. Ha studiato prima ad Harrow, poi a Bristol. Ha firmato per quattro anni nell'esercito, ma alla fine ne ha fatti sei tra il Canada, il Kosovo e poi a Londra. È stato notato mentre suonava al South by Southwest Music Festival e firmato da Linda Perry per la sua nuova etichetta Custard. Ha registrato un album, "Back To Bedlam", con Tom Rothrock a Los Angeles. Nessuno l'ha notato finché non è uscito il terzo singolo, You're beautiful, a cui sono seguiti, insieme a un grandissimo successo, altri due album, tre tour mondiali, quattro singoli primi in classifica, cinque nomination ai Grammy Awards (più due BRITS, due Ivor Novello e una serie di MTV Awards). Ha raggiunto il traguardo di quasi 17 milioni di album e 20 milioni di singoli venduti in tutto il mondo, oltre 5 milioni di "likes" su Facebook, 250 milioni di stream suSpotify e 257milioni di visualizzazioni sul suo canale YouTube.
Cifre sorprendenti che si accompagnano a sorprendenti esperienze e a qualche eccesso giovanile, ma anche alla possibilità di usare la sua influenza per fare qualcosa di buono, aiutando ad esempio vari enti benefici quali Medici senza Frontiere e Help for Heroes, e per attirare l'attenzione sul problema dei cambiamenti climatici.
Soprattutto, per un ragazzo che ha preso la chitarra e composto la sua prima canzone a 14 anni, che ha scritto la sua tesi universitaria sull'industria musicale, che ha portato la chitarra in guerra nel Kosovo, e che ha sempre sognato di fare musica, ciò che il successo ha maggiormente significato è la libertà. «Ciò che mi ha permesso di fare era andare in tour con una band. Era assolutamente incredibile. Poi ho registrato il secondo album, "All The Lost Souls", con quella stessa band, e composto un album più profondo, più ricco. E poi il terzo, "Some Kind Of Trouble", l'ho registrato in Inghilterra con un sacco di musicisti in uno studio fantastico, e ci è piaciuto fare un album più allegro. Ho preso una chitarra elettrica e ho fatto il genere di canzoni che ascoltavo da adolescente e che non riuscivo a replicare sulla mia acustica. È stato divertente esplorare tutte le cose che volevo fare ed essere, tutti gli altri musicisti di cui volevo imitare il suono».
Per "Moon Landing" ha voluto tornare a essere se stesso, facendosi accompagnare, nelle sessioni iniziali, dal produttore-musicista Martin Terefe e poi dal produttore Tom Rothrock. Il risultato è una raccolta di canzoni crude, dirette ed emotivamente oneste. Ci sono canzoni introspettive (Always Hate Me, The Onlyone) e altre che suonano come colonne sonore per film non ancora realizzati, come Miss America, ispirata alla tragica morte di Whitney Houston. Altre che sono spudorate dichiarazioni d'amore (Postcards, Blue On Blue) o la struggente Face The Sun.

Jeff Beck

2014-07-01

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Jeff Beck




Luglio Suona Bene ospiterà una leggenda delle sei corde, uno dei chitarristi rock più influenti degli anni sessanta e settanta, nonché fra i più importanti per l'evoluzione della chitarra moderna: Jeff Beck, che con il suo lavoro ha contribuito alla definizione della chitarra in un vasto spettro di generi, che include blues rock, heavy metal, fusion e hard rock.

Rufus Wainwright

2014-07-03

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Rufus Wainwright




Dopo la partecipazione in qualità di ospite speciale all'ultima edizione del Festival di Sanremo e il tour di aprile, Rufus Wainwright torna in Italia e arriva a Luglio Suona Bene per presentare "Vibrate: The Best Of". L'album è una raccolta dei brani più significativi della sua carriera, quelli che lo hanno fatto conoscere come uno dei talenti più innovativi dell'intera scena musicale contemporanea.
Rufus Wainwright è uno dei più grandi cantautori della sua generazione: come pochi ha saputo approcciare il pop con acutezza, rimodellandolo secondo diverse attitudini e una scrittura sapiente tanto che Elton John lo ha definito «il più grande songwriter sul pianeta».
Oltre ad aver duettato con Robbie Williams nella title-track del suo ultimo album, "Swings Both Ways", Rufus ha collaborato con molti prestigiosi artisti tra cui Elton John, Lou Reed, Shirley Bassey, Antony, David Byrne, Joni Mithchell, Boy George, Robert Wilson, Mark Ronson. Nei suoi innumerevoli tour in giro per il mondo ha avuto l'occasione di calcare (sia in solo che con la band) i palcoscenici più prestigiosi del mondo, da Glastonbury alla Royal Opera House, passando per Radio City Music Hall, Hollywood Bowl e la Carnagie Hall, dimostrando ovunque le sue incredibili qualità di showman.
Un personaggio così creativo e istrionico, con un approccio sonoro unico che gli permette di spaziare dal rock, all'opera, al teatro, alla danza e alle colonne sonore (la sua musica è finita in film campioni di incasso, tra cui Shrek, The Aviator, Brokeback Mountain, Moulin Rouge, Zoolander). A questo si aggiungono anche diversi premi importanti come un Brit-Award (Best International Artist), 2 Juno Awards nel 1999 e nel 2002 e una candidatura al Genie Award (Best Original Song) a soli 15 anni, nel 1989.

Robert Plant, The Sensational Space Shifters

2014-07-12

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Robert Plant

The Sensational Space Shifters
Justin Adams chitarra, bendir, voce
John Baggott tastiere
Juldeh Camara ritti, kologo, tamburo parlante, voce
Billy Fuller basso, voce
Dave Smith batteria e percussioni
Liam 'Skin' Tyson chitarra, voce

opening act
North Mississippi Allstars

Definito dai lettori di Rolling Stone in un sondaggio del 2011 "il più grande cantante solista di tutti i tempi", il cantante e strumentista britannico Robert Plant approda per la prima volta all'Auditorium Parco della Musica per il suo tour accompagnato dai The Sensational Space Shifters.
Ad aprire il concerto di Robert Plant and The Sensational Shape Shifter saranno i North Mississippi Allstars, band rock'n'roll con richiami blues, formata nel 1996 dai fratelli Luther e Cody Dickinson, figli della leggenda musicale di Memphis, Jim Dickinson.
Chiamato nel 1968 da Jimmy Page, Plant entra a far parte dei Led Zeppelin nel ruolo di voce solista e autore, contribuendo in maniera determinante alla nascita dell'hard rock e dell'heavy metal e al successo della storica band. Nel 1980, in seguito alla morte del batterista John Bonham la band si scioglie e Plant intraprende una carriera solista riprendendo e ampliando molti dei temi della complessa alchimia musicale dei Led Zeppelin e le contaminazioni con la musica folk, il blues, la musica araba e celtica. Robert Plant è considerato una vera e propria icona, un modello per cantanti e frontman venuti dopo di lui, inventore di una maniera di stare sul palco unica e dell'uso di una vocalità estremo.

Stefano Bollani, Hamilton de Holanda

2014-07-16

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Stefano Bollani
Hamilton de Holanda



Stefano Bollani, pianista di impareggiabile talento, e Hamilton de Holanda, fenomenale mandolinista brasiliano, arrivano a Luglio Suona Bene per presentare i brani dell'album "O que será", e indicato dalla celebre rivista americana Downbeat come uno dei migliori album del 2013. Le note di Bollani, conosciuto come il più dotato tra i solisti jazz, si fondono perfettamente con quelle di de Holanda grazie a un'intesa alchemica che lascia senza fiato. La ricca eredità della musica sudamericana è la fonte da cui attingono la maggior parte dei brani - Jobim, Piazzolla, Chico Buarque, Baden Powell, Ernesto Nazareth e altri - a cui si aggiungono composizioni originali.

Herbie Hancock e Wayne Shorter

2014-07-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Herbie Hancock pianoforte
Wayne Shorter sassofono



Un concerto imperdibile per gli amanti del jazz e della grande musica: il leggendario pianista Herbie Hancock e il vulcanico sassofonista Wayne Shorter, mostri sacri della storia del jazz, musicisti le cui carriere si sono incrociate più volte nel corso del tempo, si esibiranno in duo a Luglio Suona Bene 2014. La loro amicizia risale agli anni '60 quando insieme facevano parte del quintetto di Miles Davis. Nel corso degli anni hanno condiviso i palchi di tutto il mondo, incontrandosi per progetti che hanno fatto la storia del jazz come il gruppo VSOP insieme a Ron Carter e Tony Williams negli anni settanta, il Tribute to Miles dopo la morte del trombettista e il minimalista album in duo 1+1 nel 1997. Dopo decadi di lavoro continuo, molti Grammy Awards, Hancock e Shorter non danno alcun segno di cedimento e rimangono delle stelle fisse e immutabili nel firmamento del jazz.

Massive Attack

2014-07-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Massive Attack


A quattro anni di distanza dall'ultimo tour italiano, tornano a esibirsi dal vivo i Massive Attack, una delle band inglesi più innovative e carismatiche del panorama musicale internazionale, inventori negli anni novanta del Trip Hop, una miscela unica di elettronica, jazz, hip hop, house e rock psichedelico, genere che ha influenzato molti gruppi della scena elettronica internazionale come i Gorillaz e i Prodigy. La formazione guidata da Robert Del Naja e da Grant Daddy G Marshal farà vibrare il palco della cavea con la sua energia e il suo sound onirico.
I Massive Attack, attivi dal 1987, sono esplosi nel 1991, in piena epoca Grunge, con l'album "Blue Lines", diventato presto un album di culto. Più che una band i Massive Attack possono essere definiti un collettivo musicale, che si è avvalso nel corso del tempo di collaborazioni musicali sempre nuove e stimolanti. Tra le più importanti Sinéad O'Connor, Madonna, Tricky, Horace Andy, Shara Nelson, Mos Def, Elizabeth Fraser, Martina Topley-Bird e Tracey Thorn. Il loro quinto e ultimo lavoro discografico "Heligoland" risale al 2010, ma ultimamente si vociferava di un possibile ritorno di un membro del gruppo, Tricky, per un nuovo album di inediti da pubblicare entro la fine dell'anno. Nel frattempo Robert Del Naja a maggio scorso ha realizzato insieme a Thom Yorke la colonna sonora del documentario "The UK Gold".

Giovanni Tommaso Consonanti Quartet

2014-05-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Giovanni Tommaso contrabbasso
Mattia Cigalini sax
Enrico Zanisi piano
Nicola Angelucci batteria





Il quartetto ideato da Giovanni Tommaso torna all'Auditorium Parco della Musica di Roma, dopo il debutto in anteprima del marzo 2013. Il concerto rientra nella serie Recording Studio e sarà registrato live per essere pubblicato dalla Parco della Musica records. Del quartetto fanno parte due musicisti che hanno alcune caratteristiche in comune: la giovane età, il grande talento, la creatività, il percorso accademico (si sono diplomati al conservatorio), e la precoce maturità che li ha portati a guidare alcune formazioni a loro nome, tutte peculiarità difficilmente accomunabili. Al sax alto, il ventiquattrenne Mattia Cigalini vera rivelazione del suo strumento, che in pochissimo tempo si è imposto sulla scena per il suo talento esplosivo e un sound originale e potente. Al piano Enrico Zanisi, eletto miglior nuovo talento nella classifica Top Jazz del 2012.
Alla batteria Nicola Angelucci, uno dei migliori della nuova generazione. Poco più che trentenne ha già collezionato grandi collaborazioni con i nomi storici del jazz italiano e internazionale. Al contrabbasso, Giovanni Tommaso che, nonostante la sua lunga carriera - dagli esordi con il Quartetto di Lucca, la sua città, alle fortunate opportunità di suonare e registrare dischi con i grandi della storia del jazz come Sonny Rollins, Max Roach, Elvin Jones, John Lewis; dall'avventura del Perigeo ai vari quintetti di cui hanno fatto parte fin dal loro esordio jazzisti come Massimo Urbani, Paolo Fresu, Danilo Rea, Roberto Gatto e molti altri - sembra mostrare una inesauribile vena creativa.
Il repertorio propone composizioni originali che Giovanni Tommaso ha scritto espressamente per questo progetto. Consonanti, il nome del quartetto, è stato scelto da leader per la convinzione che i componenti siano riusciti a trovare un terreno inedito d'intesa creativa, una vera "consonanza".

Enrico Zanisi Keywords

2014-05-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Enrico Zanisi pianoforte
Joe Rehmer contrabbasso
Alessandro Paternesi batteria

Dopo il successo del precedente "Life Variations" e il premio Top Jazz come Miglior Nuovo Talento 2012, Enrico Zanisi conferma le sue doti con "Keyboards", realizzato insieme al contrabbassista americano Joe Rehmer e il batterista Alessandro Paternesi.
Romano, classe 1990, Zanisi è cresciuto ascoltando gruppi come gli Emerson Lake Palmer, i Genesis e i Led Zeppelin; si è diplomato con lode in pianoforte classico e si è laureato, sempre con lode, in jazz. Questa pluralità di studi e di ascolti gli ha permesso di acquisire una padronanza tecnica che gli permette di avventurarsi su ogni territorio con sorprendente sicurezza e consapevolezza.
All'Auditorium Parco della Musica, Zanisi presenta il nuovo lavoro discografico nel quale ha racchiuso dieci nuovi brani che hanno come titolo altrettante parole-chiave, i punti fermi del suo presente. Un percorso netto tra atmosfere ariose (Equilibre), oasi di quiete (Au revoir) e ritmi trascinanti (Power fruits), con un unico spazio lasciato in chiusura allo spartito della Träumerei di Robert Schumann: tre minuti di eleganza pura.

Pat Metheny Unity Group

2014-06-18

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Pat Metheny
Antonio Sanchez
Chris Potter
Ben Williams
Giulio Carmassi



Torna all'Auditorium Parco della Musica la leggenda della chitarra Pat Metheny. Questa volta salirà sul palco della sala Santa Cecilia per presentare il suo nuovo album, accompagnato dal suo collaudato e atteso gruppo: Chris Potter al sax, Ben Williams al basso, Antonio Sanchez alla batteria, arricchito dal multistrumentista Giulio Carmassi.
Pat Metheny è forse il chitarrista più famoso del mondo: la sua enorme popolarità è dovuta a una carriera che l'ha visto protagonista nei più svariati contesti e in continue tournée internazionali. Metheny è riuscito a forgiare un jazz quanto mai libero e aperto alle più svariate influenze, in particolare quella sudamericana, mettendo comunque sempre in primo piano una forte melodicità e una complessa armonizzazione. Ma, qualsiasi cosa stia suonando, rimane sempre se stesso, innamorato delle sue chitarre e del suo mondo variegato. Un modello per tutte le generazioni.

Concerto annullato Enrico Rava & PMJL Parco della Musica Jazz Lab

2014-05-15

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Enrico Rava tromba, flicorno
Mauro Ottolini trombone
Dan Kinzelman sax tenore
Daniele Tittarelli sax alto
Marcello Giannini chitarra elettrica
Giovanni Guidi pianoforte
Stefano Senni contrabbasso
Zeno De Rossi batteria



Il PMJL Parco della Musica Jazz Lab, guidato dal trombettista Enrico Rava, riunisce alcuni dei più interessanti musicisti affermatisi negli ultimi anni. Dopo essersi cimentato con la musica di Gershwin, Michael Jackson e Lester Bowie, il collettivo affronterà ora il repertorio originale di Enrico Rava, eccellente compositore di brani caratterizzati da grande swing e melodia, con influenze che vanno dal free al bop al tango argentino. Il tutto con nuovi arrangiamenti, affidati da Rava al sassofonista Dan Kinzelman.

« Il 1972 e il 1973 sono stati anni molto intensi, per me. Facevo la spola tra New York e Buenos Aires, ed è in quel periodo che incisi un disco registrandone metà in USA e metà in Argentina. Sicuramente è uno dei miei lavori che preferisco ma che non ascoltavo più da moltissimo tempo, tanto da aver dimenticato che brani avevo incluso. Qualche mese fa è uscito in cd per, cui ho avuto finalmente la possibilità di riascoltarlo e sono rimasto sorpreso dal fatto che alcuni di quei brani non erano minimamente invecchiati e sarebbero stati perfetti per il Parco della Musica Jazz Lab, questo gruppo di musicisti straordinari che ho la fortuna di avere a disposizione. Gli ultimi progetti con questa band erano stati sui lavori di Michael Jackson e di Lester Bowie. Era l'ora di tornare a lavorare su mie composizioni, una sorta di "Rava Songbook 2". Questa volta l'incarico di provvedere agli arrangiamenti l'ho dato a Dan Kinzelman, che mi sembra perfetto per questo tipo di operazione. Abbiamo pescato alcune cose registrate a Buenos AIres, che ci sembravano particolarmente adatte per l'occasione e altre incise a New York, oltre ad alcuni brani nuovi. Non vedo l'ora di ascoltare (e suonare) questo materiale in questa sua nuova versione ». Enrico Rava

The National

2014-07-23

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
The National




Ritorna a Luglio Suona Bene, dopo il sold out dello scorso anno, The National, la band di New York capitanata da Matt Berninger. Il sesto e ultimo album del gruppo, "Trouble Will Find Me", uscito nel 2013, è valso al quintetto la nomination ai Grammy Awards come "Best Alternative Album 2013" e ha consacrato definitivamente la band come una delle formazioni rock più importanti e influenti del panorama contemporaneo.
The National, ovvero Aaron Dessner, Bryce Dessner, Scott Devendorf, Bryan Devendorf e Matt Berninger si formano nel 1999 a Cincinnati, in Ohio. Si trasferiscono presto a New York ottenendo, sin dagli esordi, il favore e l'approvazione della critica internazionale; è nel 2005, con il bellissimo "Alligator", uno degli album indipendenti più chiacchierati e amati di quell'anno, che il gruppo è stato scoperto e apprezzato da un pubblico più vasto, grazie anche a memorabili performance dal vivo.
Nel 2010 esce High Violet che ha portato alla band il successo globale sia dal punto di vista commerciale che della critica musicale. Nei loro album ci sono echi che rimandano a Leonard Cohen, Grace Paley, Nick Cave, John Ashbery, The Smiths e Tom Waits, ma il pedigree del gruppo è sempre più difficile da tracciare e alla fine il loro suono tende a somigliare di più soltanto a se stesso: un boato meditativo che inizia nel cuore, viene catturato nel cervello e risuona all'esterno. Il loro ultimo album, "Trouble Will Find Me" è la raccolta di brani più audace prodotta dai The National nei 14 anni della loro carriera.

Damon Albarn

2014-07-15

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Damon Albarn




L'Icona della musica britannica, leader dei Blur e mente del progetto Gorillaz, sarà in Italia per due imperdibili appuntamenti per presentare live il suo primo album da solita " Everyday Robots", in uscita ad aprile.
Damon Albarn è un eclettico e pluripremiato cantante, compositore e produttore; lo stile musicale e i testi sempre attuali fanno di lui uno dei musicisti più influenti e interessanti del Regno Unito. Come membro dei Blur, affianco a Graham Coxon, Alex James e Dave Rowntree, Damon ha pubblicato sette album, tra cui "Parklife", "Modern Life is Rubbish" e, più recentemente, "Think Tank". Capostipiti del britpop inglese, i Blur hanno vinto ben quattro Brit Awards. Nel 2000, Damon Albarn e Jamie Hewlett hanno creato la band virtuale di maggior successo di sempre, i Gorillaz. Il loro album di debutto multi-platino "Gorillaz" ha venduto oltre 5 milioni di copie in tutto il mondo. "Demon Days" (2005), la seconda release dei Gorillaz, ha vinto il Grammy Award per la Best Pop Collaboration. Damon Albarn ha venduto oltre 30 milioni di dischi in tutto il mondo.

Walter Beltrami Kernel Panic

2014-05-24

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Walter Beltrami chitarre
Giovanni Falzone tromba
Francesco Bearzatti sax tenore e clarinetto
Danilo Gallo basso elettrico
Stefano Tamborrino batteria





Con un supergruppo che vede al suo fianco Francesco Bearzatti (Miglior Musicista Europeo 2011 e Top Jazz 2011), Giovanni Falzone (Top Jazz 2011) Stomu Takeishi e Jim Black, dopo le vertigini del precedente lavoro "Paroxysmal Postural Vertigo", il chitarrista Walter Beltrami presenta il suo ultimo album, pubblicato dalla Parco della Musica Records, "Kernel Panic". Secondo la definizione di Wikipedia, il kernel panic è un'azione intrapresa da un sistema operativo informatico volta a identificare un errore fatale interno. Concretamente, si manifesta sotto forma di una videata composta da caratteri incomprensibili e minacciosi che indica all'utente che il sistema si è inceppato, incartato su se stesso senza possibilità di uscita se non con un drastico reset.
Metaforicamente, per il chitarrista, il Kernel Panic è un ultimo avvertimento, un faccia a faccia con l'ignoto e le emozioni che esso scatena in noi: l'urgenza di una tabula rasa che costituisce la sola via d'uscita possibile al crash di un qualunque sistema, personale, artistico-creativo, politico-economico (e quale scenario sullo sfondo più appropriato dell'attuale crisi europea e, nel caso specifico, italiana?).

Bobo Stenson Trio

2014-05-03

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Bobo Stenson
Anders Jormin
John Fält
Pianista e compositore raffinato, Bobo Stenson ha contribuito a definire con il suo stile il jazz nordeuropeo e l'estetica dell'etichetta bavarese ECM, lasciando il suo personale marchio in memorabili registrazioni di Don Cherry, Jan Garbarek, Charles Lloyd e Tomasz Stanko.
A partire dagli anni Settanta, Stenson ha iniziato a espandere gli orizzonti estetici del linguaggio jazz e del piano trio operando una sintesi creativa tra la tradizione della musica afroamericana e la musica europea, dando origine a un suono e una scuola europea di musica improvvisata. Con il proprio trio Stenson ha sempre portato avanti un preciso percorso musicale che ha conseguito ormai piena maturità e consapevolezza. Nei suoi ultimi dischi, oltre a brani originali firmati da lui stesso e dal contrabbassista Anders Jormin, compaiono composizioni di Ornette Coleman (di cui è uno dei migliori interpreti), Henry Purcell, Charles Ives, Alban Berg, Astor Piazzola, insieme a musiche derivanti dalla tradizione popolare svedese.
Anders Jormin, che lo accompagna in questo percorso fin quasi dall'inizio, è tra i contrabbassisti più interessanti della scena internazionale. Grande compositore e virtuoso dello strumento, collabora con Stenson fin dagli anni Ottanta. John Fält, che Stenson stesso definisce "musicista estremamente aperto, che vuole cercare e scoprire", ha debuttato con il trio registrando il disco "Cantando" del 2007.

Chick Corea

2014-05-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Chick Corea pianoforte




Insignito del Nea Jazz Master, la più alta onorificenza che l'America riconosce ai suoi artisti jazz; 20 volte vincitore del Grammy Award (a fronte di quasi 60 nomination); compositore prolifico e indiscusso virtuoso della tastiera, Chick Corea ha raggiunto lo status di leggenda vivente del jazz dopo quattro decenni di creatività e produzione artistica ineguagliate. Dallo straight ahead all'avante-garde, dal bebop alla fusion, dalle canzoni per bambini alla musica da camera, fino alle opere sinfoniche, il pianista statunitense continua a reinventare se stesso grazie a uno spirito straordinariamente creativo. Fin dall'inizio della sua carriera solista, nel 1966, Corea ha dato il suo contributo all'evoluzione del jazz sia come pianista acustico sia come tastierista elettrico con i Return To Forever e la Elektric Band. La sua vastissima discografia vanta numerosi album considerati pietre miliari, a cominciare dal suo classico del 1968 Now He Sings, Now He Sobs. Il suo impatto artistico sulla scena jazz mondiale non si è mai arrestato, come dimostrano i numerosissimi Grammy Award vinti nel corso della sua storia e l'ininterrotta attività live. Stringendo il campo agli ultimi anni si possono citare "Further Explorations" (con Eddie Gomez e Paul Motian); "The Continents: Concerto for Jazz Quintet and Chamber Orchestra", nuovo e ambizioso progetto classico, fiore all'occhiello del suo lavoro di compositore; "The Mothership Returns" con il gruppo Return to Forever; "Hot House", ultimo capitolo della sua storica collaborazione con il vibrafonista Gary Burton; e "The Vigil", uscito per la Concord Jazz nell'agosto 2013 e realizzato con un nuovo gruppo formato insieme a Christian McBride, Marcus Gilmore, Tim Garland e Charles Altura.

Franco D'Andrea

2014-05-23

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Franco D'Andrea pianoforte





L'iridescente arte di Franco D'Andrea è un poliedro tendente alla sfera. L'oceanica immensità della sua costante ricerca di un linguaggio personale all'interno della tradizione jazzistica, trova nel piano solo una rappresentazione adamantina. Una straordinaria panoramica sul suo pensiero musicale libero da manierismi di sorta e costantemente alla ricerca di un'espressività autentica e profonda. Musica di una caparbietà gentile, appuntita, magmatica, scattante e raffinata. Travolgente e coerente allo stesso tempo. Mirabilmente in bilico tra Apollo e Dioniso. Intensamente personale, completamente jazz.
In un'epoca in cui nella maggior parte dei casi si maneggiano forme, estetica e arte con i guanti dell'anatomopatologo a proteggersi dalla formalina, Franco e la sua musica sono una delle luci più forti in una notte buia. Un faro da seguire per superare un mare scuro e viscoso in bonaccia.

La Carta Bianca 2013 - 2014 rende omaggio a Franco D'Andrea, punto di riferimento e caposcuola del jazz italiano. Franco D'Andrea ha infatti tracciato con i suoi dischi, i suoi concerti e la sua attività didattica un percorso tutto personale nel jazz, portando avanti una ricerca profonda nell'ambito della musica afroamericana, dando vita a progetti ambiziosi che vanno dal solo ai grandi ensemble, sempre mantenendo una cifra estetica e poetica estremamente originale. La Carta Bianca, che cade proprio a 50 anni dall'inizio della sua carriera, darà la possibilità a Franco D'Andrea di esprimersi in tutta la sua poliedricità.

Peppe Servillo & Solis String Quartet

2014-05-03

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Peppe Servillo voce
Vincenzo Di Donna violino
Luigi De Maio violino
Gerardo Morrone viola
Antonio Di Francia cello




Il concerto è uno straordinario omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana. L'incontro tra questi artisti, tutti di chiara origine campana, dà vita a un inedito concerto dove l'arte e lo spessore di Peppe Servillo si fondono con la maestria degli archi del Solis String Quartet. Attraverso una lettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani a E.A. Mario fino a Renato Carosone, si racconti una Napoli non convenzionale ma una città che è stata ed è a pieno titolo una autentica capitale culturale europea. La caratteristica unica che lo spettacolo porta, è la rilettura dei classici utilizzando solo un quartetto d'archi e voce. Questa formula e questa scelta artistica ben precisa, spoglia di tutti gli orpelli questi capolavori rendendoli eleganti e raffinati senza perdere quella forza e quell'incisività che ne hanno decretato il successo planetario. Spassiunatamente restituisce alla canzone napoletana quell'ambiente musicale e vocale di rara bellezza e gusto.

Tarja

2014-05-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Tarja




Tarja, ex voce della band Nightwish, torna in Italia col suo nuovo tour teatrale: un concerto imperdibile per gli amanti del symphonic metal.
Finlandese, conosciuta anche come interprete di opera e classica, Tarja Soile Susanna Turunen Cabuli è adesso impegnata nella carriera solista. Oltre ad aver studiato per anni pianoforte e musica sacra, ha seguito corsi di canto pop, e suonato flauto traverso e batteria. Nel 1996 Tuomas Holopainen, suo compagno di scuola e figlio della sua insegnante di pianoforte, la invita a unirsi al suo nuovo progetto musicale come cantante. Diventa così uno dei membri fondatori dei Nightwish. Assieme al chitarrista Emppu Vuorinen e ad Holopainen alle tastiere registrano dei demo e nel 1997 viene pubblicato il primo disco "Angels Fall First". L'anno dopo esce "Oceanborn". Tarja, intanto, canta anche come solista nell'opera orientata al rock di Waltari, "Evankeliumi" (meglio conosciuta con il nome latino Evangelicum), in diverse performance all'Opera Nazionale finlandese.
Continua a lavorare in tour e in studio con i Nightwish durante il 2000 e il 2001, per poi frequentare l'università di musica di Karlsruhe, in Germania. Lì registra le parti vocali per l'album "Century Child", quarto album dei Nightwish, e per "Infinity, successo mondiale del bassista argentino Beto Vazquez.
Nel 2002, Tarja va in tour in Sud America per Noche Escandinava (notte scandinava), una serie di concerti lirici sul Natale. Nello stesso anno, parte il tour mondiale di "Century Child", dopo il quale i Nightwish si prendono un periodo di riposo. La band si riunisce per l'album "Once" e il conseguente tour mondiale del 2004/2005, alla fine del quale, Tarja lascerà definitivamente la band, per concentrarsi sulla sua carriera solista.

Francesco Renga Tempo Reale Tour

2014-05-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Francesco Renga



Dopo il Festival di Sanremo, Francesco Renga si esibirà all'Auditorium Parco della Musica per l' anteprima live di Tempo Reale Tour, il tour di presentazione del nuovo album. Del nuovo disco, fanno parte anche "A un isolato da te" (scritta da Roberto Casalino) e "Vivendo adesso" (firmata da Elisa), le due canzoni che Francesco Renga presenta alla 64esima Edizione del Festival di Sanremo. Per il cantante (che ha già vinto il Festival nel 2005 con Angelo) un grande ritorno con un album che è nato nel segno della più assoluta novità: nuova casa discografica, nuovo produttore (Michele Canova), nuovi autori che hanno dato la possibilità di utilizzare anche la sua voce in maniera diversa, legando il suo canto ad una contemporaneità che lo vede esplorare differenti territori, registri e timbri che non aveva mai usato in passato. Francesco Renga nasce a Udine il 12 giugno 1968. In tutti gli album della sua carriera, Francesco Renga ha messo in luce straordinarie capacità vocali. Rock, melodia, tensione espressiva ed improvvise aperture orchestrali caratterizzano oggi la sua musica. Ha debuttato come frontman di uno dei più influenti gruppi rock italiani degli anni '90, i Timoria e ha proseguito poi da solista pubblicando cinque album che hanno segnato altrettante fasi della sua carriera in perenne crescita artistica. Tantissimi i grandi singoli che gli hanno portato fortuna, da "Raccontami" (premio della critica a Sanremo 2001) ad "Angelo" (brano vincitore del Festival di Sanremo 2005), passando attraverso alcune delle sue più belle pagine in musica: "Ci sarai", "Cambio direzione", "Favole", "Mai così", "Ancora di lei", "Tracce di te", "Dove il mondo non c'è più" e "La tua bellezza" sono tutti brani del canzoniere di Renga che uniscono come pochi energia e melodia, potenza espressiva e grande immediatezza melodica. Una voce che non ha uguali nel panorama italiano. Una voce che da sempre viaggia su altezze e intensità poco frequentate, richiamando da lontano la lezione di
un grande artista che di Renga è sempre stato uno dei principali ispiratori e modelli, il cantante degli Area Demetrio Stratos.

Barbara Eramo Cantando Emily Dickinson

2014-05-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Barbara Eramo voce, ukulele, tamburo, electronics
Stefano Saletti chitarra acustica, elettrica, electronics, drums kit, cori
Martina Bertini basso, electronics, cori
Cristiana della Vecchia tastiere, cori
Etta Lomasto, Federica Fruscella voce

ospiti
Alice Noris trombone e tip tap
Claudio Martinez armonica







A distanza di sei anni dall'ultimo lavoro discografico "In Trasparenza", Barbara Eramo presenta il suo nuovo disco dal titolo "Emily", un concept di brani da lei composti su poesie di Emily Dickinson. In questi anni Barbara ha proseguito la sua attiva artistica nell'ambito della world music creando un crescente sodalizio artistico col compositore e polistrumentista Stefano Saletti (Piccola Banda Ikona) e proprio con Saletti ha condiviso l'importante collaborazione col produttore franco algerino Hector Zazou per il disco "Oriental Night Fever", pubblicato nel 2010. Nel suo nuovo lavoro discografico, "Emily", presentato in prima assoluta all'Auditorium Parco della musica, Barbara Eramo ha scelto di dare voce e suono ai mondi musicali che più la ispirano creativamente, senza alcun vincolo stilistico preconcetto, rivolgendosi alla libertà poetica e immaginifica della Dickinson. Quello che emerge è un suono denso, ricco di chiaro scuri con aperture post rock, spaziosità sperimentali e rarefatte. "Emily" è un disco autoprodotto/indipendente, nato dalla volontà di Barbara di seguire completamente l'istinto. Impareggiabile alleato creativo è Stefano Saletti, coarrangiatore/produttore del disco, fautore di preziose intuizioni sonore nonché esecutore di quasi tutte le parti strumentali.

Agnes Obel

2014-05-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Agnes Obel



opening act Melanie De Biasio




Agnes Obel, giovane cantautrice danese che con l'album di debutto "Philharmonics" si è aggiudicata il disco d'oro in Francia, Belgio, Olanda e Danimarca, arriva in Italia reduce dal successo del suo ultimo lavoro discografico "Aventine" elogiato dalla stampa internazionale.
Originaria di Copenhagen, Agnes vive a Berlino dal 2006, dove lo scorso anno, fra gennaio e maggio, ha registrato "Aventine" presso i Chalk Wood Studios. Come "Philharmonics", il nuovo album è stato scritto, arrangiato e prodotto da Agnes, sua la voce e il pianoforte.
Nel disco, insieme ad Agnes Obel (pianoforte e voce) ci sono Anne Müller al violoncello, Mika Posen dei Timber Timbre al violino e viola (nei braniThe Curse, Pass Them By e Fivefold), Robert Kondorossi dei Budzillus alla chitarra (in Pass Them By).

«Durante il tour di "Philharmonics" continuavo ad avere idee per la nuova registrazione e volevo esplorare il mondo del violoncello e degli altri strumenti a corda» dice Agnes di "Aventine". «Ho registrato tutti gli strumenti posizionati vicinissimi fra loro, e così i microfoni: tutto in una piccola stanza, con le voci qui, il pianoforte qui, tutto molto vicino. Il suono che ho ottenuto è rado, ma variando la dinamica delle canzoni sono praticamente riuscita a creare dei soundscapes, qualcosa che sembra grande, con questi pochi strumenti»

Ben Harper

2014-05-11

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Ben Harper



Fa tappa all'Auditorium Parco della Musica l'attesissimo tour acustico di Ben Harper partito lo scorso novembre dalla sua città natale, Claremont in California. L'artista vincitore di Grammy Awards ripercorre dal vivo 20 anni di incredibile carriera, partendo dal suo album di debutto del 1994, "Welcome to the Cruel World" fino al recente "Get Up!". Ben Harper si sta godendo un anno di grandissimo successo, uno dei migliori della sua carriera. "Get Up!" ha debuttato al numero 1 della classifica blues di Billboard ed è rimasto in Top 10 per 24 settimane consecutive. Per questo nuovo album ha collaborato con il leggendario maestro dell'armonica Charlie Musselwhite: un mix di blues, gospel, folk e R&B, l'album è stato interamente scritto da Ben Harper, con il contrappunto dell'armonica di Musselwhite a valorizzare la sua voce.
Ben Harper - musicista, artista, produttore e attivista - ha pubblicato undici acclamatissimi album in studio e tre dal vivo, dal 1994. I suoi lavori discografici, insieme a continui tour internazionali, lo hanno reso uno degli artisti più importanti con un enorme seguito di fan in tutti i continenti. Che lo faccia tramite la sua anima gospel, la musica funk anni Settanta, il blues, il raggae o del semplice e diretto rock'n'roll, Ben Harper ha regalato incredibili performance dal vivo e della musica straordinaria con la sua chitarra Weissenborn. Ha collaborato e si è esibito con moltissimi artisti di fama internazionale, tra cui Natalie Maines, Rickie Lee Jones, Ringo Starr, Pearl Jam, Jackson Browne, Tom Morello, Taj Mahal, Jack Johnson e Vanessa De Matta. Il suo disco con i Blind Boys of Alabama, "There Will Be A Light", ha vinto due Grammy awards per Best Pop Instrumental Performance e Best Traditional Soul Gospel Album.

Steinar Raknes

2014-05-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio




Steinar Raknes è considerato fra i migliori talenti della nuova generazione del jazz norvegese. Inizia a studiare il contrabbasso a 15 anni e durante gli studi presso il prestigioso NTNU di Trondheim fonda ed è leader di una serie di gruppi fra cui Urban Connection (premiato col Norwegian Grammy nel 2001) e The Core. Diventa subito una figura di spicco nella scena jazz norvegese, da decenni ricca di innovazione e fermento. Con il progetto Stillhouse, Raknes esplora nuove possibilità musicali al confine fra il blues, il jazz e il folk attraverso riletture personalissime di classiche canzoni americane mescolate a canzoni proprie scritte appositamente per questo progetto che ha riscosso grande successo di pubblico e critica sia in Norvegia che all'estero.

Jacky Terrasson

2014-05-20

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Jacky Terrasson pianoforte


Jacky Terrasson, tra i più acclamati pianisti jazz della sua generazione, arriva all'Auditorium Parco della Musica per un affascinante concerto in piano solo. Un'occasione per scoprirne il brillante talento e la personalità dello stile, derivante da una perfetta conoscenza della tradizione, una spiccata vitalità creativa e uno straordinario gusto per il blues e la classica.
Classe 1965, nato a Berlino da madre americana e padre francese, ma cresciuto a Parigi, Terrasson si avvicina al pianoforte a cinque anni, compiendo poi gli studi classici e infine appassionandosi al jazz. Il suo incontro con Francis Paudras (la cui storia appassionante, centrata sull'amicizia che lo legò a Bud Powell, è raccontata nel film "Round Midnight"), rappresenta una tappa molto importante nel suo percorso iniziatico nel jazz, e lo spinge a trasferirsi negli Stati Uniti. Qui viene ammesso al Berklee College Of Music di Boston, dove sviluppa il suo talento tanto da vincere, nel '93, la Thelonious Monk International Jazz Competion, uno dei concorsi più importanti al mondo, e da essere scelto come pianista da Betty Carter. L'anno successivo il New York Times lo descrive come uno dei trenta artisti che di lì a trent'anni potrebbero cambiare la cultura musicale americana. A suggellare la previsione, arriva il contratto con la prestigiosa etichetta Blue Note per la quale realizza i suoi primi tre dischi in trio - "Jacky Terrasson", "Reach", "Alive" -, "Rendezvous" con Cassandra Wilson e "What It Is", con Michael Brecker e Mino Cinelu. Dal 2001, incide i dischi "À Paris", rivisitazione di grandi classici della chanson française, "Smile" (vincitore del Django D'Or e miglior album del 2003 per Victoires du Jazz), e in fine l'album in solo "Mirror", celebrato da Le Monde.
Un successo dopo l'altro e una carriera che è costantemente cresciuta grazie al prestigio delle numerose collaborazioni (Dee Dee Bridgewater, Dianne Reeves, Jimmy Scott, Charles Aznavour, Ry Cooder...); al potere della musica minimalista ed energica creata con il batterista Leon Parker e il bassista Ugonna Okegwo (un trio considero tra i migliori degli anni Novanta); e grazie a quell'intuito e quell'apertura che lo hanno portato ad accogliere dei futuri talenti del jazz nei suoi numerosi gruppi (Eric Harland, Jamire Williams, Ben Williams, Justin Faulkner).
Da febbraio 2012, incide con la Universal Jazz France, per la quale pubblica "Gouache", una celebrazione dei suoi vent'anni di carriera, accompagnato dal fior fiore della nuova generazione di musicisti newyorkesi così come da solidi e affermati colleghi come Michel Portal, Stephane Belmondo, Minino Garay e la cantante Cecile McLorin-Salvant.

The Harpsichord in my life

2014-05-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica
NON SENZA FATIGA SI GIUNSE AL 2014

Michael Nyman The Convertibility of Lute Strings (1992)
Luciano Berio Rounds for harpsichord (1964)
Francesco Pennisi Paysage avec la lune (Incluso in "Carteggio", 1976)
Girolamo Frescobaldi Toccata IX "Non senza fatiga si giunge al fine" (Libro II, 1627)
Paolo Rotili Creazione
György Ligeti Passacaglia Ungherese (1978)
JacobTV Le Soupirs de Rameau, for harpsichord and soundtrack



Paolo Rotili
presenta
Giorgio Cerasoli

Oggi la storia sta cominciando a registrare nei suoi archivi quei personalissimi sentimenti che trasformano l'infelicità in fascino, e l'arte in infelicità. Morton Feldman

Uri Caine, Dave Douglas

2014-05-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Uri Caine pianoforte
Dave Douglas tromba
Dopo il successo del dicembre 2012 nell'ambito della sua Carta bianca, Dave Douglas torna all'Auditorium Parco della Musica insieme al pianista Uri Caine per uno speciale concerto fatto di canti, inni e improvvisazioni. Due dei maggiori musicisti della scena di New York, che per oltre trent'anni hanno diviso il palco in varie formazioni, si propongono qui in una dimensione intima e raffinata che rivela un aspetto inedito di entrambi.
Trombettista, compositore, educatore, Dave Douglas è tra i più attivi musicisti della Grande Mela. Il suo contributo nell'ambito della musica improvvisata gli ha portato diversi importanti riconoscimenti come il Guggenheim Fellowship, il premio Aaron Copland e due nomination ai Grammy Awards. Attualmente è attivo con varie formazioni da lui fondate: il nuovo quintetto, il sestetto elettrico Keystone e il Sound Prints Quintet di cui è co-leader insieme al sassofonista Joe Lovano. Oltre a guidare i propri gruppi, Douglas è membro del quartetto Masada di John Zorn e collabora con artisti come Anthony Braxton, Don Byron, Uri Caine, Bill Frisell, Han Bennink e Misha Mengelberg. Nel 2005 ha fondato la sua etichetta discografica, la Greenleaf Music, con cui pubblica i suoi lavori e quelli di altri musicisti che si muovono nell'ambito del jazz e della musica improvvisata.
Pianista e compositore tra i più creativi e avventurosi della scena contemporanea, Uri Caine è cresciuto in una famiglia di intellettuali e si è avvicinato alla musica fin da bambino. Ha frequentato l'Università della Pennsylvania e ha studiato composizione con George Rochberg e George Crumb. Ha suonato nei gruppi guidati da Philly Joe Jones, Hank Mobley, Johnny Coles, Mickey Roker, Odean Pope, Jymie Merritt, Bootsie Barnes e Grover Washington. Dopo essersi trasferito a New York Caine ha inciso 22 cd come leader. Tra le sue maggiori collaborazioni degli ultimi anni ci sono quelle con Don Byron, Dave Douglas, John Zorn, Clark Terry, Arto Lindsay, Barry Altschul, Paolo Fresu.

Tori Amos Unrepentant Geraldines

2014-06-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Tori Amos



Tori Amos, una delle artiste e cantautrici più amate degli ultimi vent'anni, ritorna all'Auditorium Parco della Musica per presentare i brani del nuovo album "Unrepentant Geraldines", il suo quattordicesimo lavoro discografico in uscita nel 2014. L'uscita dell'album sarà seguita da un lungo tour mondiale che partirà da Dublino il 7 maggio 2014 e farà tappa nelle principali città europee, tra cui Londra (dove si esibirà alla Royal Albert Hall), Berlino, Parigi, Amsterdam, Mosca, Varsavia e molte altre ancora. Il disco, dopo i progetti più innovativi degli ultimi quattro anni ("Midwinter Graces", "Night of Hunters" e "Gold Dust", una raccolta di suoi brani classici reinterpretati in chiave orchestrale), segna un ritorno all' identità originale dell'artista, con canzoni contemporanee di squisita bellezza. Tori Amos ha inoltre lanciato da poco, il suo progetto più ambizioso come compositrice, insieme allo scrittore Samuel Adamson: il loro musical "The Light Princess" ha debuttato al National Theatre di Londra, dove rimarrà per diverse repliche almeno fino a febbraio 2014. Alla prestigiosa cerimonia dei UK Evening Standard Drama Awards, "The Light Princess" è stato nominato nella categoria "Best Musical" e il personaggio protagonista di Rosalie Craig ha vinto per la categoria "Best Musical Performance".
Alimentato da questo insieme di progetti ed esperienze incredibili, "Unrepentant Geraldines" rappresenta un ulteriore passo avanti nella rivoluzione artistica di una delle artiste di maggior successo e influenza della sua generazione, e un ritorno alla musica stimolante e personale per cui Tori Amos è conosciuta in tutto il mondo.
Tori Amos ha venduto oltre 12 milioni di album, si è esibita in oltre mille concerti e ha vinto numerosi premi. Dalla pubblicazione del suo album di debutto, "Little Earthquakes", venti anni fa (1992), Tori Amos continua ad essere adorata e aumenta la sua schiera di fan costantemente.

Franco Battiato

2014-07-14

Centrale del Tennis

Musica, teatro, comicità: i più grandi artisti del panorama nazionale e internazionale si danno appuntamento nella Capitale per un cartellone unico nel suo genere, proprio come la location scelta per ospitare la rassegna estiva romana giunta quest’anno alla sua seconda edizione. La splendida cornice del Foro Italico si trasforma nuovamente in palcoscenico di prestigio per artisti di fama, tra cui Maurizio Battista, Leonard Cohen, Sting, Pino Daniele and friends, Morcheeba, Cesare Cremonini, Nek, Carlos Santana, Maurizio Battista, Ale & Franz, Enrico Ruggeri.


Bandabardò

2014-07-03

Centrale del Tennis

Musica, teatro, comicità: i più grandi artisti del panorama nazionale e internazionale si danno appuntamento nella Capitale per un cartellone unico nel suo genere, proprio come la location scelta per ospitare la rassegna estiva romana giunta quest’anno alla sua seconda edizione. La splendida cornice del Foro Italico si trasforma nuovamente in palcoscenico di prestigio per artisti di fama, tra cui Maurizio Battista, Leonard Cohen, Sting, Pino Daniele and friends, Morcheeba, Cesare Cremonini, Nek, Carlos Santana, Maurizio Battista, Ale & Franz, Enrico Ruggeri.


Alex Britti

2014-07-23

Centrale del Tennis

Musica, teatro, comicità: i più grandi artisti del panorama nazionale e internazionale si danno appuntamento nella Capitale per un cartellone unico nel suo genere, proprio come la location scelta per ospitare la rassegna estiva romana giunta quest’anno alla sua seconda edizione. La splendida cornice del Foro Italico si trasforma nuovamente in palcoscenico di prestigio per artisti di fama, tra cui Maurizio Battista, Leonard Cohen, Sting, Pino Daniele and friends, Morcheeba, Cesare Cremonini, Nek, Carlos Santana, Maurizio Battista, Ale & Franz, Enrico Ruggeri.


Centrale Live

from 2014-06-01 to 2014-08-31

Centrale del Tennis

Musica, teatro, comicità: i più grandi artisti del panorama nazionale e internazionale si danno appuntamento nella Capitale per un cartellone unico nel suo genere, proprio come la location scelta per ospitare la rassegna estiva romana giunta quest’anno alla sua seconda edizione. La splendida cornice del Foro Italico si trasforma nuovamente in palcoscenico di prestigio per artisti di fama, tra cui Maurizio Battista, Leonard Cohen, Sting, Pino Daniele and friends, Morcheeba, Cesare Cremonini, Nek, Carlos Santana, Maurizio Battista, Ale & Franz, Enrico Ruggeri.


Frate Alessandro l’Ensemble Symphony Orchestra

2014-05-14

Teatro Brancaccio


Placebo

2014-07-24

IPPODROMO CAPANNELLE


Gianni Morandi in concerto

2014-05-24

Palalottomatica


Suona francese

from 2014-03-20 to 2014-06-30

Institut Français Centre Saint-Louis de France


Il concerto di viole tra il repertorio italiano e l’Inghilterra elisabettiana

2014-06-14

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali


Sonate del ‘600 per archi e basso continuo

2014-06-07

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali


I quartetti di Joseph Haydn e Luigi Boccherini

2014-05-31

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali


La villanella e il madrigale a Roma tra 500 e 600

2014-05-03

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali


La musica da camera di Georg Philipp Telemann

2014-05-17

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali


A Collection of Old Scots Tunes

2014-05-24

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali


Pomeriggio di musica e poesia

2014-04-26

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali


Franz Ferdinand

2014-08-02

IPPODROMO CAPANNELLE


Billy Idol

2014-06-09

IPPODROMO CAPANNELLE


Musiche di Pergolesi e Rameau

2014-05-17

Chiesa Evangelica Metodista


Paolo Nutini

2014-07-19

IPPODROMO CAPANNELLE


Noemi - Made in London Tour

2014-05-23

Auditorium Conciliazione


Abracaco Tour 2014 - Caetano Veloso in concerto

2014-05-07

Auditorium Conciliazione


PFM in concerto

2014-05-12

Teatro Brancaccio


Musiche di Bartholdy, Chausson, Bartok

2014-05-21

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Musiche di Rita Marcotulli e Duke Ellington

2014-05-14

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Musiche di Haydn e Mozart

2014-05-07

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Il Bel canto - arie e romanze di Giuseppe Verdi

2014-04-30

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Stagione 2014 Roma Sinfonietta

from 2014-02-18 to 2014-05-21

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Sixteen Strings Cello Quartet

2014-05-31

Chiesa Metodista di Ponte Sant'Angelo


Sebastiano Brusco piano recital

2014-05-24

Chiesa Metodista di Ponte Sant'Angelo


R. Schumann: "Dichterliebe"

2014-05-17

Chiesa Metodista di Ponte Sant'Angelo


Beethoven & Schubert per violoncello

2014-05-10

Chiesa Metodista di Ponte Sant'Angelo


Le più belle Arie d'Opera

2014-05-03

Chiesa Metodista di Ponte Sant'Angelo


Il violino romantico

2014-04-26

Chiesa Metodista di Ponte Sant'Angelo


Cello Trio in Concerto

2014-04-25

Chiesa Metodista di Ponte Sant'Angelo


I Concerti dell'Angelo

from 2014-02-15 to 2014-05-31

Chiesa Metodista di Ponte Sant'Angelo


Barocco e Balletto (giugno) - Opera in Roma

from 2014-06-01 to 2014-06-29

Evangelica Valdese


Rob Zombie / Megadeth

2014-06-26

IPPODROMO CAPANNELLE


New Year Concert Great opera meets Ballet in Rome - Opera in Roma

from 2014-12-31 to 2015-01-01

Evangelica Valdese


Barocco e Balletto - Opera in Roma

from 2014-09-07 to 2014-11-30

Evangelica Valdese


Barocco e Balletto (maggio) - Opera in Roma

from 2014-05-04 to 2014-05-18

Evangelica Valdese


Barocco e Balletto (aprile) - Opera in Roma

from 2014-04-06 to 2014-04-27

Evangelica Valdese


Opera e Balletto - Opera in Roma

from 2014-08-02 to 2014-12-16

Evangelica Valdese


Opera e Balletto - Opera in Roma

from 2014-06-01 to 2014-08-30

Evangelica Valdese


Opera e Balletto - Opera in Roma

from 2014-04-01 to 2014-05-27

Evangelica Valdese


La Traviata - Opera in Roma

from 2014-03-07 to 2014-11-28

Evangelica Valdese


Steve Hackett - Genesis' Extended World Tour 2014

2014-05-22

Auditorium Conciliazione


The Lumineers + Special Guest

2014-07-16

IPPODROMO CAPANNELLE


David Guetta

2014-06-28

IPPODROMO CAPANNELLE


I Concerti al Quirinale nella Cappella Paolina 2014

from 2014-01-12 to 2014-12-31

Palazzo del Quirinale


DUPLICATO DI [2° Rome for Dialogue - Mezza Maratona Podistica 2014]

2014-05-21


Metallica

2014-07-01

IPPODROMO CAPANNELLE


The black keys

2014-07-08

IPPODROMO CAPANNELLE


Arcade fire

2014-06-23

IPPODROMO CAPANNELLE


Queens of The Stone Age

2014-06-03

IPPODROMO CAPANNELLE


Thirty Seconds To Mars

2014-06-20

IPPODROMO CAPANNELLE


Postepay Rock in Roma 2014

from 2014-06-01 to 2014-08-02

IPPODROMO CAPANNELLE


Musica per film e musica nel film: un progetto Kronos Records

2014-05-15

Teatro Palladium


La musica Eroica

2014-04-29

Teatro Palladium


Stagione 2014 di Roma Tre Orchestra. La grande musica a portata di tutti

from 2014-01-28 to 2014-05-15

Teatro Palladium


Tutti a Santa Cecilia 2013-2014

from 2013-10-27 to 2014-06-01

Auditorium Parco della Musica


DUPLICATO DI [Concerto del 18 e 19 maggio 2014]

2014-05-25

Auditorium Conciliazione


Concerto del 18 e 19 maggio 2014

from 2014-05-18 to 2014-05-19

Auditorium Conciliazione


Concerto dell'11 e 12 maggio 2014

from 2014-05-11 to 2014-05-12

Auditorium Conciliazione


Concerto del 4 e 5 maggio 2014

2014-05-04

Auditorium Conciliazione


Concerto del 27 e 28 aprile

from 2014-04-27 to 2014-04-28

Auditorium Conciliazione


Pagine catalane

2014-06-22

Sala dell'Immacolata


Il Dolore e la Gioia

2014-06-08

Sala dell'Immacolata


Tempi moderni

2014-05-25

Sala dell'Immacolata


Zueignung… a Richard Strauss

2014-05-11

Sala dell'Immacolata


Insolito duo

2014-05-04

Sala dell'Immacolata


Musica ai Ss. Apostoli - La Camera Musicale Romana

from 2013-12-07 to 2014-06-22

Sala dell'Immacolata


Contro Spazio scenico

2014-05-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Programma
Frederic Rzewski Coming together, Attica (1969)
Luigi Ceccarelli Tupac Amaru (1997)
Francesco Telli nuova opera
Antonio Di Pofi nuova opera
Gabriele Campagna nuova opera
Francesco Leineri nuova opera
Marco Mazzè Alessi nuova opera

Attori dell'Accademia d'Arte Drammatica Silvio D'Amico

PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Tonino Battista direttore





La seconda delle tre serate dedicate alla parola CONTRO., è sul rapporto tra attore e musicista "contro" con una opera storica quale Coming Together/Attica di Rzewski con una appassionante "cronaca" sulla rivolta del 1968 del penitenziario di Attica su testo di Sam Melville, leader politico afroamericano condannato per atti di terrorismo e ucciso proprio duante questa rivolta in maniera misteriosa e inquietante .Con la rivolta di Tupac Amaru del compositore Luigi Ceccarelli lo spazio e il tempo entro cui si svolge l'azione rispetto a Rzewski si dilatano di cinquecento anni. Dall'epopea del principe Inca Tupac Amaru, che sollevò gli indios contro i conquistadores nove anni prima della Rivoluzione Francese, fino al recente sequestro all'ambasciata giapponese, conclusosi con l'efferato sterminio dei guerriglieri Tupac Amaru operato dall'ex presidente del Perù Fujimori. Una vicenda epica a tinte forti in cui si fondono e si confondono passato e presente, uniti nella leggenda della liberazione dei popoli dell'America Latina dai conquistadores di tutti i tempi. A completamento di questa serata dedicata ai performer si potranno vedere nuove opere di Francesco Telli e Antonio Di Pofi insieme a creazioni di giovani futuri compositori del Conservatorio.

Premio Valentino Bucchi - Parco della Musica

2014-05-16

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Esecuzione e premiazione delle opere finaliste

PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Paolo Fratini flauto
Paolo Ravaglia clarinetto
Francesco Peverini violino
Luca Sanzò viola
Anna Armatys violoncello
Antonio Caggiano percussione
Lucio Perotti pianoforte
Tonino Battista direttore




È uno dei premi di composizione più prestigiosi del mondo riservato a compositori di ogni paese nati dal 1° gennaio 1973. Quest'anno, giunto alla sua 36a edizione, si presenta con un meccanismo di selezione delle opere completamente rinnovato. Dopo la chiusura dei termini di partecipazione - il 7 febbraio 2014 - una prima selezione delle opere pervenute sarà svolta da una platea di 100 lettori individuati nell'ambito di figure di rilievo della vita musicale italiana: compositori, interpreti di musica contemporanea, musicologi, critici musicali, esponenti dell'organizzazione e della produzione musicale e artistica. Ognuno dei lettori esprimerà in voti - da uno a dieci - il proprio giudizio.
In questo modo si vogliono mettere in relazione le voci più nuove della creatività e della ricerca musicale contemporanea con le effettive realtà produttive, agevolando il più possibile la circolazione di idee e i contatti tra artisti e operatori culturali, fine primario di ogni concorso di composizione che voglia incidere sulla musica del suo tempo.
Le opere che entreranno nella semifinale saranno quindi giudicate da una grande giuria internazionale composta da Giorgio Battistelli, Luís de Pablo, Francesco Dillon, Jay Schwartz e Salvatore Sciarrino.
Le opere ammesse alla finale, da un minimo di quattro a un massimo di sei composizioni, saranno eseguite in pubblico concerto presso il Parco della Musica di Roma il giorno 16 maggio 2014 dal PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista, alla presenza della Giuria Internazionale. Al termine del concerto la Giuria procederà alla determinazione delle opere premiate e il concerto sarà registrato da Radio3 Rai. L'Autore dell'opera vincitrice del Premio Valentino Bucchi - Parco della Musica otterrà una borsa di studio - rimborso spese di 4.000 euro, la pubblicazione dell'opera stessa a cura della Universal Edition, e la composizione sarà inserita in un successivo concerto nell'ambito delle attività internazionali del PMCE da svolgersi nell'autunno 2014 in Francia.
L'Autore dell'opera vincitrice la Menzione Speciale per la musica italiana (Premio SIAE Concorso Bucchi - Parco della Musica) otterrà una borsa di studio-rimborso spese patrocinata dalla Società Italiana Autori ed Editori di 3.000 euro.

Per scaricare la scheda d'iscrizione e il bando, in italiano e in inglese: www.premiobucchi.it

Espaces acoustiques

2014-04-29

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Programma
Laurent Durupt Sonate en triOhm (2011)
Pierre Jodlowski Time and Money (2006)
Pierre Jodlowski Hyperspeed-Disconnected-Motion (2012)
Laurent Durupt Maigres bêtes de la nuit (2011)
Pierre Jodlowski Respire, nuova versione (2008)

Pierre Jodlowski elettronica e video
Jean Geoffroy percussioni

PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Manuel Zurria flauto
Antonio Politano flauto paetzold, flauto dolce
Flavio Tanzi, Alessandro Di Giulio, Aurelio Scudetti percussioni

Video di
David Coste (Respire)
Pierre Jodlowski (Hyperspeed)
Sebastien Lauden Bach (Sonate en Triohm)
Vincent Meyer (Time&Money)






Una serata dedicata alla creazione di spazi sonori virtuali con la partecipazione diretta di due giovani talenti quali Pierre Jodlowski e Laurent Durupt. Verranno eseguite per la prima volta in Italia opere visivo acustiche in grado di costruire delle gabbie percettive sonore all'interno dello spazio scenico spesso complementari al spazio bidimensionale dello schermo. Opere quali Respire di Jodlowski/Coste, vincitore dell'Idill Prize per la creazione video/musica rappresentato di recente al prestigioso Sadler'Wells di Londra. Un'opera dove viene esplorato la funzione che il nostro corpo ha nella società attraverso il rito della perfetta forma atletica, come elemento essenziale per le relazioni sociali e
affettive. "Sono in un Night club; inizio a ballare convinto di essere in gruppo e come la musica invade lo spazio, mi rendo conto della mia estrema solitudine". Stessi interrogativi si pongono in funzione del rapporto Economia/Tempo nello strepitoso Time & Money. Più orientato verso la materia sonora percettiva il lavoro di Durupt, anno 1978, Sonate en ThriOm, dove un costante rapporto dialettico tra forma barocca della Suite (allemanda, gavotta, giga) e potenziale energia che da essa si sprigiona crea una ricchezza sonora e ritmica travolgente.

The Harpsichord in my life

2014-05-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
NON SENZA FATIGA SI GIUNSE AL 2014

Michael Nyman The Convertibility of Lute Strings (1992)
Luciano Berio Rounds for harpsichord (1964)
Francesco Pennisi Paysage avec la lune (Incluso in "Carteggio", 1976)
Girolamo Frescobaldi Toccata IX "Non senza fatiga si giunge al fine" (Libro II, 1627)
Paolo Rotili Creazione
György Ligeti Passacaglia Ungherese (1978)
JacobTV Le Soupirs de Rameau, for harpsichord and soundtrack



Paolo Rotili
presenta
Giorgio Cerasoli

Tommaso Cancellieri, regia del suono

Oggi la storia sta cominciando a registrare nei suoi archivi quei personalissimi sentimenti che trasformano l'infelicità in fascino, e l'arte in infelicità. Morton Feldman

The Piano 1 in my life

2014-05-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma
John Adams Phrygian Gates (1978)
Ivan Fedele Due Notturni con figura (2007)
Frederic Rzewski Winnsboro Cotton Mill Blues (1979)








Ivan Fedele
presenta
Lucio Perotti pianista

Tommaso Cancellieri, live electronics

Come sapete non c'è alcun programma di sala. Morton Feldman

The Oboe in my life

2014-05-16

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma

Bruno Maderna Solo (1971) oboe, corno inglese e oboe d'amore e nastro
Heinz Holliger Cardiophonie (1971) oboe e 3 magnetophones
Gyorgy Kurtàg Einen Augenblick lang... (1997-1998), dedicato a Heinz Holliger
Luciano Berio Sequenza VII per oboe (1969)
Gyorgy Kurtàg ...ein Sappho-Fragment... (1999), per l'anniversario di Heinz Holliger
Heinz Holliger Studie über Mehrklänge (1971) per oboe solo
Bruno Maderna Aulodia per Lothar (1965)
Silvia Colasanti Creazione per oboe solo









Silvia Colasanti
presenta
Fabio Bagnoli oboista

Tommaso Cancellieri, regia del suono e live electronics

Io ho una teoria. L'Artista si rivela nella superfice che crea. La costruzione invece è la sua fuga nella storia. Morton Feldman

The Piano in our life

2014-06-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma
Morton Feldman Piano piece (1955)
Luciano Berio Wasserklavier versione originale (1965)
Steve Reich Piano Phase (1976)
Michele Dall'Ongaro Ton sur ton(2007)
Philip Glass In Again Out Again (1967)
Enrico Pieranunzi Duke's dream (2004)
John Adams Halleluja Junction (1996)










Michele Dall'Ongaro e Enrico Pierannunzi
presentano
Giuseppe Burgarella e Francesco Carlo Leone pianisti

Uno dei motivi per cui continuo a comporre al pianoforte è che mi aiuta a tenermi fuori dall'immaginazione. Morton Feldman

The Percussion 2 in our life

2014-06-06

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma
Giorgio Battistelli Hommage per 12 freni a tamburo a frizione
David Lang The Anvil Chorus (1991)
David Lang Scraping Song (2001)
David Lang Enchained melody (2004)
Giorgio Battistelli
Frank Zappa Black Page (1977) per trio e drum set












David Lang e Giorgio Battistelli
presentano
Antonino Errera, Flavio Tansi, Pietro Pompei percussionisti


Il suono è tutto ciò che noi sogniamo della musica. Il rumore è la musica che sogna noi. Morton Feldman

The Bass in my life

2014-05-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma
Stefano Scodanibbio Studio 1 e 2 dai sei studi (1981/1983)
Ennio Morricone Studio (1989) (prima esecuzione assoluta)
Fabio Cifariello Ciardi Tracce Vb (1987) per contrabbasso e live electronics
Fernando Grillo Gstuss
Massimo Ceccarelli Music Without Future (2013) per basso elettrico orizzontale e voce bianca (voce bianca Elia Biondo) (prima esecuzione assoluta)
Rocco Scott LaFaro Gloria's step (1961) basso elettrico e loop station
Marco Morgantini Frammenti di una deriva gnostica (2012) (prima esecuzione assoluta)
Lucia Ronchetti/Massimo Ceccarelli William Wilson, Action concert pice for solo
doublebassist (2014) Testo da Edgar Allan Poe
Elaborazione di Massimo Ceccarelli from "Mehr Vogel als Engels" (prima esecuzione assoluta)
AK2deru (Cod.II/A/dd/3) (2008) Per contrabbasso elettrificato
Tom Johnson Failing a very difficult piece for doublebass (1975)









Fabio Cifariello Ciardi
presenta
Massimo Ceccarelli

Tommaso Cancellieri, regia del suono

Sono gli strumenti la via di uscita dal vicolo cieco, non le idee. Morton Feldman

The Viola in our life

2014-06-20

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma
Toshio Hosokawa/Georg Friedrich Handel Lascia che io pianga viola solo
Bruno Maderna Viola versione a tre viole
George Benjamin Viola Viola, per due viole
Matteo D'Amico Viola Regina, 5 variazioni per viola su tema gregoriano - creazione
Tristan Murail Ou tremblent les contours, per due viole
Heinz Holliger Biaute ..estrange, quattro trascrizioni da Machaut (selez.) per tre viole
Georg Friedrich Haas Solo per Viola d'Amore
Lucia Ronchetti Frammenti dal Giasone di Cavalli viola d'amore e due viole - creazione

Luca Sanzò viola, viola d'amore
Arianna Bloise viola
Alessio Toro viola, viola elettrica




















Matteo D'Amico e Lucia Ronchetti
presentano
Luca Sanzò, Alessio Toro, Arianna Bloise violisti

Come nei sogni, non c'è scioglimento finchè non ci svegliamo, e non perchè il sogno sia terminato. Morton Feldman

The Piano 2 in my life

2014-06-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma
David Lang Cage (1992)
/
John Cage In a Landscape (1948 )

William Duckworth The Time Curve Preludes (1977)

Tonino Battista Creazione
/
Alan Hovhaness Vijag (1948)

Alvin Curran for Cornelius (1981)
/
Cornelius Cardew Red Flag Prelude (1981)










Tonino Battista
presenta
Oscar Pizzo pianista


Lo straordinario degli anni 50 è stato il fatto che per un breve attimo (che so, sei settimane) non c'era nessuno che capiva l'arte. Perciò sono potute succedere tutte quelle cose, perché per un attimo gli artisti sono stati lasciati in pace ma oggi non c'è nessun posto in cui puoi andarti a nascondere per sei settimane. Morton Feldman

Totus Tuus

2014-05-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Programma
Franz Listz Ossa Arida
Gyia Kancheli Caris Mere
Franz Listz Ave verum corpus
Peteris Vasks Plainscapes
Franz Listz La lugubre gondola
Arvo Pärt My heart's in the Highlands
Franz Listz Romance oubliée
Henryck Gorecki Totus Tuus

interpreti
Coro e solisti dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Ciro Visco direttore

PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Francesco Peverini violino
Luca Sanzò viola
Lucio Perotti pianista



Condotti per mano attraverso la guida dell'ultimo periodo di Liszt, un cavaliere impenitente che diventa sempre più riflessivo, cristallino, essenziale. È da questa combinazione magica di intensa complessità e tranquilla pacata dolcezza che naturalmente si arriva nel mondo della musica sacra dell'Europa orientale e baltica che di questa dolcezza ungherese ne hanno fatto tesoro indimenticabile. Capolavori eseguiti per la prima volta nella nostra città per un pubblico di aspiranti al paradiso.

Contro Spazio visual

2014-06-15

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Programma
Luciano Berio O King (1968)
Jacob Tv Grab it (1999)
Fausto Razzi Memoria per Carlo Giuliani (2002)
Peter Ablinger Pier Paolo Pasolini (1998)
Maurizio Gabrieli nuova opera
Marco Valerio Antonini nuova opera
Francesco Del Pia nuova opera
Stefano Gioffrè nuova opera


PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Tonino Battista direttore


La realizzazione dei video è affidata alla Scuola Nazionale di Cinema - Centro Sperimentale di Cinematografia

La terza delle tre serate dedicate alla parola CONTRO., è sul rapporto video e musica "contro" con video originali su "O King" opera di Berio scritto lo stesso anno dell'omicidio di Martin Luther King e a lui dedicato, su "Grab It" ( prendilo! )del compositore "terrorista"Jacob Tv , su "Memoria per Carlo Giuliani", una riflessione sui fatti di Genova durante il G8 di Fausto Razzi e "Pier Paolo Pasolini", melologo affascinante per pianoforte e voce originale del poeta friulano di Peter Ablinger. Completano il programma una prima esecuzione assoluta di Maurizio Gabrieli e produzioni nuove di studenti della scuola di Cinema e del Conservatorio. Le nuove opere realizzate in questa serata saranno presentate in occasione del concerto che si terra a Bologna il 2 Agosto 2014 in Piazza Maggiore per la commemorazione della strage alla stazione di Bologna e per i 40 anni dalla strage del treno Italicus. Una testimonianza "contro" la violenza del terrore stragista.

Contro Spazio elettronico

2014-04-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Programma
Giorgio Nottoli nuova opera
Alvin Lucier Clocker
Michelangelo Lupone Instabile
Matteo D'Amico nuova opera
Marco Cucco nuova opera
Teresa Fantasia nuova opera
Enrico Meloni nuova opera


Laboratorio di musica elettroacustica del Conservatorio di Musica Santa Cecilia

PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Tonino Battista direttore





La prima delle tre serate dedicate alla parola CONTRO., è sulla musica elettronica "contro". La Parco della Musica Contemporanea Ensemble insieme con il laboratorio di musica elettronica del Conservatorio di Santa Cecilia presenteranno opere storiche quali Clocker del pioniere americano della musica elettronica Alvin Lucier, un'opera per orologio e performer che utilizza il biofeedback e le riverberazioni, due compositori storici del panorama musicale romano come Giorgio Nottoli e Michelangelo Lupone insieme con opere in prima esecuzione assoluta di giovani futuri compositori del Conservatorio.

Concerto annullato Debora Petrina

2014-04-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Debora Petrina voce e tastiere
Mirko De Cataldo chitarra, synth
Manuel Fabbro basso
Niccolò Romanin batteria


Debora Petrina presenta PETRINA, il nuovo album uscito nell'aprile 2013 nel quale approfondisce il tessuto compositivo, lirico e di arrangiamenti che definisce appieno lo spettro della sua personalità artistica. In questo album, che vede alcuni ospiti importanti, come John Parish, David Byrne, e l'astro nascente della composizione orchestrale, Jherek Bischoff, Petrina scrive partiture per fiati ed archi, inserisce l'elettronica in alcuni pezzi, dà largo spazio alle chitarre elettriche e ai synth, coinvolgendo musicisti di diverse estrazioni, fra cui Carlo Carcano (elettronica), Piero Bittolo Bon (sassofoni e basso), Nicola Manzan (violino), Giancarlo Trimboli (violoncello), Amy Kohn (fisarmonica), Gianni Bertoncini (batteria ed elettronica), Niccolò Romanin (batteria), Alessandro Fedrigo (basso) e Mirko Di Cataldo (chitarra, basso), importante supporto per l'arrangiamento di alcuni brani. La sfida del live è di arrangiare tutto questo materiale musicale con solo quattro persone: Debora alla voce e tastiere, Mirko Di Cataldo alla chitarra elettrica e synth, Manuel Fabbro al basso elettrico, Niccolò Romanin alla batteria.

L'Orage L'Età dell'Oro

2014-05-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio
Rémy Boniface violino, organetto, ghironda, voce
Vincent Boniface sassofoni, clarinetto, cornamuse, flauti dritti, organetto, tastiere, voce
Alberto Visconti voce, chitarra
Memo Crestani chitarra acustica e elettrica, oud, mandolino
Ricky Murray percussioni
Stefano Trieste basso
Florian Bua batteria






Ghironde, organetti; non più piatti da dj, ma cornamuse e violini. Punto di fusione ideale tra la cultura della musica tradizionale e dei suoi strumenti elettivi e quella più rock e sanguigna dei grandi raduni all'aperto, condita con gli ingredienti della miglior canzone d'autore, L'Orage è una band che negli ultimi anni è cresciuta esponenzialmente tanto che da suscitare l'entusiasmo di illustri colleghi come Carmen Consoli e Francesco De Gregori.
Vincitore dell'edizione 2012 del prestigioso concorso Musicultura con il brano Queste ferite sono verdi, il gruppo L'Orage è un crocevia di intelligenze, cultura e sperimentazione tra le impervie Valli Valdostane e la Torino più dinamica e pensosa. Ne fanno infatti parte i fratelli Rémy e Vincent Boniface, virtuosi polistrumentisti discendenti da una famiglia di infaticabili custodi dell'antica tradizione musicale delle Alpi Occidentali, veri monumenti di una cultura rispettata e apprezzata in tutt'Europa; Alberto Visconti, autore dei testi, passato dalla Scuola Holden alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, agitatore della cultura occidentale con il suo Mountain Jam Festival; Matteo Crestani, noto e apprezzato scultore del legno, nonché liutaio; Ricky Murray, percussionista scozzese membro di alcune delle band più attive nel repertorio celtico del panorama anglosassone; Stefano Trieste e Florian Bua, la sezione ritmica che rappresenta l'anima più sanguigna e rock della band, grazie ai loro ricchi percorsi nella scena hard e indie rock del nord-ovest. Il gruppo valdostano ha attirato nella sua orbita nomi importanti della cultura e dello spettacolo italiano, da Ambrogio Sparagna al regista Marco Ponti e, su tutte, quella con Francesco De Gregori, che - evento assai raro - ha interpreta un brano non suo, La Teoria del Veggente, firmata L'Orage nell'album "L'Età dell'Oro".

Katia e Marielle Labeque

2014-05-29

Teatro Olimpico


Orchestra sinfonica giovanile Chamber Ensemble

2014-05-07

Auditorium Università Sacro Cuore


Serata Schumann

2014-04-30

Auditorium Università Sacro Cuore


Concerto Inaugurale - Sulle strade dell'Est

from 2013-11-21 to 2014-05-30

Auditorium Università Sacro Cuore


Modà Stadi 2014

2014-07-11

Stadio Olimpico


Stagione musicale 2013-2014 dell'Accademia Filarmonica Romana

from 2013-10-22 to 2014-05-29


Trio di Flauti - Music for three

2014-05-24

Presbiteriana di Sant'Andrea - Chiesa Di Scozia (St Andrew's Presbyterian Church of Scotland)


Stagione 2013-2014 degli Amici della Musica di Roma

from 2013-11-16 to 2014-05-24

Presbiteriana di Sant'Andrea - Chiesa Di Scozia (St Andrew's Presbyterian Church of Scotland)


Chopin recital

2014-05-28

Auditorium Parco della Musica


Viotti: La Marsigliese

2014-05-16

Auditorium Parco della Musica


Omaggio a Vivaldi

2014-05-09

Auditorium Parco della Musica


Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Stagione da Camera 2013-2014

from 2013-10-21 to 2014-05-28

Auditorium Parco della Musica


Vasco Live Kom 014: Cambia-menti

from 2014-06-25 to 2014-06-30

Stadio Olimpico


Orchestra Sinfonica di Roma - Stagione 2013/2014

from 2013-10-13 to 2014-05-26

Auditorium Conciliazione


Mondovisione Tour - Stadi 2014: Ligabue in concerto

from 2014-05-30 to 2014-05-31

Stadio Olimpico


Uri Caine e Han Bennink presentano: Sonic Boom

2014-05-27

Università La Sapienza - Aula Magna


Concorso Pianistico Internazionale “A. Casagrande”

2014-05-24

Università La Sapienza - Aula Magna


Stagione 2013-2014 della Iuc - Istituzione Universitaria dei Concerti presso l'Aula Magna della Sapienza

from 2013-10-19 to 2014-05-27

Università La Sapienza - Aula Magna


Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Stagione Sinfonica 2013-2014

from 2013-10-26 to 2014-06-17

Auditorium Parco della Musica


Patrizio Maria - Acustic set

2013-09-08

Conte Staccio


Violapolvere

2013-09-13

Conte Staccio

Appuntamento con il gruppo formatosi da un'idea nata nel 2006, dall'incontro di quattro musicisti di Roma che uniscono la loro esperienza per concretizzare il loro primo progetto discografico..

Ampere

2014-07-31

Conte Staccio


Patrizio Maria Acustic Set

2014-08-01

Conte Staccio


Schola Romana

2014-08-02

Conte Staccio


Andrea Perrozzi e Alecks Ferrara + Velvet & Gleetch Experiment

2014-08-03

Conte Staccio


Francesca Maini

2013-09-04

Conte Staccio


Fleurs Du Mal Acustic Set

2013-09-05

Conte Staccio


Nazioni in festa - Norvegia - Open Session

2013-07-01


Nazioni in festa - Norvegia - Chansons, Lieder e duetti con Elizabeth Norberg-Schulz

2013-07-01

Con E. Ragnar Eriksen (pianoforte), voci: C. Alegi, M. Severin, T. Kummervold, A. Maio (pianoforte).
Programma:
musica di Hurum, Obradors, Fauré, Massenet, Tosti, Gounod, Saint-Saëns, Chausson, Korngold, Grieg.

Trio Haydn

Young Austrian artists in an experiment that combines folk with punk and new wave.

Trio Ethos

Young Austrian artists in an experiment that combines folk with punk and new wave.

Hotel roma


rome hotel san lorenzo
central Rome hotel,

Albergo Roma | Home
Location
Map of Rome
How to Reach Us
Specials Offers
F.A.Q

Rooms
Lounges
Lobby
Breakfast
Bar
News

 

Hotel Reviews
Galley
Laurentia
Carlo Magno
La Pergola
Ateneo Garden

Loading
 3 star hotels in rome
. Hotel Laurentia ™ Hotel Address: Largo degli Osci ,  65, Rome, Italy.
Tel: +39 06/4450218. Fax: +39 06/4453821. City Zone of Rome : City Center Termini University La Sapienza San Lorenzo
GeoCoordinates +41° 53' 50.19", +12° 30' 49.23"