Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Hotel Roma prima colazione Hotel Roma 3 stelle San Lorenzo Camere con terrazzo a Roma Roma camere con vista
Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

 

Rom hotel Sonderangebote
Personal sehr bemht; Frhstck in Ordnung (mit Cappuccino, der nicht aus dem Automaten kommt); sehr gute Busverbindung ins Zentrum (Endstation: San Silvestro); excellente Trattoria gleich um die Ecke ..by TripAdvisor"




 

RIFF Rome Indipendent Film Festival 2015

from 2015-05-07 to 2015-05-15


Chill Factor - Pericolo imminente

Una micidiale arma biologica -nome in codice Elvis- deve essere trasportata in un luogo sicuro. Lo scienziato che l'ha creata (David Paymer) affida a due uomini, Arlo (Cuba Gooding Jr) e Tim (Skeet Ulrich) il compito di vigilare su Elvis. C'è un nemico in agguato: il perfido Andrew Brynner (Peter Firth) che ha tutta l'intenzione di vendere l'arma ad un gruppo terroristico.

Festival del Cinema Veramente Indipendente

from 2015-05-28 to 2015-05-31


Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

Luke Treadaway interpreta Christopher, un quindicenne colpito dal morbo di Asperger, una forma di autismo.

Fango e gloria – la grande guerra - Rassegna Cinema di periferia

2015-05-23


Ritorno al Marigold Hotel

Ora che il Marigold Hotel è pieno di clienti, i due co-direttori sognano di ingrandirsi, e hanno appena trovato il posto ideale per farlo...

Le Streghe son Tornate

Dopo aver rapinato un negozio, due uomini disperati tentano di fuggire in Francia, ma dovranno vedersela con le streghe di Zugarramurdi...

Child 44 - Il bambino n. 44

Il film è ispirato ai delitti del Mostro di Rostov, Andrej Romanovic Cikatilo, un serial killer russo che uccise 53 donne e bambini tra il 1978 e il 1990.

Run all night - Una notte per sopravvivere

Il killer Jimmy Conlon vive con l'ossessione del suo passato. Quando suo figlio, unico testimone di un omicidio, entra nel mirino della mafia, Jimmy si troverà ad affrontare il suo ex boss.

I 7 nani

Il film d'animazione, mescola diverse fiabe classiche, da Biancaneve alla Bella addormentata i protagonisti sono i coraggiosi e divertenti 7 nani.

Il Giardino dei Finzi Contini

2015-05-11

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Proiezione film “Il giardino dei Finzi Contini” (Ita 1970 - 93’)
L’Istituto Luce Cinecittà presenta la première mondiale della versione restaurata digitalmente grazie al supporto di Antony Morato.
Tratto dall’omonimo romanzo di Giorgio Bassani, valse a Vittorio De Sica il suo 4°premio Oscar®.
Il film narra le vicende di un gruppo di giovani che gravita all’interno della villa appartenente alla facoltosa famiglia ebraica dei Finzi Contini, all’alba della II guerra mondiale.
Partecipano Emi e Christian De Sica.
Regia: Vittorio De Sica; con L. Capolicchio, D.Sanda, H.Berger, F.Testi, R.Valli, R.Curi; sceneggiatura: Ugo Pirro, Vittorio Bonicelli; musiche: Bill Conti, Manuel De Sica; scenografia e costumi: Giancarlo Bartolini Salimbeni, Mario Chiari, Antonio Randaccio; Diritti Italia: Minerva Pictures; Diritti Internazionali: Arthur Cohn

Short skin

Il diciassettenne Edoardo ha una malformazione che non gli permette una vita sessuale soddisfacente. Riuscirà a superare i suoi problemi sessuali, fisici ed emotivi?

Sarà il mio tipo?

Un'appassionante storia d'amore tra Clément, giovane professore di filosofia parigino e Jennifer, esuberante parrucchiera. Ma riuscirà questa passione a travolgere anche le loro barriere culturali e sociali?

Samba

L'incontro tra un senegalese, in cerca di un permesso di soggiorno e una donna parigina che combatte contro la solitudine, diventa per entrambi un mezzo contro l'emarginazione.

Le frise ignoranti

Luca, trentenne pugliese, ha un lavoro che non lo appassiona, una moglie assillante e un padre scapestrato e inaffidabile. Per fortuna ha i suoi amici con cui suona nello sgangherato gruppo de Le Frise Ignoranti...

Adaline - L'eterna giovinezza

In seguito a un incidente quasi fatale, una donna di 29 anni smette di invecchiare. Dopo anni di solitudine, incontra un uomo per cui forse vale la pena perdere la sua immortalità.

I bambini sanno

L'amore, la vita, la morte, la sessualità, raccontata attraverso gli occhi di bambini tra i 9 e i 13 anni.

Il figlio di Hamas

Finito in prigione per la sua avversione nei confronti di Israele, Mosab Hassan Yousef, matura una conversione, iniziando a vedere in Hamas un problema, non una soluzione.

Avengers: Age of Ultron

Quando Ultron emerge in tutta la sua malvagità spetta agli Avengers impedirgli di mettere in atto il suo terrificante piano.

THE STONE RIVER di Giovanni Donfrancesco (Italia, 2013, 88′)

2015-05-10

THE STONE RIVER di Giovanni Donfrancesco (Italia, 2013, 88′)

Un anziano scultore vaga nel cimitero di Hope, interrogando le tombe dei lavoratori della pietra che a cavallo tra Ottocento e Novecento partendo da Carrara e da mezza Europa giunsero a Barre, nel Vermont, dove si aprivano le più grandi cave di granito del mondo. Un viaggio metafisico nel presente della provincia americana, in cui i vivi prestano voce e corpo ai fantasmi dei loro avi. Un affresco sorprendente che ritrae l'epopea tragica di un'intera comunità impegnata nella perenne e titanica lotta contro la pietra, tra drammatiche battaglie sociali e morti bianche, tra lo splendore dell'arte scultorea e l'utopia anarchica, tra speranza e tragedia.

DAL PROFONDO di Valentina Zucco Pedicini (Italia, 2013, 72′)

2015-05-13

DAL PROFONDO di Valentina Zucco Pedicini (Italia, 2013, 72′)

Dove si finisce quando si muore? “Sottoterra”, ci hanno sempre insegnato. “Dal Profondo” ribalta le prospettive mostrando come 500metri sotto il livello del mare si nasconda, invece,la vita. Una lunga notte senza fine, senza stagioni, senza tempo. Un lavoro secolare che è orgoglio, maledizione. Chilometri di gallerie. Buio. Uomini neri. Una donna. Patrizia, unica minatrice in Italia dialoga con un padre morto, un ricordo mai sepolto. 150 minatori, gli ultimi, pronti a dare guerra al mondo “ di sopra” per scongiurare una chiusura ormai imminente. Un’esperienza unica per chi ha filmato, per chi guarderà, per chi quel mondo “capovolto” l’ha costruito. Il tutto al ritmo di una preghiera che ai morti è dedicata, ai vivi chiede ascolto: “De profundis, clamavi ad te, o Domine…”

Valentina Zucco Pedicini  I suoi documentari sono selezionati in numerosi festival nazionali e internazionali. Dal Profondo è stato selezionato per l’Idfa Accademy, il Berlinale Talent Campus ed ha vinto il Premio Solinas 2011, Documentario per il Cinema. Dal Profondo è il suo primo lungometraggio dopo My Marlboro City, Mio Sovversivo Amore e Pater Noster.


DAL PROFONDO di Valentina Zucco Pedicini (Italia, 2013, 72′)

2015-05-17

DAL PROFONDO di Valentina Zucco Pedicini (Italia, 2013, 72′)

Dove si finisce quando si muore? “Sottoterra”, ci hanno sempre insegnato. “Dal Profondo” ribalta le prospettive mostrando come 500metri sotto il livello del mare si nasconda, invece,la vita. Una lunga notte senza fine, senza stagioni, senza tempo. Un lavoro secolare che è orgoglio, maledizione. Chilometri di gallerie. Buio. Uomini neri. Una donna. Patrizia, unica minatrice in Italia dialoga con un padre morto, un ricordo mai sepolto. 150 minatori, gli ultimi, pronti a dare guerra al mondo “ di sopra” per scongiurare una chiusura ormai imminente. Un’esperienza unica per chi ha filmato, per chi guarderà, per chi quel mondo “capovolto” l’ha costruito. Il tutto al ritmo di una preghiera che ai morti è dedicata, ai vivi chiede ascolto: “De profundis, clamavi ad te, o Domine…”

Valentina Zucco Pedicini  I suoi documentari sono selezionati in numerosi festival nazionali e internazionali. Dal Profondo è stato selezionato per l’Idfa Accademy, il Berlinale Talent Campus ed ha vinto il Premio Solinas 2011, Documentario per il Cinema. Dal Profondo è il suo primo lungometraggio dopo My Marlboro City, Mio Sovversivo Amore e Pater Noster.


SACRO GRA di Gianfranco Rosi (Italia, 2013, 93′)

2015-05-18

SACRO GRA di Gianfranco Rosi (Italia, 2013, 93′) Dopo l’India dei barcaioli, il deserto americano dei dropout, il Messico dei killer del narcotraffico, Gianfranco Rosi ha deciso di raccontare il suo Paese girando e perdendosi per tre anni con un mini-van sul Grande Raccordo Anulare di Roma per scoprire i mondi invisibili e i futuri possibili che questo luogo magico cela oltre il muro del suo continuo frastuono. E dallo sfondo emergono personaggi invisibili e apparizioni fugaci: il nobile torinese e sua figlia universitaria, che vivono in un monolocale ai bordi del Raccordo; il “palmologo” che come un Mago Merlino cerca ossessivamente un rimedio per liberare le piante della sua oasi di palme da larve divoratrici; il principe che fa ginnastica di buon mattino sul tetto del suo castello eretto nel cuore della periferia nord-est; l’attore di fotoromanzi, memoria storica della Roma cinematografara, che insegue ostinato sul raccordo la fama e il sogno di una giovane avventura; il pescatore di anguille che sotto i cavalcavia di Roma sud ha costruito un villaggio sull’acqua. Questi personaggi, insieme a tante altre incredibili apparizioni, animano il mondo del Sacro Gra di Gianfranco Rosi. Il GRA, il Grande Raccordo Anulare di Roma, con i suoi 70 km è la più estesa autostrada urbana d’Italia. Ma pochi considerano il Raccordo come spazio urbano da esplorare. Lo ha fatto il paesaggista Nicolò Bassetti che ha abbandonato la macchina sul bordo della strada, per partire a piedi alla scoperta di questo luogo misterioso. Per 300 km e ha esplorato i territori sconosciuti intorno al GRA, arricchendo il suo cammino di incontri straordinari. Questo bagaglio di esperienze, come l’idea stessa di farne una narrazione, lo ha passato poi nelle mani di Gianfranco Rosi, immaginando che potesse trasformarlo in uno dei suoi film da “cinema del reale”. Gianfranco Rosi Nel 2008, il suo primo lungometraggio "Below the sea level", girato a Slab City in California, vince i premi Orizzonti Doc e Doc/It alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia del 2008. La pellicola si aggiudca anche il premio come miglior documentario al Bellaria Film Festival, i Grand Prix e il Prix des Jeunes al Cinéma du Réel del 2009, il premio per il miglior film al One World Film Festival di Praga, il Premio Vittorio De Seta al Bif&st 2009 per il miglior documentario ed è nominato come miglior documentario all'European Film Awards 2009. Nel 2010 gira il lungometraggio "El sicario - room 164", film-intervista su un sicario messicano. Il film, oggetto di critiche contrastanti, vince il premio doc/it come miglior documentario italiano dell'anno.

Figlio di nessuno

Bosnia, 1988. Un gruppo di cacciatori trova nel bosco un bambino cresciuto in mezzo ai lupi, dei quali ha adottato le sembianze e lo stile di vita...

The Fighters - Addestramento di vita


Le vacanze del piccolo Nicolas


Mia madre

Margherita è una regista di successo in crisi creativa e con alcune difficoltà anche nella vita privata, la malattia della madre e un rapporto che sta finendo...

IL MESE DEL DOCUMENTARIO

up to 2015-05-27

IL MESE DEL DOCUMENTARIO

III edizione

22 aprile – 27 maggio 2015

Dal 22 aprile al 27 maggio torna Il Mese del Documentario - III edizione per uno sguardo d’eccezione sul cinema del reale contemporaneo, sulle sue storie e sui suoi modi di raccontare. Organizzata da Doc/it - Associazione Documentaristi Italiani in collaborazione con l’associazione 100autori, la manifestazione propone il meglio del documentario italiano con 70 proiezioni in 14 città, in Italia e in Europa. Un intero mese in cui saranno proiettati i cinque film finalisti che concorrono al Doc/it Professional Award per il miglior documentario dell’anno e in cui il pubblico potrà dialogare con i registi. Il Doc/it Professional Award si conferma il più importante premio della categoria del documentario italiano. Ben due le selezioni per arrivare ai 5 film finalisti. Sono 84 le opere che hanno partecipato a una prima selezione di un comitato scientifico composto da giornalisti, direttori di festival ed esperti di documentario che ha scelto i migliori 21 lavori da sottoporre alla seconda selezione. Più di 150 professionisti del settore hanno poi votato i migliori 5 documentari decretandone il vincitore. Sono stati votati cinque stili diversi per cinque film che proclamano la crescente affermazione del documentario italiano. A cominciare da Sacro GRA di Gianfranco Rosi, opera simbolo per gli amanti e i professionisti del settore per la sua storica vittoria del Leone d’Oro alla 70ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, e Stop the pounding heart di Roberto Minervini, il delicato ritratto di una giovane texana presentato in anteprima mondiale al 66o Festival di Cannes, proiettato in numerosi festival internazionali e vincitore del David di Donatello nel 2014. Stile gangster movie per la storia dei due fratelli Messina, i proprietari dell’unica fabbrica di sigarette italiana che fanno la guerra alle lobby del tabacco e protagonisti di SmoKings di Michele Fornasero, presentato in anteprima mondiale a Visions du Rèel, fra i più importanti festival di documentario europeo. In un’inquietante e poetica trasposizione, gli abitanti di un piccolo paese del Vermont offrono la loro voce ai tagliatori di pietra europei immigrati lì all’inizio del ventesimo secolo in The stone river di Giovanni Donfrancesco, vincitore di numerosi premi tra cui il Globo d’Oro al miglior documentario. Dal profondo di Valentina Pedicini ribalta invece le prospettive mostrando come a centinaia di metri sotto la terra si nasconda la vita. Presentato in anteprima al Festival Internazionale del Film di Roma 2013 in cui ha vinto il premio al Miglior Documentario, racconta la vita e le lotte di Patrizia, unica minatrice in Italia a scendere 500 metri sotto il livello del mare. La votazione dei finalisti è stata resa possibile grazie alla digital library  di Doc/it, italiandoc, il più grande archivio italiano dedicato al documentario che ha offerto la possibilità ai professionisti del settore di visionare e votare le opere direttamente on-line. Quest’anno gli accessi sono stati più di 1850. La presentazione ufficiale de Il Mese del Documentario si terrà presso la Casa del Cinema di Roma (largo Marcello Mastroianni 1) mercoledì 22 aprile alle ore 20:30 assieme ai direttori artistici Gerardo Panichi e Luca Scivoletto, il direttore della Casa del Cinema Giorgio Gosetti, la preside del Centro Sperimentale di Cinematografia Caterina D’Amico e i partner locali. A seguire la proiezione del primo dei cinque film finalisti del Doc/i Professional Award Stop the pounding heart di Roberto Minervini e l’incontro skype con il regista. Sono 14 le città che hanno aderito alla manifestazione testimoniando il sempre crescente interesse da parte del pubblico per il cinema del reale. Unico nella sua formula Il Mese del Documentario proietterà i film a Roma, L’Aquila, Bari, Milano, Napoli, Nola, Noto, Nuoro, Palermo, Trieste e per l’estero Berlino, Grenoble, Londra e Parigi. Grazie a importanti partner quali Il Centro Sperimentale di Cinematografia, Il Mese del Documentario sarà quest’anno anche a L’Aquila (Sala rossa del Gran Sasso Science Institute), e a Milano (Cinema Beltrade), consolidando Palermo (Sala Bianca Centro Sperimentale di Cinematografia, Cantieri Culturali alla Zisa). In collaborazione con l'Apulia Film Commission i 5 finalisti del Doc/it Professional Award verranno proiettati anche al Cineporto di Bari. Nuove sedi anche Trieste, in collaborazione con il Cinema Ariston, e Noto, nel bellissimo Teatro Comunale di Noto, grazie all'impegno e all'entusiasmo dell'Associazione FrameOff già organizzatrice di Documentaria, rassegna dedicata al cinema del reale. Si confermano Napoli, dove saranno proiettati in uno dei luoghi simbolo per il documentario, il Cinema Astra all'interno della storica rassegna Astradoc, Nola al Cinema Multisala Savoia, Nuoro, all’Auditorium “Giovanni Lilliu” in collaborazione con l’ISRE - Istituto Superiore Regionale Etnografico. Per l'estero la conferma di 3 importanti città europee, dove la rassegna arriva grazie al sostegno degli Istituti di Cultura:  Berlino, al Kino Babylon assieme all’Istituto Italiano di Cultura di Berlino, Londra nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Londra, e Parigi al Cinéma La Clef grazie alla preziosa collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura della capitale francese. E una new entry, Grenoble, dove Il Mese del Documentario si terrà al Cinéma Le Club grazie all'Associazione Dolce Cinema e a La Maison de L'Image. La rassegna, come tradizione, inizia ogni settimana da  Roma, città nella quale viene ospitata alla Casa del Cinema nel cuore di Villa Borghese, riconfermando il sodalizio che dura fin dalla sua prima edizione. Non solo proiezioni, ma anche incontri e dibattiti con gli autori che hanno da sempre caratterizzato un momento vitale e molto amato dal pubblico de Il Mese del Documentario. I registi Giovanni Donfrancesco (The stone river), Michele Fornasero (SmoKings), e Valentina Pedicini (Dal profondo) gireranno l’Italia e l’Europa per incontrare gli spettatori mentre verranno organizzati incontri skype con Roberto Minervini (Stop the pounding heart) e Gianfranco Rosi (Sacro Gra). Nata dal desiderio di promuovere e diffondere il meglio del cinema del reale in sala, la manifestazione ha goduto di un successo e di una partecipazione sempre crescente. “Non è più necessario ricordare e ripetere quanto il cinema del reale sia diventato il territorio più vitale della sperimentazione visiva e narrativa contemporanea. Oggi una vera domanda di documentario esiste, ed è anche grazie al piccolo contributo che ha dato una manifestazione come la nostra, che ha sempre cercato di conciliare il mondo degli autori e produttori di cinema del reale e un pubblico nuovo e diversificato. È con questi presupposti che siamo nati, due anni fa. E il pubblico ci ha dato ragione: più di tremila spettatori nel 2013, oltre diecimila nell’edizione 2014.” spiegano i nuovi direttori artistici Gerardo Panichi, produttore e presidente uscente di Doc/it, e Luca Scivoletto, regista e membro del consiglio direttivo dell’associazione100autori, subentrati alla direzione di Christian Carmosino e Emma Rossi Landi. Tanti i premi. Il Doc/it Professional Award è un premio del valore di 3.000€ offerto da Doc/it - Associazione Documentaristi Italiani che verrà assegnato mercoledì 27 maggio al termine del ciclo di proiezioni Protagonista anche il pubblico di tutte le 14 città coinvolte che sceglierà il miglior documentario italiano dell’anno esprimendo il proprio voto alla fine di ciascuna proiezione. Il film scelto dagli spettatori vincerà il Premio del Pubblico del valore di 1000€ offerti dall’associazione 100autori. Saranno inoltre assegnati premio Aamod (materiale d’archivio), Kino (sala per proiezioni test), Idra verdens (encoding DCP) e Stadion Video (sottotitoli e master per la messa in onda Tv) che saranno offerti agli altri quattro finalisti in competizione. La manifestazione premia anche il suo pubblico, e ai più assidui spettatori della sede di Roma verranno consegnati due premi: un abbonamento di tre mesi alla piattaforma di film on demand Mymovieslive!, nostro media partner di quest’anno e un abbonamento di due anni al Quaderno del Cinemareale, semestrale dedicato al documentario, anch’esso media partner della terza edizione de Il Mese del Documentario. Doc/it Professional Award è un progetto di Doc/it - Associazione Documentaristi Italiani  ideato da Christian Carmosino e Alessandro Rossi. Il Mese del Documentario è un’iniziativa di Doc/it - Associazione Documentaristi Italiani promossa insieme a 100 autori, con il sostegno del MiBACT – Direzione Generale Cinema e in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia e la Casa del Cinema di Roma, gli Istituti di Cultura di Berlino, Londra e Parigi.

Contatti:

Ufficio stampa e comunicazione:

 comunicazionemesedeldoc@gmail.com

Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani

Via Riva di Reno 72, Bologna // T (+39) 051 204840 // M segreteria@documentaristi.it

Calendario proiezioni

Questo il calendario completo: Dal Profondo 12 maggio martedì ore 20.00 Parigi 13 maggio mercoledì ore 20.30 Nuoro ore 21.00 Roma 15 maggio venerdì ore 18.30 Londra 17 maggio domenica ore 18.00 Roma (replica) 18 maggio lunedì ore 18.00 Palermo ore 20.15 Grenoble ore 20.30 Bari ore  21.00 Trieste ore 21.00 Napoli ore 21.30 Milano 19 maggio martedì ore 18.30 L'Aquila ore 21.00 Nola, 24 maggio domenica  ore 21.00 Noto 31 maggio domenica ore 16.30 Berlino   Sacro GRA 10 maggio domenica ore 21.00 Noto 11 maggio lunedì ore 19.30 Napoli ore 20.15 Grenoble 18 maggio lunedì ore 21.00 Roma 19 maggio martedì ore 18.30 Londra 20 maggio mercoledì ore 20.30 Nuoro ore 20.00 Parigi 24 maggio domenica ore 18.00 Roma (replica) 25 maggio lunedì ore 18.00 Palermo ore 20.30 Bari ore 21.00 Trieste ore 21.30 Milano 26 Maggio martedì ore 18.30 L'Aquila ore 21.00 Nola 7 giugno domenica ore 16.30 Berlino   SmoKings 27 Aprile lunedì  ore 20.15 Grenoble 28 Aprile martedì ore 20.00 Parigi 29 Aprile mercoledì ore 20.30 Nuoro ore 21.00 Roma 3 maggio domenica ore 18.00 Roma (replica) ore 21.00 Noto 4 maggio lunedì ore 18.00 Palermo ore 20.30 Bari ore 21,00 Trieste ore  21.00 Napoli ore 21.30 Milano 5 maggio martedì ore 18.30 L'Aquila ore 21.00 Nola 8 maggio venerdì ore 18.30 Londra 24 maggio domenica ore 16.30 Berlino   The Stone River 23 aprile  giovedì ore 20.00 Parigi 5 maggio martedì ore 21.00 Roma 6 maggio mercoledì ore 20.30 Nuoro 7 maggio giovedì ore 21.00 Noto 8 maggio venerdì ore 18.00 Palermo 10 maggio domenica ore 18.00 Roma (replica) 11 maggio lunedì ore 20.30 Bari ore 21.00 Trieste ore 21.00 Napoli ore 21.30 Milano 12 maggio martedì ore 18.30 Londra ore 18.30 L'Aquila ore 21.00 Nola 26 maggio martedì ore 20.15 Grenoble 5 giugno venerdì ore 16.30 Berlino   Stop the Pounding Heart 22 Aprile mercoledì  ore 20.30 Nuoro ore 20.30 Roma ( e presentazione ufficiale de Il Mese del Documentario) 26 Aprile domenica ore 18.00 Roma (replica) ore 21.00 Noto 27 Aprile lunedì ore 18.00 Palermo ore 20.30 Bari ore 21.00 Trieste ore 21.30 Milano 28 aprile martedì ore 18.30 L'Aquila ore 21.00 Nola 4 maggio lunedì ore 19.30 Napoli ore 20.00Parigi ore 20.15Grenoble 5 maggio martedì ore 18.30 Londra 29 maggio venerdì ore 16.30 Berlino

Educazione affettiva

Il documentario racconta in maniera intima e naturale alcuni momenti di una classe di quinta elementare in gita scolastica. Metafora del delicato passaggio dall'infanzia all'adolescenza che i bambini affrontano insieme ai loro due maestri.

Citizenfour

Ricostruzione della storia di Edward Snowden ex informatico della Cia che, con le sue rivelazioni, ha dato il via al Datagate, lo scandalo sulla sorveglianza di massa all'insaputa dei cittadini.

OOOPS! Ho perso l'arca...

Sta per arrivare una grande inondazione che minaccia di porre fine al mondo. Inizia per i Nestrians una grande avventura!

Uno anzi due

Maurizio, padre di famiglia, sta per buttarsi da Ponte Milvio. Quando un ambulante tenta di distoglierlo dai suoi propositi l'uomo comincia a raccontare la storia che l'ha portato a quella decisione estrema.

Humandroid


Se Dio vuole

Tommaso e Carla hanno due figli: Bianca, simpatica scansafatiche, e Andrea, brillante studente di medicina. Tutto viene stravolto dalla decisione del ragazzo di farsi prete!

Black Sea

Licenziato dalla società di recupero relitti, Robinson decide di riscattarsi con un'impresa straordinaria: recuperare un carico d'oro contenuto in un sommergibile tedesco in fondo al Mar Nero dal 1941.

Il cinema indipendente di Kaneto Shindo

from 2015-04-09 to 2015-06-26


Into The Woods

Il film unisce le fiabe fra loro con una storia tutta nuova, incentrata su un panettiere e sua moglie e sul rapporto con la strega (Meryl Streep), che ha gettato su di loro un maleficio.

The Good, the Bad and the Ugly - Cinema

2015-05-28

directed by Sergio Leone. Italy, 1966, 174 min.

Three pistoleros face each other down in a merciless treasure hunt in the memorable final instalment of the "dollar trilogy" with which Sergio Leone transformed the West into his own personal theatre of legend with irony, innovation and a sense of the theatrical, wondrously set off by Ennio Morricone's legendary musical score.


The Subversives - Cinema

2015-05-29

directed by Paolo Taviani, Vittorio Taviani.  Italy, 1967, 97 min.

The changing Left is glimpsed behind the scenes during an epoch-making event, Togliatti's funeral in 1964, as the movie explorse the ideological and personal crises of four militants – one of them a surprising performance by Lucio Dalla – travelling to Rome to take their final leave of their beloved party secretary and of their own youth.


China Is Near - Cinema

from 2015-05-30 to 2015-03-30

directed by Marco Bellocchio. Italy, 1967, 108 min.

A searing exposé of the Socialist quick-change artistry that was to occupy centre-stage in Italian government politics for the next twenty years, this film paints a grotesque portrait of the compromise between power and sentiment in the middle and working classes, revealing how property puts an end to protest.


We still kill the old way - Cinema

2015-05-31

directed by Elio Petri.  Italy, 1967, 93 min.

Based on a novel by Sciascia, this film marked the first attempt to air the topic of the Mafia on the big screen. A masterpiece of immense civic courage, it immerses us in the reality of a region fraught with mystery and plotting, with its innocent victims dying and its shady thugs pulling the strings of power.


Galileo - Cinema

2015-06-03

directed by Liliana Cavani.  Italy, Bulgaria, 1968, 108 min.

The clash between science and religion marked the tragedy of Galileo, the great Renaissance scientist charged with heresy for his revolutionary discoveries.  This powerful biographical movie transforms a reconstruction of the past into action that is very relevant to the present day.


Dillinger is dead - Cinema

2015-06-04

directed by Marco Ferreri.  Italy, 1968, 95 min.

In a film that marked a turning point in the Italian cinema, a masterpiece caught in the balance between the experimental and the real, the leading man's boredom as he adopts the same nonchalant attitude to preparing dinner as he does to a murder reflects the irreparable loss of a whole society's sense of contact with real life.


Come play with me - Cinema

2015-06-05

directed by Salvatore Samperi. Italy, 1968, 95 min.

The cinema of the 'sixties was obsessed with depicting the bourgeois family as a vibrant hub of alienation corroding all vital energy, like that of the young rebel who plays the starring role in this film which shocked the society of the time with its unreal atmosphere of sensuality.


Will Our Heroes Be Able to Find Their Friend Who Has Mysteriously Disappeared in Africa? - Cinema

2015-06-06

directed by Ettore Scola. Italy, 1968, 127 min.

Dragging two irresistable screen idols, Sordi and Manfredi, into an improbable adventure across Africa, Scola adopts the pace of an amusing and blasé comedy to explores the crisis in Italian society's values and its arrogant provincialism.


Will Our Heroes Be Able to Find Their Friend Who Has Mysteriously Disappeared in Africa? - Cinema

2015-06-06

directed by Ettore Scola. Italy, 1968, 127 min.

Dragging two irresistable screen idols, Sordi and Manfredi, into an improbable adventure across Africa, Scola adopts the pace of an amusing and blasé comedy to explores the crisis in Italian society's values and its arrogant provincialism.


The damned - Cinema

2015-06-07

directed by Luchino Visconti. Italy, Germany, 1969, 156 min.

Corruption, intrigue and decadence mark the story of a dynasty of industrialists, played out against the backdrop of Hitler's rise to power.  Visconti describes German high society's Nazification by interweaving literature, the theatre and painting in a fresco that is at once violent, lush and gloomy.


Fellini Satyricon - Cinema

2015-06-09

directed by Federico Fellini. Italy, 1969, 127 min.

In a fresh take on Petronius's celebrated account of life in imperial Rome, Fellini breathes life into a series of phantasmagorical characters on the screen, offering us one of his most powerful and gloomiest visions of the human condition as it hangs precariously in the balance on the path to decay.


The Ape Woman - Cinema

2015-05-16

directed by Marco Ferreri.  Italy, France, 1964, 90 min.

A woman whose body is covered in hair is displayed by her husband like a fairground attraction.  Italian cinema's corrosive genius explores the outer edges of mankind, balancing emotional involvement with cynicism and cruelty with sentiment thanks to superb performances from Ugo Tognazzi and Annie Girardot.


Marriage italian style - Cinema

2015-05-17

directed by Vittorio De Sica.  Italy, France, 1964, 104 min.

De Sica brings Eduardo De Filippo's Filumena Marturano to the big screen, adapting it to the generous proportions of Sophia Loren whose sensual beauty captivates audiences, moving them to the point of intimate involvement in the leading lady's despair.


La vita agra - Cinema

2015-05-20

directed by Carlo Lizzani. Italy, 1964, 104 min.

Sacked by his mining company employers, Luciano travels to Milan bent on fomenting a revolution, but then he too yields to the lures of the consumer society and success that are devouring the city's population, in this bitter vision of the havoc the economic boom wrought with people's values, desires and dreams.


I knew her well - Cinema

2015-05-21

directed by Antonio Pietrangeli. Italy, France, Germany, 1965, 125 min.

Pietrangeli reached the peak of his short but important career with this astonishing portrait that owes so much to the wonderful performance of Stefania Sandrelli, as he explores the psychology of a naive and exploited young woman, an exemplary product of the 'sixties subculture.


Fists in the Pocket - Cinema

2015-05-22

directed by Marco Bellocchio. Italy, 1965, 109 min.

The dazzling debut of one of Italy's most unconventional directors immerses us in the intimacy of a family wrecked by lunacy, displaying a total lack of faith in the survival of human relations.  The young director looks on as our changing world hurtles towards its doom.


The Birds, the Bees and the Italians - Cinema

2015-05-23

directed by Pietro Germi. Italy, France, 1966, 120 min.

This master of evil, black comedy strikes another blow at the hypocrisy and bigotry of provincial life, this time in northern Italy, in a bitter and scathing masterpiece portraying a closed, smug society rife with gossip and betrayal, amid marital infidelity, farce and tragedy.


The Hawks and the Sparrows - Cinema

2015-05-24

directed by Pier Paolo Pasolini. Italy, 1966, 88 min.

The great Totò's tragicomic buffoonery is the exceptional star of this surreal fairy tale alongside the sleepy features of Ninetto Davoli – two players in an unusual road-movie that explores the wreckage of mankind, paralysed and brutalised at the end of all ideological illusion.


The battle of Algiers - Cinema

2015-05-26

directed by Gillo Pontecorvo. Italy, Algeria, 1966, 121 min.

A magnificent recreation of Algeria's struggle for independence, this film depicts a people's war but it also dwells on the "enemy's" side of the story, on the French viewpoint.  The film won the Golden Lion Award at the Venice Film Festival for its extraordinarily expressive power sustained with the stringency of a documentary.


Seasons of Our Love - Cinema

2015-05-27

directed by Florestano Vancini. Italy, 1966, 93 min.

In the grip of a sentimental and existential crisis, a journalist returns to the places of his youth, the source of his human and political experience, but he finds it is now empty of all driving force.  This lucid vision takes a personal story and expands it to embrace the ideological disenchantment of an entire generation.


Fast & Furious 7

In questo settimo capitolo della saga di Fast & Furious, il gruppo di Dominic Toretto dovrà affrontare Ian Shaw, il fratello di Owen in cerca di vendetta.

Girl with a suitcase - Cinema

2015-05-06

directed by Valerio Zurlini. Italy, France, 1961, 121 min.

In this poetic take on an impossible love story between an introverted boy and a mature women, Zurlini pushes his extraordinary sensitivity to the hidden outer edges of sentiment, capturing its wincing and its burning disenchanment against the stifling backdrop of the nascent consumer society.


Il sorpasso - Cinema

2015-05-07

directed by Dino Risi.  Italy, 1962, 108 min.

Risi's unquestioned masterpiece and the emblematic comedy of a season, the film explores encounters and situations pushed to their limit like the accelerator of the sports car in which the leading characters cross the country, revealing the uncouth face of Italian society whose baseness is perfectly captured in Vittorio Gassman's superlative performance.


L'eclisse - Cinema

2015-05-08

directed by Michelangelo Antonioni. Italy, France, 1962, 125 min.

Antonioni pursues his introspective exploration of the crisis in contemporary conscience in this masterpiece which holds out no hope for mankind as he loses his bearings, oppressed by indistinct nostalgia and an innate inability to act.


The Leopard - Cinema

2015-05-09

directed by Luchino Visconti. Italy, France, 1963, 186 min.

A final look at the disappearance of a whole world as united Italy transitions into the modern era. Based on the novel by Tomasi di Lampedusa, Visconti's sumptuous masterpiece is a funeral paean of dazzling beauty, its pace set by the sophistication and beauty of its descriptive passages.


15 From Rome. Opiate '67 - Cinema

2015-05-10

directed by Dino Risi.  Italy, France, 1963, 155 min.

One of the most successful Italian comedies, this hilarious string of grotesque characters which Risi's skilled direction picked straight off the streets of a country in the throes of an economic boom, is mercilessly lampooned in a series of masterly performances by Vittorio Gassman and Ugo Tognazzi.


The Basilisks.The Lizards - Cinema

2015-05-12

directed by Lina Wertmuller. Italy, 1963, 83 min.

The basilisks are southern Italian scions of well-off families who listlessly drag out their days, totally incapable of shaking the monotony out of their lives.  Stringent, cutting and mercilessly bent on portraying the truth, Wertmuller's first film explores the psychological and social reality of southern Italian society.


Hands over the city - Cinema

2015-05-13

directed by Francesco Rosi. Italy, 1963, 105 min.

The undisputed master of Italian socially committed cinema, Rosi offers us a lucid condemnation of overbuilding for speculative purposes, of the corruption that goes with it, and of the rape of the Italian countryside that began in the 'sixties, in this dramatic masterpiece that is still extremely topical today.


RO.GO.PA.G. - Cinema

2015-05-14

directed by Jean-Luc Godard, Roberto Rossellini, Ugo Gregoretti and Pier Paolo Pasolini.  Italy, France, 1963, 110 min.

The film's bizarre title is based on the initials of the surnames of the men who directed its episodes, offering their personal take on the forces moulding man in contemporary society and on his anguish over the future. The episode entitled La Ricotta marks one of the high-points in Pasolini's career.


Before the revolution - Cinema

2015-05-15

directed by Bernardo Bertolucci.  Italy, 1964, 111 min.

Telling the story of the moral and social crisis of young middle-class man, Bertolucci perfects his free, new and personal style in this, his second film, earning a place for himself among the great talents of the young cinema that was emerging at the start of the decade.


Fantafestival 2015 - 35a edizione

from 2015-06-22 to 2015-09-30


L'ultimo lupo


Home - A casa

Tra una razza aliena chiamata i Boov vive un tipo solitario di nome Oh. Dopo un piccolo incidente Oh è costretto a rifugiarsi sulla terra dove incontra una giovane terrestre di nome Tip.

Una Nuova Amica

Tratto da una novella di Ruth Rendell, il film narra la storia di una giovane donna che cade in depressione dopo la morte della migliore amica

Vergine giurata

Hana cresce sulle montagne albanesi, dove vige una cultura arcaica e maschilista, per sfuggire al suo destino si appella proprio alla legge della sua terra, il Kanun: giura di rimanere vergine, prende il nome di Mark e si fa uomo...

Latin Lover

Nel decennale della morte di Saverio Crispo, divo del cinema italiano, le due vedove e quattro delle cinque figlie, si ritrovano nel paesino pugliese da cui aveva origine il padre per una celebrazione che si trasformerà in una riunione di famiglia.

Grandi capolavori restaurati

from 2015-03-01 to 2015-09-27


Grandi Maestri del Cinema Argentino 2015 - Fernando Birri, Leonardo Favio

from 2015-03-13 to 2015-12-02


Cenerentola


La Famiglia Belier


Nessuno si salva da solo

Delia e Gaetano, coppia separata con due figli, si ritrovano in un ristorante, per discutere e organizzare le vacanze dei loro ragazzi... l'incontro si trasformerà in un viaggio dentro la loro storia d'amore...

The repairman


Royal Opera House in diretta da Londra

from 2015-02-14 to 2015-07-05


La grande stagione Live & Special 2014-2015

from 2014-10-21 to 2015-05-12


Timbuktu


Cristiada

Una pagina drammatica della storia dell'America Latina: la guerra civile Messicana (anni 1926-1929).

A qualcuno piace classico. Appunti di storia del cinema (IV edizione)

from 2014-10-28 to 2015-05-19


Il sale della terra

Un viaggio alla scoperta di territori inesplorati, un omaggio alla bellezza del nostro pianeta. Un omaggio a Sebastião Salgado che da quarant'anni attraversa i continenti sulle tracce di un'umanità in pieno cambiamento e di un pianeta che a tale cambiamento resiste.

Many Wars Ago - Cinema

2015-05-19

(Italy / Yugoslavia 1970) directed by Francesco Rosi, starring Gian Maria Volonté, Alain Cuny, Pier Paolo Capponi, color, 101', 35mm
During the First World War, officer Sassu is displaced to the Altopiano di Asiago, where a sadistic general throws his soldiers into the fray. Wiped out by enemy fire, the troops violently revolt, led by officer Sassu. Loosely based on Emilio Lussu's novel A Year on the Plateau, Rosi's film was criticised at length on its release and the director was charged with libel. The film was rehabilitated only many years later and finally hailed as an anti-war masterpiece.


CINEMA PER LA RETE: WEB MOVIES COPRODOTTI DA RAICINEMA

from 2014-06-09 to 2015-07-06

CINEMA PER LA RETE Le nuove modalità del consumo cinematografico è il tema dell’incontro promosso ed organizzato dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNNCI) per lunedì 9 giugno presso la Casa del Cinema di Villa Borghese. In particolare l’iniziativa intende analizzare e studiare il progetto WEB MOVIES di Rai Cinema, che ha coprodotto undici film low budget distribuiti e visionabili in rete. Si tratta di una serie di produzioni dichiaratamente di genere, affidate a giovani registi, allo scopo di promuoverne l’esperienza professionale e favorire un auspicabile ricambio generazionale. L’incontro prevede alle 16:30 la proiezione del film Neverlake di Riccardo Paoletti, cui seguirà un incontro pubblico. Partecipano Carlo Brancaleoni, responsabile dell’area Produzioni Cinematografiche e Progetti con Scuole Cinema e Giovanni Scatassa, responsabile dell’area Marketing e Commerciale di Rai Cinema;  Cosimo Alemà, Tommaso Arrighi, Manuela Cacciamani, Riccardo Paoletti, Francesco Siciliano, Christian Bisceglia e Ascanio Malgarini, produttori e registi di alcuni film del progetto e per il SNCCI i critici  Maurizio G. De Bonis e  Domenico Monetti. All’incontro del 9 giugno, seguiranno con cadenza settimanale tre appuntamenti con la proiezione dei seguenti film: Lunedi 16 giugno: Aquadro di Stefano Ludovichi Lunedi 23 giugno La Santa di Cosimo Alemà Martedì 1 luglio Fairytale di Ascanio Malgarini e Christian Bisceglia  

The Avengers

I supereroi come Iron Man, l'incredibile Hulk, Thor, Captain America, Occhio di Falco e Vedova Nera si riuniscono per combattere un nemico inatteso che minaccia la tranquillità e la sicurezza del mondo.

La signora di Shanghai


Rapina a mano armata


L'infernale Quinlan


Il diario di un curato di campagna


Pickpocket


Blade Runner: The Final Cut


Quarto potere


Hotel roma


hotel roma san lorenzo
hotel roma centro
 hotel roma 3 stelle

Hotel 3 stelle Roma: Hotel Laurentia ™ Hotel Address: Largo degli Osci ,  65 - 00185 ROMA (RM)
 Tel +39 06/4450218 Fax +39 06/4453681 City Zone of Rome : City Center Termini University La Sapienza San Lorenzo